La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto Familiarità Luca Benazzato U.O.A. Gastroenterologia San Bonifacio - ULSS20.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto Familiarità Luca Benazzato U.O.A. Gastroenterologia San Bonifacio - ULSS20."— Transcript della presentazione:

1 Il progetto Familiarità Luca Benazzato U.O.A. Gastroenterologia San Bonifacio - ULSS20

2 ULSS20 Verona RSS ai 60 enni SOF in non aderenti a RSS e enni Colonscopia in soggetti con familiarità complessa

3 Rischio familiare di CCR RR CCRIC CCR in 1 parente I grado CCR in più di 1 parente di I grado Giovane età alla diagnosi Adenoma in parente di I grado Lousie, Am J Gastroenterol 2001

4 Sorveglianza nei familiari 1 parente I grado o 2 di II grado con CRC Screening dai 40 anni 2 o più parenti I grado o 1 I grado < 60 aa con CRC Colonscopia ogni 5 aa partendo dai 40 aa o 10 aa prima del I caso di CRC 1 di II grado o III grado Come popolazione generale Casi di CCRRaccomandazioni Winauer, Gastroenterol 2003

5 Ma è davvero così alto il rischio di CCR in soggetti a rischio familiare moderato (età giovane alla diagnosi, più familiari affetti, non sdr. genetiche)?

6 Rischio familiare di CCR Non ci sono evidenze significative riguardo il beneficio della sorveglianza nelle persone con una storia familiare di CCR (escluso sdr. Genetiche!!) Non è chiaro in chi, a che età e con che frequenza eseguire la colonscopia

7 Rischio familiare e CCR 1678 persone (St. Marks hospital) con diverso rischio familiare di K colon: –Gruppo 4: famiglie con criteri di Amsterdam –Gruppo 3: K colon in 3 familiari e in 2 generazioni, no sotto i 50 aa –Gruppo 2: K colon in 2 familiari di I grado –Gruppo 1: 1 familiare I grado con K colon < 45 aa Colonscopia ogni 5 anni a partire dai 25 anni Dove-Edwin, BMJ 2005

8 Riscontri alla colonscopia iniziale Ad. Alto rischio (%) CCR (%) HNPCC parenti affetti, 2 generazioni (nessuno <50 aa) parenti affetti affetto I grado < 50 anni 0.50 Rischio medio 2.5%0.06 Dove-Edwin, BMJ 2005

9 Neoplasie avanzata ed età alla colonscopia Dove-Edwin, BMJ 2005

10 Nelle famiglie a rischio moderato il riscontro di neoplasia avanzata è raro in età < 45 aa e se non è presente alla colonscopia iniziale rimane un riscontro raro fino ai 65 aa Dove-Edwin, BMJ 2005

11 La sorveglianza colonscopica negli individui a rischio familiare moderato non sembra essere appropriata 5 anni potrebbero essere appropriati. Dove-Edwin, BMJ 2005

12 ULSS 20 Verona Screening: RSS ai 60 enni FOBT anni e nei non aderenti alla RSS – se anamnesi familiare positiva consigliata colonscopia Endoscopia: se diagnosi K colon > 60 anni consigliata colonscopia ai familiari Se diagnosi < 60 anni protocollo

13 Protocollo ULSS 20 Nuovo caso CCR (probando) Albero genealogico parenti I grado Se CRC in uno o più parenti di I grado del probando o probando < 60 aa Famiglia a rischio di CRC Individuare criteri di Amsterdam per individuare le HNPCC da inviare a counseling genetico

14 Previo CONSENSO del probando si propone Colonscopia ai parenti di I grado Criteri Inclusione Età 45 e < 75 aa Oppure Età parente=probando-10 aa (non più giovani di 10 aa del probando) Criteri Esclusione Portatore di CCR Colonscopia < 5 anni Controindicazioni allesame Impedimento al consenso informato

15 Azioni Lettera MMG –Esplicativa del protocollo –Informativa sulla persona da screenare Lettera di invito al colloquio alla persona Contatto telefonico da parte della segreteria screening Appuntamento per visita/colonscopia

16 Risultati ULSS 20 Probandi170 Familiarità complessa33 (19%) Familiari I grado156 Includibili49 Colonscopie eseguite21 Adesione alla CS43% Adenomi alto rischio1 (4.7%) Adenomi a basso rischio2 (9.5%) Cancro0

17 Esamen° inviti % adesione adenomi avanzati % Aderenti con K % aderenti con adenomi avanzati CT % %6.3 % RSS %881.4%4.6% FOBT %210.34%1.1% GASTROENTEROLOGY 2007 Jun, 132(7): Comparing attendance and detection rate of colonscopy with sigmoidoscopy and FIT for colorectal cancer screening. Segnan N, Senore c, Andreoni B, Azzoni A, Bisanti L, Cardelli A, Castiglione G, Crosta C, Ederle A, Fantin A, Fracchia M, Ferrero F, Gasperoni S, Recchia S, Risio M, Rubeca T, Saracco G, Zappa M; SCORE 3 working Group-Italy

18 Pariente, Gastroenterology 1998

19 Trentino Proposta di colonscopia ai familiari di I grado di pazienti con CCR identificati in endoscopia digestiva, oncologia, chirurgia Probandi598 Familiari I grado2419 Includibili1149 Colonscopie eseguite502 (43%) Adenomi alto rischio59 (11.7%) Adenomi a basso rischio99 (19.7%) Cancro7 (1.4%)

20 Emilia Romagna Casi diagnosticati in screening età < 70 anni Casi diagnosticati fuori screening età < 70 anni Soggetti che eseguono la colonscopia per controllo pregressa resezione per cancro colorettale (età < 70 anni al momento della diagnosi) Registro tumori della Romagna e analisi delle SDO

21 Emilia Romagna Probandi449 Familiari I grado2583 Includibili318 Colonscopie eseguite177 (55%) Adenomi a basso rischio38 (21.5%) Adenomi ad alto rischio7 (3.9%) Cancro0

22 E ladesione?

23 Lefficacia di qualsiasi programma di screening è fortemente dipendente delladesione al test Adesione alla RSS: 39% Adesione al SOF: 52% Adesione alla colonscopia dopo SOF +: > 95% Adesione a CS nei familiari: 43%

24 Adesione nei familiari 74 casi di CCR 342 parenti di I grado, 281 contattati per eseguire colonscopia Adesione del 38% (107/281) –Criteri di Amsterdam –Età < 65 aa –Sesso del probando F –Fratelli e figli Variabili associate ad adesione alla CS Bujanda, Gut 2007

25


Scaricare ppt "Il progetto Familiarità Luca Benazzato U.O.A. Gastroenterologia San Bonifacio - ULSS20."

Presentazioni simili


Annunci Google