La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 IL CONTROLLO NEL SISTEMA AZIENDA Revisione Aziendale Corso avanzato Prof. Laura Francalancia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 IL CONTROLLO NEL SISTEMA AZIENDA Revisione Aziendale Corso avanzato Prof. Laura Francalancia."— Transcript della presentazione:

1 1 IL CONTROLLO NEL SISTEMA AZIENDA Revisione Aziendale Corso avanzato Prof. Laura Francalancia

2 2 IL CONTROLLO ATTIVITA VOLTA A FORNIRE LA CONOSCENZA DI FATTI ED EVENTI RIGUARDANTI UN DATO SISTEMA AL FINE DI ATTIVITA VOLTA A FORNIRE LA CONOSCENZA DI FATTI ED EVENTI RIGUARDANTI UN DATO SISTEMA AL FINE DI ACCERTARE LA CONFORMITA DELLAZIONE ALLA NORMATIVA ACCERTARE LA CONFORMITA DELLAZIONE ALLA NORMATIVA VERIFICARE IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STATUITI VERIFICARE IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STATUITI VALUTARE LEFFICIENZA E LEFFICACIA DELLA GESTIONE VALUTARE LEFFICIENZA E LEFFICACIA DELLA GESTIONE Revisione Aziendale Corso avanzato

3 3 CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI IN BASE ALLAMPIEZZA DEI CONTROLLI CONTROLLO STRATEGICO CONTROLLO DI GESTIONE Revisione Aziendale Corso avanzato

4 4 CONTROLLO DI CONFORMITA CONTROLLO DI CONFORMITA CONTROLLO DI ADEGUATEZZA CONTROLLO DI ADEGUATEZZA CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI IN BASE ALLE FINALITA PERSEGUITE Revisione Aziendale Corso avanzato

5 5 CONTROLLO DI LEGITTIMITA CONTROLLO DI LEGITTIMITA CONTROLLO CONTABILE CONTROLLO CONTABILE CONTROLLO PATRIMONIALE CONTROLLO PATRIMONIALE CONTROLLO FINANZIARIO CONTROLLO FINANZIARIO CONTROLLO ECONOMICO CONTROLLO ECONOMICO CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI IN BASE AI CONTENUTI Revisione Aziendale Corso avanzato

6 6 CONTROLLO EX ANTE CONTROLLO EX ANTE CONTROLLO ON GOING CONTROLLO ON GOING CONTROLLO EX POST CONTROLLO EX POST CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI IN BASE AL MOMENTO IN CUI SI EFFETTUA Revisione Aziendale Corso avanzato

7 7 CONTROLLO OPERATIVO CONTROLLO OPERATIVO CONTROLLO GERARCHICO CONTROLLO GERARCHICO CONTROLLO FUNZIONALE CONTROLLO FUNZIONALE CONTROLLO DIREZIONALE CONTROLLO DIREZIONALE CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI IN BASE ALLA NATURA DEL CONTROLLO E DELLE RESPONSABILITA Revisione Aziendale Corso avanzato

8 8 CONTROLLO INTERNO ESTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI

9 9 A SECONDA DEL SOGGETTO CHE ATTUA IL CONTROLLO POSSIAMO DISTINGUERE: CONTROLLO ESTERNO: IL SOGGETTO E ESTRANEO E TOTALMENTE INDIPENDENTE DALLORGANIZZAZIONE. CONTROLLO INTERNO: IL SOGGETTO FA PARTE DELLORGANIZZAZIONE MA DEVE ESSERE COMUNQUE INDIPENDENTE RISPETTO ALLOGGETTO DEL CONTROLLO CLASSIFICAZIONE DEI CONTROLLI REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

10 10 IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

11 11 CONTROLLO INTERNO Revisione Aziendale Corso avanzato ATTIVITA DI INDIRIZZO E GOVERNO DEL SISTEMA AZIENDA VERSO OBIETTIVI PREFISSATI (COMANDO). COMPONENTI ESSENZIALI PER ESPLETARE QUESTA AZIONE MANAGERIALE SONO: IL POTERE DI INFLUENZA SULLORGANIZZAZIONE LAZIONE DI NEGOZIAZIONE DI POLITICHE E DI MODI DOPERARE (DEFINITE LE STRATEGIE) IL POTERE DI VERIFICA PER ACQUISIRE INFORMAZIONI SULLA REALTA DEL SISTEMA

12 12 IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO MANAGEMENT POTERE DI COMANDO ATTIVITA STRATEGICA, DI PROGETTAZIONE E PIANIFICAZIONE ATTIVITA DI GESTIONE ATTIVITA DI CONTROLLO (CONTROLLO INTERNO) A- potere di influenza sullorganizzazione B- potere di definire e modificare le strategie C- potere di verifica per ottenere le informazioni necessarie per poter incidere in maniera corretta sullattività dellente. CONTROLLO

13 13 PROCESSO ORGANIZZATIVO CHE SI PONE COME OBIETTIVO QUELLO DI IDENTIFICARE E RIDURRE, PER QUANTO RAGIONEVOLE E CONVENIENTE, I RISCHI AZIENDALI FACILITANDO IL MANAGEMENT NEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STABILITI. PER RISCHIO AZIENDALE SI INTENDE LA POSSIBILITA- PROBABILITA DI UN MANCATO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ECONOMICI, FINANZIARI, OPERATIVI. IL SISTEMA DI CONTROLLO DEFINIZIONE Revisione Aziendale Corso avanzato

14 14 UTILIZZO EFFICACE ED EFFICIENTE DELLE RISORSE CONFORMITÀ DELLOPERATO A PIANI, PROCEDURE AFFIDABILITÀ ED INTEGRITÀ DELLE INFORMAZIONI ATTENDIBILITA DEL RENDICONTO E, PIU IN GENERALE, DELLE RILEVAZIONI QUANTITATIVE IL CONTROLLO INTERNO OBIETTIVI DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

15 15 ACCERTARE LA CONFORMITA DELLAZIONE ALLA NORMATIVA VERIFICARE IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STATUITI VALUTARE LEFFICIENZA E LEFFICACIA DELLA GESTIONE GARANTIRE LAFFIDABILITA E LA CORRETTEZZA DELLE SCRITTURE CONTABILI E LA SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO AZIENDALE OBIETTIVI DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

16 16 IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO È UN MEZZO MIRATO A UN FINE VIENE APPLICATO AD OGNI LIVELLO DELLORGANIZZAZIONE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

17 17 COSTITUISCONO ATTIVITÀ CHE LE UNITÀ OPERATIVE SVOLGONO SUI PROPRI PROCESSI. IN PARTICOLARE OGNI PROCESSO DEVE CONTENERE I MECCANISMI DI CONTROLLO SULLA BASE DEI PRINCIPI GENERALI : 1. IDENTIFICAZIONE DELLE RESPONSABILITÀ 2. RICOSTRUIBILITÀ DELLE AZIONI 3. PUNTI CONTROLLO CON FUNZIONI DI BLOCCO NELLE PROCEDURE 4. CONTRAPPOSIZIONE INTERESSI (CHECK AND BALANCE). IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO I CONTROLLI DI LINEA

18 18 ATTIVITÀ ESERCITATE DA OGNI UNITÀ ORGANIZZATIVA NEI CONFRONTI DELLE UNITÀ DIPENDENTI E ORIENTATA ALLA VERIFICA DELLESECUZIONE DEI COMPITI ASSEGNATI NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE E DIRETTIVE RICEVUTE. LE ATTIVITÀ DI CONTROLLO GERARCHICO SONO DISTINTE IN: 1. SISTEMATICHE 2. NON SISTEMATICHE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO IL CONTROLLO GERARCHICO

19 19 IL CONTROLLO INTERNO E UN PROCESSO, REALIZZATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, DAL MANAGEMENT O DA ALTRO PERSONALE, PROGETTATO PER FORNIRE UNA RAGIONEVOLE CERTEZZA CIRCA IL RAGGIUNGIMENTO DEI SEGUENTI OBIETTIVI: - EFFICACIA ED EFFICIENZA DELLA GESTIONE - AFFIDABILITA DEL RENDICONTO FINANZIARIO - CONFORMITA ALLE NORME ED AI REGOLAMENTI IL CONTROLLO INTERNO SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO DEFINIZIONE (E.R.M.) REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

20 20 REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO IL CONTROLLO INTERNO

21 21 COMPONENTI DEL SISTEMA DI CONTROLLO AMBIENTE DI CONTROLLO AMBIENTE DI CONTROLLO VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEI RISCHI ATTIVITA DI CONTROLLO ATTIVITA DI CONTROLLO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE MONITORAGGIO MONITORAGGIO Revisione Aziendale Corso avanzato

22 22 AMBIENTE DI CONTROLLO INTEGRITÀ E VALORI ETICI STRUTTURA ORGANIZZATIVA/COMPETENZE STILE GESTIONALE POTERI E RESPONSABILITÀ GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

23 23 INTEGRITÀ E VALORI ETICI - TENTAZIONI FATTORI NEGATIVI FATTORI POSITIVI - CODICE ETICO - FORMAZIONE - SANZIONAMENTO DI COMPORTAMENTI NON CORRETTI - SANZIONAMENTO DI COMPORTAMENTI NON CORRETTI IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

24 24 STRUTTURA ORGANIZZATIVA/COMPETENZE STRUTTURA ADEGUATA PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI IDENTIFICAZIONE RESPONSABILITÀ SKILL IN KEY POSITION ANALISI CONOSCENZE PER SVOLGERE UNA MANSIONE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

25 25 STILE GESTIONALE RAPPORTI DEI DIRIGENTI CON I RESPONSABILI OPERATIVI NATURA DEI RISCHI ACCETTATI ATTEGGIAMENTO DEI DIRIGENTI A FRONTE DI ERRORI COLPOSI O DOLOSI E FRODI IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

26 26 POTERI E RESPONSABILITÀ LA STRUTTURA DELLE DELEGHE E RESPONSABILITÀ DEVE CONSENTIRE LA REALIZZAZIONE DEGLI OBIETTIVI ESISTENZA DI UN MANSIONARIO ESISTENZA DI NORME E PROCEDURE DI CONTROLLO IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

27 27 GESTIONE RISORSE UMANE ASSUNZIONE, FORMAZIONE, REMUNERAZIONE VALUTAZIONE PERFORMANCE E GRATIFICAZIONI CRITERI OGGETTIVI DI PROMOZIONE PROVVEDIMENTI IN CASO DI NON RISPETTO DELLE NORME DATABASE SUI COMPORTAMENTI NON CONFORMI ALLA NORMATIVA IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

28 28 RISCHIO : PROBABILITÀ DEL VERIFICARSI DI UN EVENTO SFAVOREVOLE TALE DA PREGIUDICARE IL RAGGIUNGIMENTO DI OBIETTIVI PREDEFINITI VALUTAZIONE DEL RISCHIO OBIETTIVO FATTORI ESTERNI FATTORI INTERNI IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

29 29 RISCHIO INERENTE (CONNESSO ALLATTIVITÀ) RISCHIO OPERATIVO (CONNESSO ALLUTILIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO) RISCHIO DI IDENTIFICAZIONE (CONNESSO ALLATTIVITÀ DEL CONTROLLORE) IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO TIPOLOGIA DI RISCHI

30 30 INFORMAZIONE/COMUNICAZIONE CONOSCERE > AZIONE IDENTIFICAZIONE : FONTI INTERNE/ESTERNE RACCOLTA : SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO DIFFUSIONE : TOP-DOWN/ BOTTOM-UP/ TRASVERSALE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

31 31 LA QUALITÀ DELLINFORMAZIONE CONDIZIONA LE DECISIONI PER GESTIRE E CONTROLLARE LE ATTIVITÀ AZIENDALI QUALITÀ CONTENUTO CONTENUTO TEMPESTIVITÀ TEMPESTIVITÀ AGGIORNAMENTO AGGIORNAMENTO ACCURATEZZA ACCURATEZZA ACCESSIBILITÀ ACCESSIBILITÀ IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

32 32 NECESSITÀ DI MONITORAGGIO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO PER VALUTARE LA SUA PERFORMANCE - MONITORAGGIO: CONTINUO/ PERIODICO/ STRAORDINARIO MONITORAGGIO IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO PRODUZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E ARCHIVIAZIONE COMUNICAZIONE (DISSEMINAZIONE DELLINFORMAZIONE)

33 33 IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO INDIVIDUAZIONE DELLOGGETTO DA CONTROLLARE ANALISI E VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI RISCHIO AD ESSO CONNESSO DEFINIZIONE DEI CONTROLLI PIU OPPORTUNI PROGETTAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ASSEGNAZIONE DI POTERI E RESPONSABILITA ORGANIGRAMMI E FUNZIONIGRAMMI INDIVIDUAZIONE NORME E LEGGI E PROCEDURE SISTEMA DI CONTROLLO REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO: FASI

34 34 PROGETTAZIONE, PRODUZIONE E CONTROLLO SONO TRE MOMENTI CHE DEBBONO RIMANERE BEN DISTINTI, SIA IN TERMINI DI AZIONE CHE DI RESPONSABILITA CONTROLLATO = CONTROLLORE IL SISTEMA DI CONTROLLO INDIPENDENZA REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

35 35 DEFINIZIONE DI UNAZIONE DI CONTROLLO ATTIVITA PRELIMINARE ATTIVITA PRELIMINARE PROGRAMMAZIONE PROGRAMMAZIONE ESECUZIONE DELLE VERIFICHE ESECUZIONE DELLE VERIFICHE STESURA DELLA RELAZIONE / PREPARAZIONE DI SCHEDE DI VALUTAZIONE STESURA DELLA RELAZIONE / PREPARAZIONE DI SCHEDE DI VALUTAZIONE FOLLOW UP / FEED BACK FOLLOW UP / FEED BACK (INTESA SIA COME AZIONE DEL FMC CHE DELLIA) Revisione Aziendale Corso avanzato

36 36 LENTITA FUNZIONA IN MANIERA CORRETTA E LA TIPOLOGIA DI CONTROLLI ADOTTATA E EFFICACE SI ANALIZZA PRINCIPALMENTE LEFFICACIA DEL SISTEMA DI CONTROLLO SI RIDUCONO I CONTROLLI SUI CONSUNTIVI FINANZIARI, SULLA GESTIONE E SULLE PROCEDURE IL SISTEMA DI CONTROLLO E POCO VALIDO O NON E IN GRADO DI INDIVIDUARE GLI ERRORI O I PROBLEMI SI ANALIZZANO IN MODO PIU ACCURATO LE OPERAZIONI, LE PROCEDURE E LA CONTABILITA SI RIPROGETTA UN SISTEMA DI CONTROLLO PIU CHE EFFICACE CHE RISPONDA ALLE NECESSITA Revisione Aziendale Corso avanzato

37 37 MODELLI DI CONTROLLO CONTROLLO A NORMA (STATICO E PREDEFINITO ) PROGETTAZIONE E RIDEFINIZIONE DI STANDARD E NORME SISTEMA DI DIREZIONE E CONTROLLO ATTIVITA CORTO CIRCUITO RILEVAZIONE SCOSTAMENTI TRA STANDARD E NORME ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI E DELLE INADEMPIENZE REALIZZAZIONE IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO

38 38 MODELLI DI CONTROLLO CONTROLLO AUTOAPPRENDENTE (DINAMICO E MIGLIORATIVO) PROGETTAZIONE DELLAZIONE CORRETTIVA SISTEMA DI DIREZIONE E CONTROLLO ATTIVITA REALIZZAZIONE RILEVAZIONE MISURAZIONE VALUTAZIONE E INTERPRETAZIONE COMPLESSIVA IL CONTROLLO INTERNO REVISIONE AZIENDALE CORSO AVANZATO


Scaricare ppt "1 IL CONTROLLO NEL SISTEMA AZIENDA Revisione Aziendale Corso avanzato Prof. Laura Francalancia."

Presentazioni simili


Annunci Google