La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Il Progetto aQUa 50 scuole toscane sulla strada delleccellenza Una applicazione del modello EFQM Fabio De Michele, responsabile Progetto aQUa, IRRE Toscana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Il Progetto aQUa 50 scuole toscane sulla strada delleccellenza Una applicazione del modello EFQM Fabio De Michele, responsabile Progetto aQUa, IRRE Toscana."— Transcript della presentazione:

1 1 Il Progetto aQUa 50 scuole toscane sulla strada delleccellenza Una applicazione del modello EFQM Fabio De Michele, responsabile Progetto aQUa, IRRE Toscana Convegno interregionale rete FARO Palermo 22, 23 Ottobre 2004

2 2 Le attività dellIRRE Toscana per la valutazione ed il monitoraggio di sistema Progetto (interirrsae) sistemi di qualità (1995 – 1998) moniPOF (1998 – 2000) moniFORM (1999 – 2003) moniRegio (2002 –2003) Indagine sullIstruzione Tecnica e professionale Rapporto annuale sulla istruzione e la formazione in Toscana (2003 – 2004) Monitoraggio e sostegno agli IFTS (2003 – 2005) Progetto aQUa (2002 – in corso) Conven zione USR- MIUR e Regione Toscana

3 3 Il progetto aQUa autoanalisi QUalità autovalutazione

4 4 Come nasce il progetto la richiesta di consulenza dopo monipof (200 IS partecipanti) –mancata risposta interruzione progetto poca chiarezza procedure di accreditamento Regione Toscana certificazione di qualità

5 5 Collaborazioni e contributi pluridisciplinari –IRRE –Dirigenti scolastici –Dipartimento di Meccanica Un. Firenze –Scienza della Formazione Un. Firenze –Dipartimento di sociologia Un. Pisa –Certificatori –Aicq nazionale –Aicq tosco-ligure Come nasce il progetto

6 6 Modelli di autovalutazione nelle scuole: –Specificità dei criteri, degli indicatori, del linguaggio –Autoreferenzialità, difficoltà di confronto, mancato riconoscimento a livello europeo – internazionale Modelli aziendali di qualità –Riferimento ad una cultura della qualità, ad una prassi consolidata e possibilità di confronto (benchmarking); riconoscimento a livello europeo – internazionale –Linguaggio, indicatori, criteri e metodologie non tipici delle scuole Perché un modello ?

7 7 Perché il modello EFQM? Il modello EFQM per lEccellenza è un quadro di riferimento non prescrittivo che riconosce la pluralità degli approcci al perseguimento di uneccellenza sostenibile nel tempo....esso offre pertanto una considerevole libertà di interpretazione in funzione delle strategie appropriate a ogni singolo ente del settore pubblico.

8 8 I punti di riferimento: Il modello EFQM

9 9 Results (risultati) Approach (approccio) Deployment (diffusione) Assessment (valutazione) Review (riesame) I punti di riferimento: La logica RADAR

10 10 LAutovalutazione è il primo passo verso lEccellenza: - comprensione della propria posizione - individuazione delle aree critiche e dei punti di forza - scelta delle azioni di miglioramento - valutazione del miglioramento nel tempo (Autovalutazione periodica) I punti di riferimento: Lautovalutazione

11 11 –Adattare il modello EFQM alla scuola Riscrittura delle Aree da esaminare –Progetto operativo del percorso di accompagnamento 2 anni; 2 consulenti per 20h ciascuno per anno; 80 h di consulenza Percorso lungo triennale –Selezione e Formazione dei Ricercatori – Consulenti –Monitoraggio del progetto –Strumenti di supporto Questionario di autovalutazione Check – list delle evidenze documentali Schema del Rapporto di autovalutazione –Gruppo di discussione on - line Finalità dellIRRE: Ricerca su Qualità nella scuola Cosa abbiamo fatto

12 12 Adattare il modello EFQM alla scuola –Riscrittura delle Aree da esaminare Criteri Sottocriteri invariati Possibili aree da esaminare Riscritte rispetto alla specificità della IS I leader Dirigente scolastico Direttore dei servizi amministrativi Collaboratori Funzioni obbiettivo Staff Cosa abbiamo fatto

13 13 Adattare il modello EFQM alla scuola Il personale Personale docente Personale ATA I processi I processi organizzativi Il processo produttivo: linsegnamento – apprendimento I clienti Gli studenti I genitori I risultati relativi ai clienti, al personale, alla società I Risultati chiave di performance IL POF (risultati non economici) Il Programma annuale Cosa abbiamo fatto

14 14 Progetto operativo del percorso di accompagnamento La sensibilizzazione Il questionario – gli workshop La checklist Il rapporto di autovalutazione La candidatura al Committed to excellence La definizione dei piani di miglioramento - La realizzazione dei piani di miglioramento - La visita in loco - Il riconoscimento EFQM: 3 IS hanno ottenuto il committed Cosa abbiamo fatto

15 15 Selezione e Formazione dei Ricercatori – Consulenti –Perché consulenti – ricercatori Ricercatori: attività finalizzata alla messa a punto di un modello di qualità per le IS Consulenti: attività di supporto alle IS nel percorso di eccellenza Ricerca - azione –Selezione dei Consulenti – ricercatori per titoli e colloquio Non solo docenti ma anche consulenti aziendali Non solo Toscani ma anche Laziali e Lombardi Solo 7 personale interno allIRRE –Formazione 5 corsi residenziali di due giorni 4 incontri di una giornata – (84 h di formazione) Cosa abbiamo fatto

16 16 Strumenti di supporto Questionario di autovalutazione Check – list delle evidenze documentali Schema del Rapporto di autovalutazione Diario di bordo Attività di monitoraggio del progetto –4 supervisori Incontri con DS, referenti gruppi qualità, consulenti Gruppo di discussione on line Seminario di riflessione Firenze, 6 Maggio 2003 Cosa abbiamo fatto

17 17 50 scuole di tutti i livelli scolastici 20 impegnate per il Committed to Excellence 42 ricercatori – consulenti 4 supervisori 1 responsabile progetto 16 componenti gruppo di progetto 7 componenti comitato scientifico Il progetto aQUa oggi

18 18 gruppo di qualità azioni di sensibilizzazione sviluppo della qualità e della eccellenza nella scuola Centralità delle scuole nel progetto aQUa

19 19 Listituzione scolastica come protagonista non esiste un approccio giusto per realizzare lautovalutazione è lorganizzazione, in relazione alla propria cultura, che sceglie un particolare approccio un progetto di qualità parte dalla storia dellIS, dai suoi caratteri intrinseci,dalla sua identità,dal suo intento e dalla sua vocazione non è allesterno che lIS trova le energie per migliorarsi è il percorso di analisi e di valutazione, con il supporto di osservatori esterni che consente la messa in atto di politiche e strategie di miglioramento

20 20 Adesione della IS allo schema di riconoscimento EFQM Livello 1 Impegno verso leccellenza Significatività per lIstituzione Scolastica delle iniziative di miglioramento: Motivi per cui è stata scelta uniniziativa e perché è significativa per lorganizzazione In che modo liniziativa integra o sostiene altri approcci dellIstituzione Scolastica Impatto atteso con il coinvolgimento delle varie componenti

21 21 Problemi emersi e sviluppi futuri Percorso Rivisto il percorso (18 mesi) Ridefinita la formazione degli osservatrori Formazione Ridefinito il monitoraggio Strumenti Rivisto questionario e check list

22 22 Problemi emersi e sviluppi futuri Modello Rivisto ladattamento del modello EFQM alla scuola AICQ Associazione Italiana Cultura Qualità APQI Associazione Premio Qualità Italiana IRRE Toscana Polo Qualità di Milano Premio Qualità delle scuole del Veneto In accordo con EFQM Significato della qualità nella scuola

23 23 La Qualità nei sistemi educativi: seminario internazionale Firenze, 28 – 29 Ottobre 2004 Il processo di insegnamento – apprendimento come processo chiave nelleducazione Il concetto di qualità come soddisfazione delle esigenze dei clienti della scuola La misura della qualità nei sistemi educativi e formativi Le sinergie tra valutazione interna e valutazione esterna

24 24 Fabio De Michele


Scaricare ppt "1 Il Progetto aQUa 50 scuole toscane sulla strada delleccellenza Una applicazione del modello EFQM Fabio De Michele, responsabile Progetto aQUa, IRRE Toscana."

Presentazioni simili


Annunci Google