La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Dialisi Peritoneale a Pontedera: realtà e prospettive Giovanni Grazi Pontedera 29/10/2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Dialisi Peritoneale a Pontedera: realtà e prospettive Giovanni Grazi Pontedera 29/10/2011."— Transcript della presentazione:

1 La Dialisi Peritoneale a Pontedera: realtà e prospettive Giovanni Grazi Pontedera 29/10/2011

2 Una storia recente

3 Cosa ci ha spinto ad iniziare: - il desiderio di offrire ai nostri pazienti un opzione terapeutica in più - la richiesta di alcuni di loro di eseguire DP - la consapevolezza che non sempre lemodialisi è la scelta migliore per tutti i pazienti - il desiderio di trasformare il nostro Centro Dialisi in un struttura in grado di dare più risposte alla popolazione

4 Una storia recente Cosa ci ha frenato per lungo tempo: - la totale inesperienza - un bagaglio culturale profondamente orientato verso lemodialisi - la ristrettezza di risorse umane

5 Una storia recente Cosa ci ha fatto partire: - lindividuazione di un Medico di riferimento - la formazione di una squadra di Infermieri dedicati - laiuto ed i consigli di colleghi ed amici esperti di DP - un corso formativo presso un Centro di riferimento nazionale di DP - lentusiasmo per le cose nuove

6 I nostri dati In questi anni sono stati valutati 16 pazienti: - 3 di questi sono stati esclusi a seguito di una inidoneità di tipo chirurgico (pregressi interventi addominali, aneurisma dellaorta addominale) - 13 hanno iniziato il trattamento: 4 nel nel nel nel nel 2011

7 I nostri dati pazienti trattati (9 %) nel 2011: 6 % dei prevalenti 21 % degli incidenti

8 I nostri dati Follow up: 6 decessi (1 per causa accidentale, 2 dopo drop out e passaggio allemodialisi) 2 (+2) drop out 1 trapianto 4 tuttora in DP

9 Le prospettive Uno sguardo al futuro prossimo: - individuazione di un numero maggiore di pazienti eligibili per la DP - deospedalizzazione dei pazienti - creazione di una rete ospedale-territorio con la formazione di Operatori sanitari che possano dare un aiuto ai pazienti in trattamento domiciliare

10 Le prospettive Più avanti ancora: - programma di addestramento di badanti opportunamente selezionate e motivate - attenzione al paziente fragile (ad es. trattamento notturno in RSA)

11 La dimensione economica Censis 2009 dato nazionale Una settimana di DP costa mediamente in meno rispetto a una settimana di HD/HDF.

12 La dimensione economica E possibile incentivare anche economicamente i pazienti in DP ? Sicilia (DGR del 12/5/2011) incentivo economico finalizzato al rimborso dei maggiori costi sostenuti dal paziente e degli oneri economici connessi allassistenza fornita ai caregiver dei pazienti in dialisi domiciliare autosufficienti e/o parzialmente autosufficienti /mese in base al grado di autosuf- ficienza/complessità assistenziale del paziente

13 La dimensione economica Piemonte (DGR del 7/5/2002) Rimborso delle spese relative agli impianti elettrico, idraulico, telefonico ed alle opere murarie necessarie per il trattamento dialitico domiciliare, da effettuarsi in base alle spese documentate effettivamente sostenute fino ad un massimo di Euro 1.240,00 per paziente Rimborso forfetario per le spese di energia elettrica e telefoniche da corrispondersi a fine anno ad ogni paziente in emodialisi nella misura di Euro 670,00

14 La dimensione economica Toscana Rimborso limitato alle spese relative al consumo di energia elettrica

15 Le ragioni di una scelta CLINICHE QUALITA DI VITA DEOSPEDALIZZAZIONE ORGANIZZATIVE ECONOMICHE

16 Grazie


Scaricare ppt "La Dialisi Peritoneale a Pontedera: realtà e prospettive Giovanni Grazi Pontedera 29/10/2011."

Presentazioni simili


Annunci Google