La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anatomia funzionale delle emozioni. Emozioni Le emozioni sono risposte complesse dellorganismo a stimoli adeguati, che si manifestano con specifici repertori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anatomia funzionale delle emozioni. Emozioni Le emozioni sono risposte complesse dellorganismo a stimoli adeguati, che si manifestano con specifici repertori."— Transcript della presentazione:

1 Anatomia funzionale delle emozioni

2 Emozioni Le emozioni sono risposte complesse dellorganismo a stimoli adeguati, che si manifestano con specifici repertori di azioni (ad esempio la fuga o levitamento) e con modificazioni dello stato interno (ad esempio la frequenza cardiaca), che è possibile osservare e misurare. Sono considerate emozioni primarie la paura, la rabbia, la sorpresa, la tristezza, il disgusto e la felicità.

3 DisgustoTristezzaFelicità Paura RabbiaSorpresa

4 Teorie classiche della elaborazione delle emozioni

5 Sistema Limbico In passato le basi neuroanatomiche delle emozioni facevano riferimento al concetto di sistema limbico, un circuito incentrato soprattutto sullippocampo e sulle sue connessioni con lipotalamo. Una visione più moderna di questo circuito include anche lamigdala e la corteccia prefrontale. Inoltre, la teoria del sistema limbico implicava che le stesse strutture cerebrali fossero coinvolte in tutte le emozioni e che esistesse una separazione fra sistema cognitivo e sistema emozionale. Entrambe queste ipotesi non sono più sostenibili in base alle conoscenze attuali.

6 Emozioni: strutture cerebrali coinvolte Un circuito complesso di strutture cerebrali, sia corticali che sottocorticali, contribuiscono alla elaborazione delle emozioni. Ciascuna struttura sembrerebbe svolgere un ruolo diverso ed apportare un contributo specifico allelaborazione dello stimolo emotigeno. Le strutture che risultano particolarmente attive nel processo di elaborazione emozionale sono: Corteccia Orbitofrontale (OFC) Corteccia Prefrontale Mediale/ Cingolo anteriore (ACC) Amigdala Insula

7 Decision Making Regolazione comportamentale FUNZIONI ASSOCIATE ALLA OFC

8 Decision Making I processi decisionali sono attivati in situazioni in cui è necessario operare una scelta selezionando una tra diverse alternative Le scelte associate a rinforzo sono selezionate, mentre quelle associate ad esiti negativi sono soppresse Modelli teorici di decision making propongono una selezione delle alternative sulla base dellanalisi del rapporto tra costi e benefici La opzione con il miglior rapporto costi-benefici sarà selezionata

9 Attuare processi decisionali in situazioni complesse (es. investire danaro in borsa) La OFC rappresenta una regione cruciale in un circuito neurale preposto allelaborazione di segnali non coscienti (somatic marker signals) che consentono di valutare, sulla base di precedenti esperienze, le conseguenze di unazione in termini di vantaggi e svantaggi (Damasio 1994) Somatic Marker Hyphotesis

10 Le prove che esplorano i processi decisionali si basano sul compito della scommessa (gambling task) di Bechara et al. (1994) Il deficit di elaborazione dei somatic marker causa unincapacità a osservare le regole sociali e a decidere vantaggiosamente su questioni riguardanti la propria vita (es. il caso di Phineas Cage) Decision Making e scommesse…

11 Phineas Gage

12 The Iowa Gambling Task (Bechara et al. 1994) Four choices: Two decks have high immediate, but low overall reward (the bad decks: A & B). Two decks have a low immediate, but high overall reward (the good decks: C & D).

13 I soggetti normali mostrano un comportamento razionale a differenza di pazienti con lesioni orbitofrontali che presentano un comportamento irrazionale The Iowa Gambling Task (Bechara et al. 1994)

14 Lattivazione somatica è rilevata mediante la registrazione della risposta galvanica della pelle (GSRs) I soggetti normali sviluppano risposte GSRs anticipatorie prima di scegliere una carta Pazienti OFC non sviluppano risposte GSRs anticipatorie prima di scegliere le carte Entrambi i gruppi mostrano GSRs relativamente normali dopo il rinforzo Quindi, i pazienti non sviluppano aspettative sulle conseguenze future delle loro decisioni The Iowa Gambling Task (Bechara et al. 1994)

15

16

17 Un deficit del controllo di stimoli interferenti si evidenzia in una tendenza a trascurare informazioni rilevanti oppure in unaumentata reattività verso stimoli irrilevanti rispetto al compito Sensibilità allinterferenza: Test di Stroop Il paziente con danno prefrontale sarà incapace a rispondere selettivamente al target: lattenzione viene catturata dallinformazione che risulta non rilevante rispetto alla consegna. FUNZIONI ASSOCIATE ALLA ACC

18 Stroop Test Subtest 2 blu rosso verde Subtest 3 blu rosso verde Subtest 1

19 Organizzazione della ACC Divisione cognitiva Divisione emotiva Compito: riportare il numero di parole indipendentemente dal loro significato

20 Amigdala La principale regione cerebrale implicata nellelaborazione delle emozioni è lamigdala, struttura collocata allinterno della porzione mediale del lobo temporale, adiacente allippocampo, con la corteccia prefrontale posta immediatamente anteriormente. Lamigdala è costituita da tre nuclei principali: basolaterale, corticomediale e centrale. Raggiungono lamigdala fasci di fibre provenienti da tutti i lobi cerebrali, dalle vie sensoriali e dallippocampo. Le diverse stazioni di afferenza sono riccamente interconnesse tra loro. Dallamigdala partono vie per lipotalamo (via amigdalofughe e stria teminale), coinvolte nella risposta vegetativa, vie per il grigio acqueduttale che garantiscono la reazione comportamentale e vie corticali implicate nellelaborazione emozionale.

21 Insula Linsula giace profonda sulla superfice laterale del cervello, allinterno del solco laterale, che separa il lobo temporale dalla corteccia parietale inferiore. Linsula riceve differenti informazioni corticali e talamiche: la porzione anteriore dellinsula è in connessione con i nuclei ventro-mediali del talamo e con il nucleo centrale dellamigdala; la porzione posteriore è in recoproca connessione con la corteccia somatosensoriale secondaria, col nucleo ventrale infero-posteriore del talamo e con la porzione posteriore del nucleo ventro-mediale del talamo.

22 Orbito-medialeCingolo anteriore Insula Caudato Sub. nigra Talamo anteriore Striato Pallido Talamo dorsale Dorso-laterale Amigdala Ipotalamo Tronco encefalico Setto Ippocampo


Scaricare ppt "Anatomia funzionale delle emozioni. Emozioni Le emozioni sono risposte complesse dellorganismo a stimoli adeguati, che si manifestano con specifici repertori."

Presentazioni simili


Annunci Google