La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Chiti T 1, Smith P 2, Dalmonech D 1, Yeluripaty J 2, Matteucci G 3, Rodeghiero M 4, Valentini R 1, Papale D 1 Dip. di Scienze dellAmbiente Forestale e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Chiti T 1, Smith P 2, Dalmonech D 1, Yeluripaty J 2, Matteucci G 3, Rodeghiero M 4, Valentini R 1, Papale D 1 Dip. di Scienze dellAmbiente Forestale e."— Transcript della presentazione:

1 Chiti T 1, Smith P 2, Dalmonech D 1, Yeluripaty J 2, Matteucci G 3, Rodeghiero M 4, Valentini R 1, Papale D 1 Dip. di Scienze dellAmbiente Forestale e delle sue Risorse (Disafri), Università della Tuscia, Viterbo 2 Institute of Biological & Environmental Sciences, University of Aberdeen; 3 Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo – CNR; 4 Fondazione Edmund Mach, Centro di Ecologia Alpina Trento VARIAZIONI DI CONTENUTO DI CARBONIO ORGANICO DEL SUOLO DURANTE I COMMITMENT PERIODS DEL PROTOCOLLO DI KYOTO. APPLICAZIONE DEL MODELLO CENTURY ALLE FORESTE.

2 Introduzione 1 st e 2 nd Commitment periods ( : ) 1 st e 2 nd Commitment periods ( : ) 1. soil organic carbon 2. above ground biomass 3. below ground biomass 4. litter 5. dead wood C pools eleggibili C pools eleggibili Article 3.3 and 3.4 of the Kyoto protocol Article 3.3 and 3.4 of the Kyoto protocol

3 Introduzione Stimare variazioni di SOC in 5 anni Stimare variazioni di SOC in 5 anni Utilizzo dei modelli Utilizzo dei modelli

4 Obbiettivi Valutare la performance di Century Valutare la performance di Century Prevedere variazioni di SOC durante il 1 e 2 CP Prevedere variazioni di SOC durante il 1 e 2 CP Valutare lentità delle variazioni Valutare lentità delle variazioni

5 Materiali e Metodi 6 siti eddy covariance forestali: 6 siti eddy covariance forestali: 4 Foreste Mediterranee Castelporziano Rocca 1 Rocca 2 San Rossore 1 Foresta Alpina Lavarone 1 Foresta AppenninicaCollelongo

6 Materiali e Metodi Parametri specifici per i siti (tessitura, bulk density) Parametri specifici per i siti (tessitura, bulk density) Serie climatiche storiche (stazione meteo più vicina) Serie climatiche storiche (stazione meteo più vicina) Simulazione (dati meteo del sito eddy) Simulazione (dati meteo del sito eddy) IPCC scenarios IPCC scenarios A1F1world markets-fossil fuel intensive B2 global sustainability

7 Materiali e Metodi Comparazione tra dati misurati e modellizzati Comparazione tra dati misurati e modellizzati Rapporto Rh/total SR con valori da letteratura Rapporto Rh/total SR con valori da letteratura SOCSONNPP GPP*0.47 (Wearing et al., 1998) NPP misurata

8 Materiali e Metodi Errore quadratico medio (RMSE) Errore quadratico medio (RMSE) Efficienza del Modello (EF) Efficienza del Modello (EF) Coefficiente di determinazione (CD) Coefficiente di determinazione (CD) Errore relativo (E) Errore relativo (E) Errore medio (MD) Errore medio (MD) Come definiti da: Smith et al., 1997; Moffat et al., 2007; Smith & Smith, 2007

9 Risultati

10 Risultati

11 Risultati

12 Risultati

13 Risultati

14 Risultati

15 Risultati

16 Risultati

17 Conclusioni Buona correlazione tra dati misurati e modellati Buona correlazione tra dati misurati e modellati Limitazioni nel predirre la variabilità intra-annuale della NPP Limitazioni nel predirre la variabilità intra-annuale della NPP

18 Conclusioni Variazioni alla fine del 1 st CP (2012) Variazioni alla fine del 1 st CP (2012) <100g nelle foreste Mediterranee <100g nelle foreste Mediterranee comprese tra 38g e 200g nelle foreste montane comprese tra 38g e 200g nelle foreste montane Variazioni alla fine del 2 nd CP (2017) Variazioni alla fine del 2 nd CP (2017) ~ >100g per le foreste Mediterranee ~ >100g per le foreste Mediterranee 200g e 650g per le foreste montane200g e 650g per le foreste montane

19 Conclusioni La capacità di stoccare SOC diminuisce per periodi di simulazione lunghi (2100) San Rossore – Castelporziano -- Lavarone da sink a source

20 Conclusioni Modelli come valido strumento per la stima futura delle variazioni di SOC Modelli come valido strumento per la stima futura delle variazioni di SOC Utile strumento per Kyoto reporting Utile strumento per Kyoto reporting

21 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Chiti T 1, Smith P 2, Dalmonech D 1, Yeluripaty J 2, Matteucci G 3, Rodeghiero M 4, Valentini R 1, Papale D 1 Dip. di Scienze dellAmbiente Forestale e."

Presentazioni simili


Annunci Google