La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Istituto di istruzione superiore l. einaudi I.I.S. L. Einaudi Badia Polesine (RO) Prof. Daniele Borghi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Istituto di istruzione superiore l. einaudi I.I.S. L. Einaudi Badia Polesine (RO) Prof. Daniele Borghi."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Istituto di istruzione superiore l. einaudi I.I.S. L. Einaudi Badia Polesine (RO) Prof. Daniele Borghi

3 2 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La genetica è la disciplina che si occupa delle leggi che regolano la trasmissione dei caratteri ereditari dai genitori ai discendenti. La Genetica

4 3 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Gregor Johann MENDEL Il Padre Della Genetica (Moravia Brno 1884) Compie ricerche sulla trasmissione ereditaria di alcuni caratteri nei piselli, giungendo alla formulazione delle leggi fondamentali della genetica, note come LEGGI DI MENDEL. Compie ricerche sulla trasmissione ereditaria di alcuni caratteri nei piselli, giungendo alla formulazione delle leggi fondamentali della genetica, note come LEGGI DI MENDEL. Il suo lavoro, pubblicato nel 1865, viene ignorato fino al 1900, quando fu riscoperto e giustamente considerato. Il suo lavoro, pubblicato nel 1865, viene ignorato fino al 1900, quando fu riscoperto e giustamente considerato.

5 4 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Aspetti Biografici * MENDEL, figlio di contadini della Moravia, diventò frate agostiniano del convento di S. Tommaso di Brunn (ora Brno) * I suoi studi scientifici iniziarono presso luniversità di Vienna * È tra il 1855 e il 1860 che egli svolgerà la sua breve ma rilevante produzione scientifica

6 5 Istituto di istruzione superiore l. einaudi LIbridizzazioneLIbridizzazione Mendel sosteneva che il metodo che permetteva lanalisi sperimentale della trasmissibilità dei caratteri ereditari è quello della IBRIDIZZAZIONE, cioè lincrocio tra individui diversi e lesame delle differenze tra la progenie di una stessa generazione. Il successo di Mendel non è dovuto alla fortuna; Infatti, la lettura descrittiva dei suoi esperimenti rileva: M Unimpostazione chiara del problema M Lintroduzione del calcolo delle probabilità M Lanalisi dei risultati ottenuti

7 6 Istituto di istruzione superiore l. einaudi ê Il valore e lutilità di qualsiasi esperienza sono determinati dalladattabilità del materiale allo scopo per il quale esso è impiegato ê Le piante sperimentali devono possedere caratteri differenziali costanti ê Gli ibridi di tali piante devono, durante il periodo della fioritura, essere protetti dallinfluenza di qualsiasi polline estraneo... ê Gli ibridi di tali piante devono, durante il periodo della fioritura, essere protetti dallinfluenza di qualsiasi polline estraneo... ê Gli ibridi e i loro discendenti non devono presentare notevoli disturbi nella loro fertilità nelle successive generazioni... ê Gli ibridi e i loro discendenti non devono presentare notevoli disturbi nella loro fertilità nelle successive generazioni... ê Occorre esaminare, senza eccezione, tutti i discendenti di un incrocio Da Esperimenti Su Ibridi Di Piante Di G. Mendel

8 7 Istituto di istruzione superiore l. einaudi A) un esperimento scientifico deve poter essere ripetuto dando gli stessi risultati se le condizioni sono restate identiche. B) in un esperimento è necessario essere sicuri che gli effetti osservati siano realmente dovuti ai parametri introdotti (questo è ciò che intende Mendel quando indica che il fiore incrociato deve essere protetto dallentrata di polline esterno non controllato). C) nel corso dellincrocio se alcuni ibridi non sono fertili, questi statisticamente saranno eliminati e cambieranno quindi la frequenza di comparsa delle varie combinazioni dellincrocio. In Altri Termini:

9 8 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Loggetto Degli Esperimenti mendeliani [ Il genere Pisum (pisello comune), come lui indica, possiede tutti i requisiti necessari per il buon andamento degli esperimenti. [ I suoi caratteri sono costanti, riconoscibili con facilità e sicurezza... e presenta discendenza fertile.

10 9 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Mendel, nel corso di due anni, studierà in tutto 34 distinte varietà di piselli e analizzerà diversi tipi di caratteri: T Colore dei petali dei fiori T Differenze nelle forme dei semi maturi T Differenza nel colore dellalbume dei semi T Differenza nel colore del tegumento T Differenza nella forma dei legumi maturi T Differenza nel colore dei legumi immaturi T Differenza nella posizione dei fiori T Differenza nella lunghezza del fusto: lungo o corto (1/5 dellaltezza delle altre)

11 10 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Altre Considerazioni: Gregorio Mendel considero piante che da generazioni mantenevano costanti i loro caratteri e le chiamò linee pure, che corrisponde alla definizione di individuo omozigote. Gregorio Mendel considero piante che da generazioni mantenevano costanti i loro caratteri e le chiamò linee pure, che corrisponde alla definizione di individuo omozigote. Mendel fece numerosi incroci: Mendel fece numerosi incroci: - Incrociò piante di pisello con fiori di colore rosso con altre con fiori di colore bianco ed ottenne tutte piante figlie a fiori rossi; - Incrociò piante di pisello con fiori di colore rosso con altre con fiori di colore bianco ed ottenne tutte piante figlie a fiori rossi; - Incrociò piante di pisello produttrici di semi gialli con altre produttrici di semi verdi ed ottenne piante figlie che producevano tutti semi gialli; - Incrociò piante di pisello produttrici di semi gialli con altre produttrici di semi verdi ed ottenne piante figlie che producevano tutti semi gialli; - Incrociò piante alte e piante nane ed ottenne tutte piante figlie alte.. - Incrociò piante alte e piante nane ed ottenne tutte piante figlie alte..

12 11 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Le Leggi di G. Mendel

13 12 Istituto di istruzione superiore l. einaudi I termini della Genetica: - Genotipo: complesso dei geni di un individuo - Fenotipo: risultato dellattività dei geni - Alleli: geni che collocati sullo stesso locus di cromosomi omologhi, controllano lo stesso carattere in modo uguale o diverso - P: generazione parentale - F 1 : 1^ generazione filiale - F 2 : 2^ generazione filiale

14 13 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La I^ Legge Di Mendel (Legge Della Dominanza O Legge Delluniformità Degli Ibridi Di 1^ Generazione Filiale) La I^ Legge Di Mendel (Legge Della Dominanza O Legge Delluniformità Degli Ibridi Di 1^ Generazione Filiale) Incrociando fra di loro individui omozigoti per un determinato carattere (linee pure), si ottiene una prima generazione (F1) composta interamente da individui eterozigoti caratterizzati dallo stesso genotipo e dallo stesso fenotipo.

15 14 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La 1^ Legge Di Mendel O Legge Della DOMINANZA P F1 x 100% degli F1 hanno lo stesso genotipo e lo stesso fenotipo

16 15 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La II^ Legge Di Mendel O Legge Della Disgiunzione O Segregazione Degli alleli Nei Gameti O Legge Della Purezza Dei Gameti La II^ Legge Di Mendel O Legge Della Disgiunzione O Segregazione Degli alleli Nei Gameti O Legge Della Purezza Dei Gameti Lincrocio di individui eterozigoti per una coppia di alleli genera individui per il 50% con lo stesso genotipo dei genitori, per il 25% omozigoti per un allele e per il 25% omozigoti per laltro allele.

17 16 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La II^ Legge Di Mendel P x RRbb F1F1F1F1 RbRbRbRb x RbRbRbRb F2F2F2F2RR RbRbRbRbbb25%50%25%

18 17 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La III^ Legge Di Mendel O Legge Dellindipendenza Dei Caratteri La III^ Legge Di Mendel O Legge Dellindipendenza Dei Caratteri Quando si incrociano individui dotati di più coppie di alleli, ciascuna di esse si comporta in modo indipendente dagli altri alleli.

19 18 Istituto di istruzione superiore l. einaudi La III^ Legge Di Mendel GLGrvLvr GL Gr vL vr F2F2F2F2 F1F1F1F1 P P GGLL vvrr GvLr

20 19 Istituto di istruzione superiore l. einaudi èProseguendo con i suoi esperimenti, Mendel prese in esame non più un solo carattere con 2 alleli (Monoibrido) ma 2 caratteri ciascuno con 2 alleli (Diibrido). èIncrociò ad esempio delle piante di pisello prendendo in esame contemporaneamente il colore del seme coi due alleli giallo (G) e verde (v) e la forma del seme con in due alleli liscio (L) e rugoso (r). èIn F1 si trova solo il fenotipo giallo-liscio (legge della dominanza); èIn F2 si trovano le combinazioni della generazione Parentale (P) giallo- liscio e verde-rugoso ma compaiono anche le nuove combinazioni giallo-rugoso e verde-liscio. èSu 16 possibili genotipi le proporzioni dei fenotipi sono: 9:3:3:1; Cioè: 9/16 gialli-lisci; 3/16 gialli-rugosi; 3/16 verdi/lisci; 1/16 verdi-rugosi. èIn percentuale corrispondono a: 56,25%; 18,75%; 18,75%; 6,25%. Significato della III^ Legge di Mendel

21 20 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Via San Nicolò 31 Badia Polesine ROVIGO Tel / 51214

22 21 Istituto di istruzione superiore l. einaudi Indirizzi Attivati: I.G.E.A Triennio Mercurio Liceo Tecnico Ambiente Liceo Tecnico Salute


Scaricare ppt "1 Istituto di istruzione superiore l. einaudi I.I.S. L. Einaudi Badia Polesine (RO) Prof. Daniele Borghi."

Presentazioni simili


Annunci Google