La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

14 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Ad Faciem” di Buxtehude, accarezziamo il dolce volto di Gesù, che i nazareni rifiutano Regina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "14 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Ad Faciem” di Buxtehude, accarezziamo il dolce volto di Gesù, che i nazareni rifiutano Regina."— Transcript della presentazione:

1

2 14 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Ad Faciem” di Buxtehude, accarezziamo il dolce volto di Gesù, che i nazareni rifiutano Regina

3 Dopo una serie di miracoli, Marco (nella teologia della croce, non di gloria) ci parla dei rifiuti che Gesù riceve Sinagoga di Nazaret

4 Nazaret. Gesù si meraviglia della poca FEDE dei suoi Casa di Gesù Sinagoga

5 Mc 6,1-6 In quel tempo, venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono. Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga.

6 Quelli della sua patria lo conoscevano solo esternamente, noi non guardiamo nessuno alla maniera umana (2 Cor 5:16) Gesù ritorna nel suo paese, dove era vissuto fino ai 30 anni Gesù ritorna nel suo paese, dove era vissuto fino ai 30 anni Le immagini sono di “Nazareth Village” una riproduzione del villaggio di Nazaret al tempo di Gesù (al nord di Nazaret)

7 E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani?

8 A volte non crediamo che le persone semplici possono essere straordinarie La vera Sapienza non dipende dell’esterno, ma del cuore

9 Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non stanno qui da noi?». Ed era per loro motivo di scandalo.

10 Ci scandaliz- ziamo di loro e non di quelli che li relegano? Forse Gesù è come uno degli emarginati della nostra società consumista

11 Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua».

12 Le grandi lezioni della vita s’imparano nel quotidiano, non nelle cose eccezionali I profeti parlano con le opere, non con l’immagine

13 E lì non poteva compiere nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi malati e li guarì. E si meravigliava della loro incredulità.

14 “Mostrami l’uomo che è in te, e IO ti mostrerò il Dio che è in Me” ( Teofilo d’Antiochia ) Senza FEDE, non si vedono i miracoli

15 Gesù percorreva i villaggi d’intorno, insegnando.

16 Diffondiamo il vangelo con il nostro vivere è il compito più importante che abbiamo tra le mani Valle di Jezreel (Galilea)

17 Gesù di Nazaret, aiutaci a rendere degno il nostro operare quotidiano, perché scoprendo i valori umani ritroviamo quelli ETERNI

18 Monache di S. Benedetto di Montserrat


Scaricare ppt "14 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Ad Faciem” di Buxtehude, accarezziamo il dolce volto di Gesù, che i nazareni rifiutano Regina."

Presentazioni simili


Annunci Google