La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riserve Fusionali OPTOMETRIA. Riserve fusionali La misurazione delle riserve fusionali è un importante test nellaccertamento dello stato di binocularità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riserve Fusionali OPTOMETRIA. Riserve fusionali La misurazione delle riserve fusionali è un importante test nellaccertamento dello stato di binocularità"— Transcript della presentazione:

1 Riserve Fusionali OPTOMETRIA

2 Riserve fusionali La misurazione delle riserve fusionali è un importante test nellaccertamento dello stato di binocularità Le eteroforie sono deviazioni latenti corrette dalla fusione sensoriale riflessa È utile sapere che la porzione di riserva fusionale sono richieste per correggere leteroforia RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

3 Riserve fusionali Riserve fusionali positive e negative possono essere misurate per lontano e per vicino mettendo davanti allocchio un prisma appropriato Il prisma è messo davanti agli occhi del paziente finché non cè un interruzione di fusione e risultati una condizione di diplopia RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

4 Riserva fusionale positiva Anteponendo il prisma base-esterna davanti allocchio si incentiva la convergenza (rotazione degli occhi verso linterno) e si è costretti a produrre diplopia (PFR) Locchio è costretto a convergere, è stimola laccomodazione. Ma non può essere mantenuto al livello corretto e perciò l'obiettivo di solito sfuoca prima che subentri diplopia RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

5 Riserva fusionale negativa Anteponendo il prisma base-nasale davanti allocchio si incentiva la divergenza (rotazione occhi verso lesterno) e si è costretti a produrre diplopia (NFR) E insolito ottenere un punto di sfuocamento quando si misurano le riserve fusionali negative a distanza lontana laccomodazione è già al minimo e non può rilassarsi oltre questo punto RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

6 Quantificazione Note: -Misurazione a 6 metri -Ambiente luminoso -Uso della correzione -Posizionarsi di fronte al paziente in modo da vedere gli occhi del paziente facilmente senza ostruirgli la vista dellottotipo RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

7 Quantificazione Riserve fusionali orizzontali Misurare prima le riserve fusionali che oppongono leteroforia Esempio: -Se il paziente ha un exoforia, misurare prima le riserve fusionali positive RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

8 Riserve fusionali positive Le riserve fusionali positive si misurano con un prisma base esterna aumentando lentamente il valore del prisma base- tempiale messo davanti all'occhio RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

9 Punto di sfuocamento The blur Chiedere al paziente di riportare il primo sfuocamento percepibile Appena lo sfuocamento è riportato, smettere di aumentare il prisma base esterna ed istruire il paziente a tentare le lettere nitide Se le lettere sono nitide continuare ad aumenta lentamente la potenza del prisma base esterna fino a che il paziente riporta uno sfuocamento Questo è il punto di sfuocamento e indica la potenza del prisma che ha causato al paziente la risposta accomodativa e quindi perdita di visione nitida Prendere nota mentalmente del valore del prisma RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

10 Punto di rottura The break point Chiedere al paziente di riportare quando le lettere diventano doppie Incrementare il valore del prisma fino a che il paziente sostiene di vedere doppio Questo è il punto di rottura, esso corrisponde alla situazione dove locchio non può per molto sostenere la risposta motoria per superare la potenza del prisma Prendere mentalmente nota del valore del prisma prima che gli occhi arrivino a questo punto Aumentare lentamente il valore del prisma per assicurare la completa separazione dellimmagine doppia Se il valore del prisma che è stato aggiunto risulta insolitamente alto, chiedere al paziente se le lettere sono rimaste allineate o se sono spostate. Se si sono spostate questo indica che un occhio è stato soppresso. La direzione del movimento indicherà quale occhio è stato soppresso RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

11 Punto di recupero The recovery point Lentamente ridurre il valore del prisma finché il paziente riporta che le due immagini formano una singola immagine Questo è il punto di recupero Prendere mentalmente nota del valore del prisma davanti allocchio del paziente RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

12 Riserva fusionale negativa Ripetere la misura per la riserva fusionale negativa Il prisma a base interna è usato per misurare le riserve fusionali negative Ricorda che con la misura delle riserve fusionali negative non cè il punto di sfuocamento RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

13 Riepilogando Exoforia: inizio con le RFP Esoforia: inizio con le RFN RFP: -prisma base tempiale -punto di sfuocamento -punto di rottura -punto di recupero RFN: -prisma base nasale -punto di rottura -punto di recupero RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

14 Interpretazione Un paziente con exoforia può usare parte della sua riserva fusuinale positiva per correggere la deviazione. Misurare le vergenze fusionali positive perciò rappresenta lammontare delle vergenze fusionali in riserva che mantengono una visione binoculare singola Un paziente con esoforia può usare parte delle riserve fusionali negative per correggere la deviazione RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA

15 Criterio di Sheard Perché una foria sia sopportata agevolmente, la riserva fusionale deve essere almeno il doppio della foria Come criterio leggermente differente e più sicuro, la RFP necessaria è almeno il triplo dellexoforia, mentre la RFN necessaria è sufficiente sia il doppio dellesoforia RISERVE FUSIONALI OPTOMETRIA


Scaricare ppt "Riserve Fusionali OPTOMETRIA. Riserve fusionali La misurazione delle riserve fusionali è un importante test nellaccertamento dello stato di binocularità"

Presentazioni simili


Annunci Google