La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FSE 2000/2001 QUALITA, AUTONOMIA, INNOVAZIONE DEL SISTEMA SCUOLA ITC SCHIAPARELLI – GRAMSCI Fondo sociale europeo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FSE 2000/2001 QUALITA, AUTONOMIA, INNOVAZIONE DEL SISTEMA SCUOLA ITC SCHIAPARELLI – GRAMSCI Fondo sociale europeo."— Transcript della presentazione:

1 FSE 2000/2001 QUALITA, AUTONOMIA, INNOVAZIONE DEL SISTEMA SCUOLA ITC SCHIAPARELLI – GRAMSCI Fondo sociale europeo

2 Modello per la scuola e Guida al suo utilizzo Progetto Pilota 2 scuole Nuovo Modello e Guida al suo utilizzo Progetto EFQM 12 scuole Polo Qualità di Milano

3 Diffondere nella scuola i principi del Total Quality Management ( TQM ) Formare gruppi di operatori in grado di condurre lAutovalutazione nella propria scuola e ad altre scuole Applicare il modello alle 12 scuole Studiare la possibilità di realizzare un Premio Qualità per la scuola

4 MODELLO E GUIDA allautovalutazione STRUMENTO INFORMATICO RAPPORTO DI VALUTAZIONE (per ogni scuola) Polo Qualità di Milano

5 MODELLO FORMAZIONE AUTOVALUTAZIONE VALUTAZIONE Software Caso di studio Corso per valutatori -TQM Assessor- Corso per valutatori -TQM Assessor- PREMIO QUALITA Polo Qualità di Milano

6 12 SCUOLE 4 PERSONE (DS,DSGA, 2 DOCENTI ) 12 SCUOLE 4 PERSONE (DS,DSGA, 2 DOCENTI ) OBIETTIVI FORNIRE LE CONOSCENZE DEL TQM PER APPLICARE I PRINCIPI DEL MODELLO OBIETTIVI FORNIRE LE CONOSCENZE DEL TQM PER APPLICARE I PRINCIPI DEL MODELLO PRODOTTO DOCUMENTO DI AUTOVALUTAZIONE - Application - PRODOTTO DOCUMENTO DI AUTOVALUTAZIONE - Application - Polo Qualità di Milano

7 Formazione di un docente per ogni scuola Formazione di esperti valutatori esterni sui temi e sulla realtà della scuola TEAM DI VALUTAZIONE Polo Qualità di Milano

8 TUTOR OPERATORI SCOLASTICI DOCUMENTO DI AUTOVALUTAZIONE RAPPORTO DI VALUTAZIONE TEAM DI VALUTAZIONE PROTAGONISTI PRODOTTI Polo Qualità di Milano

9 IL TEAM DI VALUTAZIONE Valuta il documento di autovalutazione della scuola Elabora il rapporto di valutazione Visita la scuola Integra il rapporto Presenta il rapporto alla scuola Polo Qualità di Milano

10 STRUTTURA DEL RAPPORTO DI VALUTAZIONE TEMI CHIAVE Principali punti di forza Principali aree di miglioramento Punteggio complessivo Principali punti di forza Principali aree di miglioramento Punteggio complessivo Punti di forza Aree di miglioramento Punteggio Punti di forza Aree di miglioramento Punteggio PER CIASCUN SOTTOCRITERIO PER CIASCUN SOTTOCRITERIO Polo Qualità di Milano

11 FATTORIRISULTATI Leadership (10%) Gestione del Personale (9%) Gestione del Personale (9%) Strategie e Piani (8%) Strategie e Piani (8%) Partnership e Risorse (9%) Partnership e Risorse (9%) Processi (14%) Risultati relativi al Personale(9%) Risultati relativi ai Clienti (20%) Risultati relativi alla Società (6%) Risultati di Prestazione della Scuola (15%) Risultati di Prestazione della Scuola (15%) INNOVAZIONE E APPRENDIMENTO Il Modello di Gestione Totale per la Qualità Polo Qualità di Milano

12 10% 20% 30% 40% 50% 60% 7 – Risultati Personale 9 - Risultati di prestazione 8 – Risultati Società 3 - Gestione del personale 1 - Leadership 2 - Strategie e piani 6 – Risultati Clienti 5 - Processi 4 - Partnership e risorse 40% 30% Valutazione media delle 12 scuole (312 punti) Risultati = 120 punti Fattori = 192 punti Polo Qualità di Milano

13 PUNTI DI FORZA LEADERSHIP Forte presenza e guida del Dirigente Scolastico Leadership diffusa Mission e valori ben definiti Attivazione di rapporti di partnership Forte presenza e guida del Dirigente Scolastico Leadership diffusa Mission e valori ben definiti Attivazione di rapporti di partnership PIANIFICAZIONE POF strutturato, sistematico POF basato su informazioni provenienti dallinterno e dallesterno POF strutturato, sistematico POF basato su informazioni provenienti dallinterno e dallesterno Polo Qualità di Milano

14 PUNTI DI FORZA COINVOLGIMENTO DEL PERSONALE COINVOLGIMENTO DEL PERSONALE Forte senso di appartenenza Clima e collaborazione Attribuzione di incarichi in funzione delle competenze Forte senso di appartenenza Clima e collaborazione Attribuzione di incarichi in funzione delle competenze ATTENZIONE AL CLIENTE ATTENZIONE AL CLIENTE Processo di gestione della soddisfazione del cliente Comprensione delle esigenze e delle aspettative Questionari di soddisfazione Progetti per rispondere alle richieste del cliente Processo di gestione della soddisfazione del cliente Comprensione delle esigenze e delle aspettative Questionari di soddisfazione Progetti per rispondere alle richieste del cliente Polo Qualità di Milano

15 LE AREE DI MIGLIORAMNETO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE SVILUPPO DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE Necessità di strutturare il processo di sviluppo delle competenze in coerente con le strategie e i piani (POF) GESTIONE DEI PROCESSI Accelerare la gestione per processi a supporto delle strategie e dei piani Mettere a punto un cruscotto di indicatori misurabili, comprensivo delle viste di tutte le parti interessate Definire obiettivi di miglioramento per gli indicatori Accelerare la gestione per processi a supporto delle strategie e dei piani Mettere a punto un cruscotto di indicatori misurabili, comprensivo delle viste di tutte le parti interessate Definire obiettivi di miglioramento per gli indicatori Polo Qualità di Milano

16 AREE DI MIGLIORAMENTO ANALISI DEI RISULTATI Aumentare il numero dei risultati di prestazione e fornire gli andamenti nel tempo Valutare sistematicamente le correlazioni causa- effetto per avviare il processo di miglioramento Aumentare il numero dei risultati di prestazione e fornire gli andamenti nel tempo Valutare sistematicamente le correlazioni causa- effetto per avviare il processo di miglioramento BENCHMARKING Sviluppare la cultura del confronto sistematico con altre scuole su: processi- servizi- risultati per : Accelerare il processo di miglioramento e di innovazione Misurare il livello di eccellenza della scuola Sviluppare la cultura del confronto sistematico con altre scuole su: processi- servizi- risultati per : Accelerare il processo di miglioramento e di innovazione Misurare il livello di eccellenza della scuola Polo Qualità di Milano

17 Limpegno delle scuole Partecipazione del DS, del DSGA e di un docente referente al corso di formazione Partecipazione del docente referente al corso TQM Assessor Il Gruppo di lavoro che si è creato allinterno di ogni scuola ha visto la partecipazione di da 5/6 persone. Il tempo richiesto per la stesura dell Appication è stato stimato di circa 80 ore

18 La scuola viene costretta a prendere consapevolezza non solo del cosa fa, ma soprattutto del come lo fa Già durante la stesura dellapplication il gruppo qualità ha identificato ed attuato alcuni interventi di miglioramento Lapplication ha consentito a tutti gli operatori scolastici di essere a conoscenza di come vengono effettuate le attività della scuola La visita presso la scuola ha ottenuto un proficuo effetto di sensibilizzazione anche per gli scettici Aree di forza e di debolezza del rapporto di valutazione sono in linea con lautovalutazione dellistituto Il gruppo qualità ha utilizzato lesperienza come punto di partenza per attuare un piano di miglioramento del servizio I commenti delle scuole: gli aspetti positivi Polo Qualità di Milano

19 I commenti delle scuole: le aree di attenzione Tempi troppo ristretti per loperatività e lassimilazione di contenuti e metodi Concentrazione del lavoro nella seconda parte dellanno scolastico Esperienza coinvolgente, ma non va sottovalutato il forte impegno richiesto alla scuola Non sempre il modello è chiaro Polo Qualità di Milano

20 Lesperienza è consigliabile a tutte le scuole per prendere coscienza che cè un modo innovativo di gestire listituto, più efficiente, efficace e, di conseguenza, più soddisfacente per tutte le componenti scolastiche Il commento conclusivo delle scuole Polo Qualità di Milano

21 DD Ungaretti- Melzo IC di Via Monginevro - Arcore IC Mascagni - Melzo IC di Guidizzolo (Mantova) IC Mauri - Milano DD Ungaretti- Melzo IC di Via Monginevro - Arcore IC Mascagni - Melzo IC di Guidizzolo (Mantova) IC Mauri - Milano IIS Gambara - Brescia IM Cairoli - Pavia ITC Versari -Cesano Maderno ITIS Einstein - Vimercate LS Grassi - Lecco LS Donegani -Sondrio IIS Gambara - Brescia IM Cairoli - Pavia ITC Versari -Cesano Maderno ITIS Einstein - Vimercate LS Grassi - Lecco LS Donegani -Sondrio

22 Suggerimenti per lutilizzo del rapporto di valutazione e per la definizione delle priorità di miglioramento I processi della scuola : Mappa dei processi - 1° livello Impostazione della descrizione di alcuni processi Basi per limpostazione di progetti di benchmarking Suggerimenti per lutilizzo del rapporto di valutazione e per la definizione delle priorità di miglioramento I processi della scuola : Mappa dei processi - 1° livello Impostazione della descrizione di alcuni processi Basi per limpostazione di progetti di benchmarking A.S Polo Qualità di Milano

23 COSTITUIRE UNA RETE DI SCUOLE PER: Descrivere i processi Stabilire la sequenza e le interazioni tra processi Definire gli indicatori per la loro gestione Creare un cruscotto di indicatori Impostare azioni di benchmarking PROGETTARE UN MODELLO DI GESTIONE PER PROCESSI NELLA SCUOLA COSTITUIRE UNA RETE DI SCUOLE PER: Descrivere i processi Stabilire la sequenza e le interazioni tra processi Definire gli indicatori per la loro gestione Creare un cruscotto di indicatori Impostare azioni di benchmarking PROGETTARE UN MODELLO DI GESTIONE PER PROCESSI NELLA SCUOLA A.S Polo Qualità di Milano


Scaricare ppt "FSE 2000/2001 QUALITA, AUTONOMIA, INNOVAZIONE DEL SISTEMA SCUOLA ITC SCHIAPARELLI – GRAMSCI Fondo sociale europeo."

Presentazioni simili


Annunci Google