La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ospedale G.Bosco TORINO Simone Paola R.I.D. Vadori Marisa C.P.S.E. Gremo Simona C.P.S.I. Rebaioli Fabrizia C.P.S.I.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ospedale G.Bosco TORINO Simone Paola R.I.D. Vadori Marisa C.P.S.E. Gremo Simona C.P.S.I. Rebaioli Fabrizia C.P.S.I."— Transcript della presentazione:

1 Ospedale G.Bosco TORINO Simone Paola R.I.D. Vadori Marisa C.P.S.E. Gremo Simona C.P.S.I. Rebaioli Fabrizia C.P.S.I

2 STORIA E LEGISLAZIONE DEI LIBERI PROFESSIONISTI NEL NOSTRO OSPEDALE REALTA PIEMONTESE REALTA OSPEDALE GIOVANNI BOSCO ORGANIZZAZIONE INTERNA

3 PERCHE LA SCELTA DI PERSONALE ESTERNO ALLOSPEDALE S. GIOVANNI BOSCO DI TORINO?

4 DIFFICOLTA AD ASSUMERE INFERMIERI RIGIDITA DELLE PIANTE ORGANICHE A FRONTE DELLAUMENTO DELLE ATTIVITA (legge del 2000) le strategie sono state……..

5 GARA PER LA GESTIONE INTEGRATA INFERMIERISTICA = ORE INFERMIERISTICHE IN INTEGRAZIONE STRATEGIA 1 Dal 2001 al 2006 PROBLEMA sorto nel 2006 INTERMEDIAZIONE DI MANODOPERA (Ispettorato del lavoro- Ispezioni-Multe) COOPERATIVA

6 STRATEGIA 2 Contratti di prestazione dopera intellettuale con liberi professionisti infermieri o con loro organizzazioni professionali (Studi Associati) Scelta dei professionisti sulla base dellelemento professionale fiduciario (tipico delle professioni intellettuali) Progetto per laffidamento delle gestione integrale di alcuni settori della dialisi

7 PARTE DELLEQUIPE DELLA DIALISI DEL S. GIOVANNI BOSCO

8 FOTOGRAFIA DELLA REALTA PIEMONTESE FOTOGRAFIA DELLA REALTA PIEMONTESE ALBAALESSANDRIAAOSTAASTIBIELLABORGOMANEROCASALECEVACHIERICHIVASSOCIRIECUNEO IVREANOVARAPINEROLORIVOLITO-CTO TO- S.G.BOSCO TO-MAURIZIANOTo.MARTINITO-MOLINETTEVERBANIAVERCELLI

9 TORINO PIEMONTE

10 8 centri 3 centri effettuano un esame di idoneità 5 centri non effettuano nessun esame 3 associazioni private 3 liberi professionisti 1 ditta privata 1 misti Tutti forniscono assistenza completa 4 centri con personale straniero 4 centri con personale italiano 4 addestramento da parte dellassociazione 2 si garantisce personale già addestrato 2 laddestramento viene effettuato da personale strutturato

11 COPERTURA SERVIZIO INTEGRAZIONE IERI

12 COPERTURA SERVIZIO OGGI AUTONOMIA 3 SALE 21 POSTI LETTO 3 TURNI 3000 ORE MENSILI

13 DOTAZIONE RISORSE STRUTTURALI 9 Posti letto 8 Posti letto 1Posto 4 Posti letto 5 Poltrone Il nostro centro e strutturato con 47 posti letto EMODIALITICI EMODIALITICI 2 Posti letto

14 La copertura organica del nostro centro equivale ad un numero di personale uguale a 1 capo sala 44 infermieri/dialisi,13 Ota e 1 magazziniera, 1 tecnico di dialisi e 1 +1/2 segretaria Attualmente il servizio dialisi è coperto da : Il rapporto infermiere=paziente corrisponde a 1 = 3,3 STRUTTURATI NON STRUTTURATI

15 PRESENTAZIONE DEI DOCUMENTI ALLA RID PRESENTAZIONE REPARTO VERIFICA APPRENDIMENTO DIALITICO (tempo O) ADDESTRAMENTO 1 MESE VERIFICA DELLAPPRENDIMENTO DOPO ADDESTRAMENTO SCRITTA ORALE

16 GESTIONE INFERMIERISTICA DELLA SALA DIALISI SEDUTA EMODIALITICA CARTELLA DEL PZ ORDINE FARMACI (RITIRO/SCADENZE) CARRELLI MEDICAZIONI/EMERGENZA

17 SESSO M 3 F 12 ETA 34 MEDIA NAZIONALITA POLACCHE 5 RUMENE 9 PERUVIANA 1 NUBILE 7 CONIUGATO 5 DIVORZIATA 3 FIGLI SI 7 NO 8 RESIDENZA FIGLI ITALIA 3 POLONIA 3 ROMANIA 1 RESIDENZA MARITO ITALIA 1 POLONIA 4 PARLI /COMPRENDI LA LINGUA ITALIANA? SI 15 NO LA LINGUA ITALIANA LHAI IMPARATA IN ITALIA ? SI 11 NO 4 ALTRIMENTI DOVE? PAESE DORIGINE DIPLOMATA ANNO 13 AA MEDIA DOVE PAESE DORIGINE

18 ESPERIENZA LAVORATIVA TIPOLOGIA DI REPARTO

19 ESPERIENZE DIALITICHE

20 ARRIVO IN SALA DIALISI G.BOSCO? 18 MESI MEDIA ALTRE ESPERIENZE DIALITICHE ? SI 8 NO 7 SE SI,DOVE? ITALIA 3 PAESE DORIGINE 5 CHI E STATO IL TUO ADDESTRATORE? IP DELLASSOCIAZIONE QUANTO E DURATO IL TUO ADDESTRAMENTO? UNA SETTIMANA 1 DUE SETTIMANE 3 UN MESE 8 DUE MESI 3 E STATO USATO UN PROTOCOLLO DADDESTRAMENTO? SI 14 NO 1 SE SI,FATTO DA CHI? DAL CENTRO DIALISI

21 CHE MATERIALE DISTRUZIONE E STATO UTILIZZATO? PROTOCOLLI INTERNI/LIBRI/CORSI/INTERNET SIETE STATI SOTTOPOSTI AD UN ESAME DI FINE ADDESTRAMENTO? SI 14 NO 1 DA CHI E STATO FATTO? CAPO SALA/ADDESTRATORE /MEDICO CHE IMPATTO HAI AVUTO CON IL MONDO LAVORATIVO IN ITALIA? TIPOLOGIA DI LAVORO CON I COLLEGHI INSUFFICIENTE INSUFFICIENTE 1 SUFFICIENTE 2 SUFFICIENTE 5 BUONO 13 BUONO 9

22 SULLA BASE DELLA TUA ESPERIENZA IN SALA DIALISI,COSA PENSI CHE POTREBBE MIGLIORARE? COMUNICAZIONE CON IL PERSONALE E COLLEGHI 1 COLLABORAZIONE CON IL PERSONALE 1 CORSO DI AGGIORNAMENTO 2 ATMOSFERA LAVORATIVA 2 VA BENE COSI 2 NESSUNA RISPOSTA 7

23 CHE IMPATTO HAI AVUTO IN SALA DIALISI? TIPOLOGIA DI LAVORO CON I COLLEGHI INSUFFICIENTE SUFFICIENTE 4 SUFFICIENTE 6 BUONO 11 BUONO 9 QUALI PROSPETTIVE HAI PER IL TUO FUTURO LAVORATIVO? RIMANERE IN ITALIA 5 RITORNARE AL PAESE DORIGINE 2 NON LO SO 9

24 VOLER IMPARARE A GESTIRE TUTTI I MONITOR DEL CENTRO

25 INTEGRAZIONE COLLABORAZIONE COMUNICAZIONE TOLLERANZA STIMOLARE PER MIGLIORARE PROFESSIONALITA AUTONOMIA

26 FAR DI NECESSITA VIRTU CARENZA INFERMIERISTICA! RAPPORTO 1: 3,33 AUMENTO DEI PAZIENTI IN DIALISI

27 Al TERMINE DEL CONTRATTO COSA ACCADRA AL CENTRO DIALISI ACCADRA AL CENTRO DIALISI GIOVANNI BOSCO GIOVANNI BOSCO Rinnovo del contratto Rinnovo del contratto Arrivo di nuovo personale infermieristico Arrivo di nuovo personale infermieristico strutturato,con lo scopo di ridurre strutturato,con lo scopo di ridurre le sale appaltate ! le sale appaltate !

28 Viene spontaneo chiedersi,noi operatori dipendenti dellASL,come abbiamo vissuto larrivo dei liberi professionisti? La risposta al prossimo congresso!

29

30


Scaricare ppt "Ospedale G.Bosco TORINO Simone Paola R.I.D. Vadori Marisa C.P.S.E. Gremo Simona C.P.S.I. Rebaioli Fabrizia C.P.S.I."

Presentazioni simili


Annunci Google