La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Domenico Santececca Presidente ABI Lab Direttore Centrale Responsabile Area Corporate APERTURA DEI LAVORI Banche e Aziende ICT: esploriamo nuovi orizzonti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Domenico Santececca Presidente ABI Lab Direttore Centrale Responsabile Area Corporate APERTURA DEI LAVORI Banche e Aziende ICT: esploriamo nuovi orizzonti."— Transcript della presentazione:

1 Domenico Santececca Presidente ABI Lab Direttore Centrale Responsabile Area Corporate APERTURA DEI LAVORI Banche e Aziende ICT: esploriamo nuovi orizzonti

2 - 2 - Agenda LICT in Italia: il ruolo del sistema bancario e linterazione con la P.A. LICT in Italia: il ruolo del sistema bancario e linterazione con la P.A. LICT in Banca: principali trend in corso Integrazione Infrastrutture Intercanalità Innovazione Il Forum ABI Lab 2008

3 - 3 - Distribuzione della spesa ICT in Italia Le banche rappresentano il comparto produttivo che investe maggiormente in tecnologia (23%) Le azioni di innovazione nella Pubblica Amministrazione (P.A.) attraverso le-government e il Sistema Pubblico di Connettività stanno portando ad una ottimizzazione dei costi nella P.A. Centrale e ad una crescita degli investimenti a livello locale Fonte: Rapporto Assinform, 2007

4 - 4 - Fonte: Elaborazione ABI Lab su dati Banca dItalia, Between e ABI – CIPA, 2007 La spesa ICT nel sistema bancario italiano I processi di operations assorbono ancora e in modo costante circa i due terzi della spesa IT. Ripartizione della spesa informativa per macro processi Nota metodologica La valutazione della spesa in ICT si basa sui dati della matrice dei conti BdI. Le voci sono comprensive degli investimenti e al netto degli ammortamenti. Si evidenzia una leggera contrazione della spesa ICT, frutto dei numerosi sforzi tesi alla razionalizzazione, all'efficientamento e alla rinegoziazione, che hanno consentito alle banche di gestire l'incremento dei volumi a costi ridotti.

5 - 5 - Linformatizzazione del sistema Paese passa attraverso una collaborazione attiva tra i vari comparti. In particolare, linterazione tra banche e P.A. si rivolge a specifiche aree di intervento: Opportunità di informatizzazione del sistema paese Innovazione servizi impresa – P.A. Dematerializzazione dei documenti e conservazione elettronica Innovazione servizi retail – P.A. Innovazione sistemi di pagamento nei rapporti con la P.A. A B C D

6 - 6 - Innovazione dei servizi nella tratta customer-to-bank attraverso la definizione di Additional Optional Services di canale, con particolare riferimento a: Servizi di fatturazione elettronica nel contesto domestico ed internazionale; Dematerializzazione di incassi e pagamenti SEPA compliant nella tratta C2B. A Innovazione servizi impresa – P.A. Dematerializzazione dei documenti e conservazione elettronica Innovazione servizi retail – P.A. Innovazione sistemi di pagamento nei rapporti con la P.A. B C D A Opportunità di informatizzazione del sistema paese Linformatizzazione del sistema Paese passa attraverso una collaborazione attiva tra i vari comparti. In particolare, linterazione tra banche e P.A. si rivolge a specifiche aree di intervento:

7 - 7 - Supporto alla diffusione di nuovi strumenti di pagamento (Carte contactless, Mobile Payments,…) nel rapporto P.A. – cittadino come strumento di riduzione del denaro contante e supporto nella lotta allevasione attraverso la progettazione e la realizzazione di nuovi prodotti, servizi e sistemi a supporto delle attività on-line delle banche. B Innovazione servizi impresa – P.A. Dematerializzazione dei documenti e conservazione elettronica Innovazione servizi retail – P.A. Innovazione sistemi di pagamento nei rapporti con la P.A. A C D B Opportunità di informatizzazione del sistema paese Linformatizzazione del sistema Paese passa attraverso una collaborazione attiva tra i vari comparti. In particolare, linterazione tra banche e P.A. si rivolge a specifiche aree di intervento:

8 - 8 - Innovazione dei sistemi e servizi nellambito del rapporto con la P.A. con particolare riferimento a: Utilizzo e diffusione dei nuovi strumenti di pagamento SEPA (Single Euro Payments Area) presso la P.A. anche in ottica di supporto alla riduzione del denaro contante Razionalizzazione di tutti i rapporti Enti pubblici – Banca tesoriera – Ragioneria Generale dello Stato – Banca dItalia Adozione di strumenti di pagamento evoluti C Innovazione servizi impresa – P.A. Dematerializzazione dei documenti e conservazione elettronica Innovazione servizi retail – P.A. Innovazione sistemi di pagamento nei rapporti con la P.A. A D B C Opportunità di informatizzazione del sistema paese Linformatizzazione del sistema Paese passa attraverso una collaborazione attiva tra i vari comparti. In particolare, linterazione tra banche e P.A. si rivolge a specifiche aree di intervento:

9 - 9 - Sviluppo di modalità abilitanti alla dematerializzazione dei documenti bancari, identificandone le caratteristiche specifiche e definendone i processi di riferimento per la relativa conservazione. D Innovazione servizi impresa – P.A. Dematerializzazione dei documenti e conservazione elettronica Innovazione servizi retail – P.A. Innovazione sistemi di pagamento nei rapporti con la P.A. A C B D Opportunità di informatizzazione del sistema paese Linformatizzazione del sistema Paese passa attraverso una collaborazione attiva tra i vari comparti. In particolare, linterazione tra banche e P.A. si rivolge a specifiche aree di intervento:

10 Agenda LICT in Italia: il ruolo del sistema bancario e linterazione con la P.A. LICT in Banca: principali trend in corso LICT in Banca: principali trend in corso Integrazione Infrastrutture Il Forum ABI Lab 2008 Intercanalità Innovazione

11 Lintegrazione post fusione/ aggregazione dei sistemi IT, pur rappresentando un impegno complesso e prolungato, può apportare numerosi benefici ai gruppi bancari coinvolti, in ottica di riduzione dei costi per la gestione dellesistente e di conseguente liberazione di risorse per iniziative innovative. L ICT in Banca – Trend 1: Integrazione Modello organizzativo delle strutture ICT cross border Fonte: ABI Lab – CIPA, Approfondimento servizi ICT cross border, 2007, 12 gruppi Modello centralizzatoModello centralizzato: prevede lunificazione tecnologica del nuovo organismo bancario Modello distribuito per centri di competenzaModello distribuito per centri di competenza: prevede diversi centri di competenza ICT specializzati con modelli organizzativi specifici Modello decentratoModello decentrato: ogni struttura ICT è dotata di autonomia nel definire il proprio modello organizzativo Fonte: Banca dItalia,2008 Alcune evidenze sullinternazionalizzazione del sistema bancario italiano: la quota di mercato di intermediari stranieri operanti in Italia è passata dal 5,2% nel 1995 al 13,7% nel 2006; la quota dellattivo bancario italiano allestero è passata dall8% nel 2004 al 25% nel 2005.

12 Una gestione efficace dellinfrastruttura tecnologica di supporto alloperatività della banca nellerogazione dei servizi sta assumendo una rilevanza sempre maggiore, poiché può consentire un migliore utilizzo delle risorse disponibili, sia in chiave di sfruttamento ottimale del parco applicativo presente, sia in ottica di riduzione dei costi connessi. Fonte: ABI Lab, Osservatorio sulla Valorizzazione degli Asset ICT in Banca, 2007 Logiche di razionalizzazione nella gestione dei sistemi ICT in banca Lattenzione maggiore è oggi dedicata alla revisione del modello operativo ICT (67%) per garantire una maggiore efficienza nei processi produttivi L ICT in Banca – Trend 2: Infrastrutture

13 Fonte: ABI Lab, Osservatorio sulla Valorizzazione degli Asset ICT in Banca, 2007 Strutture di governance specifiche per la gestione dei rapporti tra ICT della banca e funzioni utente; Attività di ribaltamento costi (chargeback). L ICT in Banca – Trend 2: Infrastrutture Logiche di razionalizzazione nella gestione dei sistemi ICT in banca Lattenzione maggiore è oggi dedicata alla revisione del modello operativo ICT (67%) per garantire una maggiore efficienza nei processi produttivi Una gestione efficace dellinfrastruttura tecnologica di supporto alloperatività della banca nellerogazione dei servizi sta assumendo una rilevanza sempre maggiore, poiché può consentire un migliore utilizzo delle risorse disponibili, sia in chiave di sfruttamento ottimale del parco applicativo presente, sia in ottica di riduzione dei costi connessi.

14 Outsourcing selettivo; Automazione della distribuzione del software; Integrazione voce e dati (VoIP); Open source. Fonte: ABI Lab, Osservatorio sulla Valorizzazione degli Asset ICT in Banca, 2007 L ICT in Banca – Trend 2: Infrastrutture Logiche di razionalizzazione nella gestione dei sistemi ICT in banca Lattenzione maggiore è oggi dedicata alla revisione del modello operativo ICT (67%) per garantire una maggiore efficienza nei processi produttivi Una gestione efficace dellinfrastruttura tecnologica di supporto alloperatività della banca nellerogazione dei servizi sta assumendo una rilevanza sempre maggiore, poiché può consentire un migliore utilizzo delle risorse disponibili, sia in chiave di sfruttamento ottimale del parco applicativo presente, sia in ottica di riduzione dei costi connessi.

15 Logiche di razionalizzazione nella gestione dei sistemi ICT in banca Fonte: ABI Lab, Osservatorio sulla Valorizzazione degli Asset ICT in Banca, 2007 L ICT in Banca – Trend 2: Infrastrutture Lattenzione maggiore è oggi dedicata alla revisione del modello operativo ICT (67%) per garantire una maggiore efficienza nei processi produttivi Miglioramento processi ICT; Rinegoziazione contratti; Standardizzazione di un ambiente operativo. Una gestione efficace dellinfrastruttura tecnologica di supporto alloperatività della banca nellerogazione dei servizi sta assumendo una rilevanza sempre maggiore, poiché può consentire un migliore utilizzo delle risorse disponibili, sia in chiave di sfruttamento ottimale del parco applicativo presente, sia in ottica di riduzione dei costi connessi.

16 Lutilizzo della tecnologia nei servizi alla clientela ha visto negli ultimi anni il passaggio da un approccio multicanale ad una strategia di intercanalità, in cui i diversi servizi offerti da ciascun canale sono coerentemente combinati. Utilizzo dei canali da parte della clientela – Previsione 2007 Internet banking +93% (bonifici on-line: 19 milioni di transazioni) ATM +67,6% (41000 ATM installati) Phone Banking +43% (42 milioni di chiamate in ingresso) Fonte: ABI – CIPA, Rilevazione dello stato dellautomazione del sistema creditizio, 2007, 148 banche L ICT in Banca – Trend 3: Intercanalità Il primo affaccio del virtuale Multic analità : Tanti canali alterna tivi e il cliente scegli e Inter- canalit à: Tanti canali in sinergi a perché il cliente trovi quello che gli occorr e Levoluzione del concetto di multicanalità Prima metà degli anni 90 Obiettivo: migrare i clienti sui canali remoti Dal 2001 al 2006 Obiettivo: rendere disponibili tutte le operazioni su tutti i canali Dal 2007 … Obiettivo: identificare il ruolo più adatto a ciascun canale al fine di agevolare il cliente nello svolgere operazioni utilizzando più canali Fonte: Cogeban, 2008

17 Il governo e la gestione dellinnovazione è un processo sempre più istituzionalizzato nelle banche italiane. Nel 75% dei casi è la funzione IT a fare da propulsore allinnovazione nella banca. Fonte: ABI Lab, Rilevazione sulle priorità ICT delle banche italiane, 2008 Presidio dedicato alla gestione dellinnovazione nella struttura organizzativa della banca: Su 18 banche: il 44% ha istituito un ufficio dedicato; il 17% ha un team dedicato; il 28% non ha un presidio organizzativo ma linnovazione è un obiettivo dichiarato di uno degli uffici della banca. Funzioni svolte dal presidio sullinnovazione Il presidio sullinnovazione identifica le proposte di cambiamento, la cui valutazione viene invece presa in carico da altre funzioni della banca. L ICT in Banca – Trend 4: Innovazione

18 Forum ABI Lab 2008: area case study Forum ABI Lab 2008 Nel corso del Forum ABI Lab 2008, le 4 tematiche saranno approfondite, presentando esperienze concrete condotte da aziende ICT in ambito bancario ed evidenziando nuove potenziali applicazioni integrazione infrastrutture intercanalità innovazione

19 Agenda LICT in Italia: il ruolo del sistema bancario e linterazione con la P.A. LICT in Banca: principali trend in corso Integrazione Infrastrutture Intercanalità Innovazione Il Forum ABI Lab 2008 Il Forum ABI Lab 2008

20 Comunicazione e scambio esperienzeComunicazione e scambio esperienze Al Forum Casi Studio, 72 relatori e 600 iscritti Occasioni di incontro e confronto: 1 Forum annuale, 6 workshop, 4 giornate di approfondimento, 60 riunioni di GdL, per un totale di 1500 presenze complessive nel 2007 SviluppoPortaleSviluppo Portale Community di utenti del mondo bancario, tecnologico, accademico e istituzionale download di documenti dalla Knowledge Base nel 2007 (+75% vs. 2006) I numeri del Consorzio ABI Lab RicercaRicerca Aggregazione qualificata tra 152 banche consorziate e 75 partner ICT Analisi del panorama e dei trend di mercato ICT per il sistema bancario attraverso lattività di ricerca di 6 Gruppi di Lavoro e 7 Osservatori Elaborazione rapporti dellattività di ricerca (4.200 copie distribuite nellultimo anno) Rapporto ABI Lab 2008 Forum 2008, Consegna Rapporto ABI Lab 2008 Forum 2008, Consegna 1° Rapporto sulla sicurezza biometrica

21 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Call Center Home Banking Mobile Banking Filiale

22 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Home Banking Mobile Banking Filiale Call Center Vuoi che il call center della tua banca ti fornisca fogli informativi, moduli e contratti su misura per te? Sei a casa e vuoi interagire con il tuo gestore guardandolo negli occhi ?

23 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Home Banking Mobile Banking Filiale Call Center Vuoi fare un prelievo ma non hai un bancomat con te?

24 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Home Banking Mobile Banking Filiale Call Center Sei a casa e vuoi comunicare con gli esperti della tua banca come se fossi in filiale?

25 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Home Banking Mobile Banking Sei in giro per la città e vuoi sapere dove è lATM più vicino a te? Filiale Call Center

26 Multicanalità nel sistema bancario: Area dimostrativa I – Bank Self Service Home Banking Mobile Banking Filiale Vuoi che il tuo operatore di filiale sia in grado di rispondere a ogni tua domanda, operativa e commerciale? Passi in banca per fare operazioni veloci e trovi una fila chilometrica allo sportello? Call Center

27 Sessione Istituzionale – Il Cliente al centro dellinnovazione tecnologica Programma Forum ABI Lab 2008: 10 marzo Maurizio Trifilidis, Direttore Principale Servizio concorrenza normativa e affari generali, Banca dItalia Alberto Tripi, Presidente, Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Dan Schutzer, Executive Director, Financial Services Technology Consortium mattina pomeriggio Area Case Study – 4 sessioni parallele InnovazioneIntegrazioneIntercanalitàInfrastrutture i – bankInaugurazione e visita allarea dimostrativa i – bank 1° Approfondimento: INNOVAZIONE Come sarà lIT nei più grandi gruppi bancari italiani

28 Workshop: Sicurezza Biometrica mattina pomeriggio Rapporto ABI Lab 2008Consegna del Rapporto ABI Lab 2008: scenario e trend del mercato ICT per il settore bancario Programma Forum ABI Lab 2008: 11 marzo Area Case Study – 4 sessioni parallele InnovazioneIntegrazioneIntercanalitàInfrastrutture 2° Approfondimento: SCENARIO Lo scenario ICT in Italia e allestero Assemblea annuale ABI Lab con i rappresentanti delle aziende consorziate Workshop: Open Source Rapporto sulla sicurezza biometrica Consegna del 1° Rapporto sulla sicurezza biometrica Tavola Rotonda: I trend evolutivi nel mercato ICT


Scaricare ppt "Domenico Santececca Presidente ABI Lab Direttore Centrale Responsabile Area Corporate APERTURA DEI LAVORI Banche e Aziende ICT: esploriamo nuovi orizzonti."

Presentazioni simili


Annunci Google