La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P. Campana, R. Centioni, C. Curceanu, P. Di Nezza, M. Dreucci, V. Ferretti, S. Giromini Vannucci, S. Miozzi, L. Sabatini, G. Venanzoni Misure di efficienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P. Campana, R. Centioni, C. Curceanu, P. Di Nezza, M. Dreucci, V. Ferretti, S. Giromini Vannucci, S. Miozzi, L. Sabatini, G. Venanzoni Misure di efficienza."— Transcript della presentazione:

1 P. Campana, R. Centioni, C. Curceanu, P. Di Nezza, M. Dreucci, V. Ferretti, S. Giromini Vannucci, S. Miozzi, L. Sabatini, G. Venanzoni Misure di efficienza e risoluzione temporale di una camera a fili Misura del coefficiente di assorbimento di vari materiali in funzione dell'energia di un fascio di fotoni incidenti Analisi degli elementi presenti in un campione per mezzo di fluorescenza a RX Misura della massa dellelettrone Rivelatori risonanti di onde gravitazionali Misura della costante di Planck Applicazioni di statistica Supercoduttività e leffetto Meissner nei superconduttori ceramici granulari ad alta temperatura Misura di costanti fisiche con raggi cosmici Rivelazione di Particelle con Fibre Scintillanti Analisi Dati: Kloe e Delphi Rivelazione di raggi cosmici tramite l'effetto Cerenkov in vetri al piombo Misura della vita media del mesone mu con telescopio di Glass Spark Counters (Esperimento CPP) Laboratori Nazionali di Frascati dell I.N.F.N. … warnings Evitare sensazionalismi a tutti i costi Evitare sensazionalismi a tutti i costi NON tutto cio che e tecnologico e scientifico Impressione magica o fantastica della scienza Le capacita comunicative NON devono prevalere sulle qualita scientifiche OBIETTIVI OBIETTIVI Promuove l'insegnamento della fisica moderna nelle scuole superiori Favorisce l'aggiornamento degli insegnanti sugli sviluppi della fisica Favorisce lo scambio di conoscenze ed esperienze sull'argomento tra docenti e ricercatori L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è considerato soggetto qualificato per la formazione del personale della scuola come le Università, i Consorzi universitari e interuniversitari e gli IRRSAE (art. 1 comma 2, D.M. 177 del 10/7/2000) Raccogliere linformazione scientifica e trasferirla al grande pubblico Comunicare per creare una coscienza scientifica Necessita di comunicare la scienza Necessita di educare alla scienza Incontri di Fisica I.N.F.N. – Laboratori Nazionali di Frascati Gli Incontri di Fisica si presentano come unoccasione per il ricercatore di incominciare la catena della comunicazione/formazione scientifica Unoccasione per linsegnante di essere alla frontiera della ricerca in fisica nucleare e sub-nucleare e divulgare scienza …senza intermediari Un evento al quale hanno partecipato circa: 1300 insegnanti, 800 istituzioni scolastiche, 70 relatori, 350 tra ricercatori e tecnici in qualità di tutor Gli Incontri di Fisica si presentano come unoccasione per il ricercatore di incominciare la catena della comunicazione/formazione scientifica Unoccasione per linsegnante di essere alla frontiera della ricerca in fisica nucleare e sub-nucleare e divulgare scienza …senza intermediari Un evento al quale hanno partecipato circa: 1300 insegnanti, 800 istituzioni scolastiche, 70 relatori, 350 tra ricercatori e tecnici in qualità di tutor Argomenti delle lezioni Ad esempio: Come funziona l'Universo? Quello che LHC può insegnarci Dov'è finita l'antimateria ? Gli elettroni e la luce Problemi attuali delle particelle Energia, che cos'è ? Meccanica quantistica Collisori linerari La fisica delle alte energie Luce, quanti e gravità …. …. Ad esempio: Come funziona l'Universo? Quello che LHC può insegnarci Dov'è finita l'antimateria ? Gli elettroni e la luce Problemi attuali delle particelle Energia, che cos'è ? Meccanica quantistica Collisori linerari La fisica delle alte energie Luce, quanti e gravità …. …. IX edizione IX edizione (I edizione nel 2001) Partecipazione insegnanti Istituzioni scolastiche coinvolte La struttura del corso Condivisione della responsabilita Condivisione della responsabilita Se lo scienziato comunica i benefici ed i rischi della ricerca, rende la comunita corresponsabile nello sviluppo della ricerca stessa! La comunicazione è listituzione sociale della scienza Raccogliere linformazione scientifica e trasferirla al grande pubblico Comunicare per creare una coscienza scientifica Necessita di comunicare la scienza Necessita di educare alla scienza Alcune peculiarità del ricercatore Ha una conoscenza della dinamica della scienza E il primo anello della catena di comunicazione Conosce le implicazioni a lungo termine del lavoro di ricerca I o giorno: 4 h 30 in 3 lezioni + visita Lab + 1 h 30 in gruppi di lavoro II o giorno: 8 h in gruppi di lavoro III o giorno: 5 h 30 in 4 lezioni GRUPPI DI LAVORO INCONTRI DI FISICA – INFN – Laboratori Nazionali di Frascati SIDS Via Enrico Fermi, Frascati (RM) Tel: – 2942 Fax: INCONTRI DI FISICA – INFN – Laboratori Nazionali di Frascati SIDS Via Enrico Fermi, Frascati (RM) Tel: – 2942 Fax: L.S./SIDS


Scaricare ppt "P. Campana, R. Centioni, C. Curceanu, P. Di Nezza, M. Dreucci, V. Ferretti, S. Giromini Vannucci, S. Miozzi, L. Sabatini, G. Venanzoni Misure di efficienza."

Presentazioni simili


Annunci Google