La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI ENTI LOCALI E LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA A GESTIONE DIRETTA Corso base PIETRO PIPI V uo – XV dip.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI ENTI LOCALI E LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA A GESTIONE DIRETTA Corso base PIETRO PIPI V uo – XV dip."— Transcript della presentazione:

1 GLI ENTI LOCALI E LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA A GESTIONE DIRETTA Corso base PIETRO PIPI V uo – XV dip

2 X Presentare una proposta AVERE UNA BUONA IDEA 1) reperire le informazioni e i documenti della Direzione Generale di riferimento 2) redigere la modulistica contenuta nella guida per i proponenti (parte amministrativa, parte descrittiva e parte finanziaria) 3) raccogliere la documentazione da allegare alla modulistica 4) coinvolgere persone con capacità finanziarie e tecniche 5)ricerca dei partner

3 I requisiti del partenariato sono: - transnazionalità; - distribuzione geografica; - complementarietà delle esperienze e delle competenze.

4 La forma DEL FORMULARIO - linguaggio chiaro e preciso concisa …allegare una sintesi del progetto in inglese -la conformità del progetto agli obiettivi della Commissione europea e del programma - la misurabilità dei risultati

5 - la qualità ed efficienza della proposta -garanzie di una gestione professionale del progetto - piano finanziario trasparente -indicazione chiara obiettivo specifico - i progetti vengono valutati solo se presentati entro le scadenze previste presso lufficio competente.

6 Problema vs proposta obiettivi: gen – specifico attivita risultati

7 Vedere un mondo in un granello di sabbia e un cielo in un fiore selvatico, Tenere l'infinito nel palmo di una mano e cogliere l'eternità in un'ora… (William Blake) PIETRO PIPI V uo – XV dip


Scaricare ppt "GLI ENTI LOCALI E LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA A GESTIONE DIRETTA Corso base PIETRO PIPI V uo – XV dip."

Presentazioni simili


Annunci Google