La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LE FONTI NON CONTRATTUALI DELLE OBBLIGAZIONI. 2 MARIO, IN VISTA DEL FUTURO MATRIMONIO CON ANNA, ESEGUE A SUE SPESE LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELLA CASA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LE FONTI NON CONTRATTUALI DELLE OBBLIGAZIONI. 2 MARIO, IN VISTA DEL FUTURO MATRIMONIO CON ANNA, ESEGUE A SUE SPESE LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELLA CASA."— Transcript della presentazione:

1 1 LE FONTI NON CONTRATTUALI DELLE OBBLIGAZIONI

2 2 MARIO, IN VISTA DEL FUTURO MATRIMONIO CON ANNA, ESEGUE A SUE SPESE LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELLA CASA DI PROPRIETA DEI FUTURI SUOCERI E NELLA QUALE MARIO ED ANNA ANDRANNO AD ABITARE. ROTTO IL FIDANZAMENTO, MARIO POTRA PRETENDERE DI RIPETERE LE SOMME SPESE PER LE MANUTENZIONI? FONTE DELL OBBLIGAZIONE CAUSA

3 3 L obbligazione è uno specifico dovere giuridico in forza del quale un soggetto detto debitore è tenuto ad una determinata prestazione patrimoniale per soddisfare linteresse di un altro soggetto detto creditore. OBBLIGAZIONE DESIGNA: La posizione debitoria Il rapporto che intercorre tra debitore e creditore LA SOSTANZA DELL OBBLIGAZIONE E QUELLA DI CREARE UN VINCOLO-UN DOVERE GIURIDICO DI DARE, FARE, PRESTARE A FAVORE DI UN ALTRO SOGGETTO.

4 4 FONTI DELL OBBLIGAZIONE: (SONO IN GENERALE LE FATTISPECIE IDONEE A PRODURRE RAPPORTI OBBLIGATORI) ART. 1173: - CONTRATTO – L ATTO ILLECITO – OGNI ALTRO ATTO O FATTO IDONEE A PRODURLE SECONDO LORDINAMENTO GIURIDICO.

5 5 FONTI DELL OBBLIGAZIONE -FONTI NEGOZIALI -FONTI LEGALI -FONTI NEGOZIALI COTRATTI E TUTTI GLI ATTI DI AUTONOMIA PRIVATA -FONTI LEGALI COSTITUISCONO IL RAPPORTO OBBLIGATORIO IN VIRTU DI LEGGE. SONO ATTI GIURIDICI IN SENSO STRETTO, CIOE COMPORTAMENTI UMANI COME SEMPLICI PRESUPPOSTI DI COMPORTAMENTI GIURIDICI. CHE POSSONO ESSERE: LECITI ILLECITI (lesione di un interesse giuridicamente protetto)

6 6 1) PROMESSE UNILATERALI 1987 C.C. PROMESSA DI PAGAMENTO E RICOGNIZIONE DI DEBITO 1988 C.C. PROMESSA AL PUBBLICO 1989 C.C. 2) GESTIONE DI AFFARI 2028 C.C. 3) PAGAMENTO DELLINDEBITO 2033 C.C. 4) ARRICHIMENTO SENZA GIUSTA CAUSA 2041 C.C.

7 7 RAPPORTI CHE NELLA PREVISIONE LEGALE SONO DI ORIGINE CONTRATTUALE MA IN CONCRETO VENGONO COSTITUITI SENZA UNA BASE NEGOZIALE E TALVOLTA GRAZIE AL CONTATTO SOCIALE (Cass n.589) RAPPORTO CONTRATTUALE DI FATTO VINCULUM IURIS______________DISSOCIAZIONE TRA fonte individuata ex art c.c. E OBBLIGAZIONE CHE NE SCATURISCE.

8 8 PROMESSE UNILATERALI Principio: la promessa unilaterale di una prestazione non produce effetti obbligatori fuori dai casi ammessi dalla legge. FONTI TIPICHE, cioè non esiste una libertà di invenzione dei soggetti. (diversamente dai contratti) sono regolate nel TITOLO IV del libro 4° del CC TIPI: PROMESSA DI PAGAMENTO (a) RICOGNIZIONE DI DEBITO (a) PROMESSA AL PUBBLICO (a) Dichiarazione di scienza=il vincolo obbligatorio già esiste.

9 9 PROMESSA DI PAGAMENTO E RICOGNIZIONE DI DEBITO ART SONO DICHIARAZIONI UNILATERALI -NON FANNO NASCERE LOBBLIGAZIONE CHE GIA ESISTE - LEFFETTO E QUELLO DI DISPENSARE IL SOGGETTO AL QUALE E FATTA IL TITOLO (RAPPORTO FONDAMENTALE) DEL CREDITO. -IL SOTTOSCRITTO MARIO ROSSI RICONOSCE DI DOVERE 1000 EURO AL SIGNOR GIORGIO VERDI -Immediato effetto pratico: art. 633 cpc – 634 cpc: -633: Su domanda di chi è creditore di una somma liquida di denaro o di una determinata quantita di cose fungibili…….il giudice competente pronuncia ingiunzione di pagamento o di consegna: -1) se del diritto fatto valere si da prova scritta…… 634. Sono prove scritte idonee a norma del numero 1 dellarticolo precedente….e le promesse unilaterali per scrittura privata, i telegrammi anche se mancanti dei requisiti prescritti dal codice civile

10 10 PROMESSA AL PUBBLICO1989 CC. -E UNA DICHIARAZINE UNILATERALE RIVOLTA AL PUBBLICO CON CUI UNA PERSONA PROMETTE UNA PRESTAZIONE. -E VINCOLANTE APPENA E RESA PUBBLICA. - LA REVOCA E POSSIBILE SOLO PER GIUSTA CAUSA. ESISTENZA DI UN VINCOLO NON VUOL DIRE ESISTENZA DI UN DEBITO -Situazione di pubblico interesse – pubblici concorsi -Promessa a chi ha già compiuto una determinata azione o ha raggiunto un determinato risultato. (L O. non è negoziabile) - Promessa a chi compierà una determinata azione. Lofferta deve essere per un azione non negoziabile.

11 11 PROMESSA AL PUBBLICO1989 CC. a)Darò ,00 a chi farà il progetto del ponte sullo stretto. b)Darò ,00 a chi risulterà vincitore della gara per il progetto sullo stretto

12 12 LA GESTIONE DAFFARI2028 CC SI PRESUPPONE UNA INGERENZA LEGITTIMA NEGLI AFFARI ALTRUI PRESUPPOSTI: 1)ASSENZA O IMPOSSIBILITA PER IL TITOLARE DI GESTIRE IL SUO AFFARE. 2)UTILITA DELL INGERENZA PER IL TITOLARE 3)LINGERENZA NON DEVE ESSERE AVVENUTA CONTRO IL DIVIETO DEL TITOLARE. FONTI DELLOBBLIGAZIONE Gestore: continuare la gestione, obbligazioni del mandato Interessato: adempiere alle obbligazioni assunte, e tenere indenne il gestore da quelle assunte in nome proprio.

13 Requisiti: - spontaneità dell intervento del gestore nella sfera giuridica altrui in assenza di qualsiasi vincolo negoziale o legale; Cioè quando linteressato è nella materiale impossibilità di provvedere, ma anche quando non rifiuti espressamente o tacitamente lingerenza. alienità dell affare intenzione di amministrare uno o più affari altrui La gestione deve avere unutilità per il dominus 13

14 14 PAGAMENTO DELLINDEBITO2033 CC -Principio: ogni spostamento di ricchezza deve avere una causa, cioè deve essere giustificato. Pagamento dell indebito= prestazione non dovuta. INDEBITO=NON DOVUTO INDEBITO OGGETTIVOINDEBITO SOGGETTIVO È stato eseguito un pagamentoE stato pagato un debito Non dovutoaltrui. -il DEBITO NON CE-- Il DEBITO CE ma è pagato per errore ad un altro soggetto MA - errore scusabile - se non è scusabile prevale la tutela dell affidamento

15 15 PAGAMENTO DELLINDEBITO INDEBITO OGGETTIVOSOGGETTIVO CHI HA ESEGUITO UN PAGAMENTO NON DOVUTO CHI HA RICEVUTO IL PAGAMENTO E UNA PERSONA CAPACE BUONA FEDEMALA FEDE CHI HA PAGATO UN DEB. ALTRUI CREDENDOSI DEBITORE

16 16 PAGAMENTO DELLINDEBITO INDEBITO SOGGETTIVO CHI HA PAGATO UN DEB. ALTRUI CREDENDOSI DEBITORE ERRORE SCUSABILEERRORE INESCUSABILE IL CREDITORE NON SI E PRIVATO IN BUONA FEDE DEL TITOLO O DELLE GARANZIE DEL CREDITO IL CREDITORE SI E PRIVATO IN BUONA FEDE DEL TITOLO O DELLE GARANZIE DEL CREDITO COLUI CHE HA PAGATO SUBENTRA NEI DIRITTI DEL CREDITORE VEDI INDEBITO OGGETTIVO

17 OBBLIGAZIONI NATURALI NON E AMMESSA LA RIPETIZIONE PER CIO CHE E STATO SPONTANEAMENTE PRESTATO IN ESECUZIONE DI DOVERI MORALI E SOCIALI. LE RELAZIONI CHE FANNO NASCERE DOVERI NON SONO IRRILEVANTI PER IL DIRITTO I VINCOLI MORALI E SOCIALI: -NON SI TRADUCONO IN OBBLIGHI GIURIDICI - MA SONO CONSIDERATI IDONEI A GIUSTIFICARE SPOSTAMENTI PATRIMONIALI - QUANTO DATO NON E GIURIDICAMENTE DOVUTO -MA NON E GIURIDICAMENTE PRIVO DI CAUSA- QUINDI NON E RIPETIBILE

18 18 ARRICCHIMENTO SENZA CAUSA2041 CC CHI SI ARRICHISCE A SPESE A SPESE DI UN ALTRA PERSONA SENZA UNA CAUSA CHE LA GIUSTIFICHI E TENUTA AD INDENNIZZARE CHI SI E IMPOVERITO. CORRELAZIONE TRA: ARRICHIMENTO E IMPOVERIMENTO L AZIONE HA CARATTERE SUDDIARIO

19 19


Scaricare ppt "1 LE FONTI NON CONTRATTUALI DELLE OBBLIGAZIONI. 2 MARIO, IN VISTA DEL FUTURO MATRIMONIO CON ANNA, ESEGUE A SUE SPESE LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELLA CASA."

Presentazioni simili


Annunci Google