La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RUOLO DEL BENDAGGIO NEI SUPER OBESI Rita Segantini/Giovanni Cantelli Centro Multidisciplinare per la Chirurgia dellObesità Grave (Responsabile: M. Lucchese)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RUOLO DEL BENDAGGIO NEI SUPER OBESI Rita Segantini/Giovanni Cantelli Centro Multidisciplinare per la Chirurgia dellObesità Grave (Responsabile: M. Lucchese)"— Transcript della presentazione:

1 RUOLO DEL BENDAGGIO NEI SUPER OBESI Rita Segantini/Giovanni Cantelli Centro Multidisciplinare per la Chirurgia dellObesità Grave (Responsabile: M. Lucchese) SOD 1 Chirurgia Generale (Direttore: A. Valeri) Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi - Firenze

2 N° ETA MEDIA Riduzione BMI Median EWL Complicanze post op. AA. Ashy Int. Surg., 81, Da 49,8 a 35,2 -- AR. Ashy Int. Surg., 83, % (a 6 anni) - L. Angrisani Ob. Surg., 12, 2002 (Studio multicentrico) 23937,6 Da 54,6 a 39,3 34,1 % (a 1 anno) 52,9 % (a 4 anni) 9% GA. Fielding Surg. Endosc., 17, Da 61 a 37 46,7 % (a 1 anno) 61 % (a 5 anni) 0 P. Reinhard Ob. Surg., 14, Da 55,5 a 34,7 39,2 % (a 1 anno) 60,4% (a 4 anni) 26,7% M. Korenov Ob. Surg., 14, ,6- 52,1% (a 4 anni) - LETTERATURA

3 Il bendaggio nei super obesi è una scelta ragionevole? Consigliabile nei super obesi; lalternativa by-pass è da adottare nei casi di insuccesso del banding (M. Korenov); Procedura efficace nel trattamento dei super obesi, ma per diminuire la percentuale di complicanze dovrebbe essere applicato solo da chirurghi bariatrici di esperienza (P. Reinhard); Utile approccio a questo tipo di malati (GA. Fielding);

4 Anche se il BMI dopo LAGB non scende al di sotto di 35, in questi pazienti si nota una riduzione della comorbidità a breve termine, con conseguente diminuzione di morbidità e mortalità a lungo termine (L. Angrisani); Dal confronto tra VBG e LAGB emerge che EWL è maggiore (87% vs 50%) nella VBG (AR. Ashy); Il bendaggio nei super obesi è una scelta ragionevole?

5

6 TECNICA RESTRITTIVA INDICAZIONI: CONTROINDICAZIONI: IPERFAGIA VORACITA FORTE MOTIVAZIONE DISPONIBILITA ALLA TERAPIA COMPORTAMENTALE BUONA COMPLIANCE SWEET EATERS BINGE EATERS GRIGNOTTAGE SCARSA DISPONIBILITA ALLA COLLABORAZIONE

7 pazienti super-obesi 42 F; 20 M Età media 40,18 aa (23-63) BMI medio 53,27 Kg/m² ( ) 5 pz persi al follow-up MATERIALI E METODI

8 No mortalità No complicanze intra o perioperatorie 3 rimozioni (4,8%) (2 a 48 mesi; 1 a 72 mesi) 2 dilatazioni asimmetriche 1 tolto in altra sede

9 Media BMI

10 2 ANNI 53,2741,3342,21

11 MEDIA EWL

12 Media EWL 2 ANNI8 ANNI 55,2850,91

13 PATOLOGIE ASSOCIATE IPERTENSIONE 29,2% DIABETE 100% DISLIPIDEMIE 100%

14 Il massimo decremento del BMI medio si raggiunge a 2 anni; Dopo i 2 anni si nota una stabilizzazione pel peso; Il bendaggio gastrico è un intervento breve di ridotta complessità reversibile per cui è preferibile in pz compromessi; CONCLUSIONI (1)

15 Il bendaggio gastrico nei super obesi porta ad una importante riduzione del BMI; Se il paziente super obeso, accuratamente studiato dalléquipe multidisciplinare (dietista, psichiatra, chirurgo), rientra nei criteri il bendaggio può essere eseguito CONCLUSIONI (2)

16 IN PRATICA ….. IL BMI NON COSTITUISCE UN CRITERIO DI SCELTA

17 Maccherone…mhai provocato e mo me te magno!!! A. Sordi


Scaricare ppt "RUOLO DEL BENDAGGIO NEI SUPER OBESI Rita Segantini/Giovanni Cantelli Centro Multidisciplinare per la Chirurgia dellObesità Grave (Responsabile: M. Lucchese)"

Presentazioni simili


Annunci Google