La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organizzazione della prevenzione – aggiornamento La formazione dei lavoratori Le procedure della prevenzione Maurizio De Petrillo Euservice srl Corso di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organizzazione della prevenzione – aggiornamento La formazione dei lavoratori Le procedure della prevenzione Maurizio De Petrillo Euservice srl Corso di."— Transcript della presentazione:

1 Organizzazione della prevenzione – aggiornamento La formazione dei lavoratori Le procedure della prevenzione Maurizio De Petrillo Euservice srl Corso di aggiornamento per Lavoratori D.Lvo 81/08 – TU sicurezza sul lavoro

2 DATORE DI LAVORO DIRIGENTE LAVORATORE PREPOSTO Ruoli

3 D.Lvo 81/08 – art. 299 “Le posizioni di garanzia relative ai soggetti di cui all’articolo 2, comma 1, lettere b), d)ed e) gravano altresì su colui il quale, pur sprovvisto di regolare investitura, eserciti in concreto i poteri giuridici riferiti a ciascuno dei soggetti ivi definiti.”

4 "il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o, comunque, il soggetto che, secondo il tipo e l’assetto dell’organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria attività, ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa". (art. 2 comma 1 lettera b del D. Lgs. 81/08) Nella scuola è il Capo dell’Istituzione Scolastica ed Educativa Statale. (D.M. 292/96 articolo 1 lettera c) Datore di Lavoro

5 "persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa". (art. 2 comma 1 lettera d del D. Lgs. 81/08) Dirigente Nella scuola?

6 “persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell'incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l'attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa". (art. 2 comma 1 lettera e del D. Lgs. 81/08) Preposto Nella scuola?

7 “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un'attività lavorativa nell'ambito dell'organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un'arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari". (art. 2 comma 1 lettera a del D. Lgs. 81/08) Lavoratore Nella scuola?

8

9

10 PROCEDURE OPERATIVE

11 La procedura si applica per l’acquisto di macchine ed attrezzature per: attività d’ufficio attività didattiche d’aula e di laboratorio pulizie e manutenzione Acquisto di macchine e attrezzature Gli ordini di acquisto dovranno essere effettuati compilando in ogni sua parte il seguente modulo reperibile presso gli uffici amministrativi.

12 Acquisto di macchine e attrezzature

13 La procedura si applica per l’acquisto di sostanze e preparati pericolosi (caratterizzati da simboli di pericolosità, frasi di rischio e consigli di prudenza come riportato in allegato 1) per attività di laboratorio, attività didattiche d’aula e pulizie. Acquisto di macchine e attrezzature Gli ordini di acquisto dovranno essere effettuati compilando in ogni sua parte il seguente modulo allegato 2 reperibile presso gli uffici amministrativi.

14 NOVITA’

15 I nuovi pittogrammi

16 Tabella di corrispondenza con i vecchi pittogrammi

17

18 La presente procedura si applica a tutti gli eventi definiti infortuni che si verificano a carico di: lavoratori dipendenti lavoratori o persone terze all’Istituzione Scolastica studenti e definisce le modalità per la segnalazione ed il trattamento. Gestione infortuni Si applica a: Infortunio in occasione di lavoro Infortunio in itinere

19 Gestione infortuni INFORTUNIO A CARICO DI: Docenti / Personale ATA / Alunni PROGNOSI 0 giorni PROGNOSI 1 giorno (escluso quello dell’evento) PROGNOSI 3 giorni (escluso quello dell’evento) MORTE o invalidità permanete superiore al 50% o prognosi superiore a 40 giorni Entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico INVIARE (per fini assicurativi): Denuncia INAIL territorialmente competente; Denuncia all’Autorità’ di pubblica sicurezza. Entro 24 ore dall’evento Comunicare all’INAIL, (per fini statistici e informativi), i dati dell’infortunio

20 Gestione infortuni Importante Appena ricevuta la relazione sull’infortunio (a prescindere dalla prognosi), il primo obbligo dell’ufficio di segreteria è l’annotazione cronologica dell’evento sul REGISTRO DEGLI INFORTUNI. Nei tempi previsti dalla polizza assicurativa, inviare la denuncia di infortunio (a prescindere dalla prognosi) alla COMPAGNIA DI ASSICURAZIONE PRIVATA dell’ Istituzione Scolastica.

21 Gestione infortuni - moduli

22

23 Il D. Lgs. 81/08 prevede, fra gli obblighi in capo al Datore di lavoro, di attivare tutte le procedure necessarie per il mantenimento ed il miglioramento nel tempo delle misure di prevenzione e protezione. Lo stesso decreto legislativo obbliga i lavoratori a segnalare eventuali anomalie rilevate negli ambienti di lavoro. Segnalazioni dei lavoratori Ai lavoratori non viene richiesta alcuna capacità di tipo tecnico ma solo la normale capacità di osservazione e di segnalazione che, da sempre, sono abituati a mettere in pratica.

24


Scaricare ppt "Organizzazione della prevenzione – aggiornamento La formazione dei lavoratori Le procedure della prevenzione Maurizio De Petrillo Euservice srl Corso di."

Presentazioni simili


Annunci Google