La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rappresentatività geografica Media pazienti inclusi per Regione 5 - 10%. In EMILIA ROMAGNA hanno aderito Reggio Emilia, Ravenna, Lugo 0 <1 % 1-5 5-10.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rappresentatività geografica Media pazienti inclusi per Regione 5 - 10%. In EMILIA ROMAGNA hanno aderito Reggio Emilia, Ravenna, Lugo 0 <1 % 1-5 5-10."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Rappresentatività geografica Media pazienti inclusi per Regione %. In EMILIA ROMAGNA hanno aderito Reggio Emilia, Ravenna, Lugo 0 <1 % > pazienti con diabete 86 Centri La prevalenza del Diabete in Italia: 4,5%

4 Distribuzione per classificazione di diabete Indicatori descrittivi generali N= DM1 N=6.999 DM2 N= N= % DM1 N= % DM2 N= % RA

5 Primi accessi su totale visti nel periodo N= Primi accessi N= Indicatori descrittivi generali N= Primi accessi N= % RA

6 Distribuzione per sesso della popolazione assistita Indicatori descrittivi generali RA

7 Distribuzione della popolazione assistita per 9 classi di età Indicatori descrittivi generali RA

8 Provenienza dellUtenza Assistita Indicatori descrittivi generali N= 5238 EXTRA N= 72 AUSL N= N= 6381 Extra N= 134 AUSL N= RA

9

10 Osservazioni conclusive sugli Indicatori Generali Indicatori descrittivi generali 7% dei casi di T1DM aumento dei casi di T1DM e T2DM Raddoppio numero di nuovi casi allanno carico assistenziale per SdD il 84 % dei soggetti DM2 ha età > 55 anni Aumento migrazione attiva Extra Aziendale Diminuzione migrazione attiva Aziendale extra territoriale Diminuzione dellintensità assistenziale (contatti con il diabetologo) AZIONI Avvio Gestione Integrata

11

12 Distribuzione per classe terapeutica Indicatori di processo RA

13 Soggetti ai quali è stata effettuata almeno una misurazione dellHbA1c Indicatori di processo DM1 DM2 DM1 DM2 RA

14 Soggetti ai quali è stata effettuata almeno una valutazione del profilo lipidico Indicatori di processo DM1 DM2 DM1 DM2 RA

15 Soggetti ai quali è stata effettuata almeno una misuraz. della pressione arteriosa Indicatori di processo DM1 DM2 DM1 DM2 RA

16 Indicatori di processo DM1 DM2 DM1 DM2 RA Soggetti monitorati per nefropatia

17 Indicatori di processo DM1 DM2 DM1 DM2 RA Soggetti monitorati per retinopatia ? ?

18 Indicatori di processo DM1 DM2 Soggetti monitorati per il piede o per il rischio RA

19 Osservazioni sugli Indicatori di processo Indicatori di processo % dei soggetti con almeno una misurazione dellHbA1c e della PA > Standard. In aumento dal 2004 % dei soggetti con almeno una valutazione della lipemia < Standard. Costante dal 2004 % dei soggetti monitorati per nefropatia > Standard. In aumento dal 2004 % dei soggetti monitorati per piede fortemente < Standard. In aumento dal 2004 % di paz in trattamento insulinico > Standard. Costante dal 2004 % dei soggetti monitorati per retinopatia in aumento dal 2004 Azioni Rivedere la frequenza di prescrizione della lipemia e laccuratezza nella registrazione del dato Valutare i percorsi diagnostici e terapeutici del piede diabetico e registrare il dato qualora il paz sia studiato

20

21 Controllo Glicemico- HbA1c (Bontà Dato) Standard Media (91.4%) (94.6) T1DM (89.9) (89.41) T2DM (89.9) (89.41) Soggetti con < 7 % 42.9 % (91.4) 56.1 % (94.6) T1DM 25.5 % T2DM 43.1 % Dieta (80.0) (80.6) Insulina (80.03) (94.6) Insulina + OHA (80.0) (94.6) OHA (80.0) (94.6)

22 Controllo Fattori Rischio CV-PA (Bontà Dato) Standard Soggetti con PA < 130/85 Trattati 49.0 % (77.5) 52.3 % (78.3) T1DM 65.5 % T2DM 36.6 % Soggetti Ipertesi con PA < 130/ % (77.5) 28.4 % (78.3) T1DM 44.0 % T2DM 30.3 % Soggetti con PA > 140/90 Trattati 9.14 % (77.5) 9.0 % (78.3) Soggetti con PA > 140/90 Non Trattati 1.93 % (77.5) 1.7 % (78.3)

23 Controllo Fattori Rischio CV-LDL (Bontà Dato) Standard Soggetti con LDL > 130 Trattati 20.3 % (41.1) 16.2 % (44.2) Soggetti con LDL > 130 Non Trattati 10.3 % (41.1) 8.4 % (44.2) Soggetti con LDL < % (41.1) 41.1 % (44.2) T1DM 32.2 % T2DM 29.8 % Soggetti con LDL % (41.1) 33.2 % (44.2) T1DM 37.4 % T2DM 35.1 % Soggetti con LDL % (41.1) 17.7 % (44.2) T1DM 22.4 % T2DM 24.3 % Soggetti con LDL > % (41.1) 7.3 % (44.2) T1DM 8.0 % T2DM 10.8 %

24 Controllo Fattori Rischio CV-BMI e Fumo (Bontà Dato) Standard Soggetti con BMI< % (74.9) 17.8 % (78.0) T1DM 88.9 % T2DM 19.2 % Soggetti con BMI= % (74.9) 14.9 % (78.0) T1DM 7.7% T2DM 16.4 % Soggetti con BMI= % (74.9) 25.0 % (78.0) T1DM 3.1% T2DM 26.1 % Soggetti con BMI= % (74.9) % (78.0) T1DM 0.3% T2DM 35.1 % Soggetti con BMI> % (74.9) 4.8 % (78.0) T1DM 0.1% T2DM 3.2 % Fumatori22.0 (7.5) (12.0) T1DM 29.2% T2DM 17.9 %

25 Osservazioni conclusive sugli Indicatori di esito intermedio Indicatori di esito intermedio Oltre oltre 35 % dei paz è caratterrizato da Obesità, dato che non si modifica dal Non si sensibilizza lutenza sul fumo e non si raccoglie informazione discreto compenso metabolico, ma necessità di interventi più incisivi, specie nel DM1 Elevati livelli pressori nei pazienti trattati. Mancanza informazione sulla terapia profilo lipidico migliore che in letteratura, ma ancora solo poco più un terzo dei pazienti presenta LDL<100 mg/dl. Mancanza informazione sulla terapia AZIONI Maggiore aggressione nella terapia ipoglicemizzante nel T1DM Maggiore aggressione nella terapia ipotensiva ed ipolipemizzante + registrazione della terapia Progettazione interventi sulla gestione del peso Sensibilizzazione sul fumo e registrazione del dato

26 Eurotouch Meteda DiabWin Argos Dedalus

27 Creazione database Provinciale


Scaricare ppt "Rappresentatività geografica Media pazienti inclusi per Regione 5 - 10%. In EMILIA ROMAGNA hanno aderito Reggio Emilia, Ravenna, Lugo 0 <1 % 1-5 5-10."

Presentazioni simili


Annunci Google