La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il ruolo degli utenti (e dei famigliari) nella promozione della salute mentale Viterbo 12-13 giugno 2009 A cura di Renzo De Stefani & UFE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il ruolo degli utenti (e dei famigliari) nella promozione della salute mentale Viterbo 12-13 giugno 2009 A cura di Renzo De Stefani & UFE."— Transcript della presentazione:

1 Il ruolo degli utenti (e dei famigliari) nella promozione della salute mentale Viterbo giugno 2009 A cura di Renzo De Stefani & UFE

2 La promozione della salute (mentale) per promuoverla occorre ci sia in tutti Responsabilità Partecipazione attiva Potere decisionale (empowerment)

3 Il ruolo degli utenti (e dei famigliari) Perché gli utenti e i famigliari abbiano ruolo nella promozione della salute occorre che abbiano Responsabilità Partecipazione attiva Potere decisionale (empowerment)

4 Strategie e tattiche perché gli utenti (e i famigliari) abbiano ruolo 4 aree di lavoro possibile 1. Legislativo – politico 2. Comunitario – sociale 3. Amministrativo – aziendale 4. Operativo nei DSM

5 Ambito DSM / Esempi possibili Iniziative gruppali dove responsabilità / partecipazione / potere (empowerment) mettono fuori la testolina Ad esempio Gruppi ama Gruppi ama Gruppi sport Gruppi sport Gruppi a tema con cittadini Gruppi a tema con cittadini Incidenza medio – bassa Incidenza medio – bassa (troppo spesso sono nicchie – riserve indiane) (troppo spesso sono nicchie – riserve indiane)

6 Ambito DSM / Esempi possibili Tavoli di concertazione Nascono con lobtv di raccogliere e condividere proposte di miglioramento Necesse far corrispondere azioni coerenti e conseguenti Incidenza medio – alta Incidenza medio – alta

7 Ambito DSM / Esempi possibili Costruzione congiunta di strumenti di valutazione Nascono per * Valorizzare il sapere esperienziale * Partecipare al governo Necesse far corrispondere azioni coerenti e conseguenti Incidenza medio – alta

8 Ambito DSM / Esempi possibili Ma soprattutto cercare situazioni,strumenti, esperienze, luoghi di sistema Cioè che si infiltrino in tutto il sistema DSM Per cambiarne sia la cultura che la pratica Incidenza alta

9 Ambito DSM / Esempi possibili Il problema non è trovare la situazione, lo strumento, lesperienza, il luogo giusto Il problema-difficoltà è entrare realmente nel sistema e mettervi radici Il problema-difficoltà è entrare realmente nel sistema e mettervi radici

10 Un esempio di sistema : gli UFE UFE = Utenti Familiari Esperti Sono tutti quegli utenti e quei familiari che per storia personale hanno acquisito un sapere esperienziale che li mette in condizione di fornire in modo strutturato e continuativo delle prestazioni riconosciute in diverse aree di attività del Servizio di salute mentale di Trento. Sono tutti quegli utenti e quei familiari che per storia personale hanno acquisito un sapere esperienziale che li mette in condizione di fornire in modo strutturato e continuativo delle prestazioni riconosciute in diverse aree di attività del Servizio di salute mentale di Trento.

11 Un esempio di sistema : gli UFE UFE = Utenti Familiari Esperti 1. Prima accoglienza e call center al CSM 2. Accompagnamento nella crisi 3. Presenza nelle èquipe territoriali 4. Presenza in SPDC 5. Presenza attiva alla Casa del Sole e nel circuito dellabitare 6. Garante dei percorsi di cura condivisi 7. Facilitatore nei cicli di incontro con i familiari 8. Sensibilizzazione nelle scuole e nella comunità

12 Per entrare nel sistema: 2 strade 1^ strada 1^ strada Credere nel valore duso (pratico) del sapere esperienziale dellutente / SERVE Credere nel valore duso (pratico) del sapere esperienziale dellutente / SERVE 2^ strada Credere nel valore duso (ideologico) del principio / È GIUSTO Credere nel valore duso (ideologico) del principio / È GIUSTO

13 Per entrare nel sistema: 2 strade La 1^ strada è indispensabile La 1^ strada è indispensabile La 2^ strada funziona se cè la prima La 2^ strada funziona se cè la prima Mettere a confronto esperienze Mettere a confronto esperienze E valorizzare quelle che funzionano E valorizzare quelle che funzionano

14 Per esempio a Pechino succede che nasce un primo CSM territoriale targato fareassieme-Trento

15 Teniamoci in contatto MOLTE COSE STRAORDINARIE POSSONO SUCCEDERE QUANDO LE FACCIAMO ASSIEME (***)

16 Grazie dellattenzione Be the change you want to see in the World


Scaricare ppt "Il ruolo degli utenti (e dei famigliari) nella promozione della salute mentale Viterbo 12-13 giugno 2009 A cura di Renzo De Stefani & UFE."

Presentazioni simili


Annunci Google