La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MICRO – COGENERAZIONE TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MICRO – COGENERAZIONE TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA."— Transcript della presentazione:

1 LA MICRO – COGENERAZIONE TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA

2 Per COGENERAZIONE, si intende la produzione combinata di energia elettrica e di energia termica (calore).Per COGENERAZIONE, si intende la produzione combinata di energia elettrica e di energia termica (calore). Essa consente un risparmio energetico, rispetto alla produzione separata delle stesse quantità di energia.Essa consente un risparmio energetico, rispetto alla produzione separata delle stesse quantità di energia. Tenuto conto dei benefici ambientali che ne derivano, la COGENERAZIONE viene assimilata alle fonti rinnovabili di energia.Tenuto conto dei benefici ambientali che ne derivano, la COGENERAZIONE viene assimilata alle fonti rinnovabili di energia. DEFINIZIONI DEFINIZIONI 2

3 Oggi, grazie allevoluzione di tutte le tecnologie coinvolte è possibile: PRODURRE E UTILIZZARE CALORE E ENERGIA ELETTRICA CON RISULTATI ENERGETICI E IMPATTO SUGLI ECOSISTEMI MOLTO PIU FAVOREVOLI RISPETTO AL PASSATO 3

4 SITUAZIONE ANTE COGENERAZIONE Distribuzione gas Distribuzione energia elettrica Caldaia esistente (cliente) CLIENTE t Energia termica Energia elettrica Gas Energia termica Energia elettrica t t t

5 CON COGENERAZIONE Distribuzione gas Distribuzione energia elettrica Caldaia esistente (cliente) Cogeneratore CLIENTE t t di integrazione Energia termica di base Energia elettrica di integrazione Vendita surplus Gas Energia termica Energia elettrica t t

6 LESPERIENZA DI AMGA SU APPLICAZIONI DI: A) MICRO-COGENERAZIONE; B) TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA. ESPERIENZA DI AMGA 6

7 A) GENERAZIONE DISTRIBUITA CON INSTALLAZIONE DI MICRO - COGENERATORI: 1.A TURBINA: -POTENZE ELETTRICHE:30 – 60 – 200 kWe; - RENDIMENTO ELETTRICO: 25 ÷ 30 % 2.A MOTORE ENDOTERMICO: -PER COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE; -POTENZE ELETTRICHE FINO A kWe. B) TELERISCALDAMENTO / TELERAFFRESCAMENTO: 1.MINITELERISCALDAMENTI SU COMPARTI PRIVATI IN VIA DI COSTRUZIONE O ESISTENTI; 2.TELERISCALDAMENTI TRADIZIONALI DI QUARTIERI O DI INTERE AREE URBANE. TECNOLOGIE UTILIZZATE 7

8 INIZIATIVE GIA INTRAPRESE E RELATIVI RITORNI AMBITO MICRO-COGENERAZIONE 1.PISCINA AQUARIUS DI MAGNANO IN RIVIERA: MICROTURBINA DA 30 kWe RISPARMIO CONSEGUITO = 10 tep/anno 2. PISCINA COMUNALE DI TOLMEZZO: MICROTURBINA DA 60 kWe RISPARMIO CONSEGUITO = 20 tep/anno 3. PISCINA COMUNALE DI GEMONA DEL FRIULI: MICROTURBINA DA 60 kWe RISPARMIO CONSEGUITO = 20 tep/anno 4. CASA DI CURA CITTA DI UDINE: MOTORE ENDOTERMICO DA 170 kWe RISPARMIO CONSEGUITO = 60 tep/anno APPLICAZIONI 8

9 AMBITO TELERISCALDAMENTO / TELERAFFRESCAMENTO 5.CENTRALE DI TRIGENERAZIONE PER IL COMPARTO ALPE ADRIA HYPO BANK DI TAVAGNACCO (UD): MOTORE ENDOTERMICO DA kWeMOTORE ENDOTERMICO DA kWe CENTRALE TERMICA DA kWtCENTRALE TERMICA DA kWt CENTRALE FRIGORIFERA DA kWfrCENTRALE FRIGORIFERA DA kWfr APPLICAZIONI 9

10 LA MICRO-COGENERAZIONE 1. INSTALLAZIONE DI UNA MICROTURBINA ALIMENTATA A GAS METANO PRESSO CENTRO SPORTIVO AQUARIUS IN MAGNANO IN RIVIERA (UD) 10

11 FABBISOGNO ENERGETICO ANTE - COGENERAZIONE ANTE - COGENERAZIONE FABBISOGNO ANNUO DI ENERGIA ELETTRICA: 400 MWh/anno CONSUMO ANNUO DI GAS METANO: mc/anno 11 LA MICRO-COGENERAZIONE

12 BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE 178 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO ELETTRICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 37 % ENERGIA TERMICA RECUPERATA DA COGENERAZIONE 407 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO TERMICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 37 % ORE EFFETTIVE DI FUNZIONAMENTO ANNUE COGENERATORE h/anno 12 LA MICRO-COGENERAZIONE

13 IMPIANTO DI COGENERAZIONE – CENTRALE TERMICA 13 LA MICRO-COGENERAZIONE

14 DATI TECNICI MICROTURBINA POTENZA ELETTRICA NETTA: 27,4 kWe; POTENZA TERMICA NETTA: 65 kWt; CONSUMO GAS METANO: 11 mc/h; RENDIMENTO ELETTRICO MEDIO NETTO: 23 %; DIMENSIONI: 2,6 x 0,7 x 1,4 m; PESO: 405 kg 14 LA MICRO-COGENERAZIONE

15 SISTEMA DI TELEGESTIONE - QUADRO SINOTTICO SISTEMA DI TELEGESTIONE - QUADRO SINOTTICO 15 LA MICRO-COGENERAZIONE

16 SISTEMA DI TELEGESTIONE SISTEMA DI TELEGESTIONE PROFILO ORARIO GRANDEZZE DI RIFERIMENTO PROFILO ORARIO GRANDEZZE DI RIFERIMENTO 16 LA MICRO-COGENERAZIONE

17 2. INSTALLAZIONE DI UNA MICROTURBINA ALIMENTATA A GAS METANO PRESSO CENTRO SPORTIVO DI A GAS METANO PRESSO CENTRO SPORTIVO DI TOLMEZZO (UD) 17 LA MICRO-COGENERAZIONE

18 BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE 227 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO ELETTRICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 93 % ENERGIA TERMICA RECUPERATA DA COGENERAZIONE 415 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO TERMICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 34 % ORE EFFETTIVE DI FUNZIONAMENTO ANNUE COGENERATORE h/anno 18 LA MICRO-COGENERAZIONE

19 3. INSTALLAZIONE DI UN MOTORE ENDOTERMICO ALIMENTATO A GAS METANO PRESSO UNA CASA DI CURA PRIVATA A UDINE 19 LA MICRO-COGENERAZIONE

20 FABBISOGNO ENERGETICO ANTE - COGENERAZIONE FABBISOGNO ANNUO DI ENERGIA ELETTRICA: MWh/anno CONSUMO ANNUO DI GAS METANO: mc/anno 20 LA MICRO-COGENERAZIONE

21 CENTRALE TERMICA 21 LA MICRO-COGENERAZIONE

22 CENTRALE TERMICA CON SERBATOIO DI ACCUMULO DA LITRI 22 LA MICRO-COGENERAZIONE

23 DATI TECNICI MOTORE 23 POTENZA ELETTRICA NETTA: 170 kWe; POTENZA TERMICA NETTA: 270 kWt; CONSUMO GAS METANO: 47 mc/h; RENDIMENTO ELETTRICO MEDIO NETTO: 34 %; DIMENSIONI: 3,3 x 1,4 x 1,9 m; PESO: kg LA MICRO-COGENERAZIONE

24 SISTEMA DI TELEGESTIONE PROFILO ORARIO GRANDEZZE DI RIFERIMENTO - POTENZA TERMICA - - POTENZA TERMICA - 24 LA MICRO-COGENERAZIONE

25 25 SISTEMA DI TELEGESTIONE PROFILO ORARIO GRANDEZZE DI RIFERIMENTO - POTENZA ELETTRICA- - POTENZA ELETTRICA- LA MICRO-COGENERAZIONE

26 26 BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) BILANCIO ENERGETICO (ANNO 2006) ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DAL COGENERATORE 690 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO ELETTRICO TOTALE COPERTO DAL COGENERATORE 36 % RENDIMENTO ELETTRICO 31 % ENERGIA TERMICA PRODOTTA RECUPERATA DAL COGENERATORE 990 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO TERMICO TOTALE COPERTO DAL COGENERATORE 63 % ORE DI FUNZIONAMENTO h/anno LA MICRO-COGENERAZIONE

27 4. INSTALLAZIONE DI UNA MICROTURBINA ALIMENTATA A GAS METANO PRESSO CENTRO SPORTIVO ATLANTIS DI GEMONA DEL FRIULI (UD) 27 LA MICRO-COGENERAZIONE

28 BILANCIO ENERGETICO ( AGOSTO – DICEMBRE 2006 ) BILANCIO ENERGETICO ( AGOSTO – DICEMBRE 2006 ) ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE ENERGIA ELETTRICA DA COGENERAZIONE 108 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO ELETTRICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 60 % ENERGIA TERMICA RECUPERATA DA COGENERAZIONE 174 MWh/anno PERCENTUALE FABBISOGNO TERMICO TOTALE COPERTO DA COGENERAZIONE 80 % ORE EFFETTIVE DI FUNZIONAMENTO ANNUE COGENERATORE h/anno 28 LA MICRO-COGENERAZIONE

29 RISPARMIO ENERGETICO COMPLESSIVO CONSEGUITO (ANNO 2006) RISPARMIO ENERGETICO COMPLESSIVO CONSEGUITO (ANNO 2006) 110 TEP/ANNO* (CERTIFICATI BIANCHI) 110 TEP/ANNO* (CERTIFICATI BIANCHI) /ANNO /ANNO CALCOLATI IN ACCORDO A QUANTO PRESCRITTO DALLA SCHEDA TECNICA N° 21 – ALLEGATO A DELLA DEL. N. 177/05 COSI COME MODIFICATA DALLA DEL. 187/ LA MICRO-COGENERAZIONE

30 30 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA 5. CENTRALE DI TRIGENERAZIONE PRESSO COMPARTO ALPE ADRIA HYPO BANK DI TAVAGNACCO (UD) NELLA CENTRALE È PREVISTA LA PRODUZIONE DI: NELLA CENTRALE È PREVISTA LA PRODUZIONE DI: ACQUA CALDA A MAX. 90 °C; ACQUA CALDA A MAX. 90 °C; ACQUA REFRIGERATA A MIN. 5 °C; ACQUA REFRIGERATA A MIN. 5 °C; ENERGIA ELETTRICA IN COGENERAZIONE. ENERGIA ELETTRICA IN COGENERAZIONE. LE ENERGIE TERMICA E FRIGORIFERA UNA VOLTA PRODOTTE VENGONO TRASFERITE ALLE UTENZE FINALI TRAMITE LE RETI INTERRATE DI TELE-RISCALDAMENTO/RAFFRESCAMENTO L ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA VIENE IN PARTE UTILIZZATA DALLE APPARECCHIATURE DI CENTRALE ED IN PARTE IMMESSA NELLA RETE PUBBLICA NAZIONALE

31 31 GLI UTENTI DEL SERVIZIO LE UTENZE FINALI CHE, NELL ARCO DI ALCUNI ANNI (dal 2006 al 2011), SARANNO SERVITE DALLA CENTRALE DI TRIGENERAZIONE SONO: 1)COMPLESSO HYPO BANK: costituito dalla sede centrale, da un auditorium, da un asilo e da una filiale della banca stessa; 2)PISCINA COMUNALE DI TAVAGNACCO 2)PISCINA COMUNALE DI TAVAGNACCO; 3)COMPLESSO HBS IMMOBILIARE: costituito da un albergo, un ristorante, un centro fitness e da due stabili ad uso direzionale-commerciale; 4)COMPLESSO DIREZIONALE - COMMERCIALE 4)COMPLESSO DIREZIONALE - COMMERCIALE : costituito da sei edifici ad uso direzionale-commerciale. TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

32 32 CONFIGURAZIONE DELLIMPIANTO DI TRIGENERAZIONE LIMPIANTO SARA COSTITUITO, NELLA SUA CONFIGURAZIONE FINALE, ESSENZIALMENTE DA: N° 4 GENERATORI DI CALORE per la produzione di acqua calda a tre giri di fumo con bruciatori modulanti ultra Low NOx aventi potenzialità complessiva di kWt; N° 4 GENERATORI DI CALORE per la produzione di acqua calda a tre giri di fumo con bruciatori modulanti ultra Low NOx aventi potenzialità complessiva di kWt; N° 4 GRUPPI FRIGO aventi potenzialità complessiva di kWfr; N° 4 GRUPPI FRIGO aventi potenzialità complessiva di kWfr; N° 1 COGENERATORE a motore endotermico avente le seguenti caratteristiche: N° 1 COGENERATORE a motore endotermico avente le seguenti caratteristiche: - Potenza Elettrica kWe; - Potenza termica recuperabile kWt; - Recupero termico dai fumi di scarico, dal liquido di raffreddamento motore e dal 1° stadio dellintercooler. TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

33 33 PIANTA DEL COMPARTO ALPE ADRIA TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Albergo Hypo Bank Sede Piscina Centrale di Teleriscaldamento

34 34 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO - Superficie in pianta del fabbricato:900 m 2 - Volume coperto del fabbricato:2.520 m 3 - Locali presenti nel fabbricato: Locale Cabina Elettrica MT/BT,Locale Cabina Elettrica MT/BT, Locale Trasformatori,Locale Trasformatori, Locali Quadri Elettrici,Locali Quadri Elettrici, Centrale di Cogenerazione,Centrale di Cogenerazione, Centrale Termica,Centrale Termica, Centrale Frigorifera,Centrale Frigorifera, Locale Pompe,Locale Pompe, Area Torri Evaporative.Area Torri Evaporative. - Automazione dellimpianto:Regolatori Siemens connessi in rete. - Contacalorie e Contafrigorie:Siemens connessi in rete.

35 35 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RETE DI TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO - Lunghezza delle tubazioni acqua calda: m Sezioni: DN125, DN100, DN80, DN32 - Lunghezza delle tubazioni acqua fredda: 900 m Sezioni: DN250, DN200, DN150, DN80, DN65

36 36 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CENTRALE DI COGENERAZIONE Motore Endotermico GE Jenbacher JMS 320, ciclo otto a gas metano, 20 Cilindri a V da 48,67 litri di cilindrata. - Alternatore Stamford:1.550 kVA - Potenza elettrica massima: kWe - Potenza termica recuperata:1.268 kWt - Consumo gas metano:281 Nm 3 /h

37 37 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CENTRALE TERMICA CENTRALE TERMICA N° 1 Caldaia Viessmann Vitoplex 100 da kWt N° 1 Caldaia Viessmann Vitoplex 100 da kWt N° 1 Caldaia Viessmann Vitoplex 100 da kWt N° 1 Caldaia Viessmann Vitoplex 100 da kWt tot kWt tot kWt CENTRALE FRIGORIFERA CENTRALE FRIGORIFERA N° 2 Unità McQuay a vite da kWfr/una N° 2 Unità McQuay a vite da kWfr/una CONFIGURAZIONE IMPIANTISTICA ATTUALE

38 38 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA TORRI EVAPORATIVE TORRI EVAPORATIVE N° 2 Torri Evapco a circuito chiuso, N° 2 Torri Evapco a circuito chiuso, a servizio dei gruppi frigoriferi da kW/una N° 1 Torre Evapco a circuito chiuso, a servizio del cogeneratore da 700 kW

39 39 TELERISCALDAMENTO E TELERAFFRESCAMENTO CON AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA STIMA DEI FABBISOGNI DI ENERGIA TERMICA E FRIGORIFERA STIMA DEI FABBISOGNI DI ENERGIA TERMICA E FRIGORIFERA IN CONFIGURAZIONE ATTUALE (edifici serviti dalla rete: Hypo Bank sede, Auditorium, Filiale, Asilo) (edifici serviti dalla rete: Hypo Bank sede, Auditorium, Filiale, Asilo) - ENERGIA TERMICA:1.240 MWht/anno; - ENERGIA FRIGORIFERA: 700 MWhfr/anno. - ENERGIA FRIGORIFERA: 700 MWhfr/anno. STIMA DEI FABBISOGNI DI ENERGIA TERMICA E FRIGORIFERA STIMA DEI FABBISOGNI DI ENERGIA TERMICA E FRIGORIFERA IN CONFIGURAZIONE FINALE - ENERGIA TERMICA:7.000 MWht/anno; - ENERGIA FRIGORIFERA:3.000 MWhfr/anno.

40 40 PROSPETTIVE FUTURE SFRUTTAMENTO DELLE ENERGIE RINNOVABILI IN PARTICOLARE LUTILIZZO DI OLI VEGETALI COME BIOCARBURANTI PER IMPIANTI DI COGENERAZIONE IN AMBITO FLOROVIVAISTICO MERCATO DEI CERTIFICATI VERDI

41 41 PROSPETTIVE FUTURE DATI TECNICI DEL COGENERATORE - N° UNITA: 3 - POTENZA ELETTRICA NETTA: 0,340 X 3 = 1,02 MWe; - POTENZA TERMICA NETTA: 0,279 x 3 = 0,837 MWt; - CONSUMO OLIO VEGETALE: 90 lt/h.

42 PRINCIPALI ASPETTI CONTRATTUALI PRINCIPALI ASPETTI CONTRATTUALI 42 LAMGA OPERANDO COME SOCIETÀ DI SERVIZI ENERGIA (ESCO) SI OCCUPA: oDELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA, DELLACQUISTO, DELLINSTALLAZIONE E DEL COLLAUDO DEL COGENERATORE ; oDELLINTEGRAZIONE DEL COGENERATORE CON LATTUALE CENTRALE TERMICA; oDELLA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL COGENERATORE; oDELLESERCIZIO, DELLA CONDUZIONE E MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESISTENTI; oDELLA FORNITURA DI TUTTO IL COMBUSTIBILE NECESSARIO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COGENERATORE E DELLA CENTRALE TERMICA ESISTENTE; oDEL SERVIZIO DI TELECONTROLLO E DI PRONTO INTERVENTO IN REPERIBILITÀ; oDEGLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI (PRATICHE UTF, VVF, ETC...); oDEL FINANZIAMENTO TOTALE DELLINTERVENTO.

43 CRITERIO DI CONTABILIZZAZIONE: A MISURA, CON CONTABILIZZAZIONE EFFETTIVA DELLENERGIA TERMICA ED ELETTRICA EROGATA DALLIMPIANTO DI COGENERAZIONE, CON UN IMPEGNO MINIMO DI ORE DI FUNZIONAMENTO ANNUO; DURATA: DI BASE NON MENO DI 5 ANNI. 43 PRINCIPALI ASPETTI CONTRATTUALI

44 44 IL CLIENTE FRUISCE DEI SERVIZI EROGATI DA AMGA E DELLENERGIA PRODOTTA DAL COGENERATORE OTTENENDO CONTRATTUALMENTE, IN ASSENZA DI RISCHI FINANZIARI E TECNICI, UN IMPORTANTE RISPARMIO ECONOMICO DERIVANTE DALLOTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESISTENTI E DALLENERGIA AUTOPRODOTTA DAL COGENERATORE VANTAGGI PER IL CLIENTE


Scaricare ppt "LA MICRO – COGENERAZIONE TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA."

Presentazioni simili


Annunci Google