La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Master in Intelligence Master in Intelligence. Intelligence e comunicazione istituzionale Intelligence e comunicazione istituzionale Prima parte Prof.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Master in Intelligence Master in Intelligence. Intelligence e comunicazione istituzionale Intelligence e comunicazione istituzionale Prima parte Prof."— Transcript della presentazione:

1 Master in Intelligence Master in Intelligence

2 Intelligence e comunicazione istituzionale Intelligence e comunicazione istituzionale Prima parte Prof. Mario Caligiuri Università della Calabria Direttore del Master

3 Finalità Creare una cultura dellintelligence nellopinione pubblica italiana e nelle università

4 120 università e centri di ricerca si occupano di intelligence (P. Lacoste, 1996) In Europa, ad eccezione dellInghilterra Ignoranza che investe Opinione pubblica Amministrazione pubblica fino ai più alti livelli della classe politica, dellindustria e delleconomia

5 Lintelligence è unarea di studio della comunicazione istituzionale Lintelligence è unarea di studio della comunicazione istituzionale

6 Argomenti Comunicazione pubblica Definizioni e processi di intelligence Intelligence dopo l11 settembre Valori costituzionali, apparati e funzioni

7 istituzionale politica sociale COMUNICAZIONE PUBBLICA 1 1 Premessa La Comunicazione pubblica: le aree

8 Comunicazione Aziendale Pubblica Differenze tra comunicazione aziendale e comunicazione pubblica Differenze tra comunicazione aziendale e comunicazione pubblica Strumenti comuni Contenuti finalità Contenuti finalità

9 emittente contenuto Destinatari Decisioni, attività, norme, leggi… La Comunicazione istituzionale

10 Comportamenti utili per la comunità Comportamenti utili per la comunità La Comunicazione sociale emittente contenuto Destinatari

11 Programmi politici La Comunicazione politica emittente contenuto Destinatari

12 istituzionale sociale Comunicazione Politica Comunicazione Politica Comunicazione Aziendale Comunicazione Aziendale Strumenti uguali Finalità diverse Bipartizione della comunicazione pubblica - Caligiuri, 1998

13 M. Caligiuri, La comunicazione pubblica: books in progress, in Problemi dellinformazione Ma la comunicazione politica fa davvero parte della comunicazione pubblica? É una disciplina a sé, oppure è più vicina alla comunicazione aziendale? Veicola messaggi di carattere generale o tende a collocare i programmi dei partiti come se fossero i rotoloni Regina? Bipartizione della comunicazione pubblica - Caligiuri, 1998

14 Opinione pubblica informata sui costi e sui risultati Servizi Segreti P.A. Un caso di studio: la comunicazione istituzionale dellintelligence Qual è la trasparenza possibile? Qual è la trasparenza possibile?

15 Intelligence = esperto di informazione Inghilterra rinascimentale Definizioni e processi di intelligence 2 2 Inter - legere = discernere Epoca romana Intus - legere = leggere dentro

16 Raccogliere, discernere Raccogliere, discernere America Atlantica Intelligence, termine di difficile traduzione italiana. F. Cossiga Definizioni e processi di intelligence 2 2

17 Il metodo Lintelligence è un metodo di raccolta delle informazioni per decidere

18 Avvertenza: lintelligence è adottata dal pubblico e dal privato Il metodo

19 Le caratteristiche Intelligence pubblica: scopo: sicurezza nazionale metodologia: coperta

20 Le necessità …ogni Governo necessita…di operazioni covert, che solo i Servizi di informazione e di sicurezza possono fare. Esse non sono delegabili ai normali organismi diplomatici o di polizia. Infatti, pur essendo legittime sono operazioni sostanzialmente illegali. … …ogni Governo necessita…di operazioni covert, che solo i Servizi di informazione e di sicurezza possono fare. Esse non sono delegabili ai normali organismi diplomatici o di polizia. Infatti, pur essendo legittime sono operazioni sostanzialmente illegali. …

21 …Devono quindi essere affidate a organismi del tutto particolari, che non abbiano il dovere di riferire allautorità giudiziaria, come avviene per le forze di polizia, o delle cui azioni i Governi possano, se necessario, negare ogni responsabilità. Relazione introduttiva al disegno di legge n. S/233, 4 luglio 2001, assegnato I e IV Commissione F. Cossiga Relazione introduttiva al disegno di legge n. S/233, 4 luglio 2001, assegnato I e IV Commissione F. Cossiga Le necessità

22 Gli utilizzi Utilizzi dellintelligence Utilizzi dellintelligence PreventivaRepressiva In attacco In Difesa

23 Linformazione ha un ruolo vitale nel ciclo biologico di un Paese o di unimpresa Bill Gates, velocità del pensiero, 1999 Gli utilizzi Il successo o il fallimento di unimpresa dipendono dal modo con cui si raccolgono,gestiscono e utilizzano le informazioni Rapetto- Di Nunzio, Le nuove guerre, 2001

24 HUMINT OSINT SIGINT IMINT Intelligence delle fonti aperte Intelligence umana tradizionale Intelligence da segnali Intelligence dalle immagini I tipi principali

25 Le fonti aperte Fonte: R. D. Steele, Intelligence grigie chiuse Fonti

26 I FASE II FASE III FASE IV FASE SELEZIONE RACCOLTA ANALISI DISTRIBUZIONE Il processo Fonte: R. D. Steele, Intelligence

27 I FASE II FASE III FASE IV FASE RACCOLTA FABBISOGNO INFORMATIVO TRATTAMENTO ANALISI E PRODUZIONE Il processo Fonte: M. Lowenthal, Intelligence: from secrets to policy V FASE DIFFUSIONE AL POLICY MAKER VI FASEUTILIZZAZIONE

28 I produttori Fonte: R. D. Steele, Intelligence

29 I produttori (a volte senza saperlo….) I produttori (a volte senza saperlo….) Fonte: R. D. Steele, Intelligence

30 3 3 Lintelligence dopo l11 settembre R. D. Steele L11 settembre è stato un fallimento internazionale dellintelligence L11 settembre è stato un fallimento internazionale dellintelligence

31 Nuove Minacce Rappresentate dalle organizzazioni criminali transnazionali, i gruppi religiosi ed etnici globali ed i nemici economici.

32 Terrorismo telematico Terrorismo telematico Nuove Minacce Fanatismo Religioso Traffici di Clandestini Traffici di Clandestini Terrorismo Internazionale Terrorismo Internazionale Smaltimento Rifiuti Tossici Smaltimento Rifiuti Tossici Tratta del sesso

33 Guerre Batteriologiche Guerre Batteriologiche Guerre Culturali Guerre Culturali Guerre Tecnologiche Guerre Tecnologiche Nuove Guerre

34 CESIS SISDESISMI 4 4 Valori costituzionali, apparati e funzioni Legge 24 ottobre 1977, n. 801 Istituzione e ordinamento dei servizi per le informazioni e la sicurezza e disciplina del segreto di Stato Legge 24 ottobre 1977, n. 801 Istituzione e ordinamento dei servizi per le informazioni e la sicurezza e disciplina del segreto di Stato

35 DIS AISIAISE Le novità della Riforma Legge 3 agosto 2007, n. 124 Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del segreto Legge 3 agosto 2007, n. 124 Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del segreto

36 Entrata in vigore della Riforma Entra in vigore il 12 ottobre Entro 180 giorni occorre predisporre i Regolamenti di attuazione Diventerà operativa l8 aprile 2008 Fino ad allora resta in vigore la struttura precedente Entra in vigore il 12 ottobre Entro 180 giorni occorre predisporre i Regolamenti di attuazione Diventerà operativa l8 aprile 2008 Fino ad allora resta in vigore la struttura precedente

37 Apparati e funzioni AISE Agenzia Informazioni Sicurezza Esterna AISE Agenzia Informazioni Sicurezza Esterna Immagini dalla trasmissione TV Il fatto di E. Biagi AISI Agenzia Informazioni Sicurezza Interna AISI Agenzia Informazioni Sicurezza Interna

38 Unico responsabile, il Presidente del Consiglio (con la possibilità di delegare o un Ministro senza portafoglio o un Sottosegretario di Stato) Unico responsabile, il Presidente del Consiglio (con la possibilità di delegare o un Ministro senza portafoglio o un Sottosegretario di Stato) Immagini dalla trasmissione TV Il fatto di E. Biagi DIS, coordina l'attività dellAISI e dell AISE CISR, Comitato Interministeriale per la Sicurezza della Repubblica

39 Unico responsabile, il Presidente del Consiglio (con la possibilità di delegare o un Ministro senza portafoglio o un Sottosegretario di Stato) Unico responsabile, il Presidente del Consiglio (con la possibilità di delegare o un Ministro senza portafoglio o un Sottosegretario di Stato) Immagini dalla trasmissione TV Il fatto di E. Biagi Il premier deve riferire sull'attività ogni 6 mesi alle Camere tramite il Comitato Parlamentare di Controllo per la Sicurezza della Repubblica (COPASIR) Il premier deve riferire sull'attività ogni 6 mesi alle Camere tramite il Comitato Parlamentare di Controllo per la Sicurezza della Repubblica (COPASIR)

40 AISI Assolve a tutti i compiti informativi e di sicurezza per le minacce provenienti dallinterno

41 AISI Direttore dellAISI Aisi

42 AISE Assolve a tutti i compiti informativi e di sicurezza per le minacce provenienti dallestero Assolve a tutti i compiti informativi e di sicurezza per le minacce provenienti dallestero

43 AISE Direttore dellAISE

44 DIS E' alle dirette dipendenze del Presidente del Consiglio dei Ministri, che ne nomina il Direttore Generale E' alle dirette dipendenze del Presidente del Consiglio dei Ministri, che ne nomina il Direttore Generale Fornisce al Presidente del Consiglio dei Ministri gli elementi necessari per il coordinamento e lanalisi dell'attività delle Agenzie Svolge il coordinamento con i Servizi degli altri Stati

45 Il Comitato è composto: dallAutorità delegata, se istituita, dai ministri Interno, Esteri, Giustizia, Difesa ed Economia Il Comitato è composto: dallAutorità delegata, se istituita, dai ministri Interno, Esteri, Giustizia, Difesa ed Economia CISR Il Comitato è presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri Il Comitato è presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri Compiti di: Consulenza, proposta e deliberazione Compiti di: Consulenza, proposta e deliberazione

46 COPASIR Istituito Composizione Compiti 5 Deputati e 5 Senatori Art. 30 della L. 124/2007 Art. 30 della L. 124/2007 Chiede informazioni al PCM Verificare che lattività delle Agenzie risponda finalità della legge

47 COPASIR Istituito Composizione Compiti 5 Deputati e 5 Senatori Art. 30 della L. 124/2007 Art. 30 della L. 124/2007 Chiede informazioni al PCM Verificare che lattività delle Agenzie risponda finalità della legge

48 COPASIR Istituito Composizione Compiti 5 Deputati e 5 Senatori Art. 30 della L. 801/2007 Art. 30 della L. 801/2007 Gli atti del Comitato sono coperti da segreto Formula proposte e rilievi, anche pubblici, svolge audizioni

49 Principali novità della legge Ruolo Presidente del Consiglio, che diventa il responsabile unico Ruolo Presidente del Consiglio, che diventa il responsabile unico Competenze delle Agenzie non più per materia ma per territorio Competenze delle Agenzie non più per materia ma per territorio

50 Istituzione del DIS, con poteri non solo di coordinamento ma anche di garanzia. Ufficio per la segretezza, disciplinato da una legge primaria con i compiti di: - regolare il segreto di Stato, - classificare i documenti, - rilasciare i nulla osta di sicurezza (NOS) Istituzione del DIS, con poteri non solo di coordinamento ma anche di garanzia. Ufficio per la segretezza, disciplinato da una legge primaria con i compiti di: - regolare il segreto di Stato, - classificare i documenti, - rilasciare i nulla osta di sicurezza (NOS) Principali novità della Legge Ufficio ispettivo per svolgere il controllo di legalità ed ogni altra attività ispettiva Ufficio Centrale degli archivi gestisce un archivio centrale e gli archivi storici Ufficio ispettivo per svolgere il controllo di legalità ed ogni altra attività ispettiva Ufficio Centrale degli archivi gestisce un archivio centrale e gli archivi storici

51 Garanzie funzionali: si può violare la legge, escluse talune fattispecie, nellambito di operazioni autorizzate dal PCM Si applica una causa di giustificazione in caso di procedimento penale Garanzie funzionali: si può violare la legge, escluse talune fattispecie, nellambito di operazioni autorizzate dal PCM Si applica una causa di giustificazione in caso di procedimento penale Segreto di Stato: 15 anni di norma, Fino a 30 anni per speciali motivi. Può essere revocato dal PCM in qualsiasi momento. Segreto di Stato: 15 anni di norma, Fino a 30 anni per speciali motivi. Può essere revocato dal PCM in qualsiasi momento. Principali novità della legge

52 Assunzioni Dallinterno della PA: ingresso nei ruoli tramite procedure selettive Assunzioni Dallinterno della PA: ingresso nei ruoli tramite procedure selettive Dallesterno della PA: a tempo determinato tramite procedure selettive pubbliche Dallesterno della PA: a tempo determinato tramite procedure selettive pubbliche Principali novità della legge

53 Comunicazione Affidata al DIS Lattività di promozione e diffusione della cultura della sicurezza e la comunicazione istituzionale Comunicazione Affidata al DIS Lattività di promozione e diffusione della cultura della sicurezza e la comunicazione istituzionale Formazione Affidata al DIS Una Scuola unica, secondo i regolamenti attuativi Formazione Affidata al DIS Una Scuola unica, secondo i regolamenti attuativi Principali novità della legge

54 Spionaggio Sicurezza economica nazionale Eversione Aree di maggiore interesse balcani - CSI – M0 - Nord Africa Immigrazione Clandestina Settori di interesse

55 Traffico armi, prolifezione armi distruzione Minacce diversificate Terrorismo internazionale Criminalità organizzata Settori di interesse

56 Ros Interpol SCO SCICO Altre Istituzioni di Intelligence in Italia: stesso metodo, regole diverse Altre Istituzioni di Intelligence in Italia: stesso metodo, regole diverse DIA Direzione Centrale Antidroga Nucleo di Intelligence Finanziaria presso Ministero Finanze

57 Ros Interpol SCO SCICO UCIGOS presso Ministero dellInterno Nucleo Intelligence minacce biochimiche Ministero Sanità Altre Istituzioni di Intelligence in Italia: stesso metodo, regole diverse Altre Istituzioni di Intelligence in Italia: stesso metodo, regole diverse

58 Conclusioni L intelligence è un settore della PA degli Stati democratici che ha una funzione strategica per la sicurezza ed il benessere nazionale


Scaricare ppt "Master in Intelligence Master in Intelligence. Intelligence e comunicazione istituzionale Intelligence e comunicazione istituzionale Prima parte Prof."

Presentazioni simili


Annunci Google