La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Metastasi. - Con la progressione della neoplasia (= con laccumularsi delle mutazioni sul DNA delle cellule tumorali) diventa sempre più facile che.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Metastasi. - Con la progressione della neoplasia (= con laccumularsi delle mutazioni sul DNA delle cellule tumorali) diventa sempre più facile che."— Transcript della presentazione:

1 Le Metastasi

2 - Con la progressione della neoplasia (= con laccumularsi delle mutazioni sul DNA delle cellule tumorali) diventa sempre più facile che le cellule perdano DNA delle cellule tumorali) diventa sempre più facile che le cellule perdano proteine importanti, come le molecole di adesione che collegano le cellule proteine importanti, come le molecole di adesione che collegano le cellule tra di loro e ai tessuti circostanti (ad es. le caderine) ; tra di loro e ai tessuti circostanti (ad es. le caderine) ; - le cellule tumorali acquistano allora la capacità di muoversi; se poi ulteriori mutazioni fanno comparire proteine capaci di digerire la matrice extracellu- mutazioni fanno comparire proteine capaci di digerire la matrice extracellu- lare e la parete dei vasi, le cellule tumorali non solo si muovono nei tessuti lare e la parete dei vasi, le cellule tumorali non solo si muovono nei tessuti connettivi (li infiltrano), ma sono anche capaci di viaggiare nellorganismo, connettivi (li infiltrano), ma sono anche capaci di viaggiare nellorganismo, ad es. col sangue o con la linfa, seguendo il percorso dei rispettivi vasi; ad es. col sangue o con la linfa, seguendo il percorso dei rispettivi vasi; - spostandosi in altre parti dellorganismo, le cellule tumorali possono fermarsi in altri tessuti ed organi, dove possono riprendere a proliferare; si formano in altri tessuti ed organi, dove possono riprendere a proliferare; si formano allora tumori secondari (derivati da quello primitivo), che prendono il nome allora tumori secondari (derivati da quello primitivo), che prendono il nome di metastasi di metastasi - per ragioni anatomiche e biochimiche, le metastasi si formano in posizioni diverse a seconda del tipo e della posizione del tumore primitivo; spesso sono diverse a seconda del tipo e della posizione del tumore primitivo; spesso sono proprio le metastasi che provocano la sintomatologia più grave nel paziente proprio le metastasi che provocano la sintomatologia più grave nel paziente

3 Diverse vie di disseminazione metastatica: - Via Linfatica - Via Ematogena - Via Trans-celomatica - per Contatto - per Contiguità

4

5

6

7

8

9

10

11 Diverse vie di disseminazione metastatica: - Via Linfatica - Via Ematogena - Via Trans-celomatica - per Contatto - per Contiguità

12 TUMORI DI ORGANI RICOPERTI DA TUNICHE SIEROSE

13 Diverse vie di disseminazione metastatica: - Via Linfatica - Via Ematogena - Via Trans-celomatica - per Contatto - per Contiguità

14

15 Diverse vie di disseminazione metastatica: - Via Linfatica - Via Ematogena - Via Trans-celomatica - per Contatto - per Contiguità

16 Per Contiguità Il tessuto neoplastico attecchisce nei tessuti contigui

17 Caratteristiche delle cellule metastatiche

18

19

20 Angiogenesi ed Anti-angiogenesi

21 - Spesso accade che - sempre a causa dellaccumularsi di mutazioni - le cellule maligne acquistino la capacità di secernere sostanze capaci di cellule maligne acquistino la capacità di secernere sostanze capaci di indurre la proliferazione dei vasi capillari nelle zone immediatamente indurre la proliferazione dei vasi capillari nelle zone immediatamente circostanti, in modo da rifornirsi meglio di ossigeno e nutrimento; circostanti, in modo da rifornirsi meglio di ossigeno e nutrimento; - questo fenomeno si chiama Angiogenesi tumorale, ed è mediato da una serie di sostanze (dette angiogenetiche) prodotte anche nei tessuti normali, serie di sostanze (dette angiogenetiche) prodotte anche nei tessuti normali, quali ad es. alcune citochine ed altri peptidi; quali ad es. alcune citochine ed altri peptidi; - esistono anche sostanze angiostatiche, cioè capaci di fermare la formazio- ne di nuovi vasi; alcune di queste - insieme a molti altri farmaci sperimentali - ne di nuovi vasi; alcune di queste - insieme a molti altri farmaci sperimentali - vengono attualmente studiate come possibili terapie contro la crescita e la vengono attualmente studiate come possibili terapie contro la crescita e la invasività delle cellule neoplastiche. invasività delle cellule neoplastiche.

22

23 Marcatori tumorali

24 - Un tumore maligno a volte secerne in circolo proteine caratteristiche, che non si trovano nel sangue delle persone sane; non si trovano nel sangue delle persone sane; - scoprire e misurare i livelli ematici di queste proteine - dette marcatori tumo- rali - ci permette di diagnosticare una neoplasia e di seguirne landamento rali - ci permette di diagnosticare una neoplasia e di seguirne landamento nel tempo, mediante un semplice prelievo di sangue; nel tempo, mediante un semplice prelievo di sangue; - oltre che per la diagnosi, determinare questi marcatori è importante anche per valutare la risposta della malattia alle terapie cui si sottopone il paziente. per valutare la risposta della malattia alle terapie cui si sottopone il paziente.

25 Variazioni nei livelli ematici di un marcatore (il CEA) in coincidenza con gli interventi terapeutici e la comparsa di recidive di un carcinoma del colon

26 I MARCATORI TUMORALI HANNO USO : DIAGNOSTICODIAGNOSTICO PROGNOSTICOPROGNOSTICO DI MONITORAGGIODI MONITORAGGIO

27

28

29 Termini per lEsame Allo scopo di verificare la propria preparazione, lo Studente è invitato a sincerarsi di aver appreso il significato delle seguenti parole-chiave : Progressione neoplastica Metastasi Fenotipo metastatico Proteasi, Antiproteasi Molecole di adesione Membrana basale Via linfatica Via ematica Via trans-celomatica Vena porta Vena cava Vene polmonari Metastasi tipo porta Metastasi tipo cava Metastasi tipo polmone Angiogenesi Farmaco anti-angiogenetico Marcatore tumorale Alfa-fetoproteinaPSACA-125 Sindrome paraneoplastica

30 SindromiParaneoplastiche

31 Assai spesso i sintomi clinici più rilevanti di una neoplasia maligna consistono in alterazioni non direttamente riferibili alla crescita del tumore, alla infiltrazione dei tessuti o alla formazione di metastasi Il più delle volte si tratta di sintomi provocati da una anormale secrezione di ormoni, ad es. da una ghiandola endocrina colpita da neoplasia (ad es. tumori dellipofisi, della tiroide, del surrene) Altre volte lormone in questione è prodotto ectopicamente dalla neoplasia stessa (ad es., un tumore del polmone può cominciare a secernere grosse quantità di ACTH) Esistono inoltre Sindromi paraneoplastiche non endocrine, che consistono in neuropatie, miopatie, dermatosi, vasculopatie, ecc.

32


Scaricare ppt "Le Metastasi. - Con la progressione della neoplasia (= con laccumularsi delle mutazioni sul DNA delle cellule tumorali) diventa sempre più facile che."

Presentazioni simili


Annunci Google