La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIDATTICA SPECIALE E LEGISLAZIONE SCOLASTICA Legislazione scolastica e rapporti interistituzionali Programma del corso docente: prof. Federico Niccoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIDATTICA SPECIALE E LEGISLAZIONE SCOLASTICA Legislazione scolastica e rapporti interistituzionali Programma del corso docente: prof. Federico Niccoli."— Transcript della presentazione:

1

2 DIDATTICA SPECIALE E LEGISLAZIONE SCOLASTICA Legislazione scolastica e rapporti interistituzionali Programma del corso docente: prof. Federico Niccoli

3 Dallinserimento allintegrazione : il percorso tortuoso dei soggetti in situazione di handicap allinterno delle istituzioni Il disegno costituzionale La normativa specifica successiva La sentenza della Corte Costituzionale La legge quadro 104/92 I rapporti interistituzionali : gli accordi di programma La continuità educativa : le ragioni della continuità; le condizioni di fattibilità

4 Dallinserimento allintegrazione Il percorso tortuoso degli handicappati attraverso le istituzioni

5 Situazione di handicap Situazione di svantaggio socio-culturale Una distinzione indispensabile In comune hanno solo La difficoltà ad apprendere Misure di didattica specializzata (in collaborazione con ASL, Enti Locali,…) e con strumenti specifici quali la df, il pdf e il pep + lutilizzo della risorsa aggiuntiva ins. di sostegno Interventi di didattica individualizzata (diversificando lofferta formativa e promovendo interventi di recupero nel rispetto dei ritmi di apprendimento di tutti e di ciascuno)

6 ART.3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche e di condizioni personali e sociali. E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine sociale ed economico, che, limitano di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione Art. 34 La scuola è aperta a tutti La scuola è aperta a tutti. Può essere considerata scuola normale una scuola senza alunni diversi? Art. 38 Gli inabili e i minorati hanno diritto alleducazione e allavviamento professionale

7 provvedimenti settoriali e specifici Provvidenze economiche per ciechi – L. 66/62 Idem per sordomuti – L.482/68 Leggi scolastiche -- materna (L. 444/68) -- media (L /62 Leggi inserimento lavorativo (L /62) Collocamento obbligatorio (L. 482/68) Non sfuggono alla logica della separazione la legge istitutiva della scuola media unica emanata nel 1962 (legge , n. 1859) e quella istitutiva della scuola materna statale dei 1968 (legge , n. 444). In ambedue le istituzioni scolastiche, come per la scuola elementare, vengono previste strutture differenziali o speciali. Nel 1968 la stessa legge sul collocamento obbligatorio (legge 2 aprile 1968, n. 482 che resta tuttora l'unica normativa vigente) conserva la suddivisione in categorie, ben distinte a seconda delle cause e dei tipo di invalidità ( invalidi di guerra; invalidi civili di guerra; invalidi per servizio; invalidi del lavoro; orfani e vedove di guerra, per servizio e per lavoro; invalidi civili; sordomuti

8 pregi limiti …….e a seguire……. Classi differenziali

9 dal 1970 al 1992 Nuove norme a favore dei mutilati ed invalidi civili L. 118/71 gli invalidi civili affetti da minorazionicontenuti assistenza economica, sanitaria, sociale, scolastica, professionale, inserimento lavorativo, barriere architettoniche L'emanazione della legge 30 marzo 1971, n. 118 Nuove norme in favore dei mutilati e invalidi civili, pur con i suoi limiti, può essere considerata la prima tappa di un difficoltoso cammino che ancora non può dirsi concluso. Si tratta di una legge che, purtroppo, come molte che la seguiranno, non avrà immediata e facile attuazione

10 L'istruzione dell'obbligo deve avvenire nelle classi normali della Scuola pubblica, salvi i casi in cui i soggetti siano affetti da gravi deficienze intellettive o da menomazioni fisiche di tale gravit à da impedire o rendere molto difficoltoso l'apprendimento o l'inserimento nelle predette classi normali Pretore di Livorno Tribunale di Livorno Corte di cassazione Un pesante macigno sul percorso dellintegrazione

11 Nell'ambito delle attività scolastiche integrative la Scuola attua forme di integrazione a favore degli alunni p.d.h. con la prestazione di insegnanti specializzati. Devono essere assicurati la necessaria integrazione specialistica, il servizio socio-psico-pedagogico e forme particolari di sostegno secondo le rispettive competenze dello Stato e degli Enti locali preposti, nei limiti delle rispettive disponibilità di bilancio e sulla base del pro­gramma predisposto dal Consiglio Scolastico Distrettuale E una legge nota soprattutto nel settore dellhandicap, ma per inciso occorre ricordare limpatto rivoluzionario sulla sonnacchiosa scuola italiana per lintroduzione dellobbligo della programmazione (collegiale) e del documento di valutazione Per fortuna, 12 anni dopo, la Corte Costituzionale scrive una delle più belle pagine di pedagogia degli anni 80-90

12 Trova, forse, un punto di approdo tranquillizzante (?:attenzione la reazioneè sempre in agguato) con lemanazione della legge 104/92 L'INTEGRAZIONE NON E' UNA MERA POSSIBILITA' MA UN DIRITTO SOGGETTIVO PERFETTO AI SENSI DEGLI ARTT. 12, 13 E 14 DELLA LEGGE 104/92

13 Le norme della legge 104/92 enunciano in maniera inequivocabile il diritto allintegrazione scolastica di tutti i minori in situazione di handicap e si riferiscono, specificamente, al diritto alleducazione e allistruzione (art.12), agli strumenti per lintegrazione, che debbono essere messi a disposizione in maniera coordinata dalla Scuola, dagli Enti Locali e dalla ASL / USL (art. 13), alle modalità di attuazione dellintegrazione (art.14). Strategie per il successo formativo delle persone handicappate La diagnosi funzionale Il profilo dinamico-funzionale Il piano educativo individualizzato/personalizzato La continuità degli interventi In verticale (da un ordine di scuola a quello successivo) In orizzontale : gli Accordi di programma


Scaricare ppt "DIDATTICA SPECIALE E LEGISLAZIONE SCOLASTICA Legislazione scolastica e rapporti interistituzionali Programma del corso docente: prof. Federico Niccoli."

Presentazioni simili


Annunci Google