La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’EVOLUZIONISMO vs. SECONDO DARWIN … Secondo la sua teoria l’uomo non è, come si riteneva, il centro del mondo vivente, e gli animali e le piante non.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’EVOLUZIONISMO vs. SECONDO DARWIN … Secondo la sua teoria l’uomo non è, come si riteneva, il centro del mondo vivente, e gli animali e le piante non."— Transcript della presentazione:

1 L’EVOLUZIONISMO vs

2 SECONDO DARWIN … Secondo la sua teoria l’uomo non è, come si riteneva, il centro del mondo vivente, e gli animali e le piante non sono stati creati per appagare i suoi bisogni; l’uomo è solamente il risultato finale di un lungo cammino evolutivo iniziato con la comparsa della vita sulla Terra.

3 … PIU’ PRECISAMENTE Gli individui di una stessa specie non sono perfettamente identici: essi posseggono una grande variabilità di caratteri, che sono in parte ereditari, cioè possono essere trasmessi alla prole. La teoria di Darwin si può riassumere in dei punti fondamentali:...

4 In ogni generazione il numero dei nati è superiore a quello degli individui che riescono ad arrivare ad un età adulta e riprodursi.

5 Con il passare delle generazioni le mutazioni possono accumularsi: alla fine la specie originaria subisce un cambiamento tale da poter essere considerata una nuova specie. Questo è uno dei principali modi con cui avviene l’origine di una nuova specie.

6 Nella lotta per la sopravvivenza sono avvantaggiati gli individui che posseggono caratteristiche più adatte all’ambiente, mentre quelli che sono meno capaci a sfruttare le risorse dell’ambiente sono destinati a cedere senza lasciare discendenza. Questo processo viene chiamato da Darwin selezione naturale. In altre parole, la selezione naturale favorisce la sopravvivenza dei più adatti.

7 Lamarck pensava che … gli organismi, così come si presentavano, fossero il risultato di un processo graduale di modificazione che avveniva sotto la pressione delle condizioni ambientali.

8 Nel tentativo di dare una spiegazione a quella che era la prima teoria evoluzionista, egli la basò su tre idee: La grande varietà di viventi: Lamarck riteneva che poche specie fossero riuscite a rimanere immutate nel corso del tempo.

9 L'uso e il non uso degli arti: secondo Lamarck, le specie avevano con il tempo sviluppato gli organi del loro corpo che permettevano di sopravvivere e di adattarsi all'ambiente. Per spiegare questa idea ricorse all'esempio delle giraffe: in un primo momento, secondo Lamarck, sarebbero esistite solo giraffe con il collo corto; queste ultime, per lo sforzo fatto per arrivare ai rami più alti, sarebbero poi riuscite a sviluppare collo e zampe anteriori e quindi ad avere organi adatti alle circostanze.

10 L'ereditarietà dei caratteri acquisiti: Lamarck supponeva che le specie tramandassero i caratteri acquisiti (il collo e le zampe più lunghi nel caso delle giraffe) ai discendenti.

11 Ma oggi … L'evoluzione delle specie è uno dei pilastri della biologia moderna. Nelle sue linee essenziali, è riconducibile all'opera di Charles Darwin, che vide nella selezione naturale il motore fondamentale dell’evoluzione della vita sulla Terra.


Scaricare ppt "L’EVOLUZIONISMO vs. SECONDO DARWIN … Secondo la sua teoria l’uomo non è, come si riteneva, il centro del mondo vivente, e gli animali e le piante non."

Presentazioni simili


Annunci Google