La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONTENUTI - insonnie - ipersonnie - parasonnie Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONTENUTI - insonnie - ipersonnie - parasonnie Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta."— Transcript della presentazione:

1 CONTENUTI - insonnie - ipersonnie - parasonnie Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

2 DISTURBI DI INIZIO E MANTENIMENTO DEL SONNO La classificazione diagnostica delle insonnie: - primarie - secondarie Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

3 INSONNIE PRIMARIE - Insonnia psicofisiologica - Insonnia da errata percezione del sonno (pseudo- insonnia) -Insonnia idiopatica (insonnia ad insorgenza infantile) Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

4 Insonnia psicofisiologica E una forma di insonnia reattiva a situazioni ambientali stressanti. persistente Si distingue transitoria e persistenteTrattamento: tecniche di rilassamento; terapie comportamentali, psicoterapie; terapie farmacologiche solo per periodi di tempo limitati. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

5 Insonnia da errata percezione del sonno (pseudo-insonnia) corrisponde ad una errata percezione del sonno senza una reale alterazione oggettiva del sonno. Trattamento: Evitare assolutamente farmaci ipnotici. Favorire una più esatta definizione soggettiva del momento delladdormentamento. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

6 Insonnia idiopatica (insonnia ad insorgenza infantile) incapacità di avere un sonno soddisfacente in genere sin dalla nascita a causa di adeguata regolazione del ritmo sonno-veglia.Trattamento: Ipnotici ( per periodi non lunghi) amitriptilina, antidepressivo triciclico; biofeedback Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

7 INSONNIE SECONDARIE - insonnia da inadeguata igiene del sonno - insonnia da altitudine - insonnia da assunzione di cibo/bevande - Insonnia da allergie alimentari - insonnia associata a disturbi psichiatrici ansia depressione mania schizofrenia - movimenti periodici del sonno - sindrome delle "gambe senza riposo" Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

8 INSONNIE SECONDARIE - insonnia da farmaci - insonnia da alterazioni del ritmo circadiano sonno-veglia fase di sonno anticipata fase di sonno ritardata ritmo sonno-veglia diverso dalle 24 ore - ritmo sonno-veglia irregolare - sindrome da volo trans-meridiano (jet lag syndrome) - sindrome dei turnisti Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

9 insonnia da cattiva igiene -problemi legati alle condizioni della camera da letto -inadeguatezza del letto in cui si dorme -uso eccessivo di caffeina, alcol, nicotina -assunzione serale di pasti ipercalorici e/o ad alto contenuto proteico -fumo nelle ore serale - orari di sonno irregolari -eccessiva differenza tra il sonno infrasettimanale e quello del week-end - esercizio fisico prima di andare a letto - attività coinvolgenti sul piano fisico e/o mentali nelle ore prima di coricarsi -problemi legati ad un'insoddisfacente o, al contrario, assai intensa, sessualità Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

10 insonnia da cattiva igiene -evitare di usare il letto per altre attività -andare a dormire quando non si ha sonno -frustrazione per non riuscire a dormire -sforzarsi di dormire -lavorare sino ad appena prima di andare a letto -inadeguatezza del letto in cui si dorme Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

11 insonnia da altitudine Il disturbo è conseguenza dello spostamento in località situate alle grandi altezze. Trattamento: acetazolamide (derivato sulfamidico ad azione diuretica per inibizione enzimatica specifica dell'anidrasi carbonica) che migliora il quadro respiratorio notturno stimolando la ventilazione con effetti benefici sul respiro periodico e sull'ipossia. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

12 insonnia da assunzione di cibo e bevande E' un disturbo del sonno caratterizzato da una "triade" sintomatologica: iperfagia notturna, insonnia e anoressia mattutina Trattamento: Il principale approccio al disturbo è di tipo comportamentale Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

13 insonnia da allergie alimentari Sono disturbi di origine estrinseca tipici dell'età infantile che sopraggiungono, in genere, in concomitanza con l'introduzione nella dieta del latte bovino. Trattamento: Se adeguatamente diagnosticata, questo tipo di insonnia esita rapidamente in un sonno normale una volta che sia stata eliminato dalla dieta il prodotto "allergenizzante" Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

14 Insonnia associata a disturbi psichiatrici Ansia Depressione Schizofrenia Trattamento: Il trattamento di queste forme di insonnie secondarie rimanda allo specifico (farmacologico e non) trattamento per il disturbo psichiatrico di "base", del quale il disturbo di sonno può considerarsi solo una conseguenza "secondaria" Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

15 Movimenti periodici del sonno (o Mioclono notturno) E caratterizzata da contrazioni muscolari periodiche che sipresentano prevalentemente a carico dellalluce, della caviglia, a volte del ginocchio e dellanca; possono determinare risveglio senza che il soggetto ne sia consapevole. Trattamento fondamentalmente di tipo farmacologico. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

16 Sindrome della gamba senza riposo E caratterizzata da una sensazione interna e sgradevole tra il ginocchio e la caviglia. La sensazione sgradevole trova sollievo solo con il movimento della gamba e a volte costringe ad alzarsi per camminare o mettere il piede su una superficie fredda. Trattamento: farmacologico Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

17 Insonnia da farmaci depressori del SNC (ipnotici, alcool) Stimolanti (anfetam, cocaina, caffeina, teina, broncodilatatori, decongestionanti) altre sostanze (ipotensivi, farmaci antiaritmici, antiepilettici, intossicazione da metalli pesanti) Trattamento: L'unico suggerimento che può essere fornito a riguardo è di un programma farmacolico a breve termine e sospensione con un programma a scalare sotto attenta supervisione medica; disintossicazione in caso di abuso. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

18 Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

19 Insonnia da alterazione del ciclo sonno-veglia -sindrome della fase di sonno anticipata -fase della fase di sonno ritardata Trattamento: cronoterapia e fototerapia: tarttamento farmacologico con melatonina Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

20 Insonnia da ritmo sonno-veglia irregolare E un disturbo del sonno caratterizzato da una frammentazione dei periodi di sonno lungo le 24 ore, tipico di pazienti con gravialterazioni cerebrali congenite. Trattamento Non-farmacologico: istituzione di un programma di attività diurna che disciplini rigidamente le attività durante la veglia ed impedisca i sonnellini Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

21 Insonnia da volo transmeridiano conseguente allo spostamento in località con un fuso orario diverso da quello abituale.Trattamento: utile la fototerapia; dosaggi non elevati di benzodiazepine a emivita breve Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

22 Sindrome dei turnisti La sindrome è caratteristica dei lavoratori turnisti, in genere con turno variabile durante la settimana Trattamento: definizione di un orario rigido e sonnellini diurni Farmacologico: benzodiazepine ad emivita ultrabreve che minimizzino i rischi di sonnolenza sul lavoro. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

23 IPERSONNIE DISTURBI DA ECCESSIVA SONNOLENZA DIURNA (DOES) IPERSONNIE PRIMARIE Narcolessia Ipersonnia idiopatica Sindrome di Kleine-Levin (ipersonnia ricorrente primaria) Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

24 narcolessia sonnolenza diurna e cataplessia; a questi sintomi fondamentali possono aggiungersi la paralisi del sonno e le allucinazioni ipnagogiche Poiché la genesi è poco nota il trattamento è rivolto in particolare alle sonnolenza diurna: igiene del sonno, programmazione dei sonnellini durante il giorno, trattamento farmacologico (farmaci stimolanti) Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

25 Ipersonnia idiopatica eccessiva sonnolenza diurna Trattamento: I problemi di trattamento in questo caso sono ancora più marcati che per la narcolessia, in quanto in questo caso non risultano di alcuna efficacia i sonnellini "profilattici", né gli inibitori del sonno REM. Lunico trattamento che si applica è quello basato sugli stimolanti anoressizzanti già descritti nel caso della narcolessia. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

26 Sindrome di Kleine-Levin (ipersonnia ricorrente primaria) persistente sonnolenza che accompagna il paziente per tutto l'arco delle 24 ore e che lo spinge a passare molto del suo tempo a letto. La sindrome è però temporanea e reversibile. Sintomi differenziali: comportamenti iperfagici e ipersessuati. Trattamento: psicoterapia Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

27 IPERSONNIE SECONDARIE Ipersonnia da malattie psichiche psicofisiologica ansia depressione schizofrenia Ipersonnia post-traumatica Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

28 Apnee del sonno A tratti la persona smette di respirare da 10 sec a 2-3 minuti. Si sveglia, cerca aria per poi provare a riaddormentarsi. Di solito accade a soggetti con tendenza a russare. Trattamenti: Igiene del sonno. Pressione continua delle vie respiratorie attraverso una mascherina da applicare al naso prima di coricarsi e di un compressore che distribuisce aria a una pressione più elevata di quella della stanza. Trattamenti chirurgici per correggere le anomalie a livello respiratorio. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

29 Trattamento dei disturbi respiratori durante il sonno Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

30 Trattamento dei disturbi respiratori durante il sonno Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

31 Peso corporeo e indice di apnea Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

32 PARASONNIE insieme di fenomeni clinici che trovano la loro espressione indesiderata durante il sonno. -Risvegli confusionali -Sonnambulismo -Pavor nocturnus -Enuresi -Sussulti ipnici -Sonniloquio -Allucinazione ippnagogiche -Crampi notturni -Sogni a contenuto terrifico (nightmares) -Paralisi ipnagogica -Erezione dolorosa nel sonno -Bruxismo Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

33 Pavor nocturnus il bambino seduto sul letto urla, agita le braccia e le gambe, muove la testa, gli occhi possono essere sbarrati; sembra in preda al terrore. Esito: in genere passa da solo con letà. Non evolve in altro. Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

34 Il sonnambulismo Il sonnambulismo consiste nel sedersi, camminare o avere altri comportamenti complessi durante il sonno; di solito gli occhi sono aperti ma senza la capacità del riconoscere. Questa condizione è più comune durante l'ultima infanzia e l'adolescenza Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

35 Il bruxismo E' il digrignamento dei denti mentre dormiamo. Questo movimento con il passare del tempo può causare danni alla dentatura tanto che i denti presentano faccette di usura sulla superficie masticante Trattamento: Bite Pasicoterapia Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta

36 Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta


Scaricare ppt "CONTENUTI - insonnie - ipersonnie - parasonnie Le notti in bianco. I disturbi del sonno Dott. Chiara Pagnanelli, psicologa -psicopterapeuta."

Presentazioni simili


Annunci Google