La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La tartaruga tanto lenta a camminare quanto veloce ad estinguersi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La tartaruga tanto lenta a camminare quanto veloce ad estinguersi."— Transcript della presentazione:

1

2 La tartaruga tanto lenta a camminare quanto veloce ad estinguersi

3 INTRODUZIONE Le tartarughe e le testuggini sono fra le più antiche specie di rettili presenti ancora oggi sulla terra. Comparvero circa 200 milioni di anni fa, ma da allora la loro evoluzione è stata limitata, perciò le specie oggi esistenti sono notevolmente simili a quelle presenti e vissute fianco a fianco dei dinosauri. La caratteristica principale di questi animali è la loro corazza rigida, che racchiude le parti più molli del corpo. Sono prive di denti e per tagliare il cibo usano il becco affilato. Le specie terrestri vengono chiamate tartarughe, mentre quelle acquatiche testuggini.

4 Phylum: Chordata Classe: Reptilia Ordine: Chelonia Famiglie: 11 Specie: Circa 294 Classificazione:

5

6 Struttura corporea delle Tartarughe: Per la maggior parte degli studiosi la suddivisione tassonomica delle tartarughe si basa sullanatomia e la funzionalità del collo e si hanno quindi due ordini: Cryptodira Pleurodira

7 Il carapace della tartaruga costituisce la sua armatura e può rifugiarsi al suo interno quando corre un rischio potenziale; è una struttura solida e rigida che si può suddividere in 3 parti: - la parte dorsale chiamata corazza - la parte ventrale chiamata piastrone - i ponti ossei che collegano queste due parti

8

9 GEOCHELONE RADIATA La testuggine raggiata o geochelone radiata è una grande tartaruga diffusa nel Madagascar meridionale.

10 REGNO: Animalia PHYLUM: Chorda SUBPHYLUM: Vertebrata INFRAPHYLUM: Gnathostomata CLASSE: Saurospida SOTTOCLASSE: Anaspida ORDINE: Chelonia SOTTORDINE: Cryptodira FAMIGLIA: Testudinidae

11 HABITAT Vive in regioni aride a clima sub-tropicale. Il territorio in cui vive è cioè coperto solo di bassi arbusti e da una vegetazione spinosa, di cui la testuggine si nutre. Essa si spinge anche sino ai margini di terreni boscosi, senza comunque mai penetrarvi. Le zone di provenienza sono soggette a forti piogge stagionali. LONGEVITÀ La testuggine raggiata ha una aspettativa di vita intorno ai 100 anni. Si narra di un esemplare portato in dono da James Cook alla regina di Tonga nel 1773 e vissuta fino al 1965 che ora sarebbe conservata in un museo di Auckland (Nuova Zelanda). Sono stati comunque frequenti gli esemplari ultracentenari, anche il libro Il Guiness dei Primati cita, in maniera forse più attendibile rispetto alla leggenda riportata, un esemplare vissuto 188 anni. Se ne deduce quindi che la testuggine raggiata è una delle più longeve.

12 CARATTERISTICHE FISICHE È probabilmente la più bella testuggine terrestre per i suoi particolari raggi. Il colore del carapace, eccezionalmente liscio, è nero, molto intenso. Ogni scuto porta un areola giallo- arancione, da cui partono da 4 a 12 raggi gialli, molto ben definiti. Il piastrone e solitamente giallo con macchie più o meno triangolari nere. La pelle delle zampe è gialla ed anche la testa è gialla ad eccezione di una striatura nera. Un esemplare adulto maschio può arrivare a misurare anche 40 cm di lunghezza e può pesare 20 kg. Le femmine sono in genere più piccole (sino a 30 cm di lunghezza e 15 kg di peso). CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI È una specie esclusivamente terrestre con abitudini diurne. È attiva tutto lanno durante tutte le ore del giorno, rifugiandosi sotto qualche arbusto solo quando il caldo diventa troppo eccessivo. ALIMENTAZIONE È una specie erbivora e le erbe costituiscono l80 – 90 % della sua dieta, la quale è completata da frutti e piante succulenti.

13 RIPRODUZIONE Il periodo riproduttivo giunge dopo la stagione delle piogge. La femmina depone da 3 a 12 uova dentro una buca profonda circa 30 cm, queste si schiudono dopo un'incubazione che può andare da 4 a 8 mesi. Le deposizioni possono essere anche più di una l'anno e arrivano fino a 6 in certi casi, ma la percentuale di schiusa non è altissima, di solito attorno al 50 – 60 %. Sembra che durante il corteggiamento la presenza di altri maschi con cui scontrarsi favorisca lo stimolo riproduttivo degli stessi. Dopo queste zuffe il maschio dominante costringe la femmina allaccoppiamento con morsi e colpi con il carapace. I piccoli appena nati presentano già il disegno sul carapace simile a quello degli adulti.

14 CONSERVAZIONE La specie è considerata vulnerabile per la ristrettezza del suo areale e la sua attuale rarità. Questo a causa del disboscamento e dellincendiamento di varie porzioni di bosco cui è sottoposto il Madagascar. Le varie popolazioni si trovano ormai isolate le une dalle altre con conseguente difficoltà riproduttive. Esistono centri di riproduzione sia in Madagascar che in altre zone del mondo. Questi centri stanno ottenendo buoni risultati e si pensa addirittura che la maggior parte degli esemplari oggi esistenti sia nata grazie ad essi. Inoltre le testuggini raggiate vengono anche cacciate per fini alimentari.


Scaricare ppt "La tartaruga tanto lenta a camminare quanto veloce ad estinguersi."

Presentazioni simili


Annunci Google