La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Attività ed interventi a favore di giovani di origine straniera per favorirne il successo formativo e l’integrazione sociale Riuscire.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Attività ed interventi a favore di giovani di origine straniera per favorirne il successo formativo e l’integrazione sociale Riuscire."— Transcript della presentazione:

1 Attività ed interventi a favore di giovani di origine straniera per favorirne il successo formativo e l’integrazione sociale Riuscire

2 A CHE PUNTO SIAMO… COSTRUZIONE DELLA NUOVO PROGETTO RIUSCIRE Gennaio 2011: Presentazione delle nuove ipotesi progettuali Feb – Marzo 2011: Co-costruzione del progetto attraverso l’ascolto dei referenti per l’Intercultura, l’Orientamento e i Dirigenti delle scuole secondarie di I e II grado Maggio 2011: Raccoltà delle priorità GIUGNO 2011: INDIVIDUAZIONE DELLE PRIORITA’ SCRITTURA E INVIO DELLA BOZZA DI RIUSCIRE APPROVAZIONE PROGETTO CON RIDIMENSIONAMENTO RISORSE (Luglio 2011) ATTUAZIONE DEL PROGETTO 1 Settembre 2011: Avvio dei Cantieri Estivi presso Bonelli

3 - RAFFORZARE IL LAVORO DI RETE - FAVORIRE IL SUCCESSO FORMATIVO - CURARE L’ORIENTAMENTO SCOLASTICO OBIETTIVI SPECIFICI DEL PROGETTO RIUSCIRE

4 1. Riunire gli attori territoriali della programmazione e pianificazione degli interventi in una cabina di regia o coordinamento della rete; 2.Assecondare la relazione tra le scuole attraverso modalità di lavoro congiunto; 3.Definire procedure di lavoro con approfondimenti, formazioni specifiche e produzione di materiali ragionati e condivisi; LAVORO DI RETE: OBIETTIVI SPECIFICI

5 1. Curare il passaggio tra gli ordini di scuola (medie–superiori) con iniziative estive e laboratori didattici; 2.Aumentare le competenze linguistiche e scolastiche dei giovani di origine straniera con sostegni ed interventi specifici; 3.Incoraggiare l’integrazione e la socializzazione con l’incontro tra pari e la trasmissione di immagini reciprocamente positive; SUCCESSO FORMATIVO: OBIETTIVI SPECIFICI

6 1. Migliorare l’informazione sulle caratteristiche del percorso formativo nelle scuole superiori ad alunni e loro famiglie utilizzando modalità friendly e tra pari; 2.Favorire il rapporto tra le scuole e le famiglie accompagnando l’orientamento e l’eventuale riorientamento con la rilettura e la reinterpretazione delle loro aspettative; 3.Aumentare le competenze interne e professionali della scuola mettendo a disposizione capacità relazioni e interculturali. ORIENTAMENTO SCOLASTICO: OBIETTIVI SPECIFICI

7 Tempi previsti Le attività avranno avvio a fine agosto 2011 e si protrarranno fino alla fine del 1° quadrimestre dell’anno scolastico. Diverse attività di questo periodo costituiscono anche la premessa e l’avvio di future iniziative per le quali si formuleranno nuove ipotesi progettuali.

8 Cabina di regia 1.istituzione di un coordinamento tra scuole, istituzioni ed enti pubblici e del privato sociale al fine di ottenere una maggiore integrazione dei progetti sul territorio; 2.razionalizzazione delle risorse ed accrescimento dell’efficacia attraverso la condivisione di obiettivi, l’integrazione di competenze diverse e complementari. AZIONE PREVISTA: RETE TRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE E SOGGETTI TERRITORIALI

9 Tavoli di lavoro Promozione di un tavolo di confronto tra il personale scolastico (referenti per l’intercultura/orientamento, coordinatori di classe), le famiglie e gli studenti con l’obiettivo di una corretta elaborazione del contratto formativo. AZIONE PREVISTA: RETE TRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE E SOGGETTI TERRITORIALI Incontri con gli insegnanti Istituzione di incontri a cadenza bimestrale con gli insegnanti finalizzati all’aggiornamento ed al confronto in merito all’andamento del progetto nelle sue diverse fasi di realizzazione.

10 Seminari di coprogettazione Implementazione del progetto attraverso il trasferimento delle competenze e dell’esperienza di POSF, maturata da “Il nostro Pianeta”, al gruppo e per una co-progettazione condivisa delle azioni, attraverso l’organizzazione di n. 2 incontri (il primo all’inizio e il secondo alla fine del progetto) volti a garantire l’efficacia degli interventi e la rispondenza ai bisogni rilevati. AZIONE PREVISTA: RETE TRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE E SOGGETTI TERRITORIALI

11 Studenti d’altrove, alunni italiani Ricongiungimento familiare Diventare adolescenti in Italia Quello che le scuole devono sapere Minori non accompagnati Valutazione delle competenze Procedure e materiali Aspettative della famiglia e del ragazzo nella scelta dell’Istituto Semplificazione e italiano L2 Ruolo di insegnanti referenti e non-referenti Orientamento e Ri-orientamento Iscrizione e determinazione della classe di inserimento La presa in carico Dentro l’aula: facilitare la relazione e l’inserimento scolastico Educazione interculturale SEMINARI DI COPROGETTAZIONE: I POSSIBILI TEMI DA TRATTARE

12 Cantieri estivi Ore di rinforzo ed alfabetizzazione dell’italiano come L2, recupero delle materie scolastiche finalizzato ad un miglioramento delle competenze scolastiche in vista dell’ingresso nella prima classe della scuola secondaria di II grado. AZIONE PREVISTA: SUCCESSO FORMATIVO E INSERIMENTO SOCIALE

13 I CANTIERI ESTIVI – PERCORSI PROPEDEUTICI ALL’INGRESSO NELLA SCUOLA SUPERIORE: COME SI SVOLGONO - Stanno coinvolgendo 20 studenti iscritti al I anno della scuola secondaria di II grado, provenienti dalle scuole secondarie di I grado - Gli studenti potenzialmente interessati sono stati segnalati dai referenti delle scuole secondarie di I grado nel mese di giugno - I Cantieri sono tenuti da un insegnante di italiano come L2 e da un educatore professionale LE PROSSIME TAPPE… 1.Valutazione dell’equipe rispetto allo “stato di salute” dello studente 2.Identificazione coordinatori delle classi di destinazione degli studenti iscritti ai cantieri estivi 3.Attivazione eventuali accompagnamenti individuali

14 Arruolamento e formazione degli educatori pari Ai giovani educatori tra pari verranno fornite competenze utili a informare gli studenti delle classi II e III delle scuole secondarie di I grado circa la scelta della scuola secondaria di II grado. Queste attività si avvalgono dell’esperienza di educatori e operatori specializzati, da tempo impegnati nel campo dell’aggregazione tra adolescenti e nella promozione del protagonismo giovanile AZIONE PREVISTA: SUCCESSO FORMATIVO E INSERIMENTO SOCIALE

15 Gruppi di studio Rivolti agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Saranno svolti nel tempo extra scuola e condotti da peer senior affiancati da una figura educativa. Il reclutamento dei peer avverrà tra coloro che nel corso dell’anno scolastico si sono distinti per l’eccellenza del proprio percorso scolastico. AZIONE PREVISTA: SUCCESSO FORMATIVO E INSERIMENTO SOCIALE

16 Accompagnamento individuale Rinforzo scolastico, rinforzo competenze linguistiche a NAI e a studenti di origine straniera segnalati dagli insegnanti. Prevedendo l’utilizzo di figure educative, mediatori linguistici, insegnanti L2. AZIONE PREVISTA: SUCCESSO FORMATIVO E INSERIMENTO SOCIALE

17 Orientamento tra pari Saranno coinvolti i peer senior come figura di supporto alla scelta della scuola secondaria di II grado, accanto all’insegnante referente per l’orientamento. I peer senior parteciperanno ad un periodo di formazione che offrirà loro gli strumenti comunicativi e conoscitivi per affrontare il percorso di tutoraggio. AZIONE PREVISTA: ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO

18 Accompagnamenti individuali Ri-orientamento, accompagnamento e sostegno alla scelta scolastica saranno condotti da figure educative e mediatori culturali e linguistici, riservato agli studenti di origine straniera. AZIONE PREVISTA: ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO

19 Sportello itinerante, Incontri con familiari– insegnanti / Orientamento alla scelta Saranno proposti alle famiglie percorsi di orientamento alla scelta, approfondimenti sul funzionamento del sistema scolastico italiano e accompagnamento nei momenti “forti” del calendario scolastico (incontri con insegnanti, consegna risultati, pre-iscrizione scuola secondaria di II° grado…) AZIONE PREVISTA: ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO

20 DEFINIZIONE PROCEDURE Costruzion e rete tra istituzioni scolastiche Successo formativo e Inseriment o sociale Cantieri EstiviRestiutz. Studenti Incontro famiglie Incontro coordin. classe Gruppi di studio/Peer tutoring Identificaz peer Organizz gruppi studio Accompagnamenti individuali/piccolo gruppo Individuali/piccolo gruppo Attivaz. su segnalaz. organizzazione Orientame nto scolastico Orientamento tra pari Identif. Peer Organizzazione ricadute Sportelli itinerantiPresenza nei momenti forti nella scuola figure prof. Tavoli di lavoro con insegnanti Incontri periodici formazione

21 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Attività ed interventi a favore di giovani di origine straniera per favorirne il successo formativo e l’integrazione sociale Riuscire."

Presentazioni simili


Annunci Google