La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carmine Pecoraro Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. di Nefrologia e Dialisi A.O. “Santobono-Pausilipon” Napoli LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carmine Pecoraro Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. di Nefrologia e Dialisi A.O. “Santobono-Pausilipon” Napoli LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 Carmine Pecoraro Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. di Nefrologia e Dialisi A.O. “Santobono-Pausilipon” Napoli LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN PEDIATRIA: OBIETTIVO FORMAZIONE LUCI ED OMBRE CAPRI PEDIATRIA OSPEDALE E TERRITORIO 29 aprile 2015

2

3 E’ di competenza della Scuola di Specializzazione di Pediatria formare le varie figure professionali che erogano le cure pediatriche, ossia il pediatra delle cure primarie o territoriali, il pediatra “internista” delle cure secondarie- ospedaliere e il Pediatra Specialista

4 Curriculum pediatrico di base (Comune) Curriculum della Formazione specifica e percorsi elettivi Pediatria generale-cure primarie territoriali Pediatria delle cure secondarie ospedaliere Pediatria delle cure Specialistiche Modello europeo (European Board of Paediatrics, EBP): gli specialisti in Pediatria devono possedere un bagaglio di saperi costituito due componenti,

5 Curriculum Pediatrico di Base (triennio) 180 CFU: - le attività formative di base - le attività caratterizzanti del tronco comune pediatrico - parte delle attività caratterizzanti specifiche della tipologia Pediatria (MED/38) - parte delle attività formative affini o integrative - le “altre” attività. Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio)120 CFU:  parte delle attività caratterizzanti specifiche della tipologia Pediatria (MED/38)  parte delle attività affini o integrative Prova finale

6 Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio) Gli obiettivi formativi del biennio conclusivo sono finalizzati a consolidare e approfondire le competenze già in essere, ad acquisirne di nuove, a tracciare lo specifico profilo professionale e culturale che deve possedere il pediatra che si troverà ad operare nell’ambito delle cure primarie territoriali o delle cure secondarie ospedaliere o in uno tra gli ambiti pediatrici specialistici predisposti dalla Scuola di Specializzazione, più sotto riportati: NEFROLOGIA

7 Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio) Tali obiettivi si articolano in: Obiettivi formativi comuni a tutti i medici in formazione specialistica: -Acquisizioni culturali -Competenze professionali e metodologiche Obiettivi formativi di ambito specialistico- professionale.

8 Obiettivi formativi di ambito specialistico-professionale. Pediatria generale – Cure primarie Pediatria generale – Cure Secondarie Specialità Pediatriche

9 Specialità Pediatriche Il curriculum formativo è finalizzato… ad un particolare approfondimento in ambito delle specialità pediatriche. E può essere considerato propedeutico a uno successivo di Alta formazione, destinato a plasmare il pediatra sub-specialista. Le competenze sono relative al consolidamento delle conoscenze di pediatria generale acquisite nel primo triennio, riferite alle cure secondarie; all’approfondimento delle conoscenze e delle competenze professionali nell’ambito specialistico scelto, al fine di una presa in carico del bambino affetto dalle patologie pertinenti allo stesso settore specialistico; formazione nella ricerca clinica attraverso coinvolgimento in progetti di ricerca.

10 Reparti di Pediatria dotati di riconosciuta attività nelle specialità pediatriche, di seguito riportate. E’ auspicabile che per ogni ambito specialistico sia prevista l’acquisizione di conoscenze dell’evoluzione in età adulta di patologie insorte in età evolutiva. Specialità Pediatriche Ambiti formativi obbligatori

11 Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio)120 CFU Nefrologia Acquisizioni culturali: Approfondimento e consolidamento delle acquisizioni culturali elencate nel curriculum pediatrico di base in relazione a questo ambito specialistico Acquisizioni pratiche e manuali – gestire in autonomia (previa supervisione tutoriale): l’interpretazione degli esami di laboratorio dei test di funzionalità nefro-urologica e dei più comuni esami strumentali ; la diagnosi differenziale, l’iter diagnostico e l’impostazione terapeutica delle principali patologie nefrologiche dell’età evolutiva…etc…etc.. Attività professionalizzanti:  pazienti ambulatoriali: almeno 50 casi  pazienti ricoverati: almeno 30  pazienti in insufficienza renale acuta: almeno 10  pazienti in dialisi (emodialisi e dialisi peritoneale): almeno 10  biopsia renale (assistenza/osservazione): almeno 5

12 RECOMMENDATIONS FOR THE TRAINING OF EUROPEAN PAEDIATRIC NEPHROLOGISTS BY THE EUROPEAN SOCIETY FOR PAEDIATRIC NEPHROLOGY An outline of the minimal requirements for accreditation in the European Countries 1.DEFINITION OF A PAEDIATRIC NEPHROLOGIST 2.DURATION OF TRAINING PROGRAM 3.CONTENT OF TRAINING PROGRAM 4.TRAINING REQUIREMENTS FOR ACCREDITATION IN PEDIATRIC NEPHROLOGY 5.REQUIREMENTS FOR INSTITUTIONS OFFERING PEDIATRIC NEPHROLOGY TRAINING

13 DEFINITION OF A PAEDIATRIC NEPHROLOGIST A Pediatric Nephrologist is a trained Pediatrician specialised in the investigation and treatment of children with renal and urinary tract diseases, renal failure, electrolyte and fluid disorders and arterial hypertension. His Place of Work will normally be an established Pediatric Nephrology Unit.

14 DEFINITION OF PAEDIATRIC NEPHROLOGY UNIT This should offer a full range of renal diagnostic facilities and facilities for treatment of acute and chronic renal failure in children It will usually be part of an academic department of pediatrics, in which research is an integral activity and in which nephrology is linked with other pediatric subspecialties.

15 DURATION OF THE TRAINING PROGRAM This must fulfill the requirements of the country of registration as a pediatrician It must include at least 3 years training in Pediatrics, including neonatology and intensive care. The number of years devoted exclusively to pediatric nephrology training should comprise a minimum of 3 years of professional training.

16 3. CONTENT OF TRAINING PROGRAM TYPE OF WORK OF THE PEDIATRIC NEPHROLOGIST The age of patients ranges from foetal life to the end of the adolescent period. The specific expertise of pediatric nephrologists makes them uniquely qualified to investigateand treat renal disease and its myriad consequences

17 3.1 Specific clinical expertise: …… 3.2 Specification of duties of the Pediatric Nephrologist: ……. 3.3 Teaching : PN is responsible for the education of students and junior doctors.Teaching extends to pediatricians and trainees in pediatrics and pediatric nephrology and to trainees in primary health care and obstetrics, to nurses and paramedical personnel and also to public education focused on the prevention of kidney disease 3. CONTENT OF TRAINING PROGRAM TYPE OF WORK OF THE PEDIATRIC NEPHROLOGIST

18 3.4 Scientific work: The pediatric nephrologist may engage in basic or clinical research into congenital and acquired renal disease 3.5 Management: The organisation and running of the nephrology department including its economic aspects Evaluation (audit): Maintenance of accurate records of the clinical activity PN consults and collaborates with other disciplines such as pediatric urologist, transplant surgeon, cardiologist, endocrinologist, adult nephrologist, dietician, pharmacist, psychologist, social worker and school teacher. 3. CONTENT OF TRAINING PROGRAM TYPE OF WORK OF THE PEDIATRIC NEPHROLOGIST

19 4. TRAINING REQUIREMENTS FOR ACCREDITATION IN PEDIATRIC NEPHROLOGY 4.1 General professional training in pediatrics: This must fulfil the requirements of the country of registration as a pediatrician and must include at least 3 years of pediatric training and experience in neonatology and intensive care. 4.2 Subspecialty training: This should further comprise a minimum of 3 years pediatric nephrology training. During the training period a high standard of expertise should be obtained in both inpatient and outpatient environments of:……

20 5. REQUIREMENTS FOR INSTITUTIONS OFFERING PEDIATRIC NEPHROLOGY TRAINING Higher specialty training in Pediatric Nephrology should be based at established Pediatric Nephrology Units which offer a full range of renal diagnostic facilities plus facilities for the treatment of acute and chronic renal failure They will usually be part of Academic Departments of Pediatrics in which teaching and research is an integral activity and they will be linked with other pediatric subspecialities.: anaesthetics, cardiology, dietetics, endocrinology, histopathology, psychiatry, psychology, radiodiagnostics, pediatric surgery, transplant surgery, (pediatric) urology and social work. Training should be conducted by at least two fully trained pediatric nephrologists in one or more centres.

21 6. ACCREDITATION Accreditation will be granted to trainees who have satisfactorily completed their higher specialty training in pediatric nephrology and undergone a formal assessment Recognition of training institutions and the assessment of trainees should be conducted by representatives of the European Society for Pediatric Nephrology. Training Programme Training Record Accreditation

22 Minimal Requirements for a training centre in PediatricNephrology Availability of pediatrci RRT Hemodialysis Peritoneal dialysis Renal Transplantation Program Acute renal replacement therapy Minimum requirements for centre size N. of hospitalized patients in nephrology ward / year N. of ambulant patients in nephrology ward / year Minimum requirements for personnel Recognized pediatric nephrologists Pediatric multidisciplinary team including: Dialysis nurses Dietician Psychologist Social worker Pediatric Urologist Tx surgeon 2

23 Minimal Requirements for the recognotion of PediatricNephrology Duration of the training Minimal total duration of training (months) Practice at Dialysis Unit (months) Practice at transplantation Unit (months) 36 6 Minimum number of Pts to be followed up Chronic hemodialysis pts Chronic peritoneal dialysis pts Acute renal replacement therapy Minimum number of procedures under supervision Renal biopsy Bladder catheterizazion 10 Scientific Work Publication in a peer-reviewed scientific journal Presentation at scientific nephrology congress 1111 Teaching Activities Teaching for paramedical personal, general pediatricians, students, etc… 2

24 Piano Formativo Regione Campania Decreto Dirigenziale n. 19 del 19/01/2015 Oggetto dell'Atto: INTESA TRA LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PEDIATRIA DELL'UNIVERSITA‘ DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II" E L'A.O. SANTOBONO-PAUSILIPON PER L'ATTIVITA' DI FORMAZIONE UNIVERSITARIA DEI MEDICI SPECIALISTI

25 Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II

26 SUN PRONTO SOCCORSO OB NEONATOLOGIA E TIN

27

28

29

30

31 La Rete Formativa Funziona E’ di competenza della Scuola di Specializzazione di Pediatria formare le varie figure professionali che erogano le cure pediatriche, ossia il pediatra delle cure primarie o territoriali, il pediatra “internista” delle cure secondarie- ospedaliere e il Pediatra Specialista

32 Garantisce la costruzione del….. Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio)120 CFU:  parte delle attività caratterizzanti specifiche della tipologia Pediatria (MED/38)  parte delle attività affini o integrative Prova finale

33 Situazione Attuale in Nefrologia 2 specializzandi di qualunque anno di corso 6 mesi No guardie, se non al P.S. No Dialisi No Biopsia No cateterismi No prelievi arteriosi

34 Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio)120 CFU Nefrologia Acquisizioni culturali: Approfondimento e consolidamento delle acquisizioni culturali elencate nel curriculum pediatrico di base in relazione a questo ambito specialistico Acquisizioni pratiche e manuali – gestire in autonomia (previa supervisione tutoriale): l’interpretazione degli esami di laboratorio dei test di funzionalità nefro-urologica e dei più comuni esami strumentali ; la diagnosi differenziale, l’iter diagnostico e l’impostazione terapeutica delle principali patologie nefrologiche dell’età evolutiva…etc…etc.. Attività professionalizzanti:  pazienti ambulatoriali: almeno 50 casi  pazienti ricoverati: almeno 30  pazienti in insufficienza renale acuta: almeno 10  pazienti in dialisi (emodialisi e dialisi peritoneale): almeno 10  biopsia renale (assistenza/osservazione): almeno 5

35 Minimal Requirements for the recognotion of PediatricNephrology Duration of the training Minimal total duration of training (months) Practice at Dialysis Unit Practice at transplantation Unit 36 6 Minimum number of Pts to be followed up Chronic hemodialysis pts Chronic peritoneal dialysis pts Acute renal replacement therapy Minimum number of procedures under supervision Renal biopsy Bladder catheterizazion 10 Scientific Work Publication in a peer-reviewed scientific journal Presentation at scientific nephrology congress 1111 Teaching Activities Teaching for paramedical personal, general pediatricians, students, etc… 2

36 Curriculum Pediatrico di Base (triennio) 180 CFU: - le attività formative di base - le attività caratterizzanti del tronco comune pediatrico - parte delle attività caratterizzanti specifiche della tipologia Pediatria (MED/38) - parte delle attività formative affini o integrative - le “altre” attività. Curriculum della Formazione Specifica e Percorsi Elettivi (biennio)120 CFU:  parte delle attività caratterizzanti specifiche della tipologia Pediatria (MED/38)  parte delle attività affini o integrative Prova finale

37

38

39

40


Scaricare ppt "Carmine Pecoraro Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. di Nefrologia e Dialisi A.O. “Santobono-Pausilipon” Napoli LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google