La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL FASCISMO NASCITA E AFFERMAZIONE Prof. Antonella Spagnuolo Classe III B –III A a.s. 2011-2012 Scuola media F.lli Casetti-Preglia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL FASCISMO NASCITA E AFFERMAZIONE Prof. Antonella Spagnuolo Classe III B –III A a.s. 2011-2012 Scuola media F.lli Casetti-Preglia."— Transcript della presentazione:

1 IL FASCISMO NASCITA E AFFERMAZIONE Prof. Antonella Spagnuolo Classe III B –III A a.s Scuola media F.lli Casetti-Preglia

2 4. LA DITTATURA FASCISTA IL FASCISMO LIQUIDA LO STATO LIBERALE E AFFERMA LO STATO TOTALITARIO. LIMPERO FASCISTA.

3 LE LEGGI FASCISTISSIME Nel 1926 Mussolini emanò una serie di leggi che soppressero ogni forma di libertà Lo stato liberale venne abbattuto e si impose la dittatura fascista LItalia si trasformò in stato totalitario

4 LE LEGGI FASCISTISSIME: LA FONDAZIONE DELLA DITTATURA 1. Vennero sciolti tutti i partiti. Cera un solo Partito e un solo capo. Rimase un unico partito in Parlamento: il Partito fascista. I deputati potevano solo approvare le proposte del Duce. Le elezioni si tennero sotto forma di Plebisciti.

5 2. Fu fondata lO.V.R.A., la polizia politica Perquisiva, arrestava, torturava,uccideva gli oppositori 3. Fu istituito il tribunale speciale Giudicava i reati politici, anche i reati di opinione 4. Fu ripristinata la pena di morte e istituito il confino LE LEGGI FASCISTISSIME: LA REPRESSIONE DEL DISSENSO Molti oppositori morirono o vennero isolati Pavese confinato in Calabria per motivi politici

6 LE LEGGI FASCISTISSIME: CONTRO LA LIBERTA DI STAMPA E DI ASSOCIAZIONE 5. Venne negata la libertà di stampa Esistevano solo giornali fascisti e giornali controllati dalla censura che dettava regole precise sulle notizie da pubblicare. Sotto controllo era anche la radio di stato. 6. Vennero sciolti i sindacati e fu abolito il diritto di sciopero Furono sostituiti con le Corporazioni inquadrate nel regime che ridusse i salari e differenziò gli stipendi tra uomo e donna, regione e regione

7 IL CONCORDATO CON LA CHIESA Nel 1929 Mussolini firmò con il Papa i Patti Lateranensi La Chiesa riconosceva formalmente lo stato italiano con Roma capitale Lo stato italiano riconosceva lo Stato vaticano e versava unindennità per loccupazione dello Stato pontificio del 1870 Concordato che regola i rapporti tra stato e Chiesa Il Cattolicesimo diventò religione di stato Nelle scuole fu inserito linsegnamento della religione

8 CONSEGUENZE DEL CONCORDATO CON LA CHIESA Mussolini impose il suo controllo sulla Chiesa: fu negata ai cattolici la libertà di associazione Molti cattolici e uomini di Chiesa appoggiarono Mussolini per arginare il pericolo rosso perché videro in lui chi poteva riportare lordine Tra gli oppositori del Fascismo ci furono anche alcuni cattolici e uomini di Chiesa. Lappoggio della Chiesa rafforzò il Fascismo

9 La firma del Concordato Via della Conciliazione

10 POLITICA ECONOMICA DEL FASCISMO StatalismoProtezionismo Autarchia Opere pubbliche per ridurre la disoccupazione Agricoltura: bonifiche, battaglia del grano Industria: IRI, sussidi statali Dopo il 25 leconomia cominciò a declinare, verso la metà degli anni 30 la situazione era disastrosa con forte svalutazione e disoccupazione

11 La battaglia del grano Autarchia: Mussolini ha sempre ragione Protezionismo Si vendono soltanto prodotti italiani Nuovi prodotti autarchici

12 ESPANSIONE COLONIALE Nazionalismo Ragioni economiche Strategia propagandistica Occupazione dellEtiopia Guerra ( ) Fondazione dellImpero Italia, Eritrea, Somalia, Etiopia, Libia Sanzioni della Societa delle Nazioni

13

14

15 Italia, Il governo fascista obbliga tutte le scuole elementari ad adottare un volumetto scritto da Vincenzo Meletti dal titolo eloquente: Libro fascista del Balilla". In questo capolavoro della propaganda fascista era riportato anche il seguente testo: "Mussolini, che tutti chiamano Duce e che tu puoi chiamare babbo, è un figlio del popolo venuto dalla miseria. E' l'uomo più grande e più buono del mondo. Egli in un decennio ha fatto diventare l'Italia la prima nazione del mondo. Con la Marcia su Roma il governo fu tolto agli uomini paurosi e fu inaugurato il Regime Fascista che durerà più di un secolo".

16 Ricordati che sei balilla. Ricordati che dal momento in cui entri nei balilla non sei più un bimbo ma un piccolo uomo: vesti la divisa come un soldato. E tu sai che la divisa è sacra come la bandiera. Sei un piccolo soldato dell'avvenire, appartieni alla Patria, la Patria sa che tu ci sei e ti dà gli ordini.

17 La razza è un complesso di uomini simili per caratteri fisici e psicologici che furono ereditati e continuano a ereditarsi. La razza italiana è ariana, di tipo mediterraneo, formata dalla purissima parentela di sangue che unisce gli italiani di oggi alle generazioni che da mille e mille anni popolano l'Italia. Il Regime Fascista vuole salvare la razza italiana da ogni pericolo e renderla sempre più forte di fisico e sempre migliore spiritualmente. Contribuiscono alla difesa della razza le istituzioni che riguardano l'Infanzia, la gioventù, le bonifiche ecc.. Gli Ebrei, anche se nati in Italia, non sono di razza italiana. Sono considerati di razza Ebraica: i figli di genitori ebrei; i figli di padre ebreo e di madre straniera o che essendo figlio di matrimonio misto professa la religione ebraica. Il Regime vieta i matrimoni di italiani e italiane non di razza ariana. Proibisce il matrimonio di italiani con donne straniere. Esclude gli Ebrei dal P.N.F. Esclude gli Ebrei dal servizio militare. Esclude gli alunni ebrei dalle scuole italiane. Anno scolastico 1938– 39 XVII dell'era fascista Classe quarta elementare


Scaricare ppt "IL FASCISMO NASCITA E AFFERMAZIONE Prof. Antonella Spagnuolo Classe III B –III A a.s. 2011-2012 Scuola media F.lli Casetti-Preglia."

Presentazioni simili


Annunci Google