La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro RISCHIO RUMORE Corso ASPP/RSPP MODULO A.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro RISCHIO RUMORE Corso ASPP/RSPP MODULO A."— Transcript della presentazione:

1 La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro RISCHIO RUMORE Corso ASPP/RSPP MODULO A

2 2 Cosa è il rumore? Il rumore è soltanto un fenomeno acustico, dovuto alla sovrapposizione di onde sonore sinusoidali, indipendentemente da una sua percezione soggettiva, per la quale può essere gradito (suono, musica) o indesiderato.

3 3 Come si genera il rumore? È essenziale che esista un mezzo elastico (gassoso, liquido o solido) nel quale le onde sinusoidali, possano creare alternanze di pressione e depressione

4 4 Spettro sonoro 16Hz Hz a Rispettivamente al di sopra e al di sotto si parla di infrasuoni e ultrasuoni

5 5 Misura del rumore Essendo sostanzialmente una pressione, appare naturale misurala come tale e cioè in Pascal (Pa) Il campo dei rumori percepibili dallorecchio umano va da una pressione di 20µPa (livello minimo) a 200 Pa (100Pa soglia del dolore). Quindi un intervallo di misura piuttosto ampio da 1 a 10 9 con estrema difficoltà di dotare uno strumento con una scala di lettura di tale ampiezza.

6 6 Misura del rumore Per comodità si è adottata una equivalente scala logaritmica, nella quale i parametri acustici sono espressi come logaritmo del rapporto tra valore misurato (p) ed un valore di riferimento pari alla pressione (p o ) che produce il rumore percettibile di soglia. Inoltre per comodità si è preferito adottare il sottomultiplo decibel (dB), per cui si ha: Lp = 10 log 10 (p 2 /p o 2 ) Questo accorgimento permette di avere una scala compresa tra 0 e 140 dB

7 7 Misura del rumore Oltre alla pressione, bisogna tener presente un altro parametro: la frequenza del suono. F = numero di oscillazioni del mezzo elastico Dalla frequenza dipendono i toni: F suono acuto Campo medio di udibilità per luomo è < < Hz (infrasuoni) < < kHz (ultrasuoni)

8 8 Misura dellesposizione Esposizione ripetuta e prolungata al rumore = ipoacusia professionale E necessario conoscere quantitativamente lesposizione nellarco della giornata lavorativa. Poiché questa varia si calcola unesposizione quotidiana costante equivalente allesposizione variabile subita dal lavoratore: livello di esposizione quotidiana personale del lavoratore L EP,d = LAeq, Te + 10 log 10 (Te/To) La spiegazione dei simboli è definita allart. 39 del D.Lgs n. 277/91

9 9 Misura dellesposizione Nel caso lesposizione giornaliera non sia rappresentativa, si utilizza il livello di esposizione settimanale, calcolato come media settimanale dei valori di Lex 8h,d

10 10 Valutazione del rischio scopo Conoscere il livello di rumorosità esistente in tutti gli ambienti di lavoro identificare i lavoratori esposti ad un livello superiore al valore soglia: 80 dB Attuare misure di prevenzione e protezione previste dal D.Lgs. 195/2006

11 11 Obblighi del datore di lavoro Obbligo generale Ridurre al minimo lesposizione in relazione alla conoscenze acquisite in base al progresso tecnico

12 12 Fasce di controllo Livello di Esposizione Giornaliera LEX, 8h Pressione acustica di Picco P peak Livelli contenuti nel D.Lgs. n. 277/1991 Valori Inferiori di Azione 80 dB(A)112 Pa = 135 dB(C) 80 db(A) Valori Superiori di Azione 85 dB(A)140 Pa = 137 dB(C) 85 dB(A) Valori Limite di Esposizione 87 dB(A)200 Pa = 140 dB(C 90 dB(A)

13 13 Misure di prevenzione e protezione previste per fascia Informazione e formazione DPIControllo sanitario Altre misure < 80 dB(A) No 80/85 dB(A) Si DisponibiliSu Richiesta No 85/87 dB(A) Si Obbligo Si Segnaletica Misure di riduzione > 87 dB(A) Si Obbligo Si Oltre quanto sopra misure IMMEDIATE DI RIDUZIONE


Scaricare ppt "La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro RISCHIO RUMORE Corso ASPP/RSPP MODULO A."

Presentazioni simili


Annunci Google