La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LEZIONI DI OTTICA. CHE COSE LA LUCE Perché vediamo gli oggetti Che cosè la luce La propagazione della luce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LEZIONI DI OTTICA. CHE COSE LA LUCE Perché vediamo gli oggetti Che cosè la luce La propagazione della luce."— Transcript della presentazione:

1 LEZIONI DI OTTICA

2 CHE COSE LA LUCE Perché vediamo gli oggetti Che cosè la luce La propagazione della luce

3 Perché vediamo gli oggetti?

4 Noi vediamo gli oggetti perché da essi partono radiazioni luminose che giungono al nostro occhio SORGENTE LUMINOSA OGGETTI ILLUMINATI Una SORGENTE LUMINOSA emette luce propria, mentre gli OGGETTI ILLUMINATI diffondono in tutte le direzioni la luce da cui vengono investiti.

5 Che cosè la luce? TEORIA CORPUSCOLARE fotoni UN FLUSSO DI PARTICELLE MICROSCOPICHE emesse a ritmo continuo dalle sorgenti luminose

6 Che cosè la luce? UN FLUSSO DI PARTICELLE MICROSCOPICHE emesse a ritmo continuo dalle sorgenti luminose UN ONDA UN ONDA cioè energia che si propaga TEORIA CORPUSCOLARE TEORIA ONDULATORIA fotoni

7 La velocità della luce c= km / s La luce proveniente dal sole impiega circa 8 minuti per arrivare a noi. La luce può propagarsi in un mezzo trasparente (aria, vetro, acqua) ma anche nel VUOTO. La sua velocità nel vuoto è Sol e Terra 150 milioni di km = 8 minuti-luce

8 Onde ampiezza lunghezza donda (λ) energia La radiazione elettromagnetica trasporta unenergia che aumenta al diminuire della sua lunghezza donda Unonda è caratterizzata da una lunghezza donda e da unampiezza

9 Luce è una radiazione elettromagnetica

10 Onde elettromagnetiche IR - VISIBILE - UV = 1mm – m calore, luce, reazioni chimiche RAGGI X – RAGGI GAMMA = – m radiografie MICROONDE = 10cm – 1mm radar, telefono, forni ONDE RADIO = 1km – 10cm trasmissioni radio-televisive

11 1fm 1pm 1nm 1μm 1mm 1m RAGGI GAMMA RAGGI XULTRA- VIOLETTO INFRA- ROSSO MICRO- ONDE RADIO Lo spettro elettromagnetico LUNGHEZZA DONDA (m) VISIBILE ENERGIA

12 Colori e lunghezza donda Ciascun colore corrisponde ad una radiazione elettromagnetica di diversa lunghezza donda COLORELUNGHEZZA DONDA (nm) violetto azzurro verde giallo arancion e rosso Locchio umano è sensibile solo ad una piccola parte dello spettro elettromagnetico: la luce VISIBILE

13 Locchio umano Locchio, tramite la lente del cristallino, forma unimmagine degli oggetti sulla retina, da cui poi partono gli impulsi elettrici che arriveranno al cervello La retina è ricoperta di coni e bastoncelli. I CONI sono i responsabili della visione a colori

14 La propagazione della luce: le ombre La luce si propaga in linea retta

15 La propagazione della luce: le ombre ombra cono dombra Sorgente puntiforme La luce si propaga in linea retta oggetto opaco

16 La propagazione della luce: le ombre ombra cono dombra Sorgente puntiforme La luce si propaga in linea retta oggetto opaco Sorgente estesa P penombra C ombra

17 La propagazione della luce: le ombre SOLE LUNA TERRA eclisse parziale eclisse totale La luce si propaga in linea retta Sorgente puntiforme ombra cono dombra oggetto opaco

18 Le proprietà della luce Cosa avviene quando la luce colpisce un oggetto?

19 Le proprietà della luce Cosa avviene quando la luce colpisce un oggetto? … può essere riflessa … … trasmessa … … assorbita e poi riemessa …

20 Le leggi della riflessione i Superficie riflettente liscia (specchio) raggio incidente

21 Le leggi della riflessione i r1r1 Superficie riflettente liscia (specchio) 1 a legge: il raggio incidente, il raggio riflesso e la normale alla superficie riflettente giacciono nello stesso piano 2 a legge: langolo di incidenza è uguale allangolo di riflessione i=r 1 i=r1i=r1 raggio incidente raggio riflesso

22 Le leggi della riflessione i r1r1 Superficie riflettente liscia (specchio) Superficie scabra 1 a legge: il raggio incidente, il raggio riflesso e la normale alla superficie riflettente giacciono nello stesso piano 2 a legge: langolo di incidenza è uguale allangolo di riflessione i=r 1 i=r1i=r1 raggio riflesso raggio incidente

23 Riflessione su uno specchio piano oggetto

24 Riflessione su uno specchio piano oggetto P C

25 Riflessione su uno specchio piano oggetto P C

26 Limmagine è VIRTUALE, delle stesse dimensioni delloriginale, DRITTA, ma NON E SOVRAPPONIBILE ALLORIGINALE Riflessione su uno specchio piano oggetto P CC P immagine

27 Riflessione su uno specchio concavo oggetto

28 Riflessione su uno specchio concavo oggetto P C

29 Riflessione su uno specchio concavo oggetto P C

30 Riflessione su uno specchio concavo oggetto P C

31 Riflessione su uno specchio concavo Limmagine è REALE, rimpicciolita e CAPOVOLTA oggetto P C P immagine C

32 Riflessione su uno specchio convesso oggetto

33 Riflessione su uno specchio convesso oggetto P C

34 Riflessione su uno specchio convesso oggetto P C

35 Riflessione su uno specchio convesso Limmagine è VIRTUALE, rimpicciolita e DRITTA oggetto C P P immagine C

36 Le leggi della rifrazione i i raggio incidente

37 Le leggi della rifrazione i r1r1 i r1r1 raggio riflesso raggio incidente

38 Le leggi della rifrazione i r1r1 r2r2 i r1r1 raggio incidente raggio riflesso raggio incidente raggio riflesso raggio rifratto

39 Le leggi della rifrazione i r1r1 r2r2 i r1r1 r2r2 1 a legge: il raggio incidente, il raggio riflesso e la normale alla superficie riflettente giacciono nello stesso piano 2 a legge: quando un raggio luminoso passa da un mezzo meno denso a uno più denso si avvicina alla normale; se passa da un mezzo più denso ad uno meno denso si allontana dalla normale raggio riflesso raggio incidente raggio riflesso raggio incidente raggio rifratto

40 Lenti convergenti e divergenti Immagine capovolta e rimpicciolita Immagine capovolta e ingrandita Lenti convergenti Lenti divergenti Immagine diritta e rimpicciolita

41 Applicazioni delle lenti macchine fotografiche binocoli e cannocchiali microscopi e lenti di ingrandimento occhiali da vista

42 Esempi di rifrazione Il bastoncino spezzato

43 Esempi di rifrazione Il bastoncino spezzato Un bastoncino immerso parzialmente in acqua sembra spezzato

44 Esempi di rifrazione Il bastoncino spezzato Un bastoncino immerso parzialmente in acqua sembra spezzato P P A causa della rifrazione, gli oggetti in acqua appaiono più in alto di dove realmente si trovano

45 Esempi di rifrazione aria sempre più calda e quindi sempre meno densa sabbia bollente Il miraggio

46 Riflessione totale

47

48 Se la luce passa da un mezzo meno denso a uno più denso incidendo con un angolo superiore di un ANGOLO LIMITE, essa viene riflessa totalmente a lim

49 Riflessione totale Se la luce passa da un mezzo meno denso a uno più denso incidendo con un angolo superiore di un ANGOLO LIMITE, essa viene riflessa totalmente a lim PRISMA a riflessione totale

50 Riflessione totale Se la luce passa da un mezzo meno denso a uno più denso incidendo con un angolo superiore di un ANGOLO LIMITE, essa viene riflessa totalmente FIBRA OTTICA PRISMA a riflessione totale a lim

51 Esempi di riflessione totale PERISCOPIO

52 PERISCOPIO FIBRA OTTICA

53 Esempi di riflessione totale PERISCOPIO FIBRA OTTICA

54 Esempi di riflessione totale PERISCOPIO FIBRA OTTICA

55 Esempi di riflessione totale PERISCOPIO FIBRA OTTICA

56 Esempi di riflessione totale PERISCOPIO FIBRA OTTICA

57 Gli occhiali da vista occhio miope

58 Gli occhiali da vista occhio miope e la sua correzione

59 Gli occhiali da vista occhio miope e la sua correzione occhio ipermetrope

60 Gli occhiali da vista occhio miope e la sua correzione occhio ipermetrope e la sua correzione


Scaricare ppt "LEZIONI DI OTTICA. CHE COSE LA LUCE Perché vediamo gli oggetti Che cosè la luce La propagazione della luce."

Presentazioni simili


Annunci Google