La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistema ottico oculare e la condizione refrattiva.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistema ottico oculare e la condizione refrattiva."— Transcript della presentazione:

1 Sistema ottico oculare e la condizione refrattiva

2 Locchio si serve di un sistema ottico per creare unimmagine sul piano retinico.

3 Il sistema ottico è composto principalmente dalle strutture: Film lacrimale Cornea Umor acqueo Cristallino Umor vitreo

4 Film lacrimale Cornea Umor acqueo Cristallino Umor vitreo Sistema positivo di 60 D, in grado di creare sul piano retinico unimmagine reale, capovolta e con i lati invertiti. Il potere del sistema oculare può aumentare, grazie allaccomodazione. Presupposto di una visione nitida è un immagine nitida sulla retina

5 Emmetropia Il fuoco del sistema ottico si forma normalmente sul piano retinico Locchio si trova in condizioni fisiologiche

6 Ametropia Il sistema ottico non è in grado di formare unimmagine delloggetto di interesse sul piano retinico. Unimmagine che non è a fuoco sulla retina, forma su questultima unimmagine sfuocata e dà visione confusa.

7 Ammetropie Condizione di anormalità nella condizione refrattiva. Tutti i raggi provenienti dallinfinito non convergono sulla retina Le ammetropie si suddividono in: Ipermetropia Miopia Astigmatismo

8 Miopia E' una condizione che permette di vedere chiaramente gli oggetti vicini, ma sfocati quelli distanti.

9 I raggi luminosi vengano focalizzati su un piano posto davanti alla retina. Un'eccessiva curvatura della cornea o un eccessivo allungamento del globo oculare

10 Ipermetropia I raggi luminosi provenienti da oggetti sia vicini che lontani non vengono messi a fuoco sulla retina, bensì su un piano dietro di essa. L'ipermetrope vede male gli oggetti vicini e in parte anche quelli lontani.

11 Ipermetropia Nell'occhio ipermetrope la curvatura della cornea non è sufficiente per la lunghezza oculare che è ridotta rispetto a quella di un occhio normale.

12 Astigmatismo Si manifesta con la percezione distorta di immagini sia da lontano che da vicino, con particolare riferimento alle linee orizzontali, verticali ed oblique che risultano sdoppiate e confuse. È causata dalla curvatura irregolare della cornea o del cristallino. Il sistema ottico astigmatico non genera un fuoco ma due punti focali.

13 Astigmatismo È causata dalla curvatura irregolare della cornea o del cristallino.

14 Le anomalie refrattive sono le cause più comuni della visione ridotta ma non sono le sole: Mezzi ottici opachi Retina danneggiata Difficoltà nella conduzione dei segnali dalla retina al cervello possono danneggiare la visione fino alla cecità

15 Presbiopia La presbiopia non viene inclusa nelle ametropie perché è unanomalia fisiologica

16 Anisometropie Il difetto visivo tra i due occhi ha diversa entità OD sf OS sf OD sf OS sf OD sf OS sf anisoipermetropia anisomiopia Antiametropia

17 Compensazione ottica delle ametropie Avviene ponendo una lente compensativa in posizione e di grado tale da modificare la posizione del piano di fuoco immagine ponendolo nella posizione corretta, ossia sulla retina.

18 Problems of Refraction

19 Assi e angoli Asse ottico: Lasse che congiunge il polo anteriore e quello posteriore del nostro occhio, dividendo a metà il sistema. Asse visivo : Lasse che congiunge il punto di fissazione con la fovea, lasse visivo passa attraverso i punti nodali. Angoli Gli angoli che formano questi 2 assi si chiama angolo α, è sempre positivo 5°.

20 Punto Remoto È il punto più lontano che può essere messo a fuoco e varia in relazione allametropia In un soggetto emmetrope, esse è posto allinfinito. Laccomodazione è al minimo livello Un oggetto che si trova sul punto remoto, è messo a fuoco sulla retina

21 Punto remoto Nel miope in cui è presente un aumento del potere diottrico, il PR si trova ad una distanza finita ed è positivo. Ad esempio: Miopia= (+) 5 diottrie PR= 1/5 = +0,20m Nel ipermetropia manifesta, caratterizzata in una riduzione di potere, il PR è negativo ossia in posizione virtuale. Ad esempio: Ipermetropia= (-) 4 diottrie PR=1/4 =-0,25m

22 Punto prossimo di accomodazione Laccomodazione è esercitata completamente Il punto più vicino allocchio che può venir messo a fuoco È il prodotto sia dellametropia che del potere accomodativo Varia in relazione allametropia e allaccomodazione

23 Intervallo di visione nitida (IVN) È lo spazio-oggetto compreso tra punto prossimo e punto remoto quando entrambi sono in posizione reale.

24 Emmetropizzazione Una modesta quantità di ipermetropia è largamente presente nei giovani, viene considerata normale e necessaria per annullare gli effetti della variazione refrattiva. Lipermetropia è una condizione fisiologica dellocchio infantile (ridotte dimensioni) poiché si considera che con la crescita del bulbo oculare tale ipermetropia si annulla +0,50/+0,75 D e può portare ad una condizione di ametropia. Lipermetropia di grado maggiore permane.


Scaricare ppt "Sistema ottico oculare e la condizione refrattiva."

Presentazioni simili


Annunci Google