La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il clock clock principale Sulla scheda madre esiste un circuito che genera il clock principale; un tick di questo clock rappresenta la più piccola unità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il clock clock principale Sulla scheda madre esiste un circuito che genera il clock principale; un tick di questo clock rappresenta la più piccola unità"— Transcript della presentazione:

1

2 Il clock clock principale Sulla scheda madre esiste un circuito che genera il clock principale; un tick di questo clock rappresenta la più piccola unità di tempo durante la quale può essere eseguita unelaborazione di qualche tipo.

3 CPU – Central Processing Unit Il Processore (CPU) è la componente più complessa, svolge tutte le operazioni di manipolazione dei dati. Si può definire la CPU come il cervello del computer. La CPU è composta da ununità di controllo (CU), e da ununità aritmetico logica (ALU).

4 CU Unità di controllo ALU Unità aritmetico logica RAMROM DISCHI UNITA REMOVIBILI

5 MEMORIE Nella memoria vengono archiviati tutti i dati che sono poi elaborati dalla CPU. Si distingue in: MEMORIA INTERNA (O PRIMARIA) Formata da microcircuiti elettronici chiamati microchip. RAM: Random Access Memory MEMORIA DI MASSA (O SECONDARIA) E composta da unità di memorizzazione periferiche capaci di mantenere i dati nel tempo, quali: DISCHI FISSI

6 MEMORIA RAM Random Access Memory (memoria ad accesso casuale) E il principale tipo di memoria interna. Accesso casuale non significa che i dati sono sparpagliati a caso allinterno della memoria senza alcun criterio; bensì che al processore occorre sempre lo stesso tempo per accedere a una qualsiasi (casuale) parte della memoria. La memoria RAM è una memoria volatile, ciò significa che quando si spegne il computer tutti i dati contenuti nella memoria RAM vengono persi. La grandezza della RAM viene misurata in megabyte; maggiore è la quantità di RAM, più spazio sarà disponibile per i dati sui quali può operare la CPU per l'elaborazione.

7 MEMORIE DI MASSA 1. più lente di quella primaria 2. permanenti 3. tecnologie ottiche o magnetiche

8 USARE LA MEMORIA DI MASSA Quando si scrive un documento con un computer il programma di videoscrittura risiede in memoria RAM, così come il documento che stiamo editando. Poiché la RAM è volatile, se vogliamo poter recuperare il documento in un secondo momento, è necessario memorizzarlo su Memoria di Massa sotto forma di FILE. Si definisce: SALVATAGGIO di un file loperazione di memorizzazione da RAM a memoria di massa APERTURA (o caricamento) di un file loperazione opposta di recupero da memoria di massa a memoria RAM SALVATAGGIO APERTURA

9 DISCO FISSO Il DISCO FISSO è la principale unità di registrazione permanente del PC ed è in grado di conservare grandi quantità di dati e programmi. E formato da uno o più dischi magnetici rigidi che girano continuamente ad altissima velocità e da due o più testine di lettura che si spostano per accedere ai dati richiesti. E molto veloce nellaccesso ai dati (ma molto meno della RAM), che reperisce con accesso diretto. A differenza dei dati caricati nella RAM, le informazioni su disco fisso restano memorizzate quando di spenge il computer.

10 I dischi fissi Tecnologia impiegata:magnetica Capacità di memorizzazione:~120GB Velocità di accesso ai dati:alta, nellordine delle decine di ms

11 Struttura dei dischi Settori Tracce e cilindri

12 I dischetti (floppy disk) Tecnologia impiegata:magnetica Capacità di memorizzazione:1,44 MB Velocità di accesso ai dati:bassa Supporti removibili, introdotti nel 1971 nel formato a 8. Utilizzati per il trasporto ed il backup dei dati, oggi sono spesso rimpiazzati da unità più capienti e veloci. Anche i dischetti vanno formattati. Il partizionamento non è invece necessario.

13 Altri supporti removibili Tecnologia impiegata:magnetica Capacità di memorizzazione:variabile Velocità di accesso ai dati:media Sono state sviluppate diverse alternative ai floppy disk. Tra queste, degne di nota sono lo Iomega Zip e lImation Superdisk. Il primo ha una capacità di circa 100 MB, e il secondo di 120.

14 Cd e Dvd Tecnologia impiegata:ottica Capacità di memorizzazione:CD, fino a 700 MB; DVD, fino a ~16GB Velocità di accesso ai dati:media, nellordine delle centinaia di ms La tecnologia alla base di Cd e Dvd venne sviluppata nel Esistono ormai diversi standard, che definiscono il modo di scrivere informazioni sui supporti, così come il tipo di supporti e le loro caratteristiche.

15 Input: tastiere Diversi dei layout esistenti prendono il nome dalle prime sei lettere della prima riga (alfabetica). Il più diffuso è il layout QWERTY (altri layout: QZERTY, AZERTY, DVORAK) La tastiera è senza dubbio il dispositivo di input più comune ed usato. Il layout, ovvero la disposizione dei tasti, non è casuale: nelle macchine da scrivere era pensato per ridurre le possibilità che i martelletti relativi si accavallassero.

16 Input: tastiere Le tastiere si sono evolute principalmente in due settori: laumento delle funzioni disponibili, in seguito allaggiunta di tasti (tasti funzione, tastierino numerico, funzioni multimediali, Internet) la modifica della forma. Oggi è abbastanza comune trovare tastiere ergonomiche, che dovrebbero ridurre eventuali problemi alle articolazioni derivanti dalluso prolungato.

17 Input: tastiere Per luso con dispositivi portatili, e per quello in ambienti particolari, sono state create tastiere dalle caratteristiche peculiari: Tastiera virtualeTastiera arrotolabile ed impermeabile

18 Input: gli scanner scanner Lo scanner è un dispositivo che consente al computer di acquisire immagini, fotografie e pagine di testo. Esistono diversi tipi di scanner: Tuttavia esistono software in grado di effettuare il riconoscimento dei caratteri presenti, dividendo la pagina digitalizzata in testo e immagini. Tali software sono detti OCR (Optical Character Recognition). Il risultato dipende, ovviamente, sia dalla qualità del software che da quella del supporto cartaceo originale.

19 Lettori codice a barre Lettore di carte magnetiche Lettori codice a barre Unità di lettura codice a barre Penna ottica

20 Il mouse Il primo mouse venne progettato da Doug Engelbart nel 1963, ma perché si diffondesse commercialmente fu necessario attendere 15 anni e la Apple. Oggi i mouse stanno rimpiazzando anche le ultime parti meccaniche con tecnologie ottiche; sono inoltre sempre più comuni le versioni senza fili.

21 Trackball e altro… Trackman Wheel TrackMan A onde radio Trackpoint. Comune nei portatili IBM Joystick

22 Tablet, dispositivi hands-free Tavoletta grafica con mouse e penna ottica Dispositivo di puntamento hands-free

23 Dispositivi di output: monitor Le tecnologie più importanti utilizzate nella costruzione dei monitor sono il tubo a raggi catodici e i cristalli liquidi. LCD LCD (Liquid Crystal Display) CRT(Cathode Ray Tube)

24 Stampanti ad aghi Le stampanti ad aghi sfruttano l'impatto di una griglia di aghi contro un nastro inchiostrato, trasferendo così l'inchiostro sulla carta. La qualità di stampa dipende dal numero di aghi. Questo tipo di stampante è piuttosto rumorosa e la qualità della stampa ottenuta risulta abbastanza scadente. Si tratta di una tecnologia ormai obsoleta. FX 880 – 9 pin

25 Stampanti a getto dinchiostro Le stampanti a getto dinchiostro, come suggerisce il nome, sono dotate di ugelli che spruzzano linchiostro sulla pagina, indirizzandolo in maniera da formare il testo e le immagini richieste. Sono abbastanza silenziose, ma quanto a velocità e qualità di stampa sono in genere inferiori alle stampanti laser.

26 Stampanti laser Utilizzano una tecnologia simile a quella delle fotocopiatrici: HP LaserJet 4550

27 Stampanti multifunzione Esistono poi dispositivi che mettono a disposizione le funzionalità di più periferiche in una, tipicamente per piccole aziende intenzionate a risparmiare spazio e denaro. Di solito le funzionalità integrate sono quelle di una stampante laser, di uno scanner, di una fotocopiatrice e di un fax. HP OfficeJet g95

28 Plotter Il plotter è un dispositivo di stampa di grosse dimensioni, in cui la testina di stampa è costituita da uno o più pennini di diversi colori. viene utilizzato per riprodurre grafici, schemi tecnici o altri disegni al tratto di carattere analogo.


Scaricare ppt "Il clock clock principale Sulla scheda madre esiste un circuito che genera il clock principale; un tick di questo clock rappresenta la più piccola unità"

Presentazioni simili


Annunci Google