La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Resistenze in serie e parallelo di Federico Barbarossa Per lo schermo intero, clic su tasto destro e scegli. Per avanzare con la presentazione, frecce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Resistenze in serie e parallelo di Federico Barbarossa Per lo schermo intero, clic su tasto destro e scegli. Per avanzare con la presentazione, frecce."— Transcript della presentazione:

1 Resistenze in serie e parallelo di Federico Barbarossa Per lo schermo intero, clic su tasto destro e scegli. Per avanzare con la presentazione, frecce. Per chiudere, esc

2 Resistenze in serie Nel circuito disegnato sono inserite in serie le resistenze R 1 ed R 2. Le resistenze sono in serie quando: 1. disposte una di seguito all'altra, sono attraversate dalla stessa corrente. 2. la tensione ai capi della serie (AB) è uguale alla somma delle tensioni sulle singole resistenze: Nel circuito disegnato sono inserite in serie le resistenze R 1 ed R 2. Le resistenze sono in serie quando: 1. disposte una di seguito all'altra, sono attraversate dalla stessa corrente. 2. la tensione ai capi della serie (AB) è uguale alla somma delle tensioni sulle singole resistenze: V = V 1 + V

3 Resistenze in serie ai capi (AB) della serie delle due resistenze, è quindi applicata una certa tensione V Per la legge di Ohm la resistenza totale (equivalente) è: Per la legge di Ohm la resistenza totale (equivalente) è: La corrente che circola nelle due resistenze è I.

4 Resistenze in serie Se a V sostituiamo V 1 + V 2 otteniamo: Se a V sostituiamo V 1 + V 2 otteniamo: Possiamo quindi affermare che: la resistenza equivalente di resistenze poste in serie in un circuito, è uguale alla somma delle resistenze stesse. Possiamo quindi affermare che: la resistenza equivalente di resistenze poste in serie in un circuito, è uguale alla somma delle resistenze stesse.

5 Resistenze in parallelo Nel circuito disegnato sono inserite in parallelo le resistenze R 1 ed R 2.

6 Resistenze in parallelo le resistenze hanno gli estremi in comune (punti A e B) V 1 = V 2 V1V1 V2V2 e sono sottoposte alla stessa tensione (quella erogata dal generatore)

7 Resistenze in parallelo Possiamo osservare che la corrente, che ha intensità I, giungendo nel capo "A" si distribuisce in due rami (sono le due resistenze che partono da "A"), assumendo i valori I 1 e I 2, con: I = I 1 + I 2

8 Resistenze in parallelo Questa osservazione è molto importante e prende il nome di primo principio di Kirchhoff o regola dei nodi. Questa osservazione è molto importante e prende il nome di primo principio di Kirchhoff o regola dei nodi. Tale principio afferma in generale che:

9 Resistenze in parallelo Kirchhoff Se nel punto "A" convergono due o pi ù conduttori (resistenze), la somma delle intensit à delle correnti che arrivano è uguale alla somma dell'intensit à delle correnti che si dipartono. Nell'esempio sotto: Se nel punto "A" convergono due o pi ù conduttori (resistenze), la somma delle intensit à delle correnti che arrivano è uguale alla somma dell'intensit à delle correnti che si dipartono. Nell'esempio sotto: I 1 + I 2 = I 3 + I 4 + I 5

10 Torniamo alle nostre resistenze. Se applichiamo la legge di Ohm ai singoli rami si ottiene: La Resistenze equivalente alle resistenze in parallelo nel circuito V = I 1 · R 1 V = I 2 · R 2 ricaviamo I 1 e I 2 se I 1 + I 2 = I allora raccogliamo V ……. cioè da cui, per un qualsiasi numero n di resistenze in parallelo, …..e dividiamo tutto per V

11 Svolgiamo questo esercizio: resistenze in parallelo nel circuito R 1 = 50 R 2 = 100 in parallelo applichiamo Quanto vale la resistenza equivalente? Allora Se = Resistenza equivalente


Scaricare ppt "Resistenze in serie e parallelo di Federico Barbarossa Per lo schermo intero, clic su tasto destro e scegli. Per avanzare con la presentazione, frecce."

Presentazioni simili


Annunci Google