La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/2004 1 Lo Sportello Unico come strumento di governance dei distretti industriali: il contesto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/2004 1 Lo Sportello Unico come strumento di governance dei distretti industriali: il contesto."— Transcript della presentazione:

1 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Lo Sportello Unico come strumento di governance dei distretti industriali: il contesto

2 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Una definizione Lo Sportello Unico per le Attività Produttive è lo strumento individuato dal Legislatore (D.Lgs. 447/1998 e succ. mod.) per avvicinare le Imprese alle Istituzioni con l'obiettivo di una più rapida ed efficace conclusione dei procedimenti di autorizza- zione alle nuove attività produttive e alle modifiche o conversioni di quelle già esistenti.

3 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcuni elementi di contesto - l'attuazione della riforma federalista - la spinta all'associazionismo (o unione) tra i Comuni - il diffondersi di modelli gestionali come l'outsourcing, le economie di scala, di scopo, l'ingegnerizzazione dei processi - la semplificazione amministrativa, con una deregolazione normativa degli atti e del ruolo degli Enti.

4 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto in cui opera lo Sportello Unico Governance = governabilità Government = governo Sussidiarietà = ordine gerarchico inverso Distretto = concentrazione piccole imprese specializzate Rete = policy network Marketing territoriale = scambio valori/bisogni

5 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Governance = processo di coordinamento di attori, gruppi sociali, istituzioni per il raggiungimento di obiettivi propri discussi e definiti collettivamente in ambienti frammentati, incerti (Le Galès, 1998, 77)

6 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Government = governo - attività amministrativa - regolazione

7 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Sussidiarietà = allocazione delle funzioni di regolazione al livello di governo più basse, eccettuate quelle che per una migliore funzionalità e efficacia debbano essere collocate al livello immediatamente superiore (Trattato di Maastricht)

8 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Distretti = aree territoriali locali caratterizzate da elevata concentrazione di piccole imprese, con particolare riferimento al rapporto tra la presenza delle imprese e la popolazione residente, nonché alla specializzazione produttiva dellinsieme delle imprese (Becattini)

9 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Reti = modello stabile di transazioni cooperative tra attori che costituisce un nuovo attore collettivo (Pichierri, 2002, p.116) - rapporti tra attori di un sistema locale - rapporti esterni del sistema - strutture che si formano nella concerta- zione locale

10 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Reti : Ma la globalizzazione porta anche: - sistema di appartenenze plurime - legami deboli (scarsa integrazione) il modello dellHanse permette la conciliazione tra cooperazione e concorrenza (Pichierri, 2002)

11 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Marketing = equivoco del marketing territoriale come attrazione di investimenti (agenzia di sviluppo) Marketing è: - processo sociale di scambio di prodotti/valori per soddisfare bisogni/desideri, non vendita di beni e servizi - posizionamento complessivo del territorio

12 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul contesto (segue) Marketing è anche internazionalizzazione di impresa per governare (governance): - delocalizzazione - scelta nuovi mercati

13 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Alcune definizioni sul ruolo dello Sportello Unico D.P.R. 447 come norma di tipo organizzativo SUAP come strumento flessibile La mission dello SUAP Alcuni falsi miti

14 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ il rapporto tra norma e organizzazione Il D.P.R. 447/1998 è norma di tipo organizzativo, che impone lo Sportello Unico come prototipo di modello gestionale (lo "one stop shop"), orientato non più ad adempimenti e materie ma all'impresa che vi si rivolge, per razionalizzare e accentrare in un unico ufficio i procedimenti in tema di attività produttive sparsi in diverse Amministrazioni, lasciando ampia libertà di scelta gestionale ai Comuni

15 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Sportello Unico come strumento flessibile Attività core: gestione dei procedimenti, ma anche pianificazione strategica, marketing territoriale Altre (ampliamento, esternalizzazione): tutte le funzioni specialistiche:consulenza normativa e finanziaria alle imprese, elaborazione procedure, informatizzazione, comunicazione pubblica integrata, firma digitale e reti telematiche, start-up d'impresa, ecc.

16 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ La mission dello Sportello - favorire la localizzazione di attività produttive - semplificando le procedure - garantendo tempi certi e possibilmente rapidi - collaborando con proprietari e professionisti - fornendo informazioni e consulenza

17 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Di alcuni falsi miti Ambiti di operatività Procedimentalizzazione spinta, ingegnerizzazione dei processi Vs. buon artigianato amministrativo gestione dei procedimenti (n° pratiche) accordi procedimentali

18 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Correlazione tra ruolo SUAP e alcune tendenze distrettuali SUAP Enfasi su titolarità dei beni pubblici Esternalizzazione attività specialistiche coordinamento strutture esistenti Distretto Enfasi su titolarità delle funzioni direttive aziendali delocalizzazione integrazione verticale della filiera

19 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Riconoscimento del ruolo dello Sportello Unico Interno Esterno Legale

20 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Riconoscimento del ruolo dello Sportello Unico (segue) Interno = rapporti SUAP – SUE (governance interna) La dirigente comunale dellurbanistica ha efficacemente riassunto in unintervista i rapporti tra il suo dipartimento e quello che si occupa dellanimazione economica: loro dicono sempre di sì, noi diciamo sempre di no (il caso di Monaco di Baviera, in Pichierri, 2002, p. 65)

21 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Riconoscimento del ruolo dello Sportello Unico (segue) Esterno = rapporti SUAP – professionisti, imprese, categorie - Affermazione, consolidamento della struttura (nome, immagine) - passaggio da un rapporto di utenza a uno di partnership equilibrata e trasparente tra Sportello Unico e imprenditori e professionisti, utilizzando le forme di collaborazione previste dalla legge, come gli accordi procedimentali.

22 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Riconoscimento del ruolo dello Sportello Unico (segue) Legale = rapporto SUAP - normativa Necessità di accreditamento (Sportello non citato in leggi successive al D.P.R. 447/1998)

23 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ … tutti presupposti perché lo Sportello Unico sia strumento di governance con cui i soggetti di governo locale (Regioni, Province, Comuni) possono realizzare politiche locali integrate per la gestione del territorio e lo sviluppo economico

24 dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/ Posizionamento dei soggetti di governance Da: studio dellUniversità Piemonte Orientale - Facoltà di Economia - courtesy prof. Cesare Emanuel


Scaricare ppt "Dott. Gianluigi Spagnuolo - Sister - Roma, 14-15/10/2004 1 Lo Sportello Unico come strumento di governance dei distretti industriali: il contesto."

Presentazioni simili


Annunci Google