La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Soggetti, risorse e strumenti di progettazione per lintegrazione degli alunni H.

Copie: 2
Soggetti, risorse e strumenti per lintegrazione nella scuola dellautonomia.

Soggetti, risorse e strumenti dellIstituzione scolastica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Soggetti, risorse e strumenti di progettazione per lintegrazione degli alunni H."— Transcript della presentazione:

1

2 Soggetti, risorse e strumenti di progettazione per lintegrazione degli alunni H

3 Risorse Istituzionali professionali e umane Dirigente Scolastico – Docenti - Figure di Sistema - ATA Organi Collegiali Interni – Staff – Gruppi di Lavoro Dipartimenti Esponenti EE.LL Azienda Sanitaria Ufficio Scolastico Provinciale Ufficio Scolastico Regionale Esponenti Associazionismo- privato sociale Università

4 Soggetti per lintegrazione Soggetti istituzionali di natura individuale Soggetti istituzionali di natura collegiale Soggetti istituzionali dipendenti da altre istituzioni che subentrano nella scuola ed interagiscono con essa

5 Soggetti istituzionali di natura individuale Insegnante specializzato Docente incaricato di F.S. Dirigente scolastico Collaboratore scolastico Assistente amministrativo Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

6 Soggetti istituzionali di natura collegiale Èquipe socio-psico-pedagogica Èquipe pedagogicaCollegio dei docenti Consiglio di Circolo o di Istituto Dipartimento Didattica differenziata Il GLO (Gruppo di Lavoro Operativo) L.104/92 art.15

7 Operatori dellAzienda Sanitaria Èquipe socio-psico-pedagogica e riabilitativa Soggetti istituzionali dipendenti da altre istituzioni che subentrano nella scuola ed interagiscono con essa Operatori dellEnte Comunale

8 Risorse strutturali si riferiscono prevalentemente a quelle edilizie

9 Risorse finanziarie Utili per: fronteggiare spese implicate da imprescindibili impegni da assumere sul versante dellacquisto di appositi sussidi e tecnologie educative remunerare interventi di supporto e di assistenza ancora non pienamente garantiti dagli Enti Locali

10 Gli Strumenti per la Programmazione Strumenti elaborati dal Collegio dei Docenti Strumenti elaborati da Organismi specifici Strumenti elaborati da singoli docenti

11 Gli Strumenti per la Programmazione Strumenti elaborati dal Collegio dei Docenti Carta dei servizi Piano dellOfferta Formativa Programmazione Didattica annuale Programmazione Educativa annuale Piano delle attività scolastiche e integrative (L. n. 517/77 art. 2)

12 Gli Strumenti per la Programmazione Strumenti elaborati da Organismi specifici Diagnosi Funzionale – Profilo Dinamico Funzionale - Piano Educativo Personalizzato

13 Scheda di raccordo operativo Prove differenziate Materiali didattici Griglie di rilevazione Strumenti elaborati da Docenti Singolarmente e/o in gruppo Portfolio delle competenze individuali (D. Lgs. n. 59/2004 – All. A)

14 Modello di riferimento Piano delle attività integrative per il trattamento degli alunni H Obiettivi: Garantire lintervento tempestivo dei servizi terapeutici e riabilitativi Assicurare alla famiglia uninformazione di carattere sanitario e sociale Garantire un adeguato sostegno psicologico e psicopedagogico Provvedere allorganizzazione educativa e didattica

15 Fasi del Piano delle attività integrative incluso nel POF Premessa Rilevazione della situazione di partenza Criteri di intervento Organizzazione dellattività Metodologia Valutazione

16 Ricognizione della situazione di partenza Rilevazione e analisi delle difficoltà a livello di area socio-affettiva Autostima Rapporto con gli altri Rapporto socio-familiare a livello di autonomia personale e sociale a livello disciplinare Griglia per limpostazione di un percorso individualizzato

17 Obiettivi e interventi per: larea socio-affettiva larea dellautonomia le carenze disciplinari Verifica e valutazione in itinere relative agli aspetti individuati Verifica e valutazione finale

18

19 Compiti specifici ai diversi soggetti istituzionali (ASL, Ente Locale, Scuola) Strumenti indispensabili per lintegrazione scolastica (Diagnosi Funzionale, Profilo Dinamico Funzionale, Piano Educativo Personalizzato) poi illustrati analiticamente nellatto di indirizzo contenuto nel DPR del

20 PERSONA HANDICAPPATA MINORAZIONE Definizione di persona handicappata (art. 3 c.1) CHI PRESENTA Stabilizzata progressiva FISICAPSICHICASENSORIALE CAUSA DI DIFFICOLTA di apprendimento, di relazione, di integrazione lavorativa TALE DA DETERMINARE svantaggio sociale ed emarginazione

21 Il capo distituto o lo psicologo delletà evolutiva segnala ai servizi di base che riferiscono alla Direzione sanitaria e amministrativa dellASL Lo specialista provvede allindividuazione CHI INDIVIDUA (Art. 2 DPR ) Individuazione dellalunno come persona handicappata CHI ACCERTA LHANDICAP (art.4, L. 104/92) Le unità sanitarie locali mediante le commissioni multifunzionali che accertano le minorazioni, le difficoltà, la necessità dellintervento assistenziale

22 LINSERIMENTO E LINTEGRAZIOE SOCIALE SI RELAIZZANO MEDIANTE Inserimento e integrazione sociale (art. 8, L. 104/92) INTERVENTI Socio-psico-pedagogici Assistenza sociale e sanitaria Aiuto domestico SERVIZI Di aiuto allhandicappato (limitato nellautonomia personale) PROVVEDIMENTI PER IL DIRITTO Allinformazione Allo studio

23 ALLA PERSONA HANDICAPPATA SONO GARANTITI Diritto alleducazione e allistruzione (art. 12, L. 104/92) IL DIRITTO ALLEDUCAZIONE E ALLISTRUZIONE LINSERIMENTO NEGLI ASILI NIDO Nelle sezioni di scuola materna, nelle classi comuni delle scuole di ogni ordine e grado, nelle istituzioni universitarie, in classi ordinarie quali sezioni staccate della scuola statale per i minori ricoverati STRUMENTI D.F. - P.D.F. - P.E.P

24 È la descrizione analitica della compromissione funzionale dello stato psico-fisico dellalunno in situazione di H Lunità multidisciplinare composta da: Medico specialista Spe.sta in neuropsichiatria terapista della riabilitazione Operatori sociali dellASL Che cosè Chi la fa

25 È un documento che descrive in modo analitico i possibili livelli di risposta dellalunno riferiti alle relazioni in atto e a quelle programmabili Lunità multidisciplinare composta da: Medico specialista Spe.sta in neuropsichiatria terapista della riabilitazione Operatori sociali dellASL I docenti curricolari e di sostegno in collaborazione con la famiglia Che cosè Chi lo fa

26 La descrizione funzionale dellalunno in relazione alle difficoltà che dimostra di incontrare Lanalisi dello sviluppo potenziale della. a breve e medio termine Indica in via prioritaria il prevedibile livello di sviluppo che la. dimostra di possedere nei tempi brevi (6 mesi) e nei tempi medi (2 anni) Cosa contiene A cosa serve

27 Su un modello la cui forma può essere liberamente scelta dagli operatori scolastici e socio-sanitari È impostato allinizio della scolarizzazione; alla fine della 2^ elem., della 2^ media viene tracciato un bilancio diagnostico e prognostico. È aggiornato a conclusione della scuola mat. Elem. Media Dove è redatto Quando è redatto

28 È il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra loro, predisposti per la., in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto alleducaz. e allistruz. È redatto congiuntamente dagli operatori socio-sanitari e dal personale docente, in collaborazione con la famiglia Che cosè Chi lo fa

29 Tiene presenti i progetti didattico-educativi, riabilitativi e di socializzazione individualizzati, nonché le forme di integrazione tra attività scolastiche ed extrascolastiche Mira allintegrazione di tutti gli interventi finalizzati alla piena realizzazione del diritto alleducazione e allistruzione dellalunno disabile Cosa contiene A cosa serve

30 Verifica degli interventi (art. 6, DPR ) PERCHE Per correlare ogni intervento alle effettive potenzialità che lalunno dimostra di possedere nei vari livelli di apprendimento e di prestazioni educativo-riabilitative COSA Gli effetti dei diversi interventi disposti e linfluenza esercitata dallambiente scolastico QUANDO Se possibile con frequenza trimestrale DOVE Gli esiti delle verifiche devono confluire nel PEP

31 Integrazione scolastica (Art. 13, L.n104/92) (Art. 13, L.n104/92) AVVIENE Nelle sezioni comuni delle scuole di ogni ordine e grado ATTRAVERSO La programmazione coordinata dei servizi scolastici con quelli culturali, ricreativi, sportivi e con altre attività gestite da enti e privati con la stipula di ACCORDI di programma La dotazione alle scuole e alle Università di attrezzature tecniche e di sussidi didattici

32 Modalità di attuazione dellintegrazione (Art. 14, L.n104/92) (Art. 14, L.n104/92) IL MIUR PROVVEDE Alla formazione e allaggiornamento del personale docente Allattivazione di forme sistematiche di orientamento Allorganizzazione dellattività educativa e didattica con il criterio della flessibilità nellarticolazione delle sezioni e classi anche aperte, in relazione alla programmazione scolastica individualizzata A garantire la continuità educativa fra i diversi gradi di scuola con forme obbligatorie di consultazione tra i docenti

33 Gruppi di lavoro per lintegrazione scolastica presso il CSA (art. 15, c. 1, L. 104/92 ) COMPOSIZIONE Ispettore tecnico, esperto scolastico, due esperti designati dagli EE.LL., due esperti dellASL, tre esperti designati dalle associazioni per H Di consulenza e di proposta al responsabile del CSA, di consulenza alle singole scuole, di collaborazione con gli Enti e le ASL per la conclusione e la verifica degli accordi di programma per limpostazione dei PEP, per qualsiasi altra attività inerente allintegrazione degli alunni in difficoltà di apprendimento. Predispone una relazione annuale da inviare al MIUR e al Presidente della Giunta Regionale FUNZIONI Tre anni DURATA

34 Gruppi di lavoro per lintegrazione scolastica presso ogni istituz. Gruppo di Lavoro Operativo (art. 15, c. 2, L. 104/92 ) COMPOSIZIONE Insegnanti, Operatori dei servizi, Familiari e studenti Collaborazione alle iniziative educative Integrazioni alle attività predisposte nel PEP FUNZIONI Anno scolastico DURATA


Scaricare ppt "Soggetti, risorse e strumenti di progettazione per lintegrazione degli alunni H."

Presentazioni simili


Annunci Google