La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ombre lunghe di una guerra appena conclusa Ritornare a sorridere e sperare 1 ELVIRA VALLERI 2010-11.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ombre lunghe di una guerra appena conclusa Ritornare a sorridere e sperare 1 ELVIRA VALLERI 2010-11."— Transcript della presentazione:

1 Ombre lunghe di una guerra appena conclusa Ritornare a sorridere e sperare 1 ELVIRA VALLERI

2 Un nuovo organismo per garantire la pace Il contesto internazionale 2 ELVIRA VALLERI

3 aprile 1945 nella città di san Francisco si riuniscono i rappresentanti di 50 nazioni che 2 mesi più tardi – 26 giugno approvano lo Statuto di un nuovo ente soprannazionale – ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE- ONU Art. 1 dello Statuto spiega le finalità 1. Diritto- eguaglianza-rispetto-progresso sociale-pace e tolleranza 3 ELVIRA VALLERI

4 lONU tiene a Londra la sua prima seduta 1952 Palazzo di vetro (architetto Le Corbusier) ASSEMBLEA GENERALE si riunisce 1 volta allanno e raccoglie i paesi membri Organo fondamentale è tuttavia il CONSIGLIO DI SICUREZZA composto dai rappresentanti di 5 membri permanenti USA-URSS_CINA-G.B. Francia e di 10 membri dei paesi eletti per mandati temporanei Il Consiglio di Sicurezza può prendere decisioni vincolanti per i paesi membri DIRITTO di VETO dei 5 membri permanenti 4 ELVIRA VALLERI

5 Una guerra che si allunga sul secondo dopoguerra con il suo carico di violenze, rappresaglie, esodi…. Violenza Violenze 5 ELVIRA VALLERI

6 La storiografia italiana oggi ha fatto luce anche sulle violenze perpetuate a danno dei fascisti alla fine della guerra (SANTO PELI MASSIMO STORCHI) Esecuzioni sommarie colpiscono soprattutto gli uomini Larmata rossa in Germania si abbandona a saccheggi e violenze di ogni tipo (aggressioni sessuali verso le donne) Nel 1944 anche in Italia truppe coloniali francesi La ciociara, di Alberto Moravia ELVIRA VALLERI

7 Gli studi e le ricerche degli ultimi 20 anni Le Foibe 7 ELVIRA VALLERI

8 LE FOIBE DallIstria, Gorizia e Trieste filtrano terribili notizie Si contano 2 ondate 1. Sett-ott quando lIstria interna, a seguito della caduta del fascismo, viene occupata dal movimento partigiano jugoslavo 500/ italiani vengono giustiziati 2. Maggio –giugno 1945 molto più grave con strascichi che arriveranno anche al 46. Teatro di questa seconda ondata: TRIESTE_ GORIZIA E FIUME occupate dalle truppe jugoslave (TITO) Si stima una cifra compresa fra i 5000 e i infoibati 8 ELVIRA VALLERI

9 FOIBE Varie e complesse le motivazioni: Vendetta versa loccupazione nazifascista della Jugoslavia Tentativo italiano di italianizzare lIstria messo in atto da Mussolini Epurazione politica di tutti i possibili oppositori del regime comunista Allontanare la popolazione italiana da questi territori /spinta nazionalistica Trattato di Parigi 10 feb.1947 LIstria viene assegnata alla Jugoslavia La città di TRIESTE viene divisa in 2 zone : A affidata allamministrazione alleata, la zona B a sud della città viene amministrata dalla Jugoslavia 1954 la zona A viene incorporata nel territorio italiano e quella B in territorio jugoslavo 1975 TRATTATO di OSIMO siglato tra Italia e Jugoslavia Come effetto di questa situazione dal 1945 e ancora alla fine degli anni 40 fino agli anni 60 si assiste ad un imponente esodo di italiani che decidono di lasciare lIstria e di trasferirsi in Italia (circa persone) 9 ELVIRA VALLERI

10 IL secondo dopoguerra Le relazioni internazionali 10 ELVIRA VALLERI

11 RISIKO Spartizione dello spazio europeo da parte di USA e URSS Conferenza di Mosca la collaborazione tra le potenze occidentali e l URSS si spezza definitivamente Appare allora chiaro che USA e URSS intendono estendere le loro rispettive zone dinfluenza ben oltre i confini nazionali Gli attriti apparsi negli ultimi mesi di guerra furono accentuati dal problema della GERMANIA 11 ELVIRA VALLERI

12 IL PROBLEMA DELLA GERMANIA La Germania prima divisa in 4 zone dinfluenza (Francesi-Inglesi americani e sovietici) dal 1949 risultò spezzata in 2 stati 1. LA REP.FEDERALE con capitale Bonn 2. La REP.DEMOCRATICA con capitale PANKOW un sobborgo di Berlino Nel giugno 1948 nelle zone della GERMANIA OCCIDENTALE. Fu attuata la RIFORMA MONETARIA CON LINTRODUZIONE DEL MARCO TEDESCO che accelerava la ripresa economica La Germania orientale ne rimaneva esclusa In reazione al provvedimento interpretato come presagio/prologo per la creazione di uno stato tedesco occ/diviso dalla Germania sotto controllo sovietico Il GOV.SOV. Impone il BLOCCO di TUTTE LE VIE di ACCESSO A BERLINO AGLI ex ALLEATI 12 ELVIRA VALLERI

13 Blocco di Berlino In questo modo i sovietici pensavano che gli alleati avrebbero rinunciato al controllo su parte dellex capitale La popolazione berlinese sotto controllo alleato rimase pertanto isolata e solo un potente ponte aereo riuscì a garantire il collegamento di beni e merci dalla capitale ted. (7.000 aerei al giorno per una pop. che contava 2 milioni di abitanti/ Berlino occidentale ) La situazione si protrasse dal giugno 1948 al maggio 1949 Si trattò di un lungo periodo nel quale fu sempre elevato il rischio che il conflitto fra gli alleati e lURSS potesse sfociare in una nuova terribile guerra LURSS prese atto del fallimento delliniziativa e riaprì i collegamenti con Berlino ovest e di fatto accettò la nascita delle 2 GERMANIE 13 ELVIRA VALLERI

14 13 agosto 1961 MURO DI BERLINO A più riprese lURSS cercò di stipulare un trattato di pace per la separazione delle 2 GERMANIE Il rifiuto americano era giustificato dalla recondita speranza di una riunificazione ted.sostenuta dalle forze dem. della REP.FED Di fronte allirrigidimento del blocco atlantico e della continua emorragia dalla Germania dellest a quella dellovest attraverso la breccia di Berlino il gov. Di Pankow fece edificare in una notte un muro lungo il confine interno della città. IL MURO E I SUOI SIGNIFICATI SIA SIMBOLICI, SIA REALI 14 ELVIRA VALLERI

15 Anni caldi della guerra fredda Dottrina Truman - discorso al Congresso del 12 marzo 1947 containment IMPEDIRE SE NECESSARIO CON LA FORZA LAMPLIAMENTO DELLA SFERA DINFLUENZA SOVIETICA- politica del containment URSS terrore e oppressione ne sono il fondamento 15 ELVIRA VALLERI

16 La cortina di ferro Piano di aiuti economici per facilitare lopera di ricostruzione nei paesi occ. European Recovery Program Piano Marshall (European Recovery Program) prevedeva lerogazione a bassissimi costi dinteresse Tra il 1948 e il 1952 questi aiuti raggiunsero la somma di milioni di dollari e vennero gestiti da due enti ai quali i paesi europei rivolgevano le loro richieste 16 ELVIRA VALLERI

17 La cortina di ferro Rigido sistema di alleanze che prevedeva lomologazione ideologica degli stati membri agli indirizzi della rispettiva potenza egemone Nei paesi occ. I partiti comunisti vennero messi al margine quando non vietati per legge – La nuova costituzione tedesca del 1949 ne vietava la formazione- Un tentativo di rompere lo schema bipolare fu la Grecia, ma venne soffocato nel sangue 17 ELVIRA VALLERI

18 GRECIA 1947 IN Grecia il PC che aveva un vasto seguito popolare e aveva guidato la resistenza al nazismo promosse uninsurrezione per rovesciare la monarchia e imporre la costituzione di una democrazia popolare comunista Contro questa azione che era riuscita a formare un governo in Epiro intervennero le forze anglo americane che sostennero la monarchia. MOSCA si astenne dallintervenire IL PC fu messo fuori legge dalla monarchia 18 ELVIRA VALLERI

19 La sovietizzazione dellEUROPA ORIENTALE Nello stesso periodo lURSS procedeva allimposizione di gov.filosov. POLONIA-UNGHERIA E CECOSLOVACCHIA Soprattutto in Cecoslovacchia la pressione sovietica fu talmente forte che fallirono i tentativi di una via democratica al socialismo con la rottura tra comunisti e socialdemocratici Feb.1948 colpo di stato del Partito comunista ceco che prevedeva lestromissione delle forze democratiche Solo in JUGOSLAVIA si formò uno stato socialista ma estraneo al blocco di Mosca e in aperta rottura con lo stalinismo 19 ELVIRA VALLERI

20 Le ALLEANZE MILITARI CREAZIONE DI EFFETTIVI SISTEMI DI ALLEANZA MILITARE Patto Atlantico e istituzione della NATO (North Atlantic Treaty Organization) Inizialmente vi aderirono USA Giappone Canada Islanda Gran Bretagna Norvegia e Danimarca Paesi Bassi, Belgio Lussemborgo Francia Portogallo Italia 1955 lUrss e i paesi satelliti Ungheria Romania Bulgaria Cecoslovacchia Rep.dem. Polonia danno vita al PATTO DI VARSAVIA CHE SI DISSOLVERA NEGLI ANNI 90 CON LIMPLOSIONE DELLINTERO SISTEMA SOVIETICO 20 ELVIRA VALLERI


Scaricare ppt "Ombre lunghe di una guerra appena conclusa Ritornare a sorridere e sperare 1 ELVIRA VALLERI 2010-11."

Presentazioni simili


Annunci Google