La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIFFUSIONE DELLA CULTURA DI PROTEZIONE CIVILE Dott. Riccardo Ricci - Dott.ssa Laura Rubbioni ANCI Umbria 24 febbraio 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIFFUSIONE DELLA CULTURA DI PROTEZIONE CIVILE Dott. Riccardo Ricci - Dott.ssa Laura Rubbioni ANCI Umbria 24 febbraio 2010."— Transcript della presentazione:

1 DIFFUSIONE DELLA CULTURA DI PROTEZIONE CIVILE Dott. Riccardo Ricci - Dott.ssa Laura Rubbioni ANCI Umbria 24 febbraio 2010

2 CULTURA Il concetto moderno di cultura può essere inteso come quel bagaglio di conoscenze ritenute fondamentali per una determinata comunità e che vengono trasmesse di generazione in generazione. Diffusione della Cultura di Protezione civile

3 PROTEZIONE CIVILE “E’ un sistema, fatto di persone, mezzi e attrezzature che serve a tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni, derivanti da catastrofi e da altri eventi calamitosi.” Diffusione della Cultura di Protezione civile

4 Un concetto piu’ ampio della Protezione civile, non deve essere interpretato solo ed esclusivamente come organizzazione di risorse e procedure, ma deve essere preso in considerazione come un insieme di atteggiamenti, rete di rapporti, senso civico ed etica. Così facendo esso puo’ rappresentare il veicolo piu’ idoneo per un investimento futuro capace di creare presupposti per una coscienza popolare piu’ attenta e piu’ consapevole. Diffusione della Cultura di Protezione civile

5 Quando si parla di cultura di Protezione civile si devono tenere in considerazione i seguenti obiettivi: FORMAZIONEINFORMAZIONE Cambiamento di atteggiamento inteso come consapevolezza che l’uomo e’ artefice del suo futuro, responsabile di tutto cio’ che avviene e che spesso viene interpretato come evento imponderabile. Diffusione della Cultura di Protezione civile

6 Questo e’ possibile se vengono inseriti nella formazione temi quali: Diffusione della Cultura di Protezione civile

7 1. SOLIDARIETA’ E SPIRITO DI COLLABORAZIONE; 2. CONSAPEVOLEZZA DEL RUOLO DI OGNI SINGOLO CITTADINO; 3. SENSO DI APPARTENENZA ALLA COLLETTIVITA’; 4. RISPETTO DELLA COSA PUBBLICA; 5. FIDUCIA NELLE ISTITUZIONI. Diffusione della Cultura di Protezione civile

8 Di conseguenza questo porterà alla consapevolezza che la Protezione civile e’ e deve diventare un PATRIMONIO DELL’INTERA COLLETTIVITÀ Diffusione della Cultura di Protezione civile

9 che fa leva su un sistema che si è evoluto in direzione centrifuga attraverso il coinvolgimento : DEGLI ENTI TERRITORIALI E DELLA CITTADINANZA ATTIVA Diffusione della Cultura di Protezione civile

10 CITTADINANZA ATTIVA Promuovere il coinvolgimento della comunità, aprire spazi alla partecipazione dei cittadini e sviluppare un senso di responsabilità. Sviluppare il CONCETTO DI COMUNITÀ Promuovere la costruzione di un “noi” plurale, ridefinire in positivo una identità collettiva condivisa che permetta lo sviluppo di nuove modalità di vivere individuale e comune. Diffusione della Cultura di Protezione civile

11 Sintetizzando si possono definire alcuni temi fondamentali quali: facilitazione di processi di responsabilizzazione collettiva; mobilitazione di risorse umane per identificare e risolvere problemi che interessano la comunità; sviluppare relazioni che rafforzino la dimensione di fiducia, del senso di appartenenza e del senso di comunità; sviluppare competenze e abilità collettive da parte dei membri della comunità. Diffusione della Cultura di Protezione civile

12 CITTADINANZA ATTIVA La responsabilità sociale non puo’ prescindere dal radicamento e dal senso di appartenenza alla comunità anzi deve trovare nella comunità locale l’ambito privilegiato per la sua applicazione concreta. Diffusione della Cultura di Protezione civile

13 In questo contesto le Associazioni di Volontariato devono essere risorse preziose e insostituibili per la tutela sociale e per ridare fiducia ai cittadini. Diffusione della Cultura di Protezione civile

14 attraverso programmi di informazione, formazione e prevenzione intesi come autotutela, non solo come diffusione di comportamenti di sicurezza personale, ma come atteggiamenti basati sul Diffusione della Cultura di Protezione civile Questo può accadere

15 “rispetto di tutto quanto interagisce con la quotidianità, rispetto degli altri, degli ambienti, siano essi domestici o lavorativi e rispetto del territorio”. rispetto degli altri, degli ambienti, siano essi domestici o lavorativi e rispetto del territorio”. Diffusione della Cultura di Protezione civile

16 l’atteggiamento da stimolare non puo’ essere solo quello della difesa e del soccorso (post evento) l’atteggiamento da stimolare non puo’ essere solo quello della difesa e del soccorso (post evento) ma di come comportarsi per ridurre gli eventi calamitosi. Diffusione della Cultura di Protezione civile

17 Quindi per poter intervenire nel modo piu’ corretto nelle diverse fasi di Protezione civile quali la previsione, prevenzione e gestione delle emergenze, Diffusione della Cultura di Protezione civile

18 l’ obiettivo primario agire sulla collettività incidendo sulla politica e sulle strutture sociali. Diffusione della Cultura di Protezione civile

19 la Protezione civile diventa un fatto culturale prima ancora che strutturale. Diffusione della Cultura di Protezione civile

20 le informazioni devono raggiungere il tessuto sociale. Diffusione della Cultura di Protezione civile obiettivo di costruire una cultura della sicurezza e della Protezione civile non puo’ escludere quella parte di cittadini che costituiranno il pilastro portante della società futura: le nuove generazioni.

21 PROTEZIONE CIVILE E NUOVE GENERAZIONI Diffusione della Cultura di Protezione civile

22 Pur non rinunciando a diffondere principi, norme e regole di sicurezza e di Protezione civile nella fascia adulta della popolazione, e’ solo attraverso il coinvolgimento dei piu’ giovani che puo’ essere costruita una cultura della sicurezza e della Protezione civile stabile e radicata nella società. Diffusione della Cultura di Protezione civile

23 L’acquisizione di nuovi stili di vita, di abitudini e comportamenti e’ possibile solo dopo che sia stata costruita e condivisa con i cittadini una nuova cornice culturale. Diffusione della Cultura di Protezione civile

24 Le fasce adulte della popolazione hanno interiorizzato, all’interno di determinate cornici culturali, stili di vita e comportamenti modificabili solo parzialmente e con grave dispendio di risorse, Diffusione della Cultura di Protezione civile

25 mentre i giovani in formazione sono in grado di acquisire piu’ velocemente tutte quelle abitudini e quei comportamenti che costituiscono la cultura della sicurezza e della Protezione civile. Diffusione della Cultura di Protezione civile

26 E’ dunque nei giovani in formazione che bisogna investire ogni risorsa disponibile, se non si vuole rimanere prigionieri nel labirinto dell’emergenza continua e dell’estenuante rincorsa dei ritardi strutturali. Diffusione della Cultura di Protezione civile

27 Risulta necessario coinvolgere le istituzione scolastiche. Diffusione della Cultura di Protezione civile

28 luogo istituzionalmente preposto a svolgere compiti educativi e a sperimentare tecniche innovative per apprendere nozioni che si applicano nel quotidiano, luogo istituzionalmente preposto a svolgere compiti educativi e a sperimentare tecniche innovative per apprendere nozioni che si applicano nel quotidiano, si consolidano una coscienza dell’ambiente e una cultura della tutela e del rispetto e più in generale una cultura della Protezione civile. Diffusione della Cultura di Protezione civile coinvolgendo la SCUOLA, Perché coinvolgendo la SCUOLA,

29 - acquisizione di un rapporto positivo con l’ambiente basato sulla conoscenza ed il rispetto; Diffusione della Cultura di Protezione civile Quindi:

30 - attivazione delle capacità auto protettive, promozione dell’apprendimento del corretto atteggiamento in caso di emergenza e delle tecniche di controllo del panico; Diffusione della Cultura di Protezione civile

31 - razionalizzazione dei problemi legati al rischio del proprio ambiente al fine di una realistica rappresentazione dei rischi presenti nel territorio; Diffusione della Cultura di Protezione civile

32 - avvicinamento della popolazione alle Istituzioni nonché al mondo del Volontariato per rompere la diffidenza e stimolare la reciproca conoscenza;

33 - veicolare tramite i giovani informazioni alla popolazione adulta. Diffusione della Cultura di Protezione civile

34 Nel complesso si deve far leva sul cambiamento dei comportamenti, i quali a loro volta incidono fortemente sui valori. Diffusione della Cultura di Protezione civile

35 L’obiettivo di tutto questo è:

36 - far conoscere il sistema e l’organizzazione della Protezione civile; Diffusione della Cultura di Protezione civile

37 - educare i giovani a prendere coscienza dei rischi ed affrontarli in modo semplice ed immediato; Diffusione della Cultura di Protezione civile

38 - avvicinarli al mondo del Volontariato che anima la capacità di autotutela e di autorganizzazione della società civile. Diffusione della Cultura di Protezione civile

39 Oltre alla scuola come raggiungere le giovani generazioni per diffondere la cultura della Protezione Civile? Quale mezzo può raggiungere in maniera efficiente e vicina alle loro abitudini? Come COMUNICARLO? Diffusione della Cultura di Protezione civile

40 Per comunicarlo e in modo più efficiente Diffusione della Cultura di Protezione civile Attraverso i nuovi mezzi di diffusione mediatica o attraverso internet

41 Per comunicare è fondamentale che il rapporto tra emittente e ricevente sia biunivoco EMITTENTE RICEVENTE codifica idee e sentimenti risposta

42 l’emittente può diventare ricevente, contemporaneamente, i messaggi vanno avanti e indietro tra le parti interagenti Il processo della comunicazione è riuscito

43 Se ciò avviene Siti internet – social network – video diventano dei veri e propri strumenti del Comunicare Metodi più efficaci per un apprendimento significativo

44 Grazie a questi nuovi sistemi informatici si puo’ raggiungere un pubblico più ampio non solo bambini delle scuole ma anche ragazzi in età adolescenziale Diffusione della Cultura di Protezione civile

45 L’ANCI Umbria sta lavorando da due anni al Progetto didattico “Alla larga dai pericoli” con il sostegno attivo dei gruppi di Volontariato locali rivolto alla più giovane cittadinanza umbra. L’obiettivo primario è quello di stimolare la consapevolezza che ogni cittadino anche il più piccolo, possa svolgere un ruolo attivo e partecipe per contribuire in prima persona alla tutela del patrimonio ambientale e alla riduzione dei rischi presenti nel territorio. Diffusione della Cultura di Protezione civile

46 Per ulteriori informazioni del Progetto: Sito internet sez. protezione civile facebook Protezione civile ANCI Umbria Diffusione della Cultura di Protezione civile

47 Fine presentazione Diffusione della Cultura di Protezione civile

48 Dott. Riccardo Ricci Dott.ssa Laura Rubbioni Tel. 075/ – 53 Fax. 075/ Diffusione della Cultura di Protezione civile


Scaricare ppt "DIFFUSIONE DELLA CULTURA DI PROTEZIONE CIVILE Dott. Riccardo Ricci - Dott.ssa Laura Rubbioni ANCI Umbria 24 febbraio 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google