La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi."— Transcript della presentazione:

1 Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi A cura di avv. D.Cavallo Dirigente Amministrativo Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi-Cotugno-C.T.O. - Napoli 37° Congresso Nazionale ANMDO Gestire il futuro in Sanità. Bologna, 8-11 giugno 2011

2 DISCIPLINA SPECIFICA DI SETTORE LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO CODICE DEI CONTRATTI D.LGS. N.163/06 REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE (DPR 207/2010 in vigore dal 06 giugno)

3 Servizi manutentivi Unicità di disciplina nella fase esecutiva Pasti ai degenti Pasti ai degenti Ticket mensa Lavanolo Smaltimento Rifiuti Sanificazione e Pulizia Con l'entrata in vigore del Regolamento tutti gli Appalti dei Servizi saranno assoggettati ad una disciplina comune in relazione alla fase esecutiva del contratto La gara dappalto, nella fase di qualificazione delle imprese e nella fase di valutazione delle offerte tiene conto della diversa normativa che regolamenta lo specifico Servizio da affidare Vigilanza Lavoro interinale Assicurazioni Tesoreria

4 Buoni pasto e servizi di pulizia Servizi Sost. Mensa ART. 294 Servizi di Pulizia ART.295 Per i seguenti servizi, il Regolamento prevede espressamente una disciplina particolare e, quindi, non derogabile, rispetto alle generali prescrizioni del Codice dei Contratti in relazione a: requisiti di ammissione e criteri di valutazione delle offerte

5 Le nuove previsioni del Regolamento Esecutivo approvato con il DPR 207/2010 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10 dicembre 2010) Il direttore dellesecuzione del contratto è comunque un soggetto diverso dal responsabile del procediment o nel caso: a) di interventi di importo superiore a ; b) di interventi di particolare importanza quali interventi di speciale complessità sotto il profilo tecnologico ovvero interventi che richiedono lapporto di una pluralità di competenze ovvero interventi caratterizzati dall utilizzo di componenti o di processi produttivi innovativi o dalla necessità di elevate prestazioni per quanto riguarda la loro funzionalità. UNO O PIU' SOGGETTI IN RELAZIONE ANCHE ALLE DIVERSE FASI PROCEDURALI NOMINA RESPONSABILE PROCEDIMENTO (artt ) NOMINA DIRETTORE DELLESECUZIONE PROGRAMMA ANNUALE (oggetto, importo forma finanziamento)

6 Individuazione del Direttore dellesecuzione (Ipotesi operative) Responsabile S.G.E.F. Responsabile Ufficio Legale Economato Sistemi Informativi Direzione Medica di Presidio Direzione Sanitaria Distrettuale Tesoreria Assicurazioni Vigilanza Sanificazione e Pulizia Smaltimento Rifiuti Lavanolo Pasti ai degenti Responsabile Servizi Infermieristici Lavoro Interinale Resp. S.G.R.U. Ticket mensa Provv.to - Economato S.I.C. Ufficio Tecnico Servizi manutentivi (app. elettromedicali, impianti, aree a verde)

7 Nomina di Assistenti e delega di attività del Direttore dellesecuzione ART.300 co.3 In caso di contratti di particolare complessità, la stazione appaltante può nominare uno o più assistenti cui affida, per iscritto, alcune delle attività di competenza del direttore dellesecuzione. ART.314: nei servizi non sanitari quali, ad esempio, la manutenzione della apparecchiature elettromedicali, è possibile attribuire l'incarico della verifica di conformità ad uno o più soggetti che siano in possesso della competenza tecnica eventualmente necessaria in relazione alloggetto del contratto. ART.307 co.2: nei servizi sanitari quali, ad esempio, lavanolo, pulizia, pasti ai degenti, smaltimento rifiuti, potrebbe essere delegata ai Direttori di UOC lattività di accertamento della prestazione effettuata, in termini di qualità e quantità, rispetto alle prescrizioni contrattuali al fine di procedere al pagamento della stessa

8 Il Direttore dellesecuzione: Art.119 Codice dei Contratti DIRETTORE DELLESECUZIONE provvedendo al coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dellesecuzione del contratto ASSICURA LA REGOLARE ESECUZIONE del contratto REDAZIONE DEL VERBALE DI AVVIO DELLESECUZIONE DEL CONTRATTO (FACOLTATIVO) ARTT Dopo che il contratto è divenuto efficace, il responsabile del procedimento autorizza il direttore dellesecuzione a dare avvio allesecuzione della prestazione.

9 Il Direttore dellesecuzione: compiti e responsabilità I pagamenti sono disposti nel termine indicato dal contratto, previo accertamento da parte del direttore dellesecuzione, confermato dal responsabile del procedimento, della prestazione effettuata, in termini di quantità e qualità, rispetto alle prescrizioni previste nei documenti contrattuali. SOSPENSIONE DELLESECUZIONE -redazione di verbale di sospensione e ripresa- - In virtù di circostanze particolari dettagliando ragioni e imputabilità delle stesse - redazione di una variante in corso di esecuzione - per ragioni di pubblico interesse o necessità VERIFICA DI CONFORMITA E CONTROLLI A CAMPIONE diretti a certificare che le prestazioni contrattuali siano state eseguite a regola d'arte sotto il profilo tecnico e funzionale, in conformità e nel rispetto delle condizioni, modalità, termini e prescrizioni del contratto, nonché nel rispetto delle eventuali leggi di settore. DISCIPLINA DETTAGLIATA artt il Direttore dellesecuzione rilascia il certificato di verifica di conformità attestante l'avvenuta ultimazione delle prestazioni nonche (per appalti sottosoglia) lattestato di regolare esecuzione (entro i successivi 45 gg.)

10 La verifica di conformità affidata al Direttore dellesecuzione E obbligatoria la verifica di conformità in corso di esecuzione (con redazione di verbale da trasmettere entro 15 gg al RUP) b) nei casi di appalti di forniture e di servizi con prestazioni continuative, secondo i criteri di periodicità stabiliti nel contratto. a) nei casi in cui per la natura dei prodotti da fornire o dei servizi da prestare sia possibile soltanto leffettuazione di una verifica di conformità in corso di esecuzione contrattuale; La verifica di conformità è avviata entro venti giorni dallultimazione della prestazione ovvero entro il diverso termine previsto dal contratto (art.313)

11 Rapporti con il RUP Il direttore dellesecuzione riferisce tempestivamente al responsabile del procedimento in merito agli eventuali ritardi nellesecuzione rispetto alle prescrizioni contrattuali. Qualora il ritardo nelladempimento determina un importo massimo della penale superiore al dieci per cento dellimporto contrattuale il responsabile del procedimento propone allorgano competente la risoluzione del contratto per grave inadempimento. Il direttore dellesecuzione invia al RUP i verbali di sospensione e di ripresa dellesecuzione del contratto Il direttore dellesecuzione invia al RUP i verbali di verifica di conformità in corso di esecuzione nonché le contestazioni opposte dallesecutore Il direttore dellesecuzione emette i certificati di verifica di conformità o di attestazione di regolare esecuzione da trasmettere al RUP per la conferma Dopo che il contratto è divenuto efficace, il responsabile del procedimento autorizza il direttore dellesecuzione a dare avvio allesecuzione della prestazione.

12 Le varianti. DUE TIPOLOGIE ART.114 CODICE VARIANTI IN CORSO DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ART. 76 CODICE VARIANTI IN SEDE DI OFFERTA RINVIO AL REGOLAMENTO (art ) IL BANDO NE INDICA I REQUISITI MINIMI E LE MODALITA - IN ASSENZA NON SONO AMMESSE

13 Le varianti in corso di esecuzione del contratto se, in aumento o in diminuzione, risultano finalizzate al miglioramento o alla migliore funzionalità delle prestazioni oggetto del contratto, a condizione che tali varianti non comportino modifiche sostanziali e siano motivate da obiettive esigenze derivanti da circostanze sopravvenute e imprevedibili al momento della stipula del contratto. NEI LIMITI DEL 5% DEL CONTRATTO LE VARIANTI IN CORSO DI CONTRATTO SONO AMMESSE NEI SEGUENTI CASI TASSATIVI: NEI LIMITI DI 1/5 DEL CONTRATTO per esigenze derivanti da sopravvenute disposizioni legislative e regolamentari per cause impreviste o imprevedibili per l'intervenuta possibilità di utilizzare materiali, componenti e tecnologie non esistenti al momento in cui ha avuto inizio la procedura di selezione del contraente, che possono determinare, senza aumento di costo, significativi miglioramenti nella qualità delle prestazioni eseguite per la presenza di eventi inerenti alla natura e alla specificità dei beni o dei luoghi sui quali si interviene

14 Prescrizioni da inserire nel Capitolato Speciale che disciplina laffidamento dei servizi NORME CSA (ELENCO TIPO) TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI COMPITI DEL DIRETTORE DELLESECUZIONE E DEGLI ASSISTENTI Legge 13 agosto 2010, n Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia- (La disciplina sulla tracciabilità dei flussi finanziari, di cui all'art.3 L.136/2010, si completa con l'art.6 della Legge 17 dicembre 2010, n. 217) Art.1 - Oggetto e durata dellappalto Art.2 - Termini per lesecuzione Art.3 - Modifiche in corso di esecuzione. Penali e Risoluzione. Art.4 - Collaudo e verifica di conformità Art.5 - Pagamenti, fatturazione e interessi di mora. Revisione prezzi. Art.6 - Norme in materia di sicurezza e manodopera Art.7 - Garanzia definitiva e Polizza assicurativa. Art.8 – Disciplina del subappalto, cessione del contratto e dei crediti Art.9 - Responsabili del contratto Art.10 - Controversie Art.11 - Spese contrattuali, imposte e tasse Art.12 - Rinvio alla legislazione vigente Art.13 - Tracciabilità dei flussi finanziari e clausola risolutiva espressa. Art.14 - Dichiarazioni e norme finali

15 LESECUZIONE DEL CONTRATTO -SINTESI-

16 Con lentrata in vigore del Regolamento esecutivo, le procedure finalizzate allaffidamento degli appalti di servizi dovranno prevedere una netta distinzione tra Responsabile del Procedimento e Direttore dellesecuzione del contratto (e suoi Assistenti), con oneri e obblighi procedurali a carico di ciascuno di essi ben definiti dalla norma. Al fine di evitare, quindi, linsorgere di contenziosi con le imprese in occasione del verificarsi di inadempimenti contrattuali, occorre, in questa prima fase di applicazione delle richiamate disposizioni regolamentari, procedere ad una corretta e completa attività informativa rivolta a tutti i soggetti coinvolti (Dirigenza Medica, Direzioni Sanitarie, Strutture centrali) affinché ciascuno eserciti in maniera corretta il proprio ruolo nel corso dellesecuzione del contratto senza creare dubbi o conflitti su competenze e relative responsabilità. … Grazie per lattenzione Considerazioni finali.


Scaricare ppt "Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi Il Capitolato tipo si rinnova. La normativa che regola gli appalti dei servizi."

Presentazioni simili


Annunci Google