La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vito MAURO Politecnico di Torino e Mizar Automazione Incontro SIDT – Formazione e Professione – Ottobre 2010 - Genova ITS e Mobilità Vito MAURO Politecnico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vito MAURO Politecnico di Torino e Mizar Automazione Incontro SIDT – Formazione e Professione – Ottobre 2010 - Genova ITS e Mobilità Vito MAURO Politecnico."— Transcript della presentazione:

1 Vito MAURO Politecnico di Torino e Mizar Automazione Incontro SIDT – Formazione e Professione – Ottobre Genova ITS e Mobilità Vito MAURO Politecnico di Torino

2 1 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Questa presentazione ITS e i suoi successi Sicurezza Efficienza La situazione attuale Direttiva ITS e piani La ricerca (Cooperative Systems) Riflessioni Un decollo lento La formazione

3 2 SIDT – Genova 1 Ottobre PROMETHEUS MicroMobile Drive I Drive II TAPFP6FP Technology driven Good functional analysis Creating expectations on ICT functions effect Too low market considerations OEM focus on autonomous systems Few infrastructure activities Need for technology evolution (Suppliers and Telecoms) Return to Cooperative Systems Traffic safety and efficiency Integrated Safety Systems Un promemoria

4 3 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 ITS per la sicurezza

5 4 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 ITS per la sicurezza stradale OGGI A vehicle which can assist and help Perceive the situation Perform action Decide what to do Enhance perception Suggest manoeuvres Perform actions INFORMATION ……… WARNING ………. INTERVENTION Using a full range of functionalities Also exploiting co-operation.. V2I – V2V

6 5 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Radar Alcuni esempi Ack: literature Visione notturna Camera Data fusion Collision warning Lane departure warning

7 6 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Altri esempi Ack: literature Monitoraggio dello stato del guidatore Haptical warning Lane change assistance

8 7 SIDT – Genova 1 Ottobre time-to-crash0s ~2s Progressive intervention Pre- Fire Collision Mitigation Pre- Set Info-warn-intervene: Collision Mitigation WarningInformation Ack: G. Burzio CRF

9 8 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Benefici attesi Adaptive headlights Alcohol (inter)lock Anti-lock braking system (ABS) Automatic Speed enforcement - 17% (-45%) Blind spot monitoring Dynamic traffic management % eCall – chiamata demergenza - 1% - 10% ESC – electronic stability control – - 10/15% Extended environmental information (extended FCD) Lane departure warning Local danger warnings Obstacle & collision warning (including ACC) Real-time traffic information Seat belt reminder Speed alert – obbligatorio - -20% in aree urbane Dati relativi ai decessi

10 9 SIDT – Genova 1 Ottobre Best EU performance in reducing accidents France (-43%). zero tolerance to speeding and alcohol, penalty points, not always ITS, but new speed cameras fully automatic, alcolock on school buses. Italys TUTOR system: -50,9% deaths (on equipped sections); the system monitors and enforces average sector speed.. il traffico diventa più fluido.. diminuiscono consumi ed emissioni Strategie vincenti

11 10 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Una strategia ITS per lItalia? Enforcement Speed enforcement Passaggi col rosso Corsie riservate Manovre etc. etc. ATTENZIONE ALLE CITTA e ai PEDONI Dynamic traffic management Città Tratte più congestionate e.Call …. e il resto lo farà il mercato

12 11 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 ITS per lefficienza

13 12 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 MIGLIORAMENTO DI SISTEMI/COMPONENTI Veicolo intelligente Trasporto Pubblico, Parcheggi …. Controllo del Traffico Infrastrutture intelligenti Aiuti alla guida ……. MAGGIOR INTEGRAZIONE Sistemi, operatori,.. e attori.. CO-OPERANO COINVOLGIMENTO DEGLI UTENTI Informazione Interazione GESTIONE DELLA DOMANDA ZTL, tariffazione enforcement Le azioni ITS

14 13 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Sistemi/servizi di navigazione 12% di riduzione dei consumi dai navigatori - Dusseldorf/Munich – Navteq

15 14 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Gli impatti dei Sistemi UTC adattativi Controllo e gestione del traffico (1) Sistemi di controllo del traffico urbano (UTC) minutes Off On Torino 17% riduzione dei tempi di viaggio Consumi: -11% CO2: -11% NOx: -14% Velocità: +13%

16 15 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Controllo e gestione del traffico (2) I sistemi di indirizzamento parcheggi fornisce indicazioni circa la disponibilità di posti nei parcheggi in struttura o controllati e ne indica la direzione per raggiungerli In una città come Colonia (1 milione di ab.) il tempo medio di ricerca parcheggio è il 30% del tempo di viaggio (5/6 minuti). Limpiego degli ITS per la riduzione di tale tempo impatta sulla riduzione (modesta) del CO2 ed Nox

17 16 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Controllo e gestione del traffico (3) I sistemi di controllo del traffico extraurbano consistono in sistemi di informazione al viaggiatore, sistemi di section control e limiti di velocità variabili, sistemi per la gestione della corsia di emergenza e delle rampe di accesso alle tangenziali e autostrade I sistemi di Informazione al viaggiatore CO2: - 0/1% (progetto Easyway) Section Control e limiti di velocità variabili Barcellona: Consumi: - 3,7% CO2: - di 3,7% NOx: - 4% Particolato: - 3% Mestre: Velocità: +5,7% Densità (Veicoli/km): - 9,4% Tempo di congestione: - 21,4%

18 17 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Controllo e gestione del traffico (4) Sistemi di gestione della corsia di emergenza Mestre: CO2: - 4% Particolato: -10% Ramp metering Progetto Tobasco: NOx: - 8/11% nellora di punta Tempi di viaggio: - 5/13%

19 18 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Piattaforme urbane integrate Average o/d time reduced from 33 to 26 min % Pollution due to vehicle emissions - 8 % CO NO x (estimation of QUARTET project)

20 19 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Sistemi di gestione flotte tpl I sistemi di gestione flotte del trasporto pubblico si dividono in: Sistemi di pianificazione, monitoraggio e rendicondazione del servizio di trasporto pubblico Sistemi di bigliettazione elettronica integrata Sistemi di informazione allutenza … E SI RIPAGANO DA SOLI

21 20 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Integrazione sistemi UTC e PTL I sistemi UTC e per il trasporto pubblico possono essere integrati per dar luogo alla funzione di PRIORITA Vantaggi sia per il traffico privato che per il trasporto pubblico

22 21 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Comportamento del viaggiatore Eco Driving: CO2: - 5/18% Car sharing & Car pooling Emissioni annue: tonnellate/anno.

23 22 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Demand Management (1) Sistemi di controllo accessi alla ZTL riduzione delle emissioni soprattutto nelle ZTL Congestion pricing LEcopass di Milano: CO2: - 9% annua PM10: - 14/19% NOx: - 11%

24 23 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Demand management (2) Electronic Tolling con sistemi GPS (Pay as you drive) In Olanda, il Ministero dei Trasporti ha promosso alla fine del 2009 il Pay Per Kilometer Tax, la prima forma di pay as you drive che sarà operativa a partire dal 2012 su tutti i veicoli Previsione: riduzione del 10% le emissioni di CO 2. Electronic Tolling Autostrade per lItalia: CO2: tonn risparmiate nel 2008 grazie al Telepass

25 24 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Gestione di flotte merci e logistica (1) Sistemi di gestione flotte veicoli commerciali Limpatto di tali sistemi sulla riduzione del CO2 è modesto Logistica urbana Nellambito di una sperimentazione a Padova, ENEA ha registrato una riduzione del 10% delle energie per il trasporto.

26 25 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Sistemi di enforcement Controllo di velocità media (Tutor) I risultati mostrano per il 2008 un impatto molto significativo con una riduzione su base annua di circa tonnellate di CO2. Il sistema consente di ridurre lincidentalità di circa il 14%, con effetti molto positivi sulla sicurezza stradale. Controllo puntuale (Autovelox) LAutovelox ha effetti benefici simili, ma essendo una stazione di misura puntuale, i benefici sono concentrati solamente nellintorno dellinstallazione.

27 26 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 IL PGTL 2001 stimava la riduzione delle emissioni CO2 al 2010 dovuta ad una spinta ulteriore alluso delle tecnologie ITS nellordine dell8% Il documento TTS documenta i benefici delle principali applicazioni e mostra che I contributi sono molto significativi In alcuni ambiti si arriva a riduzioni del 15-20% Il beneficio nazionale può essere maggiore di quanto ipotizzato dal PGTL Considerazioni conclusive

28 27 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Infine SICUREZZA Cè forte SINERGIA tra gli interventi ITS per la sicurezza e quelli per lefficienza. PRODUTTIVITA Mobilità più efficiente: minori costi operativi per le aziende SVILUPPO INDUSTRIALE Il mercato mondiale ITS è significativo; le aziende Italiane hanno una grande opportunità ITS migliora Sicurezza, Efficienza, Confort CONTEMPORANEAMENTE Molti interventi ITS si pagano da soli ITS è parte delle vie duscita dalla crisi

29 28 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Questa presentazione ITS e i suoi successi Sicurezza Efficienza La situazione attuale Direttiva ITS e piani La ricerca (Cooperative Systems) Riflessioni Un decollo lento La formazione

30 29 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Accelerazione Direttiva ITS approvata a Luglio lEuropa vuol accelerare le realizzazioni Vuole uno sviluppo coordinato Intende stimolare e orientare Gli Stati membri devono preparare piani specifici (ITS) entro il 2011 dovranno agire secondo le linee guida In Italia lattore è il Min. Trasporti e Infrastrutture entro il 2010 la prima bozza

31 30 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 LA RICERCA ITS OGGI: COOPERATIVE SYSTEMS Vehicle-to-vehicle communication Vehicle-to-infrastructure communication

32 31 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 La guida (velocità, accelerazione, corsia, manovra …) deve essere adattata in anticipo Motivazioni Lorizzonte visibile è limitato Il rilevamento ritardato non è utile Le situazioni possono essere complesse

33 32 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Due componenti: Comunicazione e Mappe Ack: SafeSpot/CVIS Connected car Car-to-Car (V2V) Car to infrastructure (V2I) Cooperative systems Mappe digitali complete e DINAMICHE

34 33 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Nuove applicazioni ID 1

35 34 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Un domani possibile Veicoli in rete tra loro e con linfrastruttura Accident warning Speed profile

36 35 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 UN PRIMO PASSO: BEACONING Aggiunta di sistemi di comunicazione allinfrastruttura esistente I veicoli trasmettono i loro dati Pannelli, semafori, etc. trasmettono dati e indicazioni

37 36 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Gestione del traffico innovativa Gli impatti attesi sono significativi: 26% energy saving, -8% fatalities, -27% emissions (smart logistics), congestion costs reduced (now 2% EU GDP) (Source: eSafety Forum, Working Group) I costi per gli operatori si riducono Le tecnologie e le soluzioni sono pronte e testate La ricerca continua su: o Nuove applicazioni o Nuovi modelli o Benefici o Rischi Demonstrated at: Cooperative Mobility Showcase Amsterdam Intertraffic 2010

38 37 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Una notizia recente ETSI – Pubblicata lArchitettura Standard di Comunicazione per lITS Veicolo-Veicolo Veicolo-Infrastruttura Accesso alle reti (incluso Internet) Broadcast da satellite/terra Risultato dei progetti di ricerca appena finiti

39 38 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Questa presentazione ITS e i suoi successi Sicurezza Efficienza La situazione attuale Direttiva ITS e piani La ricerca (Cooperative Systems) Riflessioni Un decollo lento La formazione

40 39 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Siamo davvero – con lITS – a questo punto?

41 40 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Sono necessarie realizzazioni tali da coinvolgeno una larghissima parte del trasporto …lunica condizione in cui i benefici collettivi diventano rilevanti e giustificano gli investimenti pubblici. A questo (anche ) mira lintervento Europeo …. Ma non basta Per avere benefici veri …

42 41 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Un commento simile

43 42 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Dalla Commissione (DGTREN)

44 43 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 FORMAZIONE! (coordinata) INFORMAZIONE (TTs ITALIA) FORMAZIONE di base nei corsi universitari FORMAZIONE CONTINUA Corsi a distanza, seminari, etc. Se è vero che manca la conoscenza, manca la consapevolezza, il rimedio è INFORMARE e FORMARE

45 44 SIDT – Genova 1 Ottobre 2010 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Vito MAURO Politecnico di Torino e Mizar Automazione Incontro SIDT – Formazione e Professione – Ottobre 2010 - Genova ITS e Mobilità Vito MAURO Politecnico."

Presentazioni simili


Annunci Google