La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La seconda guerra Mondiale Inizio e cause conflitto Scoppio del conflitto La posizione italiana Conclusione Introduzione La seconda guerra mondiale, fu.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La seconda guerra Mondiale Inizio e cause conflitto Scoppio del conflitto La posizione italiana Conclusione Introduzione La seconda guerra mondiale, fu."— Transcript della presentazione:

1 La seconda guerra Mondiale Inizio e cause conflitto Scoppio del conflitto La posizione italiana Conclusione Introduzione La seconda guerra mondiale, fu combattuta dal 10 settembre 1938 al 8 maggio Ebbe come principali contendenti Gran Bretagna e Francia, prima, Stati Uniti dAmerica e Unione Sovietica, poi, da una parte; Germania, Italia e Giappone dallaltra.

2 Inizio e cause del conflitto Hitler Sosteneva che i tedeschi necessitassero di uno spazio vitale maggiore Creazione del III Impero Invasione delle terre dellest La seconda guerra mondiale fu una guerra dideologie: La Francia e lInghilterra si opponevano ad Hitler e alla sua idea di grande Germania.Hitler

3 Scoppio del conflitto Le operazioni ebbero inizio nel 1939 con linvasione della Polonia da parte della Germania nazista. In risposta allaggressione Gran Bretagna e Francia dichiararono guerra alla Germania ed il conflitto si estese fino ad interessare molti paesi e aree geografiche del pianeta. Il coinvolgimento delle nazioni partecipanti fu totale ed interessò anche le popolazioni civili con molti morticivili con molti morti

4 La posizione dellItalia Il 23 marzo 1919 Benito Mussolini, assieme ad un gruppo di ex combattenti, futuristi e repubblicani fondava a Milano i fasci italiani di combattimento. Nel 1921 il movimento si trasformò in Partito Nazionale Fascista con a capo Mussolini. Dopo la marcia su Roma da parte di fascisti, per paura Vittorio Emanuele III ordinò a Mussolini di formare il governo. In politica estera Mussolini cominciò ad attuare una politica espansionistica invadendo e conquistando lEritrea grazie anche allaiuto germanico. Nellottobre successivo Italia e Germania stipularono un accordo, lasse Roma – Berlino, un asse attorna al quale dovevano ruotare gli altri popoli dEuropa.

5 Conclusione del conflitto Maggio – settembre 1944: Liberazione dItalia fino alla linea gotica. Giugno 1944: sbarco alleato in Normandia; liberazione della Francia. Ottobre 1944: In un accordo tra Stalin e Churcill a Mosca si stabilirono le sfere dinfluenza anglo – americani e dei sovietici nei balcani. Aprile 1945: la morsa si chiude attorno a Berlino. 1° maggio: cade Berlino. 7 maggio: lammiraglio Doenitz firmava la resa incondizionata. 25 aprile: in tutta lItalia settentrionale il Comitato Nazionale proclamava linsurrezione liberando le città. 29 aprile: i tedeschi ei fascisti si arresero.

6 Hitler Adolf Hitler non era tedesco, bensì austriaco, in quanto nato a Braunau-am-Inn, in una piccola città al confine con la Germania; precisamente nacque in una locanda alle del 20 aprile Saltando i suoi primi anni di vita, ritroviamo Adolf a 3 anni, quando suo padre, un ufficiale della dogana austriaca, fu trasferito a Passau, al confine con la Baviera. Adolf nella sua vita fu affascinato dallarte tanto da iscriversi allaccademia delle belle arti, dove fu influenzato dalle teorie di Nietzsche. Adolf Hitler

7 Perdite Perdite civili e militari Civili 30 milioni Soldati Ebrei 6 milioni Unione sovietica * 20 milioni * Paese con più perdite


Scaricare ppt "La seconda guerra Mondiale Inizio e cause conflitto Scoppio del conflitto La posizione italiana Conclusione Introduzione La seconda guerra mondiale, fu."

Presentazioni simili


Annunci Google