La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura Le proposte per il nuovo sviluppo rurale 2007-2013 Matteo Rastelli DG Agricoltura e Sviluppo Rurale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura Le proposte per il nuovo sviluppo rurale 2007-2013 Matteo Rastelli DG Agricoltura e Sviluppo Rurale."— Transcript della presentazione:

1 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura Le proposte per il nuovo sviluppo rurale Matteo Rastelli DG Agricoltura e Sviluppo Rurale

2 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 2

3 3

4 4

5 5 Gli obiettivi dello Sviluppo Rurale Un incremento della competitività del settore agricolo e forestale, attraverso il supporto alla risrtutturazione e modernizzazione delle aziende (capitale fisico e capitale umano). La promozione di un agricoltura sostenibile e orientata al mercato e un piu forte legame con i temi ambientali, animal welfare e qualità alimentare. Remunerazione dei costi derivanti da una gestione sostenibile della terra. L incremento della qualità della vita tramite il sostegno agli investimenti destinati ad aumentare la attrattività delle zone rurali, e promozione della diversificazione delle attività economiche.

6 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 6 Tre assi tematici e uno metodologico n Asse 1: Competitività del settore agricolo e forestale n Asse 2: Ambiente/gestione del territorio n Asse 3: Diversificazione delleconomia rurale/qualità della vita Asse 4 : L E A D E R

7 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 7 Asse 1: Competitività n Risorse umane Formazione ed azioni di informazione; giovani agricoltori; prepensionamento; servizi di consulenza aziendale (ricorso e avviamento) n Risorse fisiche Investimenti nelle aziende; investimenti per la trasformazione e commercializzazione prodotti agricoli e forestali; infrastrutture n Miglioramento della qualità Rispetto delle norme; partecipazione a sistemi di qualità; promozione n Norme transitorie per i nuovi Stati Membri

8 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 8 Asse 2: Ambiente/gestione territorio n Uso sostenibile delle terre agricole - LFA in zone di montagna e altre zone con svantaggi naturali; - Agro-ambiente e benes. animale (cross compliance); - Natura 2000; - investimenti non produttivi. n Uso sostenibile delle foreste - Imboschimento delle superfici agricole e non agricole; - Sistemi agro-forestali; - Natura 2000; - Premi ambientali; - Ricostituzione potenziale produttivo e prevenzione; - Investimenti non produttivi

9 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 9 Asse 3: Diversificazione/Qualità della vita n Diversificazione delleconomia rurale: Diversificazione verso attività non agricole Creazione e sviluppo di micro imprese (non agricole) Incoraggiamento di attività turistiche Miglioramento del patrimonio naturale n Miglioramento qualità della vita nelle zone rurali: Servizi essenziali Rinnovamento villaggi e patrimonio rurale Formazione professionale specifica per lasse 3; animazione ed acquisizione di competenze ( strategie di sviluppo locale )

10 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura ( approccio territoriale, approccio bottom-up, partenariato pubblico-privato (GAL), approccio multisettoriale, innovazione, cooperazione, rete ) Riproposizione degli elementi fondamentali della metodologia LEADER Asse Leader portatori di una strategia di sviluppo rappresentativi e con una base locale incluse organizzazioni agricole, donne rurali e giovani capacita ad individuare e mettere in opera una strategia di sviluppo del territorio;

11 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 11 Per fare cosa = misure ammissibili n Messa in opera delle misure che hanno come obiettivo uno o piu dei TRE assi prioritari dello sviluppo rurale (quindi la base giuridica sono le misure elencate nei 3 assi del regolamento dello sviluppo rurale) particolare attenzione va data allasse 3 (diversificazione) n Progetti di cooperazione n Funzionamento dei GAL, acquisizione di competenze (prevalentemente per i nuovi territori) ed azioni di animazione. n Si applicano le condizioni di ammissibilità relative alle misure corrispondenti

12 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 12 Lo sviluppo rurale e le altre politiche UE Social Fund (ESF) Rural Development Fund (EARDF) Regional Fund (ERDF) Agro- Competitiveness Land Management Rural Economy Employment Human Capital Training Physical Capital Investment Other measures Mountain areas Other LFA Natura 2000 Agri-Environ. Afforestation Economic Diversification Rural infrastructure Basic services Urban/Rural Linkage LEADER Approach Integration of Environmental Concerns/Objectives 12

13 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 13 Equilibrio tra gli assi n Asse 1 Competitività: almeno il 15 % della dotazione comunitaria totale del programma n Asse 2 Ambiente/gestione del territorio: almeno il 25% n Asse 3 Qualità della vita e diversificazione nelle aree rurali: almeno il 15% n Asse LEADER : almeno il 7%

14 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 14 Programmazione 1.Documento strategico della Comunità con le priorità UE per i tre assi 2.Piani strategici a livello nazionale per attuare le priorità comunitarie in modo da assicurare coerenza e complementarità con la politica di coesione, FSE, FESR 3.Programmi di sviluppo rurale nazionali e/o regionali

15 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 15 Rafforzamento del monitoraggio e della valutazione n Rapporti annuali di esecuzione per i programmi di sviluppo rurale n Sintesi a livello nazionale sul progresso nellattuazione della strategia n Rapporto annuale della Commissione al Parlamento europeo sul progresso nellattuazione delle priorità comunitarie per lo sviluppo rurale

16 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 16 Sistema di gestione finanziaria e controllo n Pagamenti dissociati con regola n+2 n Pagamenti della Commissione secondo le modalità attuali del Feoga – Orientamento (domande periodiche) n Pagamenti ai beneficiari tramite lOrganismo pagatore riconosciuto (lo stesso per primo e secondo pilastro, Leader compreso). n Sistema annuale di liquidazione dei conti decisione su completezza, esattezza e veridicità della spesa

17 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 17 Tassi di cofinanziamento comunitario n Al livello di asse ed in percentuale della spesa pubblica ammissibile n Per gli assi 1 e 3, massimo 50% della spesa pubblica (75% Convergenza) n Per gli assi 2 e 4, massimo 55% della spesa pubblica (80% Convergenza)

18 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 18 Risorse Sviluppo Rurale EAFRD million EUR current prices 2004 prices EU-25 EU-27

19 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 19 Quota dello sviluppo rurale rispetto alla spesa agricola UE

20 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 20

21 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 21 ITALIA Sviluppo Rurale Programmazione Sviluppo Rurale nelle Regioni Italiane (Milioni di Euro) Regione Feoga Gar (PSR)Feoga Or (POR)Feoga Or (Leader+)Nazion. Spesa Pubblica SICILIA (ob 1)420,1784,029,3812,12.016,2 SARDEGNA (ob 1)302,8406,126,9507,01.215,9 CAMPANIA (ob 1)151,2650,223,6324,61.126,0 CALABRIA (ob 1)223,8410,321,2485,61.119,7 PUGLIA (ob 1)291,9523,125,8286,31.101,4 PIEMONTE363,2 12,0505,2868,5 EMILIA-ROMAGNA386,7 10,3465,5852,2 LOMBARDIA337,1 7,5468,6805,6 TOSCANA328,9 14,0401,5730,4 VENETO297,4 14,2369,3666,6 LAZIO255,4 13,6331,8587,2 BASILICATA (ob 1)183,2171,117,0192,4546,7 MARCHE185,4 8,4265,4450,8 UMBRIA179,6 8,3220,7400,3 ABRUZZO132,7 17,7159,9292,6 BOLZANO118,7 8,0147,2265,9 LIGURIA87,1 5,5123,6210,7 TRENTO90,3 3,8119,9210,2 FRIULI VENEZIA-G.99,7 5,8110,0209,7 VALLE D'AOSTA43,8 2,775,3119,1 MOLISE (ob 1 ph out)33,437,98,217,388,5 TOTALE IT ,32.982,6283,76.389, ,2

22 Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura 22 La regola N+2 in Italia nel 2004: il caso Leader+


Scaricare ppt "Commissione Europea – Direzione Generale dellAgricoltura Le proposte per il nuovo sviluppo rurale 2007-2013 Matteo Rastelli DG Agricoltura e Sviluppo Rurale."

Presentazioni simili


Annunci Google