La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Don Luigi e Madre Teresa don Luigi e Madre Teresa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Don Luigi e Madre Teresa don Luigi e Madre Teresa."— Transcript della presentazione:

1 don Luigi e Madre Teresa don Luigi e Madre Teresa

2 Don Luigi Maria Palazzolo Come buona l indole, così buona fu anche l educazione......orfano di padre trovò nella madre una saggia ed amorosa educatrice... che volse le sue cure principali a formarlo a soda pietà.... Solea munirlo di somme di denaro... ma a lui non restava in tasca un centesimo Questo mio figlio vuole morire spiantato * Origini e Rapporti con la famiglia

3 ... Certo per l attitudine sua e per l amore che mostrava a questo genere di studi avrebbe potuto cogliere non piccoli onori e nello scrivere e nell insegnare; ma a ben altro lo chiamava il Signore... *Vocazione Sacerdotale... Amava lo studio e la scienza ma voleva che il fine fosse sempre il bene delle anime... insomma gli piaceva la scienza che edifica non quella che gonfia

4 * IL SUO ORATORIO...li tengo come figli Teneva aperto lOratorio tutti i giorni. Anche feriali dellanno... Era facile accettare i ragazzi, difficilissimo a licenziarli... Raccoglieva preferibilmente figli di famiglie povere, non badava tanto ai modi sguaiati, alla mala creanza, agli sgarbi; non gli faceva orrore che il peccato, e gli bastava impedire questo... Non vi era per essi ora riservata... Mattino o sera li accoglieva ed entravano ed uscivano come se fosse casa loro

5 Fremiti di libertà... Esplode fra i giovani la mania di arruolarsi per battaglie ( 2 a guerra dindipendenza) e correre da Garibaldi... Egli aveva saputo prevenire il pericolo e premunirli. Ed essi malgrado gli inviti e le lusinghe, malgrado lesempio degli altri... resistettero fermamente...Tutti i governi, le idee, le mode passano. I poveri restano sempre più poveri e sfruttati... spesso soggetti alle esagerazioni e manovrati, perchè ignoranti e lasciati tali * Coinvolgimento socio politico

6 Di fronte allestrema povertà di chi non sa aprirsi al sapere … apre, nellinverno e a proprie spese, le scuole serali per gli operai ed agricoltori adulti Sa suscitare collaborazione tra studenti e maestri. Sfrutta i doni di tutti... Aveva bisogno di maestri che lo aiutassero e sui quali potesse contare * Attenzione ai segni di tempi

7 4 aprile 1861 Mons. Speranza Vescovo di Bergamo attraverso una lettera pastorale lancia lappello forte per la cura della gioventù femminile... Don Luigi è preso dallo scrupolo: finora non aveva confessato donne né si era curato di esse.. Non sono anime?... E dove non arrivavano altri soccorsi, arrivava, con nuovi sacrifici, egli stesso... Piccolo e povero, a vantaggio delle giovanette arriva nel 1869 il nuovo Oratorio intitolato alla Vergine e martire Santa Dorotea * La Pia Opera di Santa Dorotea

8 ... Unidea gli cominciò a balenare innanzi alla mente...quella casetta... Chissà che da quelle maestre il Signore non voglia... Era stata eletta a Vice-superiora una tale Teresa Gabrieli, giovane di umile condizione, istruita... che teneva scuola privata nella Parrocchia Il Palazzolo poco la conosceva...ma vide in lei la persona destinata da Dio a quello scopo... Lincontro con Teresa Gabrieli

9 Trovata la persona, il progetto omai era maturo e non mancava che attuarlo....La sera del 21 maggio Teresa accompagnata da due giovani passarono una notte in preghiera... La Gabrieli pronunciò, innanzi ad una quadro dei SS. Cuori di Gesù e di Maria, i voti di povertà castità ed obbedienza... La sera la Gabrieli condusse nella nuova casa una ragazza affidatagli dal Palazzolo... Orfana, abbandonata, storpia, sciancata e coperta di piaghe... Fu la primizia dellIstituto! Io cerco e raccolgo i rifiuti di tutti gli altri perchè dove altri provvede lo fa assai meglio di quello che io potrei fare. Ma dove altri non può giungere cerco di fare qualche cosa io, così come posso. La nascita dellIstituto delle Suore delle Poverelle

10 Il Valsecchi improvvisamente lo fece chiamare invitandolo a recarsi con lui a Roma... Quando si trattava di obbedire, don Luigi era sempre un sacco da notte... Nel silenzio del ritiro a S.Eusebio sincontra col Cristo povero, poverissimo nudo sulla croce Non so se nella S.Messa o nella meditazione prima mi si presentò alla mente che Gesù morì ignudo sulla croce e però sentii desiderio di povertà e abbandonar tutto... Viva la povertà Gesù ignudo sulla croce...abbandonato del tutto il lusso della sua casa paterna, viveva da povero, dedicando tutti gli avanzi delle sue sostanze a beneficio della gioventù. In questi esercizi condusse a perfetta esecuzione il suo disegno, spogliandosi realmente di tutto.

11 Allora il Palazzolo pensò di stabilire in quella sua casa un ricovero per orfanelli, figli di agricoltori... si volse a cercare la persona... aveva in casa sua in qualità di servitore un certo Battista Leidi... Su questuomo pose gli occhi per affidargli i suoi orfani di Torre Boldone... Accettò egli lincarico di porsi a capo di quella famiglia di orfanelli, dedicandosi a questopera con voto di vita religiosa... Avviata appena un pò regolarmente quella comunità, Il Palazzolo vi introdusse una regola tolta da quella dellIstituto dei Fratelli della Sacra Famiglia... Fondazione Fratelli della Sacra Famiglia

12 Nuove case aperte per gli orfanelli... Fondazione di una casa delle Suore delle Poverelle nella Città di Vicenza... Fondazione di nuove case a Bergamo... Fondazione di una casa a Brescia... Nuove fondazioni case di Breganze e S.Chiara Vicenza... Nuove Fondazioni... Nuove Case...

13 viene dichiarato Beato dal suo conterraneo ed estimatore Papa Giovanni XXIII il 19 marzo 1963 Luigi Maria Palazzolo muore il 15 Giugno 1886

14 Le sette note Amare Amare il povero come Gesù Cristo Preferire Preferire i poveri e abbandonati Amare Amare tutto luomo, in modo concreto e personale Vivere Vivere uno spirito di famiglia Servire Servire i poveri da poveri, avvolgersi tra i poveri Affidarsi Affidarsi alla Provvidenza Lavorare Lavorare in comunione con la Chiesa Nella sua casa trovano rifugio e conforto tutti i tribolati, è la casa della Misericordia. Non parole vane, tenere espressioni, gentilezze superflue, ma pane, vino, fuoco, ricovero, giusti consigli, aiuti opportuni.


Scaricare ppt "Don Luigi e Madre Teresa don Luigi e Madre Teresa."

Presentazioni simili


Annunci Google