La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G italiana per il biennio per il biennio rammatica rammatica rammatica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G italiana per il biennio per il biennio rammatica rammatica rammatica."— Transcript della presentazione:

1

2 G italiana per il biennio per il biennio rammatica rammatica rammatica

3 Fonologia Morfologia GrammaticaGrammatica G r a m m a t i c a Esercizi Teoria Test Prerequisiti Saper distinguere i suoni della lingua Conoscere lalfabeto italiano e i caratteri in cui si scrive Obiettivi Pronunciare in modo corretto le parole Collegare suoni e segni di scrittura Classificare le parole in base allaccento Usare correttamente lelisione e il troncamento Scrivere rispettando le regole ortografiche Utilizzare in modo appropriato i diversi segni di punteggiatura La fonologia è la parte della grammatica che studia la corretta scrittura delle parole (ortografia) e la corretta pronuncia dei suoni (ortoepia) La morfologia è la parte della grammatica che classifica le parole in categorie chiamate parti del discorso e, precisamente, in parti variabili e invariabili, in base alla forma, alla funzione e al significato Obiettivi Conoscere le categorie variabili e invariabili del discorso Saper analizzare le parole in base alla categoria a cui appartengono, specificandone le caratteristiche morfologiche e funzionali Usare in modo appropriato le parole nel discorso rispettando le concordanze Prerequisiti Conoscenze linguistiche che consentono di comunicare Esercizi Teoria Test Home IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

4 Home INDICEINDICE INDICEINDICE Fonologia FonologiaMorfologia INDICE Alfabeto Sillaba Accento Elisione Troncamento Ortografia Punteggiatura Articolo Nome Verbo Aggettivo Pronome Parti variabili Parti invariabili Avverbio Congiunzione Preposizione Interiezione Esercizi Test di verificaEsercizi Test di verifica

5 Fonologia FonologiaFonologia FonologiaFonologia Alfabeto Sillaba Accento EEEE llll iiii ssss iiii oooo nnnn eeee OOOO rrrr tttt oooo gggg rrrr aaaa ffff iiii aaaa TTTT rrrr oooo nnnn cccc aaaa mmmm eeee nnnn tttt ooooPunteggiatura Home IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

6 Home ElisioneElisione ElisioneElisione L ape a è quel fenomeno fonetico che consiste nella caduta della vocale finale non accentata davanti a parola che inizia con vocale Lelisione è rappresentata con il segno grafico dellapostrofo che segnala come le due parole sono unite nella pronuncia ma non nella grafia Lelisione può essere obbligatoria, necessaria, vietata Elisione IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

7 Home Lelisione è obbligatoria esempi con gli articoli singolari lo, la e con le preposizioni articolate formate da lo, la larco, lalunno, laltalena dellacqua, nellanno con i pronomi personali lo, la lho visto, laveva detto con gli aggettivi singolari quello-quella, bello-bella, santo-santa quell' attesa, quell articolo, bellamica, bellautunno, santElena, santAndrea con ci, come, dove davanti al verbo essere cè, comeravamo, dovera in alcune espressioni con da dora in avanti, daltronde, daltra parte in alcune frasi fatte senzaltro, tuttal più, mezzora, laltranno ElisioneElisione ElisioneElisione INDICE

8 Home Lelisione è necessaria esempi con le particelle pronominali mi, ti, si, ci, vi, ne minteressa/mi interessa se nè andato/se ne è andato con i pronomi personali lo, la, ma solo se non sussiste dubbio riguardo al genere maschile o femminile lincontrai/lo incontrai con laggettivo dimostrativo questo- questa questuomo/questo uomo con la congiunzione anche, solo se seguita da un pronome personale anchio/anche io solo in certe locuzioni precedute dalla preposizione da dora in poi/da ora in poi con la preposizione di, se davanti a i dargento/di argento con larticolo gli e le preposizioni articolate da esso derivate, con il pronome gli e laggettivo quegli, solo quando la parola seguente inizia con i glitaliani/gli italiani queglindici/quegli indici ElisioneElisione ElisioneElisione INDICE

9 Home Lelisione è vietata esempi con larticolo indeterminativo maschile un un albero con la particella pronominale ci davanti a parole che cominciano per a, o, u ci apre, ci osserva, ci umiliava con la preposizione da per evitare confusione con la preposizione di da Alessandria con i pronomi personali le e li li incontrai, le invitammo con gli articoli e le preposizioni articolate davanti a parole che iniziano con ia, ie, io, iu lo iato, di ieri, quella iena ElisioneElisione ElisioneElisione INDICE

10 Home Tr o n c a m e n t o Troncamento buon o bel consiste nella caduta della vocale atona, o dellintera sillaba finale, sia davanti a vocale che a consonante non viene segnalato graficamente, pertanto le parole tronche non sono seguite dallapostrofo uomopittore Il troncamento lo Il troncamento può essere obbligatorio, facoltativo IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

11 Home Il troncamento è obbligatorio esempi con larticolo uno e i suoi composti: nessuno, alcuno, ciascuno, taluno un amico, nessun libro, alcun foglio, ciascun attore, talun medico con gli aggettivi quello, santo e bello davanti a parole maschili singolari che iniziano per consonante quel gatto, san Paolo, bel suono con laggettivo buono davanti a vocale e consonante quel gatto, san Paolo, bel suono con i nomi signore, dottore, ingegnere, professore, cavaliere, frate, suora seguiti dal nome proprio signor Rossi, dottor Aprea, ingegner Verdi, professor Massa, cavalier Bianco, fra Galdino, suor Assunta con quale e tale seguiti dal verbo essere qual era, tal è Tr o n c a m e n t o INDICE

12 Home Il troncamento è facoltativo esempi con quale e tale davanti a vocale o consonante qual/quale amico, qual/quale dono, tal/tale uomo, tal/tale peso con laggettivo grande davanti a consonante, solo se in senso generico e scherzoso, invece, senza troncamento, con significato più incisivo gran/grande delinquente in alcune locuzioni fisse del parlato quotidiano amor/amore mio, in fin/fine di vita, ben/ bene fatto, mal/male di testa, fin/fino qui, ben/bene detto in alcune locuzioni verbali voler/volere bene, voler/volere parlare, aver/avere sonno, saper/sapere tacere, han/hanno bevuto tutti, son/sono partito, son/sono tornato Tr o n c a m e n t o INDICE

13 Home nomi in cia e gia Ortografia OrtografiaOrtografia OrtografiaOrtografia la lettera h m davanti a p e b Lortografia è linsieme delle regole che permettono di scrivere in modo corretto le parole salvo poche eccezioni ogni parola si scrive soltanto in un modo e solo in quello IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEERegoleRegole

14 Home I nomi che terminano al singolare in cia e gia: se la i è accentata al plurale faranno cie e gie se la i non è accentata ed è preceduta da vocale al plurale faranno cie e gie Bugìa gie Cilie gia gie Frec cia ce se la i non è accentata ed è preceduta da consonante al plurale faranno ce e ge OrtografiaOrtografia OrtografiaOrtografia INDICE

15 Home per indicare il suono duro di c e g davanti alle vocali e, i marg herita nelle interiezioni ed esclamazioni per distinguere alcune forme del verbo avere con parole che si pronunciano allo stesso modo (ho e non o, hai e non ai, ha e non a, hanno e non anno) come iniziale di parole latine o straniere h ostess La lettera h non ha suono specifico, viene usata solo come segno grafico: a h!h anno OrtografiaOrtografia OrtografiaOrtografia INDICE

16 Home Davanti alle consonanti p e b si usa sempre la m e mai la n Fanno eccezione alcune parole composte con bene: om brello cam pana pana ben pensante ben parlante INDICE OrtografiaOrtografia OrtografiaOrtografia

17 Home MorfologiaMorfologia Nome AAAA rrrr tttt iiii cccc oooo llll ooooVerbo AAAA gggg gggg eeee tttt tttt iiii vvvv oooo AAAA vvvv vvvv eeee rrrr bbbb iiii oooo PPPP rrrr oooo nnnn oooo mmmm eeeeCongiunzione Parti variabili Parti invariabili Preposizione Interiezione Morfologia IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

18 Home ArticoloArticolo gli lo la lei l il libro quaderno cane scrigno gnomo zoccolo libri quaderni cani scrigni gnomi zoccoli amico amica regina penna spie regine penne spie un uno una dei degli delle un amicoamica Larticolo permette di individuare numero e genere del nome a cui si unisce, in quanto concorda con esso può sostantivare tutte le parti del discorso specifica se il nome è: preciso e determinato (determinativo),determinativo generico e indeterminato (indeterminativo),indeterminativo indefinito e parziale (partitivo)partitivo Articolo IIII NNNN DDDD IIII CCCC EEEE

19 Home si premette al nome per indicare esseri animati e cose ben determinati a chi parla e a chi ascolta (esempi)esempi varia le sue forme in relazione al genere e al numero e a seconda di come inizia la parola seguente (esempi)esempi Larticolo determinativo ili la le lo glil preceduto dalle preposizioni semplici di, a, da, in, su si fonde con esse e dà luogo a quelle che vengono chiamate preposizioni articolate, utilizzate per introdurre alcuni complementi di una frase.preposizioni articolate ArticoloArticolo INDICE

20 Home si usa per indicareesempi qualcosa di facilmente individuabile poiché precisato in precedenza Marta abita in una casa al mare. La casa è grande La prima volta in cui si parla della casa la parola è introdotta dall'articolo indeterminativo una; quando si riparla di essa si usa larticolo determinativo la. qualcosa di già noto a chi parla o a chi ascolta Il quadro che mi hai regalato, ha un grande valore L'articolo determinativo il segnala che non si tratta di un oggetto qualunque ma di quello che mi hai regalato concetti astratti oggetti o esseri unici o inconfondibili nel loro genere Il papa è andato in Asia un intero gruppo di esseri o unintera classe di oggetti La mosca è un insetto Larticolo la indica che ogni mosca è un insetto ArticoloArticolo INDICE

21 Home le forme dellarticoloesempi le forme del maschile il e i si usano davanti a parole che iniziano per consonante eccetto x, y, z e i gruppi consonantici gn, pn, ps, s + consonante il mare, i mari; il tronco, i tronchi; il plico, i plichi le forme del maschile lo e gli si usano davanti a parole che iniziano per: vocale ( in questo caso la forma singolare lo si apostrofa) l'uomo, gli uomini s + consonante lo scoglio, gli scogli x e y lo yacht, gli yacht z lo zaino, gli zaini gn lo gnocco, gli gnocchi pn, ps lo psicologo, gli psicologi i + vocale (i semiconsonante) lo iettatore, gli iettatori le forme del femminile la e le si usano con tutti i nomi ( la forma singolare la si apostrofa davanti a parola che inizia per vocale, eccetto che davanti a i + vocale) la sedia, le sedie; l'amica, le amiche; la Iugoslavia ArticoloArticolo INDICE

22 Home Preposizioni semplici Articoli determinativi Preposizioni articolate singolare plurale maschile/femminile di + a + da + in + su + il, lo, la, l', i, gli, le del, dello/della, dell' dei, degli/delle al, allo/alla, all' ai, agli/alle dal, dallo/dalla, dall' dai, dagli/dalle nel, nello/nella, nell' nei, negli/nelle sul, sullo/sulla, sull' sui, sugli/sulle Le preposizioni con e per non si fondono con larticolo Le preposizioni articolate sono formate dalla preposizione semplice + larticolo determinativo ArticoloArticolo INDICE

23 Home precede i nomi per indicare esseri animati e cose in modo vago e generico (esempi)esempi si usa solo al singolare perciò variale sue forme esclusivamente nel genere (esempi)esempi al plurale è sostituito dalle forme dellarticolo partitivo. un una uno un L'articolo indeterminativo ArticoloArticolo INDICE

24 Home si usa per indicareesempi una persona o una cosa nominata per la prima volta cera una volta un principe una categoria, una specie o un singolo elemento di una categoria o di una specie un cavallo (per indicare non uno dei tanti cavalli ma tutti gli animali di tale specie) una persona o una cosa che non si desidera precisare sono uscito con un amico una persona o una cosa, tra tante, che non serve precisare gli ho regalato un libro ArticoloArticolo INDICE

25 Home le forme dellarticoloesempi larticolo maschile un si usa davanti a parole che iniziano per consonante (eccetto x, y, z e i gruppi consonantici gn, pn, ps, s + consonante) o per vocale (eccetto i + vocale) un sogno un rappresenta una forma tronca e non la forma elisa di uno perciò non si deve mai apostrofare davanti a vocale un albero (e non unalbero) maschile uno si usa davanti a parole che iniziano per: s + consonante uno scoglio x e y uno xilofono; uno yogurt z uno zio gn uno gnomo pn, ps uno pneumatico i + vocale (i semiconsonante) uno iettatore le forme del femminile la e le si usano con tutti i nomi ( la forma singolare la si apostrofa davanti a parola che inizia per vocale, eccetto che davanti a i + vocale) una sedia un'amica una iena ArticoloArticolo INDICE

26 Home è formato dalla preposizione di + larticolo determinativo indica una parte indeterminata di un tutto al singolare equivale alle espressioni: un po di, una certa quantità di al plurale equivale agli indefiniti alcuni o qualche e sostituisce il plurale dellarticolo indeterminativo dei degli delle L'articolo partitivo ArticoloArticolo INDICE

27 SILLABA ALFABETO accento troncamento elisione esercizi FONOLOGIa ortografia esercizi punteggiatura

28 lo la il l Lelisione 1. Davanti alle seguenti parole usa lapostrofo quando è possibile uno una un autoindicearticolo scatolaestateebrei alcuno alcuna alcun quello quella quel quell questo questa quest gli gl i gl 1 1 ESERCIZI

29 Lelisione 1. Individua le elisioni esatte: si no unautoglanniunalbero si no si no si no si no si no si no si no si no quellamicoSantAndreaminteressa lestatilhacè 2 2

30 ESERCIZI troncamento 1. Individua i troncamenti esatti: si no qual ègran freddobel zaino si no si no si no si no si no si no si no si no quel psichiatraSan Luigi un gnomociascun alunno 1 1 buon gelato un albero

31 ESERCIZI troncamento 1. Individua la forma corretta: armonia pittore ostacolo gran grande gran alcun alcuno alcun buon buona buon qual quale qual san sant santo quell quello quel eraalunno 2 2 uomo

32 ESERCIZI ortografia 1. Individua la forma corretta: comprai due camicie comprai due camice lho incontrato lo incontrato le spiagge della costa le spiaggie della costa 1 1 lanno scolastico lhanno scolastico farmacie notturne farmace notturne compagno di avventura conpagno di avventura

33 ESERCIZI ortografia 1. Individua la forma corretta: ho, che paura! oh, che paura! ombra onbra benpensante bempensante 2 2 hai il libro? ai il libro? le rocce verdi le roccie verdi il libro o il quaderno il libro ho il quaderno

34 Test di verifica FONOLOGIa Test di verifica SILLABA ALFABETO accento troncamento elisione ortografia punteggiatura

35 Test di verifica Lelisione 1. Lelisione è: è la caduta della vocale atona finale di parola, davanti alla vocale iniziale della parola successiva. Il fenomeno è rappresentato, al posto della vocale elisa, dal segno dellapostrofo è la caduta, solo nella pronuncia, di una vocale finale di parola, davanti alla vocale iniziale della parola successiva è la caduta, solo nella scrittura, di una vocale finale di parola, davanti alla vocale iniziale della parola successiva. Il fenomeno è rappresentato, al posto della vocale elisa dal segno dellapostrofo. è la caduta, sia nella pronuncia che nella scrittura, di una vocale o di unintera sillaba finale di una parola, davanti alla vocale iniziale della parola successiva. Il fenomeno è rappresentato, al posto della vocale o dellintera sillaba elisa, dal segno dellapostrofo. facoltativa errata obbligatoria antiquata 2. Con larticolo indeterminativo femminile una lelisione è: 1 1

36 Test di verifica Lelisione 1. Lelisione è errata: con da seguita da vocale, con articoli, preposizioni e aggettivi davanti a i semiconsonantica, con li e le pronomi personali, con le articolo. con di seguita da vocale, con articoli, preposizioni e aggettivi davanti a i semiconsonantica, con li e le pronomi personali, con le articolo. con da seguita da vocale, con articoli, preposizioni e aggettivi davanti a i semiconsonantica, con le particelle pronominali mi, ti, si, ci, vi, con gli seguita da vocale diversa da i. con da seguita da vocale, con articoli, preposizioni e aggettivi davanti a i semiconsonantica, con li e le pronomi personali, con gli seguita da vocale diversa da i, con le articolo determinativo. facoltativa errata obbligatoria antiquata 2. Con larticolo indeterminativo maschile un lelisione è: 2 2

37 Test di verifica troncamento 1. Il troncamento è: la caduta della vocale o di unintera sillaba finale davanti a parole che iniziano sia per vocale che per consonante la caduta della vocale finale davanti a parole che iniziano sia per vocale che per consonante la caduta di unintera sillaba finale davanti a parole che iniziano sia per vocale che per consonante la caduta della vocale o di unintera sillaba finale davanti a parole che iniziano sia per vocale facoltativo errato obbligatorio antiquato 2. Con larticolo indeterminativo maschile un il troncamento è: 1 1

38 Test di verifica troncamento 1. Con buono il troncamento è: facoltativo errato obbligatorio antiquato 2. Con tale e quale il troncamento è: 2 2 facoltativo errato obbligatorio antiquato

39 Test di verifica ortografia 1. Lortografia è la parte della grammatica che insegna a: dalla non corrispondenza tra i grafemi e i suoni della lingua e per linfluenza che ha il dialetto sul nostro modo di parlare dalla esatta corrispondenza tra grafemi e suoni dallinfluenza che ha il dialetto sul nostro modo di parlare dalla non corrispondenza tra i grafemi e i suoni della lingua 2. La causa dei principali errori ortografici dipende: 1 1 distinguere vocali e consonanti rappresentare per iscritto i suoni della lingua ad andare a capo la pronuncia corretta delle parole

40 Test di verifica ortografia 1. Le parole che terminano in cia e gia fanno al plurale cie e gie: per alcune voci del verbo avere, per indicare il suono duro di c e g davanti alle vocali e, i, per parole di origine straniera e per forme esclamative per alcune voci del verbo avere, per indicare il suono di c e g davanti alle vocali o, a, per parole di origine straniera e per forme esclamative per alcune voci del verbo essere, per indicare il suono duro di c e g davanti alle vocali e, i, per parole di origine straniera e per forme esclamative per tutte le voci del verbo avere, per indicare il suono duro di c e g davanti alle vocali e, i, per parole di origine straniera e per forme esclamative 2. La lettera h serve: 2 2 sempre solo se laccento cade su cia e gia sia se laccento cade su cia e gia che se cia e gia è preceduta da vocale sia se laccento cade su cia e gia che se cia e gia è preceduta da consonante

41 Nome Articolo Verbo Pronome Aggettivo esercizi morfologia AVVERBIO esercizi CONGIUNZIONE PREPOSIZIONE INTERIEZIONE esercizi

42 ESERCIZI Larticolo determinativo 1. Premetti alle parole date larticolo giusto: lo la l il unitàgattozaino scrignomassaombrello lo la l il lo la l il lo la l il lo la l il lo la l il 1 1

43 ESERCIZI Larticolo indeterminativo 1. Premetti alle parole date larticolo giusto: uno un una auto uno un una uno un una espertoattore uno un una uno un una uno un una specchiocasa ombra 2 2

44 Nome Articolo Verbo Pronome Aggettivo Test di verifica morfologia AVVERBIO Test di verifica CONGIUNZIONE PREPOSIZIONE INTERIEZIONE Test di verifica

45 Larticolo determinativo 1. Larticolo determinativo si usa davanti a: oggetti noti allemittente e al destinatario, cose uniche, concetti astratti, unintera classe di oggetti o unintera specie di esseri oggetti noti allemittente e al destinatario, cose uniche, concetti astratti, pronomi dimostrativi, unintera classe di oggetti o unintera specie di esseri oggetti noti allemittente e al destinatario, cose uniche, aggettivi indefiniti, unintera classe di oggetti o unintera specie di esseri oggetti noti allemittente e al destinatario, cose uniche, concetti astratti, unintera classe di oggetti il, lo,l, i, gli il, lo,l, i, li il, lo, i, gli il, lo,l, le, gli 2. Quali sono le forme dellarticolo determinativo maschile (singolare e plurale) 1 1

46 Larticolo indeterminativo 1. Per il plurale dellarticolo indeterminativo si usa: la preposizione articolata larticolo partitivo larticolo determinativo larticolo indeterminativo un uno un, uno un 2. Quali sono le forme dellarticolo indeterminativo maschile Test di verifica 2 2

47 La risposta è sbagliata Riprova!

48 BENE! La risposta è esatta Continua


Scaricare ppt "G italiana per il biennio per il biennio rammatica rammatica rammatica."

Presentazioni simili


Annunci Google