La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le norme sul personale Daniela Giordano Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Ivrea – Pinerolo - Torino La Finanziaria 2008 in materia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le norme sul personale Daniela Giordano Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Ivrea – Pinerolo - Torino La Finanziaria 2008 in materia."— Transcript della presentazione:

1 Le norme sul personale Daniela Giordano Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Ivrea – Pinerolo - Torino La Finanziaria 2008 in materia di Enti Locali Torino, 17 gennaio 2008

2 Renato Guttuso: ritratto di Antonio Santangelo Collezione privata Milano

3 Assunzioni a Tempo Indeterminato e Spesa di Personale negli Enti soggetti al Patto di Stabilità (1) Assunzioni a T.I. senza specifiche limitazioni (già nel 2007 disapplicate le limitazioni di cui alle leggi finanziarie 2005 e 2006) Spesa di personale: confermato il principio di riduzione della spesa rispetto allanno precedente, di cui al co. 557 art.1 L. Fin –Min. Econ. parere n.60145/ : lobiettivo della norma è quello generale del contenimento delle spese di personale, sensibilizzando gli Enti al controllo della dinamica della spesa –Corte Conti Umbria, del. N.8/2007: il co. 557 è norma cogente –Corte Conti Piemonte, pareri nn.5 e 6/2007: esiste un obbligo preciso di ridurre le spese di personale nel 2007

4 Assunzioni a Tempo Indeterminato e Spesa di Personale negli Enti soggetti al Patto di Stabilità (2) …. forse per i contrasti interpretativi sul co … Introdotte possibili DEROGHE al principio di riduzione spesa, purché analiticamente motivate e a condizione che: –lEnte abbia rispettato il patto nellultimo triennio; –il volume complessivo della spesa per il personale in servizio non superi il parametro obiettivo per laccertamento di ente strutturalmente deficitario (D.M.Int confermato con art. 1 c. 714 L 296/06) ; –il rapporto medio dipendenti/popolazione residente non superi quello determinato per gli enti in dissesto (D.M.Int ). L. Fin.2008, art 3 co. 120

5 Assunzioni a Tempo Indeterminato e Spesa di Personale negli Enti commissariati negli anni 2004 e 2005 Nonostante tali Enti siano eslusi dai vincoli del patto di stabilità anche per il 2008 (come già per il 2006 e il 2007), essi devono rispettare le disposizioni sulle spese per il personale in vigore per gli Enti soggetti al patto di stabilità. L.Fin.2008, art 1 co. 386

6 Assunzioni a Tempo Indeterminato e Spesa di Personale negli Enti non soggetti al Patto di Stabilità (1) Confermate le disposizioni previste dal c.562 L.F.2007: Limite per le assunzioni a T.I.: sostituzione delle cessazioni dellanno precedente (tetto che deve includere le assunzioni per la stabilizzazione del personale precario) Limite spesa di personale: 2008 non >2004, ma …

7 Assunzioni a Tempo Indeterminato e Spesa di Personale negli Enti non soggetti al Patto di Stabilità (2) … possibili DEROGHE al c.562 L.F.2007, purché analiticamente motivate e a condizione che: –il volume complessivo della spesa per il personale in servizio non superi il parametro obiettivo per laccertamento di ente strutturalmente deficitario, ridotto del 15%; –il rapporto medio dipendenti/popolazione residente non superi quello determinato per gli enti in dissesto, ridotto del 20% ). L. Fin.2008, art 3 co. 121

8 STABILIZZAZIONI (1) Per personale a T.D.: per gli anni 2008 e 2009 nelle Regioni e negli Enti Locali le procedure di stabilizzazione di cui allart.1 c.558 L.F.2007 sono estese al personale a tempo determinato che consegua i previsti requisiti di anzianità di servizio (tre anni anche non continuativi nellultimo quinquennio) sulla base di contratti stipulati prima del Valido il servizio prestato anche in diverse P.A. (parere F.P. n.23/2007). Le amministrazioni nelle more delle stabilizzazioni continuano ad avvalersi del personale con i suddetti requisiti. La stabilizzazione del T.D. equivale a nuova assunzione (parere F.P. n.18/2007) L.F. 2008, art.3, c.90 e 92

9 STABILIZZAZIONI (1) Per personale a T.D.: per gli anni 2008 e 2009 nelle Regioni e negli Enti Locali le procedure di stabilizzazione di cui allart.1 c.558 L.F.2007 sono estese al personale a tempo determinato che consegua i previsti requisiti di anzianità di servizio (tre anni anche non continuativi nellultimo quinquennio) sulla base di contratti stipulati prima del Valido il servizio prestato anche in diverse P.A. (parere F.P. n.23/2007). Le amministrazioni nelle more delle stabilizzazioni continuano ad avvalersi del personale con i suddetti requisiti. La stabilizzazione del T.D. equivale a nuova assunzione (parere F.P. n.18/2007) L.F. 2008, art.3, c.90 e 92

10 STABILIZZAZIONI (2) Per i Co.Co.Co.: in servizio al 1/1/2008 con anzianità di tre anni anche non continuativi nellultimo quinquennio, purché presso lo stesso Ente, sulla base di contratti stipulati prima del Sono esclusi i collaboratori degli Organi Politici (Staff). L.F. 2008, art.3, c.94

11 PIANI DELLE STABILIZZAZIONI Entro il 30/4/2008 tutte le P.A. predispongono, sentite le OO.SS., nellambito della programmazione triennale dei fabbisogni 2008/2010, piani per le progressive stabilizzazioni del personale a T.D. e dei Co.Co.Co in possesso dei predetti requisiti. Le P.A. possono continuare ad avvalersi del personale assunto con contratto a T.D. sulla base delle procedure selettive di cui al c.560 L.F (riserva del 60% nei concorsi a T.D. per i Co.Co.Co. con anzianità > 1 anno al 29/9/2006). L.F. 2008, art.3, c.94 e 95

12 LAVORO FLESSIBILE Sostituito lart. 36 del D.Lgs 165/01 Vecchio testo Le P.A., … si avvalgono delle forme contrattuali flessibili di assunzioni e di impiego del personale previste dal C.C. e dalle leggi sul rapporto di lavoro subordinato nellimpresa. I CCNL provvedono a disciplinare la materia dei contratti a T.D. dei C.F.L. … e della fornitura di prestazioni di Lav.Temp. Nuovo testo ( co 1) Le P.A. assumono esclusivamente con contratti di lavoro subordinato a T.I. e non possono avvalersi delle forme contrattuali di lavoro flessibile, previste dal C.C. e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nellimpresa, se non … L.F.2008, art.3, c.79

13 nuovo art 36 D Lgs 165/01 LAVORO FLESSIBILE (1) nuovo art 36 D Lgs 165/01 Ammesso esclusivamente per: esigenze stagionali; per periodi non >3 mesi; per sostituzioni maternità (solo nelle autonomie territoriali); Il divieto non si applica nei seguenti casi: personale di Staff degli organi politici; incarichi dirigenziali; programmi finanziati con Fondi Europei; Preposizione ad organi consultivi e di controllo; sostituzioni di dipendenti assenti con diritto alla conservazione del posto (solo per gli Enti non soggetti al Patto, con dotazione organica <15). – – L.F.2008, art 3 co 79

14 (2) nuovo art 36 D Lgs 165/01 LAVORO FLESSIBILE (2) nuovo art 36 D Lgs 165/01 Divieto di rinnovo del contratto e di utilizzo dello stesso lavoratore con altro contratto (c.2). Per esigenze temporanee ed eccezionali possibile utilizzo di personale di altre amministrazioni con comando o distacco per un periodo non >6 mesi. (co 3) La contrattazione collettiva non può derogare alla disciplina di cui ai commi 1, 2, 3.

15 (3) nuovo art 36 D Lgs 165/01 LAVORO FLESSIBILE (3) nuovo art 36 D Lgs 165/01 Nel caso di violazione di disposizioni riguardanti lassunzione o limpiego di lavoratori non è mai consentita la costituzione di rapporti di lavoro a T.I., ferma ogni responsabilità e sanzione. Conseguenze della violazione per il lavoratore: Risarcimento del danno; per il dirigente: Responsabilità per dolo o colpa grave; per la P.A.: Divieto di assunzione ad ogni titolo nel triennio successivo.

16 DISPOSIZIONI A TUTELA DEL PRECARIATO E VARIE CONCORSI PER ASSUNZIONE DISPOSIZIONI A TUTELA DEL PRECARIATO E VARIE Per lavoro a T.D. riserva del 60% dei posti per Co.Co.Co con un anno di anzianità al (c.78); Per lavoro a T.I. possibile prevedere: – riserva di posti non >20% per dipendenti con almeno 3 anni di servizio a T.D. nel quinquennio antecedente il ; – riconoscimento punteggio per servizio a Co.Co.Co (c.106) Per posti a T.P. privilegiata la richiesta del dipendente, assunto part-time, di trasformazione a T.P. (c.101); Per tutte le P.A. le graduatorie concorsuali sono valide per tre anni dalla pubblicazione (c.87)

17 CONCLUSIONI Mentre lobiettivo delle precedenti Finanziarie in materia di Personale nella P.A. era il taglio degli organici al fine del contenimento della spesa, lattuale legge Finanziaria, soprattutto, punta alleliminazione del rischio di abuso del precariato. Michelangelo Merisi detto il Caravaggio: San Matteo e langelo San Luigi dei Francesi - Roma

18 Robert Capa Slightly out of Focus Sbarco Alleato in Sicilia 5 agosto Sperlinga La strada indicata dalla finanziaria 2008 si estrinseca attraverso la stabilizzazione del precariato e le forti limitazioni per evitare il ripetersi di un fenomeno che, però, è derivato dalluso distorto della normativa sul pubblico impiego e dalle leggi finanziarie precedenti


Scaricare ppt "Le norme sul personale Daniela Giordano Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Ivrea – Pinerolo - Torino La Finanziaria 2008 in materia."

Presentazioni simili


Annunci Google