La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE DOMANDE: classificazione In base allo SCOPO Domanda sostanziale Domanda interattiva/introduttiva Domanda filtro Domanda buffer DOMANDE SOSTANZIALI Scopo:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE DOMANDE: classificazione In base allo SCOPO Domanda sostanziale Domanda interattiva/introduttiva Domanda filtro Domanda buffer DOMANDE SOSTANZIALI Scopo:"— Transcript della presentazione:

1 LE DOMANDE: classificazione In base allo SCOPO Domanda sostanziale Domanda interattiva/introduttiva Domanda filtro Domanda buffer DOMANDE SOSTANZIALI Scopo: raccogliere informazioni sulloggetto indagato e su tutti gli oggetti necessari per gli scopi della ricerca Ex. Quale è la sua data di nascita? Nellultimo mese ha acquistato libri? E soddisfatto del prodotto XXYT? Lei ha figli?

2 DOMANDE INTRODUTTIVE/INTERATTIVE Scopo: a. mettere a proprio agio lintervistato domande iniziali c. chiarire compito posto allintervistato Ex. E soddisfatto dei programmi televisivi che vede? Perché? Le leggerò dei giudizi. Per ciascuno mi dica per favore, se è daccordo 0 contrario … b. passaggio di argomento/oggetto domande iniziali singole aree informative spesso sono domande aperte

3 DOMANDE FILTRO (FILTER, BRANCHING, SCREENING QUESTION) Scopo: Discriminare/selezionare le persone intervistate rispetto ad una caratteristica saliente per gli scopi (generali o nellambito delle singole aree informative) Spesso sono dicotomiche Domande totalmente filtrate Domande quasi filtrate (non so, nessuna opinione) DOMANDE BUFFER (RIEMPITIVO, FILLER) Scopo: distogliere lattenzione dellintervistato dalle domande precedenti

4 Classificazione in base al numero delle risposte Domanda Aperta Domanda Chiusa a risposta multipla (Rm) Domanda Chiusa a scelta forzata (Sf) Risposte alle domande aperte qs autocompilato: ampiezza spazio bianco interviste faccia a faccia/telefoniche: incoraggiamenti a fornire ulteriori informazioni, sollecitazioni ad un atteggiamento cooperativo (ex. Cè altro che desidera aggiungere?Può spiegarmi cosa intende con …?)

5 Domanda chiusa RM Numero delle risposte: 1. Lintervistato sceglie almeno 1 delle alternative di risposta presenti in una lista (max = 4-7 items). Domanda unica che si applica a più oggetti (riguardanti lo stesso costrutto complesso) con una stessa scala di giudizio. Gli oggetti in lista devono essere: omogenei esaustivi stesso livello gerarchico

6 Ex Quali di questi programmi televisivi ha visto negli ultimi 2 giorni? (può dare più risposte) Telegiornale Attualità Documentario Film Varietà Telefilm Altro Non ricordo

7 Domanda chiusa a SF Numero delle risposte: scelta di una sola alternativa di risposta (escludentesi) Una domanda multipla può essere articolata in singole domande forzate. Le alternative di risposta devono essere uguali Domanda multipla a SF lista/set di item (in generale viene scelta la formulazione assertativa) riferite ad uno stesso oggetto complesso; le alternative di risposta si dispongono in generale su una scala a intervalli ma vengono anche adottate categorie nominali o ordinali

8 Ex. Quanto le interessa guardare i seguenti tipi di programmi? PER NULLAUN POABBASTANZAMOLTO TELEGIORNALE ATTUALITA ……

9 DOMANDA RM definire gli n oggettidella lista DOMANDA SF definire scala di risposta DOMANDA M SF definire gli n oggettidella lista & definire scala di risposta

10 CATEGORIE DI RISPOSTA NELLE DOMANDE A SF categorie nominali (sì/no; M/F, ecc.) scala ordinale, a intervallo o a rapporto Più diffuse: scale a 3–5 intervalli. Le scale in cui tutti i valori della dimensione sono associati a etichette sia verbali che numeriche sono le più attendibili. Nel caso di un oggetto/costrutto complesso (benessere psicologico/materiale/sociale; qualità della vita; la soddisfazione in campo lavorativo; ecc.) si usano i formati DOMANDE RM e DOMANDE M SF

11 Le scale degli atteggiamenti Sono finalizzate a misurare un costrutto ipotetico in cui convergono elementi cognitivi (convinzioni, credenze, conoscenze, ecc.), comportamentali (volontà di azione, modi di intervenire, comportamenti, ecc.) e affettivi/valutativi (pregiudizi, stereotipi, ecc.). DOMANDE RM e DOMANDE M SF La quantità e il tipo di oggetti specifici indagati vengono decisi in base a ipotesi teoriche circa le dimensioni che contribuiscono a definire loggetto complesso, per la cui misura si utilizzano indicatori/misure multipli.

12 Domanda a risposta chiusa SF: CATEGORIE DI RISPOSTA Categorie nominali: E iscritto in una scuola pubblica o privata? 1. Pubblica2. Privata Negli ultimi 3 mesi ha fatto ricorso al pronto soccorso? 1. Si2. No Per recarsi al lavoro usa abitualmente mezzi pubblici o privati? 1. No, vado a piedi 2. Si, pubblici3. Si, privati4. Si,entrambi

13 Punti di una scala di giudizio (ordinale, a intervallo, a rapporto) Dimensioni: 1. ACCORDO/DISACCORDO (o favorevole/contrario) Alcuni ritengono che per una maggiore presenza femminile in politica sia necessario introdurre le cosiddette quote rosa. Lei è daccordo con questa posizione? 1.Molto daccordo 2.Daccordo 3.Né daccordo né in disaccordo 4.In disaccordo 5.Molto in disaccordo

14 2. GRADIMENTO (POSITIVO/NEGATIVO) Come giudica la qualità del prodotto X (la trasmissione televisiva Y)? 1.Molto positivamente 2.Positivamente 3.Né positivamente né negativamente 4. Negativamente 5. Molto negativamente

15 3. VALUTAZIONI IN TERMINI DI GRANDEZZA % (O ALTRA MODALITA DI VOTAZIONE) Su una scala da 0 a 100 quale ritiene sia il rischio che venga licenziato nel prossimo anno/ probabilità che abbia un aumento di stipendio? Su una scala da 0 a 100 (0-10) quale importanza assegna alle seguenti dimensioni per ottenere un esito positivo nellesame dellinsegnamento X? Preparazione teorica Preparazione pratica (esercizi) Preparazione pratica (laboratorio) Approfondimento personale Fortuna ….

16 4. FREQUENZA Le capita di lavorare anche nei suoi giorni non lavorativi (per es.: durante il fine settimana, le vacanze, ecc.)? 1.Sì, spesso 2.Sì, qualche volta 3.Sì, raramente 4.No, mai

17 Tenendo conto di tutti i redditi disponibili, come riesce la Sua famiglia ad arrivare alla fine del mese? Con grande difficoltà Con difficoltà..……….....…. 2 Con qualche difficoltà..…..….. 3 Con una certa facilità…..….…… 4 Con facilità…………………….…..… 5 Con molta facilità….……….…….…….. 6 Considerando il tempo che lei dedica normalmente al lavoro domestico e familiare e/o allattività lavorativa retribuita (o come coadiuvante), pensa di sostenere un carico: Molto pesante _ Abbastanza pesante _ Poco pesante _ Per niente pesante _

18 Di solito suo figlio/a con chi torna da scuola o dallasilo? Da solo _ Con la madre _ Con il padre _ Con la nonna _ Con il nonno _ Con il fratello o la sorella _ Con altra persona non retribuita (specificare) _ Con altra persona retribuita _ Con i suoi amici _ Passa il pulmino del Comune o della scuola _

19 Secondo lei per dare la cittadinanza italiana a un cittadino straniero residente in Italia quanto dovrebbero essere importanti i seguenti requisiti?(utilizzare la scala da 1 a 5 ) Requisiti per poter ottenere la cittadinanza italiana 1=per nulla importante; 5=molto importante 27.a. Avere una residenza regolare in Italia da lungo tempo (almeno 8 anni) b. Avere un reddito adeguato per vivere in Italia c. Avere un lavoro e una casa d. Conoscere bene la lingua, la Costituzione e la storia italiana


Scaricare ppt "LE DOMANDE: classificazione In base allo SCOPO Domanda sostanziale Domanda interattiva/introduttiva Domanda filtro Domanda buffer DOMANDE SOSTANZIALI Scopo:"

Presentazioni simili


Annunci Google