La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 BIODIESEL: LIMPEGNO DELLA IES PER LE ENERGIE RINNOVABILI di Ing. Graziano Carli Consulente Ambiente e Sicurezza Convegno Assindustria di Mantova, 22.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 BIODIESEL: LIMPEGNO DELLA IES PER LE ENERGIE RINNOVABILI di Ing. Graziano Carli Consulente Ambiente e Sicurezza Convegno Assindustria di Mantova, 22."— Transcript della presentazione:

1

2 1 BIODIESEL: LIMPEGNO DELLA IES PER LE ENERGIE RINNOVABILI di Ing. Graziano Carli Consulente Ambiente e Sicurezza Convegno Assindustria di Mantova, 22 giugno 2007

3 2 Cosè il biodiesel Per biodiesel sintende un combustibile di tipo diesel ottenuto mediante processo di esterificazione a partire dagli acidi grassi di sostanze organiche di originale vegetale o animale e che risponde ai requisiti qualitativi della normativa tecnica europea: 1. UNI EN 14214:2004 (per lautotrazione) 2.UNI EN 14213:2004 (per il riscaldamento)

4 3 Il quadro europeo Libro Verde della CE verso una strategia europea di sicurezza dellapprovvigionamento energetico fissa lobiettivo di sostituire entro il 2020 il 20% dei carburanti convenzionali con carburanti alternativi Direttiva 2003/30/CE Sulla promozione delluso dei biocarburanti o di altri carburanti rinnovabili nei trasporti, che prevede obiettivi indicativi di miscelazione di biodiesel al 2 % dal 2006 e del 5,75% dal 2011 Direttiva 2003/96/CE Che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici e dellelettricità e che prevede defiscalizzazioni dei biocarburanti a partire dal 2004

5 4 Il quadro italiano DPCM 8/3/2002 caratteristiche merceologiche dei combustibili aventi rilevanza ai fini dell'inquinamento atmosferico e modificato da DPCM 8/10/2004 (per recepire le norme europee) D. Lgs. 128/05 che recepisce la DIR 2003/30 e fissa lobiettivo all1% per stima su capacità agricola D. Lgs. 504/95 testo unico delle accise L. 388/2000 (finanziaria 2001) esenzione accisa (circa 400/Kl gasolio) per t nel triennio L. 311/2004 (finanziaria 2005) esenzione accisa per t/anno nei sei anni compresi L. 296/2006 (finanziaria 2007) accisa biodiesel pari al 20% di quella per il gasolio per contingente medio di t/anno di biodiesel negli anni compresi

6 5 Limpegno IES per le energie rinnovabili La IES è stata la prima raffineria in Italia ad introdurre biodiesel nel gasolio per autotrazione avviando le sperimentazioni sin dal 1996, mediante: Prove di laboratorio per la scelta dellorigine della materia prima con la quale il biodiesel è prodotto al fine del mantenimento delle qualità finali del gasolio miscelato Allocazione e adattamento di appositi serbatoi che permettessero il corretto stoccaggio del biodiesel approvvigionato Procedure per il corretto scaricamento del biodiesel, la miscelazione controllata col gasolio e il corretto caricamento per la spedizione

7 6 Il biodiesel in IES

8 7 % di biodiesel in IES

9 8 Considerazioni La IES tra il 2001 e il 2003 ha sfruttato il vantaggio della sua proattività verso lintroduzione nel gasolio per autotrazione del biodiesel riuscendone ad approvvigionare forti quantitativi. Dal 2004 il contingentamento e larrivo della concorrenza ha provocato forti difficoltà nel reperimento di biodiesel sul mercato Nonostante ciò la IES ha comunque mantenuto una quantità di biodiesel nel gasolio per autotrazione >1% superando gli obiettivi nazionali previsti. La IES ha attivato varie iniziative per la produzione diretta di biodiesel

10 9 Gli indirizzi della UE La criticità nellapprovvigionamento è ben conosciuta in ambito UE, la quale infatti sta agendo sin dal 2005 per riuscire a raggiungere gli ambiziosi obiettivi che sono stati indicati in direttiva proporre la modifica della EN per favorire limpiego di una gamma più ampia di oli vegetali per la produzione di biodiesel, senza che si abbiano effetti negativi di rilievo modificare la DIR 2003/30, per tener conto unicamente dei biocarburanti ricavati da colture conformi a requisiti minimi di sostenibilità;

11 10 Gli indirizzi della UE (2) mantenere delle condizioni di accesso al mercato non meno favorevoli di quelle previste dagli accordi commerciali attualmente vigenti per il bioetanolo dimportazione; negoziare per accordi di libero scambio con i paesi produttori di etanolo; lUE deve rispettare gli interessi dei produttori nazionali e dei partner commerciali dell'UE, a fronte della crescente domanda di biocarburanti; sostenere i PVS che desiderano produrre biocarburanti e sviluppare un mercato interno; in particolare per le riforme riguardanti il settore dello zucchero

12 11 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "1 BIODIESEL: LIMPEGNO DELLA IES PER LE ENERGIE RINNOVABILI di Ing. Graziano Carli Consulente Ambiente e Sicurezza Convegno Assindustria di Mantova, 22."

Presentazioni simili


Annunci Google