La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le teorie dello sviluppo Annalisa Palermiti. Il corso della vita è come un fiume che viene modellato e modificato dal terreno attraverso il quale scorre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le teorie dello sviluppo Annalisa Palermiti. Il corso della vita è come un fiume che viene modellato e modificato dal terreno attraverso il quale scorre."— Transcript della presentazione:

1 Le teorie dello sviluppo Annalisa Palermiti

2 Il corso della vita è come un fiume che viene modellato e modificato dal terreno attraverso il quale scorre e che, a sua volta, lascia la sua impronta su ciò che lo circonda

3 Sviluppo umano comprende: Sviluppo fisico Riguarda la crescita fisica di ogni parte del corpo e i cambiamenti nello sviluppo motorio e sensoriale Sviluppo cognitivo Riguarda cambiamenti che avvengono allinterno dei processi intellettuali legati al pensiero, allapprendimento alla memoria al giudizio, alla problem solving Sviluppo personale Riguarda lo sviluppo del concetto di sé, dellattaccamento della fiducia, delle emozioni Sviluppo sociale Riguarda lo sviluppo delle relazioni interpersonali con i membri della famiglia, con i pari e con altri membri della comunità

4 I principi della prospettiva del ciclo di vita Un processo che dura tutta la vita Riguarda la crescita fisica di ogni parte del corpo e i cambiamenti nello sviluppo motorio e sensoriale Un processo caratterizzato dalla plasticità Riguarda cambiamenti che avvengono allinterno dei processi intellettuali legati al pensiero, allapprendimento alla memoria al giudizio, alla problem solving Un processo che comprende guadagni e perdite Riguarda lo sviluppo del concetto di sé, dellattaccamento della fiducia, delle emozioni Un processo interattivo Riguarda lo sviluppo delle relazioni interpersonali con i membri della famiglia, con i pari e con altri membri della comunità

5 Diverse teorie si sono occupate dello sviluppo psicologico dell individuo, presentandone punti di forza e di criticità. purtroppo In psicologia dello sviluppo non esiste ancora una teoria unitaria e sistematica

6 Una teoria ha 3 compiti 1 Descrivere i cambiamenti entro una o più aree di comportamento 2 Descrivere i cambiamenti nella relazione fra diverse o più aree di comportamento 3 Spiegare il corso dello sviluppo

7 Quali teorie affronteremo Comportamentismo Watson Pavlov Skinner Cognitivismo Piaget Vygotskij Bruner Psicoanalisi Freud Postfreudiani Klein Winnicott Spitz Attaccamento Bowlby-Ainsworth Psicosociale Erikson Etologia Lorenz

8 Teoria Comportamentista Il comportamentismo prende in esame solo i dati oggettivi cioè gli stimoli forniti dallo sperimentatore e le risposte date dal soggetto e trascura gli stati mentali. Luomo è alla nascita una tabula rasa, inizia cosi una psicologia definita senza anima

9 Il comportamentismo Propone come oggetto di studio della psicologia il comportamento osservabile e rifiuta che essa si debba occupare di coscienza. Uno dei motivi è voler dare alla psicologia una collocazione scientifica. Il comportamentismo fu un movimento tipicamente nord-americano e solo negli anni 50 inizio ad essere conosciuto fuori dagli Stati Uniti e soprattutto un Europa.

10 Il comportamentismo viene considerato un fenomeno nordamericano anche se fu elaborato sulla base del lavoro di Pavlov, studioso russo. Allinizio del secolo uno dei principali interessi era quello di conoscere meglio lorigine del meccanismo della salivazione.

11 Il Condizionamento classico o pavloviano

12 Il comportamento può essere Innato: riflessivo Appreso:mediante il processo di condizionamento classico

13 Pavlov iniziò a studiare dei cani in cattività e un giorno notò che un cane che veniva nutrito in un particolare momento della giornata cominciava a salivare non alla vista del cibo o allodore ma ai rumori dei passi del guardiano. Quando un organismo animale o umano viene esposto frequentemente a due stimoli che si presentano nello stesso momento il primo di essi tende a elicitare da solo la risposta precedente provocata dallaltro PAVLOV

14 Il condizionamento classico

15 Quando un cane vede del cibo si attiva un comportamento riflesso di salivazione QUESTO È UN COMPORTAMENTO INNATO PROGRAMMATO GENETICAMENTE

16 QUESTO TIPO DI COMPORTAMENTO NON È INNATO, MA È APPRESO Il cane saliva alla sola vista del guardiano

17 Termini tecnici Il cane saliva alla vista della carne Carne STIMOLO INCONDIZIONATO (SI) Salivazione alla vista della carne RISPOSTA INCONDIZIONATA (RI) Poco prima della presentazione della carne viene fatto suonare un campanello STIMOLO NEUTRO (SN) Con il ripetersi nel tempo di tale situazione : suona il campanello STIMOLO CONDIZIONATO (SC) e il cane saliva RISPOSTA CONDIZIONATA (RC)

18 Spiegazione Unesigenza di adattamento dellanimale allambiente è di potere in qualche modo anticipare eventi reiterati e sequenziali del mondo esterno. Il riflesso condizionato è soltanto un caso particolare dellattività di previsione.

19

20 WATSON Il comportamentismo nasce ufficialmente nel 1913 anno in cui Watson caposcuola storico pubblica un articolo programmatico dal titolo: La psicologia cosi come la vede il comportamentista Watson era stato il primo dottore in psicologia dellUniversità di Chicago e fu molto influenzato dalle ricerche di Pavlov e fu proprio per mezzo degli studi di Pavlov che intuì nel 1919 limportanza delle risposte emotive apprese mediante condizionamento.

21 Lesperimento del piccolo Albert

22 Condizionamento I primi anni di vita sono secondo Watson molto importanti sul piano emotivo e quindi un bambino solo se immerso in un ambiente familiare favorevole al suo sviluppo psicologico può crescere adeguatamente.

23 Watson affermava che i primi mesi di vita del bambino allinterno della casa costituiscono per lui una sorta di laboratorio in grado di trasformare i semplici riflessi emozionali del bambino appena nato nei complessi composti emozionali che strutturano il comportamento delladulto.

24 Datemi una dozzina di bambini sani, ben formati e fatemeli crescere in un mondo che riuscirò a far diventare ognuno di essi lo specialista che io avrò deciso di selezionare-dottore, avvocato, artista, commerciante, e perché no, mendicante, ladro, indipendentemente dalle sue inclinazioni, tendenze, doti, vocazioni, origini.

25 Ai genitori Trattateli come se fossero dei giovani adulti. Vestiteli e lavateli con cura mantenendo un certo distacco emozionale. Fate in modo che il vostro comportamento sia sempre obiettivo e benevolmente fermo. Non abbracciateli ne baciateli mai e non permettete che vi siedano in grembo. Se proprio dovete, baciateli una sola volta sulla fronte al momento della buona notte. Alla mattina stringete loro le mani. Premiateli con una carezza alla nuca se hanno superato bene una prova difficile. Provate. Vedrete che in una settimana vi accorgerete che è molto semplice essere perfettamente obiettivi e nello stesso tempo benevoli con vostro figlio. Vi vergognerete presto del sentimento del vostro precedente comportamento

26 Apprendimento per prove ed errori Thorndike

27 Thorndike è il primo psicologo tutto nord americano a non avere un curriculum europeo di studi. Le sue ricerche sugli animali furono eseguite con strumenti come labirinti a T e la gabbia.

28 Problemi del condizionamento classico Le scoperte di Pavlov seppur importantissime, non erano in grado di spiegare ogni tipo di comportamento appreso perché possa esserci la RC deve esserci uno SI che determini inizialmente lo stesso comportamento in maniera incondizionata, ma ciò non è sempre dimostrabile.

29 Problemi del condizionamento classico Questa lacuna del condizionamento classico sembrò essere colmata dalle scoperte di Thorndike sul comportamento animale

30 Studi di Thorndike Studi compiuti con dei gatti messi allinterno di una gabbia (problem-box) dalla quale era possibile uscire tirando delle funi collegate alla porta della gabbia.

31

32 Principi teorici 1.Lapprendimento si verifica per prove ed errori: lanimale compie dei tentativi alla cieca e così facendo compie casualmente delle risposte esatte oltre che errori 2.Le risposte corrette tendono ad essere ripetute, quelle erronee vengono invece abbandonate 3.I comportamenti più spesso esercitati vengono appresi più saldamente ed è più facile che vengano di nuovo emessi.

33 Nel labirinto lanimale dopo aver percorso le gambe di tante T Dalle osservazioni Torndike si rese conto che lapprendimento avviene attraverso una serie di tentativi ed errori che comporta il consolidamento della risposta esatta e lestinzione della risposta errata. Tale processo si chiama legge delleffetto

34 Legge delleffetto È una legge che caratterizza un approccio comportamentista Una sorta di intelligenza che permette di comprendere la relazione tra il premere la leva e la possibilità di uscire, ma ciò che realmente noi osserviamo è che latto si verifica solo se è seguito da una ricompensa.

35 La legge delleffetto ci dice che unazione accompagnata o seguita da uno stato di soddisfazione tenderà a ripresentarsi più spesso di unazione seguita da uno stato di insoddisfazione. La legge delleffetto sottolinea il carattere adattivo e utilitaristico dellazione umana, che si manifesta solo ed esclusivamente se ricompensato.

36 Condizionamento operante Skinner

37 Condizionamento operante Skinner scoprì che oltre al condizionamento classico di Pavlov esisteva anche un condizionamento operante. Anche Skinner considerava i pensieri e i sentimenti non adatti allo studio empirico e perciò studiava solo il comportamento osservabile.

38 Nel condizionamento operante un comportamento si manifesta più frequentemente se viene rinforzato. Lesempio classico è quello di un ratto che impara a premere una leva per far cadere una pallina di cibo ogni volta che si accende una luce.

39 -

40 In tal caso non si aspetta che venga emesso spontaneamente ma si ricorre alla tecnica del MODELLAGGIO consiste nel rinforzare le progressive approssimazioni al comportamento desiderato. Es. ogni volta che il topolino si avvicina alla levetta viene rinforzato, ecc. Modellaggio

41 Differenze tra condizionamento classico e operante Nel condizionamento classico avviene una connessione tra uno stimolo e una risposta quindi lo stimolo incondizionato, Nel condizionamento operante la risposta viene provocata

42 Nei contesti educativi Le tecniche elaborate da Skinner hanno avuto per molto tempo applicazioni nel campo educativo. Il modello skinneriano di istruzione programmata consiste nel chiedere allallievo la produzione e non solo la scelta della risposta e si differenzia anche per il ruolo essenziale che acquista il rinforzo positivo. Esso rappresenta una vera tecnologia dellapprendimento in cui i principi dellapprendimento vengono usati per costruire e plasmare lintero comportamento umano

43 1- lapprendimento non funziona in modo uniforme cioè non è indipendente dal materiale che va appreso; 2- le prestazioni cognitive sono profondamente influenzate dal contesto e dal significato del compito; 3- il cambiamento evolutivo influenza le capacità di apprendimento e memoria in quanto cambia le strategie che lindividuo utilizza nelleseguire i compiti cognitivi. Critiche al comportamentismo

44 Teoria dellapprendimento sociale Le teorie che si basavano sugli studi condotti sugli animali non potevano spiegare la complessità del comportamento umano. Il principio che guida i teorici dellapprendimento sociale è che la personalità viene appresa.

45 Apprendimento per osservazione o modeling Albert Bandura

46 Bandura Bandura che sostiene che un comportamento può essere appreso con la semplice osservazione senza essere stato rinforzato. Ciò spiegherebbe il comportamento di molti bambini che imparano osservando altre persone.

47 Albert Bandura Lapprendimento osservativo descrive il fatto che è possibile apprendere modelli di comportamento semplicemente osservandone lesecuzione da parte di altri, che i propri atti possono essere rafforzati od inibiti osservando i rinforzi e le punizioni in altre persone, e che si possono anche acquisire risposte emotive condizionate agli stimoli che accompagnano il dolore per unaltra persona.

48 Ovviamente questo tipo di apprendimento non è automatico ma è influenzato dagli aspetti del comportamento osservato, dalla capacità di interpretazione e di ricordo del soggetto. Sempre secondo Bandura, per questa tipologia di apprendimento esistono rinforzi intrinseci legati allindividuo e non allambiente esterno come ad esempio il piacere, la soddisfazione ecc.


Scaricare ppt "Le teorie dello sviluppo Annalisa Palermiti. Il corso della vita è come un fiume che viene modellato e modificato dal terreno attraverso il quale scorre."

Presentazioni simili


Annunci Google