La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L14 I ndicatori Rodolfo Soncini Sessa MODSS Copyright 2004 © Rodolfo Soncini Sessa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L14 I ndicatori Rodolfo Soncini Sessa MODSS Copyright 2004 © Rodolfo Soncini Sessa."— Transcript della presentazione:

1 L14 I ndicatori Rodolfo Soncini Sessa MODSS Copyright 2004 © Rodolfo Soncini Sessa.

2 R.Soncini-Sessa, MODSS, Gli indicatori Un indicatore quantitativo i è un funzionale delle traiettorie orizzonte di valutazione o orizzonte di progetto

3 R.Soncini-Sessa, MODSS, L’orizzonte finito Orizzonte finito: non ci si preoccupa di ciò che accadrà oltre tale orizzonte penale sullo stato finale penale sullo stato finale

4 R.Soncini-Sessa, MODSS, Gli indicatori Un indicatore quantitativo i è un funzionale delle traiettorie orizzonte di valutazione o orizzonte di progetto i è separabile se: dove  è un operatore temporale (ad esempio max o  ). si può sempre rendere i separabile, ma ciò comporta un costo: l’allargamento dello stato! ! indicatore per passo: Dipende solo da variabili in [t,t+1) penale

5 R.Soncini-Sessa, MODSS, Allargamento dello stato Obiettivo: produzione di biomassa Stato : stato delle foglie : acqua residua contenuta nel terreno NON SEPARABILE ALLARGAMENTO FISICOALLARGAMENTO LOGICO Stato : stato delle foglie : acqua fornita il giorno precedente = u t-1 : stato delle foglie : acqua fornita all’istante t-1 : precipitazioni SEPARABILE!

6 R.Soncini-Sessa, MODSS, Allargamento dello stato L’allargamento dello stato produce un aumento esponenziale del tempo di calcolo. Tempo di calcolo Dimensione stato

7 R.Soncini-Sessa, MODSS, Indicatore per passo condizioni sulla g t : è periodica è limitata

8 R.Soncini-Sessa, MODSS, Indicatore per passo Può accadere che l’argomento naturale di un indicatore per passo non sia direttamente la tupla ( x t, u p, u t, w t,  t +1 ) livello lacuale Esempio:

9 R.Soncini-Sessa, MODSS, Indicatore per passo Possiamo quindi assumere che sia sempre un’uscita del modello di un componente. Pertanto la funzione g t (. ) è una componente della funzione di trasformazione d’uscita di tale componente. Gli indicatori per passo sono parte dei modelli dei componenti e, come tali, vanno identificati.

10 R.Soncini-Sessa, MODSS, Indicatori casuali Tutte le volte che il sistema è affetto da un disturbo casuale  t+1 e g t dipende direttamente o indirettamente (tramite x t e u t ) da esso anche g t è casuale l’indicatore i è casuale e non può essere utilizzato così come è. Serve una statistica per filtrare il disturbo

11 R.Soncini-Sessa, MODSS, Criteri di filtraggio del disturbo La scelta del criterio dipende dall’avversione al rischio dei Portatori: criterio di Laplace criterio di Wald Ci occuperemo più avanti di come scegliere il criterio.

12 R.Soncini-Sessa, MODSS, Leggere MODSS Par. 4.10


Scaricare ppt "L14 I ndicatori Rodolfo Soncini Sessa MODSS Copyright 2004 © Rodolfo Soncini Sessa."

Presentazioni simili


Annunci Google