La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

06/03/2008 Filosofia teoretica I, Corso 2007-2008 4°

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "06/03/2008 Filosofia teoretica I, Corso 2007-2008 4°"— Transcript della presentazione:

1 06/03/2008 Filosofia teoretica I, Corso °

2 Il trompe loeil e la storia antica di Zeusi e Parrasio

3 La spirale di Frazer: un esempio di illusione percettiva

4 Quodlibet: qualche esempio (Carpaccio, Gijsbrechts, La Motte)

5 In uno dei suoi libri, Régis Debray racconta la storia di un imperatore cinese che fece cancellare un affresco che raffigurava una cascata perché diceva che il rumore dellacqua disturbava il suo sonno.

6 Jan van der Vaart, Violino appeso a una porta (c.a 1764)

7 Il trompe-loeil ci invita a un gioco che deve svolgersi e concludersi, pena il venir meno del senso dellimmagine: nella vicenda ricettiva di un trompe-loeil il tempo non è solo la forma accidentale in cui un contenuto indifferente al tempo si manifesta, ma è quel ritmo di arsi e di tesi che sorregge il mutare dellatteggiamento soggettivo rispetto alla scena percepita. Ora vediamo un violino appeso alla parete e, se stiamo al gioco, dobbiamo per un attimo tacitare ciò che sappiamo e lasciare che lo sguardo indugi su ciò che potrebbe illuderlo e si stupisca di ciò che ha di fronte; dapprima, dunque, assecondiamo le pretese dellimmagine e il suo tentativo di prenderci nella rete dellillusione, ma il gioco ci spinge poi a vagliare ciò che la percezione ci offre e ci costringe a scoprire quanto siano inadeguate le immagini quando si cerca di commisurarle al criterio della realtà. Così alla fine di questo gioco vi è davanti a noi soltanto unimmagine e il nesso che lega la vicenda ricettiva del trompe-loeil al senso che gli compete è tutto in questo avverbio: limmagine si qualifica come qualcosa che è soltanto unimmagine proprio perché è colta come esito di un processo che ha origine nella nostra disponibilità a lasciare che lo sguardo accetti di assecondare una pretesa di realtà che sappiamo fin da principio infondata, per poi sondarne la resistenza sul terreno percettivo e giungere così alla sua esplicita negazione e alla consapevolezza del nostro avere a che fare con una scena soltanto dipinta.

8 Se ciò che dici è platealmente falso, ma ciò nonostante credo che tu intenda ottemperare al principio di cooperazione dialogica, allora debbo pensare che la tua affermazione sia ironica ed è questo che accade quando sorridiamo della pretesa realtà delle immagini (GRICE). Così, se accetta il dialogo che limmagine propone, lo spettatore è costretto a dar vita ad unimplicatura conversazionale che potremmo liberamente formulare in questo modo: se un trompe-loeil cerca di contrabbandare per reale ciò che è solo raffigurato è perché chi lha dipinto vuole che lo spettatore vada al di là di ciò che è enunciato la presunta realtà della scena dipinta per cogliere nelle forme dellironia quanto vana sia la pretesa di realtà delle immagini

9 Elias Megel, Trompe-loeil

10 Elementi per una classificazione fenomenologica dei trompe-loeil Elementi comuni (1). Trompe-loeil cercano di rendere impercettibile il carattere di manufatto dei dipinti. Il pittore deve cancellare il proprio lavoro e deve rendere impercettibili le pennellate. Samuel van Hoogstraten, Still life 1655

11 2. Tutti i trompe loeil hanno una struttura prospettica. Andrea Pozzo, Cupola in trompe loeil Elementi per una classificazione fenomenologica dei trompe-loeil Elementi comuni

12 Elementi per una classificazione fenomenologica dei trompe- loeil Elementi comuni. 3. I Trompe-loeil devono offrirci imitazioni fedeli degli oggetti che rappresentano. Peter Claesz ( ), Still life

13 A. La natura spaziale dei trompe-loeil I trompe loeil retrocedenti: Santa Maria presso san Satiro – Bramante I trompe-loeil di questo tipo hanno natura architettonica: fingono uno spazio fittizio, situato a una sufficiente distanza dallo spettatore in modo da neutralizzare gli effetti binoculare di parallasse.

14 A. La natura spaziale dei trompe-loeil trompe-loeil parzialmente aggettanti Ai trompe-loeil retrocedenti si debbono affiancare i trompe-loeil parzialmente aggettanti che per raccordare lo spazio figurativo allo spazio reale si avvalgono di una cornice dipinta che uno o più oggetti raffigurati oltrepassano, sporgendosi dallo spazio dellimmagine verso lo spazio dello spettatore.

15 A. La natura spaziale del trompe loeil I trompe-loeil pienamente aggettanti Ai trompe-loeil retrocedenti si debbono affiancare i trompe-loeil parzialmente aggettanti che per raccordare lo spazio figurativo allo spazio reale si avvalgono di una cornice dipinta che uno o più oggetti raffigurati oltrepassano, sporgendosi dallo spazio dellimmagine verso lo spazio dello spettatore

16 La natura temporale dei trompe-loeil A. Lelemento della sorpresa Paolo Veronese, Villa Barbaro, 1560 ca

17 La natura temporale dei trompe-loeil A. La sopresa Samuel van Hoogstraten Testa di vecchio (1653)

18 La natura temporale dei trompe-loeil A. Lelemento della sopresa J. D. Hillberry, The man behind the artwork (1992 ?)

19 A. Lelemento della sorpesa Pere Borrell del Caso, Escaping Criticism, 1874 La natura temporale dei trompe-loeil

20 B. La scena rimane immobile, come qualcosa di abbandonato e dimenticato L. L. Boilly, Trattato di pace tra la Francia e la Spagna, 1801

21 Valorizzazioni espressive del trompe loeil Gli occhiali come forma di annotazione ironica sulla debolezza della vista L.Muraro, Trompe-loeil, 1714

22 D. Doncré, Quodlibet, 1785 Lironia come riflessione sulla debolezza della vista

23 Elias Megel, Trompe-loeil, ca 1710

24 Valorizzazioni espressive del trompe loeil Il tema della Vanitas e i sui segni: la candela, il teschio, la clessidra, gli strumenti musicali spezzati.

25 Valorizzazioni espressive del trompe loeil La funzione del trompe-loeil J.B.S. Chardin, Autumn (false bas- relief 1770

26 Valorizzazioni espressive del trompe loeil La funzione meta-figurativa del trompe- loeil C. Gijsbrechts, Trompe-loeil with skull,1672 ; C. Gijsbrechts, Trompe-loeil with violin,1674

27 Valorizzazioni espressive del trompe loeil La funzione metafigurativa del trompe- loeil C. Gijsbrechts, Trompe-loeil, 1672


Scaricare ppt "06/03/2008 Filosofia teoretica I, Corso 2007-2008 4°"

Presentazioni simili


Annunci Google